Menu

 

 

 

 

Peanuts - Gli anni d’oro 1

Per la celebre strip di Charles Sparky Schulz, questo è un periodo di rinnovata fortuna nel nostro Paese.
Si moltiplicano progetti multimediali focalizzate sull’allegra brigata di ragazzini e animali. Oltre alla presente pubblicazione, in edicola possiamo trovare le ristampe della seminale rivista “d’Autore” Linus contenenti la produzione di strip e tavole domenicali risalenti alla fine degli anni ’60 e una retrospettiva sui ’50s; la medesima rivista prosegue il suo percorso nella sua più recente incarnazione edita da Baldini & Castoldi; è appena sbarcato un nuovo magazine della Panini, Snoopy e la banda dei Peanuts, dedicato al pubblico più giovane; nelle librerie di varia vi sono vecchie e nuove collane con Charlie Brown & company.
Non ultimo, semmai motore di questa e di altre iniziative, nelle sale cinematografiche è appena giunto il film in 3D Snoopy & friends – La banda dei Peanuts.

Gli anni d’oro è un gustoso allegato editoriale al quotidiano sportivo piemontese Tuttosport e al corrispettivo del centro-sud, il Corriere dello Sport-Stadio, ma la realizzazione e la cura editoriale è tutta farina del sacco della major modenese Panini Comics.
Sono previsti 12 albi in formato orizzontale con la pubblicazione di una ampia selezione di strip e tavole domenicali proposte per biennio, dal 1971-1972 della presente prima uscita al 1993-1994 dell’ultima, con una possibile estensione alla produzione antecedente se l’iniziativa avrà successo.

In questo agile volumetto, ben stampato nonostante il supporto cartaceo sia molto leggero, trovano quindi posto due annate di strisce inframmezzate dalle tavole domenicali, di impianto più sostanzioso.
Il tutto è completato da un’introduzione al mondo di Schulz e dei piccoli protagonisti, e alla presentazione della collana per i testi di Andrea Toscani.
Un compendio, giusto più di un bigino, distante com’è dall’integralità anche cronologica. Però ben fatto e consigliabile a chi si voglia avvicinare per la prima volta a questo travolgente mondo. Ma anche a chi è intimorito proprio dalle edizioni integrali e desidera avere degli assaggi caratteristici meno impegnativi in termini di tempo ed economici.

Sfilano quindi temi ricorrenti e gioviali tormentoni: dal mondo scolastico comune all’attività sportiva con il baseball capitanato da Charlie in primo piano, dai consigli della psichiatra in erba Lucy agli spassosi travestimenti e i mondi alternativi del bracchetto Snoopy e del piccolo pennuto Woodstock, passando per le parche riflessioni del pianista Schroeder e quelle più labili e curiose di Linus, il fratellino un po’ complessato della vulcanica Lucy, e le prime evoluzioni pseudo amorose di Patty, sempre pronta a coinvolgere il “suo” Ciccio/Charlie.
Leggerezza, spontaneità e opportunità di meditazione nelle tranches de vie di una compagnia in cui il divertimento va di pari passo con il dovere insito alle loro attività di piccoli uomini.
Aleggia nel compianto Schulz un forte senso di responsabilità nel caratterizzare tali scene, sempre misurate e mai volgari. I protagonisti, quelli citati e gli altri minori ma non meno importanti, hanno tutti un loro dignitoso spazio e una loro precisa collocazione nello svolgimento delle varie situazioni.

È facile per chi legge immedesimarsi in loro e rivivere il proprio “io” bambino, spensierato ma sempre presente a se stesso, senza degenerazioni esterne.
Il successo dei Peanuts si rinnova principalmente proprio per il candore dei personaggi, la loro simpatia non è forzata ma connaturata alla loro stesso modo di essere.
Non esitate dunque a lasciarvi coinvolgere, ne vale ampiamente la pena.

Leggi tutto...

Lucca Comics '15: i dettagli della collana Peanuts con Tuttosport e Corriere dello Sport

  • Pubblicato in News

Vi avevamo parlato qualche giorno fa della nuova iniziativa di Tuttosport e Corriere dello Sport Stadio dedicata ai Peanuts. Da Lucca Comics & Games 2015 siamo in grado di fornirvi maggiori dettagli. La collana, che partirà dal prossimo 4 novembre, si intitolerà Peanuts - Gli anni d'oro e sarà composta (almeno inizialmente) da 12 volumi che raccoglieranno in ordine cronologico le strip del fumetto creato da Charles M. Schulz partendo dal 1971. Ogni volume raccoglierà due anni di strip. La prima uscita avrà il prezzo di lancio di 1,99€ mentre le successive costeranno 6,99€ più il prezzo del quotidiano.

peanutstu

Leggi tutto...

Analisi di una strip dei Peanuts

  • Pubblicato in Focus

Josh Hechinger è uno scrittore di fumetti che ha deciso di lanciarsi in un esperimento difficile quanto stimolante: partendo da una strip scrivere uno script. Sul sito BleedingCool ha deciso di partire da una delle innumerevoli e stupende strip dei Peanuts di Charles Schulz, che noi vi riproponiamo in occasione dei 65 anni anni del fumetto.

Dopo aver confessato una certa idiosincrasia per il formato della strip, "fondamentalmente, io non sono bravo a fissare un'idea in tre o quattro vignette" dichiara Hechinger, l'autore ci confessa anche di non essere un fan della prima ora dei Peanuts, e di aver iniziato ad apprezzare la loro reale grandezza solo col tempo. "La padronanza di Schulz di questo senso dell'umorismo stimolante, di questa inquietudine filosofica (anche se a volte nevrotica), l'ha portato a creare queste piccole, spesso perfette, strisce di catastrofi esistenziali scandite con queste assurde esplosioni silenziose di Snoopy".

Questa la striscia, vediamo cosa ne cava Hechinger.

BC 38

P1. Charlie Brown e Linus, camminano.

– Linus: Mio padre è una specie di filosofo...

P2. Linus si ferma, allarga le braccia.

– Linus: Dice che il gioco del golf e quello della vita sono simili.

P3. Charlie Brown e Linus affacciati sul parapetto di un ponte di pietra.

– Charlie Brown: È vero.

P4. Charlie Brown sembra afflitto e poggia il mento sulla mano.

– Charlie Brown: Sfortunatamente, nel gioco della vita, sono sempre colpito dal back tees!

L'autore passa ora ad analizzare gli elementi di questa striscia, le tecniche narrative e di disegno che mettono in risalto il genio e l'operato di Schulz:


- Anche se non si conosce il golf e gli elementi che lo compongono, fornisce gli elementi idonei a capire la battuta finale della striscia. Non sappiamo cosa sia un back tees, ma dall'espressione di Charlie Brown e dal modo nel quale viene pronunciata si capisce che non è niente di buono.
- La capacità di trasmettere emozioni attraverso il movimento,il fermarsi, la loro posizione. Nella prima sono in movimento, la frase di Linus viene enfatizzata dal suo fermarsi e allargare le braccia, e poi, nell'ultima vignetta, senza modificare né l'impostazione né la visuale rispetto alla precedente, Schultz semplicemente sposta in basso Charlie Brown e Linus, e blocca Charlie Brown tra il parapetto del ponte e le parole contenute nel balloon, come se fosse il personaggio fosse schiacciato sotto il peso della sua rivelazione.


Un interessate esercizio di studio per giovani autori di comics.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.