Menu

Gantz/Minus

Gantz nasce inizialmente come manga scritto e disegnato da Hiroya Oku sulle pagine di Young Jump della Shūeisha. Data la sua grande popolarità, ne seguirono numerose produzioni parallele tra cui una serie animata di 26 episodi disponibile anche in Italia grazie alla Yamato Video, 2 film live action e due Light Novel (la seconda, Exa, verrà pubblicata anch’essa dalla Planet). L’idea originale rimane sempre del maestro Hiroya Oku ma la realizzazione delle opere secondarie viene spesso affidata ad altri scrittori e artisti.

Nel caso di Gantz/Minus lo scrittore è Masatoshi Kusakabe, già noto per altri romanzi legati a opere di grande popolarità come Naruto e Xenogears, i disegni invece sono opera di Yusuke Kozaki che realizza le tavole con uno stile molto classico, pulito e lineare, ma distante dallo sperimentalismo e dall’innovazione di Oku. L’integrazione della computer graphic nel disegno tradizionale, la maniacale attenzione ai dettagli e la visionarietà dell’ideatore della serie non sono presenti nelle tavole di questa light novel, ma troviamo dei disegni comunque realizzati in modo impeccabile anche se abbastanza accademici che risultano quindi freddi e poco evocativi. Purtroppo la forza di questo brand sta proprio nella potenza visiva scioccante associata ad una storia imprevedibile e a tratti destabilizzante e se per il secondo aspetto ci avviciniamo alla linea del maestro –senza toccare le sue vette- nella prima è proprio il formato del romanzo ad essere carente. Da sottolineare però l’ottima integrazione dei disegni con il testo, a creare un'impaginazione coinvolgente e omogenea.

ga minus1

La storia narrata in questa novel è una sorta di prequel dell’opera principale e segue le vicende di Ooki, un giovane liceale giapponese che muore accidentalmente per salvare la vita di un neonato; dopo il suo decesso si trova insieme ad altre persone in una stanza anonima con una grossa sfera al centro nota come Gantz. Essa li ha riportati in vita per affidare loro delle missioni cruente ed estremamente pericolose al termine delle quali i sopravvissuti possono guadagnare dei punti in base al loro operato e agli obiettivi raggiunti; ottenuti cento punti si può ottenere la libertà e essere riportati definitivamente in vita previa cancellazione della memoria.

Interessante la scelta di iniziare il romanzo con una narrazione in medias res per poi ripercorrere la storia precedente attraverso un lungo flashback scandito da un conto alla rovescia che parte da 30 giorni prima dell’evento iniziale; quando il countdown si arresta (capitolo 0) ci si ricongiunge esattamente al punto di partenza e finito quel capitolo la storia termina. Nella light novel sono poi presenti un capitolo 1 e una Extra Phase che non hanno più per protagonista Ooki, bensì altri due gantzer introdotti nella precedente narrazione, Izumi e Nishi, che hanno un ruolo non indifferente anche nel corso del manga.

La narrazione è fluida e piuttosto scorrevole e mantiene alta la tensione fino alla fine, in perfetto stile Gantz, in cui i colpi di scena non si risparmiano. La psiche del protagonista non è per niente trascurata anche se non la si indaga troppo a fondo, lasciandola forse un po’ troppo superficiale e scontata; gli altri personaggi sono più di semplici macchiette messe per far contorno alla storia di Ooki e anzi alcuni di loro (Izumi in particolare) sono trattati quasi alla pari del protagonista stesso.

ga minus2

Minus è un’opera che nasce quindi come prequel ma viene scritta quando il manga è già entrato nel suo arco finale e Masatoshi Kusakabe si diverte ad inserire parecchie citazioni e riferimenti a sviluppi della storia principale: Kei Kurono, Katastrophe, la chiave, sono tutte anticipazioni che emergono dalla narrazione e lasciano spiazzato il lettore ma anche i personaggi stessi che si ritrovano quasi come comparse in una storia dai confini molto più grandi di quello che credono.

L’edizione della Planet Manga richiama il formato di pubblicazione di Gantz della stessa casa editrice; buona la carta utilizzata che rende bene sia le tavole che il testo stampato. Aumentato il prezzo rispetto alle edizioni light novel di FMP e Psychic Detective Yakumo di 60 centesimi che magari potevano tradursi in qualche pagina a colori invece delle ultime sei lasciate in bianco. Consigliatissimo ai fan della serie e ottimo punto di inizio per i neofiti.

Dati del volume

  • Editore: Panini Comics
  • Autori: testi di Masatoshi Kusakabe, disegni di Yusuke Kozaki
  • Formato: 224 pp., B/N, 14x21, brossurato
  • Prezzo: 7,50 €
  • Voto della redazione: 7
Torna in alto

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.