Menu

 

 

 

np6-6-28

Canicola edizioni: Dalla parte delle bambini, crowdfunding

  • Pubblicato in News

Segnaliamo un'interessante iniziativa "Dalla parte delle bambini" promossa da Canicola Edizioni che è possibile sostenere tramite crowdfunding al seguente indirizzo.

"Il progetto "Dalla parte delle bambine" è incentrato sulla pubblicazione di Io sono Mare di Cristina Portolano, un libro a fumetti per bambini dai 5 anni. Un’opera evocativa e un viaggio fantastico, per riflettere sulle tematiche dell’identità e della scoperta di sé, sui desideri e sulle emozioni in un’ottica di valorizzazione delle differenze, di inclusione e promozione delle pari opportunità.
Come Canicola riteniamo importante che ci siano più punti di vista su queste tematiche e vorremmo aggiungere la nostra voce, con il potenziale del linguaggio del fumetto, per proporre una storia a fumetti che abbia la capacità di parlare ai più piccoli, per sensibilizzare le giovani generazioni e per offrire uno strumento in più di riflessione alla comunità di adulti che ne accompagna la crescita. Sostieni anche tu “Dalla parte delle bambine”! Contribuirai alla realizzazione e diffusione di questo libro a fumetti per l’infanzia che offre molteplici spunti di riflessione.

Io sono Mare è il titolo del fumetto per bambini dell’autrice Cristina Portolano che vorremmo realizzare anche grazie al tuo contributo.

In un momento in cui il fumetto per l'infanzia sta conoscendo un periodo di ripresa produttiva – ma necessita di un nuovo e maggiore inserimento tra i media proposti ai più piccoli – riteniamo importante aprire un progetto di produzione come questo a un pubblico di lettori anche in relazione alla necessità divulgativa delle tematiche trattate.

Io sono Mare è un’opera di valore dal punto di vista artistico, narrativo e pedagogico, una storia a fumetti in cui tematiche importanti quali la scoperta di sé, l’amicizia e le relazioni, vengono affrontate attraverso un racconto delicato e poetico. Mare è la bambina protagonista e insieme al suo amico Franky, un pesce pagliaccio antropomorfo che non è né maschio né femmina, condurrà un viaggio evocativo e fantastico che la porterà alla scoperta di se stessa e di ciò che vuole essere.

Con il tuo sostegno potremo coprire voci di spesa legate alla pubblicazione, tra cui parte della stampa e della grafica, il compenso per l’autrice, costi di comunicazione e promozione del libro.

Io sono Mare è il quarto volume della collana editoriale Dino Buzzati dedicata al fumetto per l'infanzia, a partire dai cinque anni. La collana si struttura intorno a opere inedite di autori contemporanei dal forte immaginario e dallo stile ogni volta diversamente ricco. La copertina del volume è cartonata e a colori, l'interno è composto da 32 pagine a colori, il formato è di 17 x 24 cm con rilegatura a brossura.

Io sono Mare offre spunti possibili per una riflessione più ampia sulla cultura della non discriminazione, diventando utile strumento di mediazione tra il bambino e l’adulto e per la comunità educante, oltre che accrescere e arricchire l’immaginario visivo dei lettori di tutte le età. Crediamo che la produzione di storie di alta qualità e la promozione alla lettura siano strumenti efficaci per riflettere con i più piccoli sulle tematiche legate alla percezione e scoperta di sé e dell’altro e sull'educazione alle emozioni e all'affettività.

Io sono Mare fa parte del progetto più ampio “Dalla parte delle bambine” che ha l’obiettivo, attraverso pubblicazioni a fumetti e attività nelle scuole e nelle biblioteche, di promuovere un’educazione alle differenze in un’ottica di inclusione e di valorizzazione delle pari opportunità. All'interno del progetto "Dalla parte delle bambine" è già stato pubblicato il graphic novel "Ragazze cattive" dell'autrice coreana Ancco (Premio Rivelazione al festival di Angoulême nel 2017 con lo stesso titolo). L’autrice si fa portavoce di tutta la sua generazione trattando un tema delicato e doloroso quale la violenza sulle donne, raccontando una storia in parte autobiografica, in cui denuncia i maltrattamenti subiti da adolescente negli anni Novanta in Corea, periodo di crisi economica e morale molto forte per il Paese. Età di lettura dai 16 anni in su. L'autrice è stata ospite in Italia per un tour di presentazione del libro nelle città Udine, Bologna, Roma e Napoli dove è stata protagonista di una mostra, di incontri pubblici e incontri con le scuole superiori.

