Menu

 

 

 

np6-6-28

Il Libro della Giungla: nuovo trailer internazionale per il live-action Disney

  • Pubblicato in Screen

Disney ha messo in rete un nuovo trailer in russo internazionale, dopo quello settembrino, per il film live-action di Jon Favreau Il Libro della Giungla, adattamento dei racconti di Rudyard Kipling.

Bill Murray darà la voce all'orso Baloo unendosi a Christopher Walken (Re Luigi), Giancarlo Esposito (Akela), Ben Kingsley e Lupita Nyong’o che saranno rispettivamente la pantera Bagheera e la mamma Lupa Raksha, Idris Elba (Shere Khan), Scarlett Johansson che darà voce al serpente Kaa e l'unico attore in carne e ossa del film Neel Sethi (Mowgli). La sceneggiatura è stata affidata a Justin Marks, mentre la regia a Jon Favreau. L'uscita del film è prevista per il 15 aprile 2016.

Leggi tutto...

Andrew Tarusov ci mostra i personaggi dei cartoni se potessero invecchiare

  • Pubblicato in Nerd

L'artista russo Andrew Tarusov, illustratore e pin-up artist tra i più famosi, ha di recente realizzato una serie di lavori basati sui personaggi dei cartoni animati storici di Disney e Warner Bros., come Topolino, Minnie, Paperino, Bugs Bunny e Tom & Gerry, proponendoceli nella loro versione invecchiata, come se fossero soggetti allo scorrere del tempo proprio come degli attori in carne ed ossa. E quindi vediamo rughe, sedie a rotelle, interventi di chirurgia plastica più o meno riusciti, acciacchi legati all'età, disturbi fisiologici e altro ancora. Ecco di seguito la gallery con i suoi nuovi lavori. Ricordiamo che l'artista ha lavorato per riviste quali Rolling Stone, Maxim, Cosmopolitan, Citizen K solo per nominarne alcune. Qui trovate il sito ufficiale. (Via Stylish Eve)

Memories Never End!

Posted by Stylish Eve on Domenica 6 settembre 2015

Leggi tutto...

Marvel Studios: nuovi dettagli sulla vicenda Kevin Feige/Ike Perlmutter

  • Pubblicato in Screen

Vi abbiamo riportato qualche giorno fa la notizia che i Marvel Studios sarebbero passati sotto il diretto controllo dei Disney Studios, lasciando la supervisione di Marvel Entertainment. Si è capito quindi che tutto questo era dovuto a screzi tra il CEO degli Studios Kevin Feige e il CEO della Entertainment Isaac "Ike" Perlmutter. Ora THR segnala come casus belli gli scontri sul budget di Captain America: Civil War, che manco a farlo apposta, ha scatenato questa Guerra Civile all'interno della major stessa.

Questo sposta la sede degli Studios da New York a Burbank, andando così ad allontanare Feige dall'influenza di quel comitato, di cui tanto si è parlato negli ultimi giorni, che ha lo scopo di coordinare TV, film, animazione e merchandising e composto da Alan Fine, braccio destro di Ike, lo scrittore Brian Michael Bendis, l'editore Dan Buckley e il CCO Joe Quesada. Tuttavia questo comitato non verrà smembrato, come si vociferava, ma avrà un ruolo al più nominale per il MCU.
La scelta di modificare le cose e far dipendere Feige da Alan Horn è stata presa dal CEO della Disney Bob Iger che, considerando l'influenza del personaggio e la quantità di miliardi che ha fatto incassare al colosso, non ci ha pensato due volte a riorganizzare il tutto.

"New York ha avuto grande voce in capitolo da sempre, ma sbaglio o Kevin si è guadagnato l'autonomia? Ha fatto guadagnare fior fior di miliardi. Perchè dovrebbe fare rapporto ad un 72enne che non si occupa di film?" ha detto una fonte al sito. E le cose, almeno per come vengono viste dall'interno, non dovrebbero poi cambiare tanto, se non altro migliorare di sicuro. "Perchè dovrebbero cambiare? Si è già dimostrato il successo e tutti vogliono essere parte del Marvel Universe" ha aggiunto un altro intervistato. "Credo che sarà più facile e semplice senza Ike", questa è la mentalità che regna nella major.

Infine, questa nuova disposizione dovrebbe portare a un alleggerimento delle condizioni riguardo agli accordi, allentare le redini su alcuni punti, come ad esempio il pagamento delle royalties sul merchandising (che attualmente non avviene). Inoltre, la Marvel chiede il diritto di utilizzare fino a tre minuti di performance di un attore da un film per un altro, descritto come "materiale ponte", quando la norma più ampia nel settore è generalmente di 30 secondi.

Leggi tutto...

Star Wars: Il risveglio della Forza: nuovo teaser e previsioni di incasso degli analisti

  • Pubblicato in Screen

Che Star Wars: Il risveglio della Forza sia il film più atteso del 2015 è ormai un dato di fatto. E che la Disney si stia preparando al meglio per portarlo nelle sale del mondo questo dicembre è parimenti inopinabile. Infatti, sicura del successo, la major ha prenotato tutte le sale IMAX del Nord America (circa 400) per ben un mese intero, come rivelato da THR, accordo molto simile a quello fatto con la Warner per la trilogia de Lo Hobbit. Ricordiamo che il film in buona parte è stato girato in IMAX.

Ma questa non è l'unica notizia positiva per i fan della serie. Se parliamo di numeri, allora è meglio riportare i dati degli analisti che hanno fatto previsioni sui possibili incassi del blockbuster. Deadline riporta i seguenti dati.
L'incasso previsto è di 615 milioni di dollari globalmente per l'opening del film nelle sale mondiali! Cifre davvero enormi.

Update: È stato, inoltre, appena diffuso un nuovo teaser del film. Potete vederlo qui di seguito:

There has been an awakening... #StarWars #TheForceAwakens

Un video pubblicato da Star Wars (@starwars) in data:

Interpretato da John Boyega, Daisy Ridley, Adam Driver, Lupita Nyong’o, Gwendoline Christie, Oscar Isaac, Andy Serkis, Domhnall Gleeson, Max von Sydow, Harrison Ford, Carrie Fisher, Mark Hamill, Anthony Daniels, Peter Mayhew, Kenny Baker e Miltos Yerolemou, Star Wars: Il risveglio della Forza vede alle regia J.J. Abrams e sarà nelle sale italiane dal 16 dicembre 2015.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.