Menu

 

 

 

 

Animation History #54: Il Principe e il Povero

Il Canto di Natale di Topolino aveva dimostrato PrincipePovero_posterche i personaggi classici della Disney potevano ancora essere utilizzati con efficacia sul grande schermo, riscuotendo un buon successo di pubblico. Così a 7 anni di distanza dalla trasposizione animata del romanzo natalizio di Charles Dickens, la Disney ci riprova facendo interpretare ai suoi personaggi (pur con un cast ridotto rispetto al Canto di Natale) un altro classico della letteratura: "Il principe e il povero" di Mark Twain.

Il protagonista assoluto è Topolino, qui nel doppio ruolo dei sosia Principe e Povero; la vicenda si basa sullo scambio di persone tra due sosia, un senzatetto che sogna la ricchezza e un principe in cerca di libertà dall'opprimente vita di corte. Per interpretare il protagonista viene scelto Topolino, di nuovo al centro della scena dopo un periodo troppo lungo in cui era stato messo in secondo piano da Pippo e dai paperi; i due caratteri si adattano bene al personaggio, ma forse avrebbero potuti essere differenziati ulteriormente. Al suo fianco c'è un cast disneyano ridotto rispetto a quello de Il Canto di Natale di Topolino: ad aiutare il protagonista ci sono solo Pippo, Pluto e Paperino, con un Gambadilegno come avversario e una insolita comparsa di Orazio.
La trama è semplice e riesce a presentare scene più tranquille e momenti più concitati, anche se i personaggi godono di una caratterizzazione un po' superficiale che non sarebbe adeguata se non fosse applicata su una figura Disney di cui si conosce già con precisione il temperamento e il ruolo rivestito nelle storie. Tecnicamente le animazioni e i disegni permettono di godere di Topolino & Co. più curati di quanto si fosse visto fino a quel momento, grazie al passaggio nel circuito cinematografico, e la colonna sonora sottolinea adeguatamente le scene senza però presentare alcun brano davvero memorabile.

Il Principe e il Povero è stato proiettato sul grande schermo prima di Bianca e Bernie nella Terra dei Canguri; questo abbinamento segna la fine di un'epoca, dato che dopo di esso la Disney interrompe la produzione di mediometraggi e non anticipa più i suoi Classici con un corto animato, riprendendo entrambe le attività solo un ventennio dopo. 
Il terzetto di protagonisti Topolino, Paperino e Pippo sarà riportato al centro di una produzione animata solamente nel 2004, con il direct-to-video I Tre Moschettieri che ha un'ambientazione e atmosfere abbastanza simili a questo Il Principe e il Povero.

Torna in alto

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.