Cristina Portolano, autrice amata da un pubblico di lettori sempre più ampio, esordisce nel mondo del fumetto con Quasi signorina (Topipittori, 2016) e il suo secondo libro Non so chi sei (Rizzoli Lizard, 2017) diventa in breve tempo un vero e proprio caso editoriale. Illustra la storia della partigiana Claudia Ruggerini nel volume Storie della buonanotte per bambine ribelli edito da Mondadori. Con Canicola pubblica Gioca con Mare, albetto-gioco a fumetti che precede Io sono Mare.

Canicola è un’associazione culturale nata a Bologna nel 2004, si occupa di divulgazione della cultura del fumetto attraverso un progetto editoriale di ricerca in ambito grafico e narrativo, la promozione di giovani artisti, esposizioni e workshop.

Nel 2016 nasce Canicola bambini progetto dedicato all'infanzia che prevede laboratori, mostre, attività diverse per bambini e bambine, con un approccio pedagogico innovativo di contaminazione tra i linguaggi. Parallelamente nasce la collana di fumetto per l’infanzia “Dino Buzzati” dove ogni libro diventa il fulcro di progetti culturali di promozione alla lettura.


* Ritiro a mano:

    Presso festival: Treviso Comic 27/30 set 2018 (Treviso), Gender Bender 23 ott/3 nov (Bologna), Lucca comics 31 ott/4 nov 2018 (Lucca), Bilbolbul 23/25 nov 2018 (Bologna).
    Redazione Canicola: Bologna."

Leggi tutto...

Il nuovo lavoro di Steve Ditko è "Qualcosa di grande"

  • Pubblicato in News

Steve Ditko negli ultimi anni della sua carriera sta realizzando una serie di antologie a fumetti acquistabili tramite la piattaforma crowdfunding Kickstarter insieme a Robin Snyder. L'ultima di queste antologie, che potete sostenere qui, si intitola Something Big.

Il contenuto dell'albo di 48 è però misterioso. In una lettera aperta pubblicata su Kickstarter, Ditko spiega la sua decisione di non diffondere alcuna informazione sui contenuti della nuova antologia, ma piuttosto lasciare che sia il suo lavoro passato a parlare.

"Detto fra noi, il nostro prossimo albo è qualcosa di speciale, forse questa l'hai già sentito, ma questo è... "Qualcosa di grande". Alcuni di voi vorranno ulteriori dettagli. In passato abbiamo rivelato molto sui contenuti dei nostri fumetti: i nomi dello sceneggiatore, dell'artista, del colorista e dell'editore, la trama e il tema di ogni storia, il numero delle tavole, ogni possibile collegamento con una avventura precedente o imminente, le sorprese in serbo per te, il lettore. Poi abbiamo notato che quasi tutti stavano facendo lo stesso.
Questa tendenza si è ampliata fino a includere le recensioni di televisione, teatro e film. (...) Leggendo, guardando o ascoltando questi commenti, si può cogliere quasi ogni dettaglio di un'impresa artistica imminente: non è necessario assistere allo spettacolo, leggere il libro o acquistare il fumetto."

Insomma, Ditko vuole che il lettore venga sorpreso in toto e dunque non vuole svelare alcun dettaglio del suo nuovo lavoro. L'autore conferma solo che Something Big sarà un'antologia di 48 pagine con "forse la copertina più colorata che abbiamo mai pubblicato". L'avventura principale sarà una sua storia pubblicata in precedenza che "non è stata ristampata da troppo tempo".
Ditko non specifica quale sarà la storia ristampata, ma l'immagine che utilizza per il Kickstarter  è una porzione della cover di Konga #6 della Charlton Comics. Quella storia, tuttavia, è stata ristampata dalla IDW Publishing nel 2013.

aHR0cDovL3d3dy5uZXdzYXJhbWEuY29tL2ltYWdlcy9pLzAwMC8yMjgvODU0L29yaWdpbmFsLzIwMzI0NF9iZmIyMDY5YjJjMzk3MGI3OGZlZjUwM2Q3ZTRmZWQ4NzhlYmRmOWYzLmpwZz8xNTI4Mzg4NjU5

(Via Newsarama)

Leggi tutto...

Radium presenta Mondoplastica di Casty e Ryan Lovelock

  • Pubblicato in News

Parte oggi la nuova campagna crowdfunding di Radium, parliamo di Mondoplastica di Casty e Ryan Lovelock.

Dalla presentazione, leggiamo: "Un'emozionante avventura a fumetti di 80 pagine a colori  in un mondo che unisce la magia dei film di Hayao Miyazaki e il ritmo incalzante delle grandi epopee! Scopri i segreti di Mondoplastica, tra pirati, spie e avventurieri!

MONDOPLASTICA è il quinto progetto, dopo i successi di "Rim City", "Quebrada - Seconda caduta", "Zeroi" e "The Shadow Planet", dell'etichetta indipendente RADIUM. Firmano questa storia di fantascienza post-apocalittica l'acclamato sceneggiatore Andrea "Casty" Castellan e il visionario disegnatore Ryan Lovelock con una splendida copertina a opera del maestro Corrado Mastantuono!"

Potete sostenere la campagna al seguente indirizzo a partire da 9€. Di seguito, una gallery con le prime immagini diffuse del progetto.

Leggi tutto...

Fumettisti uniti, da Bozzetto a Ortolani fino a Cavazzano, per Mani Rosse film in stop-motion dedicato all'adolescenza

  • Pubblicato in Toon
Riceviamo e pubblichiamo:

Artisti del fumetto uniti per sostenere la campagna crowd-funding per il film Mani Rosse
Alcuni tra i più riconosciuti artisti del fumetto hanno creato opere in rosso disegnando con le dita come Luna, la protagonista. Disegni e impronte degli autori sono nuove ricompense esclusive per chi sostiene il progetto.

Mani rosse, corto-metraggio in stop-motion e animazioni 2D dedicato agli adolescenti, è un film che parla di violenza domestica, ma anche di creatività, immaginazione, fantasia e amicizia.

I protagonisti sono Luna (una ragazzina graffitara con un potere/talento speciale nelle mani, ma anche un padre violento) ed Ernesto (un ragazzino insicuro e timido) che grazie a Luna supera le sue paure e riesce poi persino ad aiutarla. La domanda che il film pone è «che farai delle tue mani?»: con le mani si può usare violenza o compiere gesti d’amore; «cosa sogni di diventare?»: l’immaginazione può essere uno strumento per diventare adulti, piuttosto che il rifugio dove restare bambini.

La produzione di Mani rosse ha lanciato una campagna di crowdfunding per terminare il progetto. Su www.ulule.com/mani-rosse è possibile contribuire fino al 18 dicembre, sono previste diverse ricompense. Mani rosse ha raccolto l’ammirazione di grandi artisti del fumetto e dell’animazione che hanno deciso di contribuire creando un’opera unica per la campagna. Ognuno ha improvvisato un disegno, creando di getto, con il colore rosso e usando solo le dita alla maniera di Luna: c’è chi ha disegnato il proprio personaggio preferito, chi ha interpretato i personaggi di «Mani rosse». Inoltre, su un altro foglio hanno lasciato, come fa Luna nel film, l’impronta delle loro “mani rosse”.

Hanno già aderito (tra parentesi le opere per cui sono noti): Bruno Bozzetto (Sig. Rossi), Leo Ortolani (Rat Man), Giorgio Cavazzano (Paperino), Massimiliano Frezzato (Custodi del Maser), Angelo Montanini, Paolo Barbieri, Mauro Dal Bo, Ivan Cavini (tra i migliori illustratori Fantasy in Italia), Giuseppe Palumbo (Diabolik), Andrea Venturi (Tex), Marco Martis (Gabbianella), Michel Fuzellier (Iqbal), Pierpaolo Rovero (Topolino), Keiko Ichiguchi (Manga in Italia), Stefania Gallo (Yo Yo), Sara Colaone (miglior disegnatrice Lucca Comics 2017), Davide Romanini (Man Born Again) e Cinzia Angelini (Mila).

I risultati sono vere e proprie opere d’arte composte da impronte e un disegno (entrambi i fogli sono firmati). Le “Mani d’artista” sono state realizzate in un momento di giocosa libertà creativa alla maniera dei personaggi del film. Grazie alla straordinaria generosità dei loro creatori, queste opere sono delle ricompense speciali per chi vorrà sostenere «Mani rosse». Sono disponibili sulla piattaforma a partire dal 30 novembre e verranno aggiudicate ai sostenitori in base all’ordine di prenotazione.

“Non escludiamo che anche altri artisti aderiscano a questa iniziativa, perché MANI ROSSE è un film al quale è facile appassionarsi, dedicato com’è ad un periodo, quello dell’adolescenza, che nessuno può dimenticare” dice Francesco Filippi il regista.

Il progetto del film «Mani rosse», ha ricevuto sostegni prestigiosi, tra gli altri: Creative Europe EACEA, RAI Fiction, Telefono Azzurro, Emilia Romagna Film Fund e Apulia Film Fund. “Punta decisamente ad ottenere attenzione internazionale e a diventare un film apripista in Italia”, replica il produttore Michele Fasano, responsabile della Sattva Films srl (Bologna), il primo a credere nel progetto.

La pagina della campagna: www.ulule.com/mani-rosse
La pagina Facebook: https://www.facebook.com/manirossefilm

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.