Menu

 

 

 

np6-6-28

Al via la pre-produzione del film 5 è il numero perfetto di Igort con Toni Servillo

Con un post su Facebook, il fuemttista ed editore Igort ha annunciato che è iniziata la pre-produzione del film 5 è il numero perfetto tratto dal suo ominimo graphic novel. Nella foto, che potete vedere qui di seguito, possiamo vedere Igort (che dirigerà la pellicola) insieme all'attore Toni Servillo e al direttore della fotografia Daniele Cipri. Nel cast ci sarà anche Valeria Golino.

L'autore aggiunge: "Napoli, comincia la pre-produzione del film di 5 è il numero perfetto. Lavoro con Toni per capire il mood del personaggio, studiamo la parlata, il trucco, i non detti, quei languori interiori che Peppino Lo Cicero si porta dentro. Poi arriva Ciprì, parliamo della fotografia, delle luci, della pasta di materia che vorrei sullo schermo. Ho con me un quaderno pieno di ritagli, riferimenti alla pittura, alla fotografia, ad altri film, immagini su cui ho colorato a mia volta. L'atmosfera è quella gioiosa in cui dei compagni di giochi finalmente si ritrovano. Io imparo da tutti, sempre. È un privilegio godere della stima di questi giganti."

Riguardo 5 è il numero perfetto:
"Un piccolo affresco napoletano nell'Italia anni Settanta. Peppino Lo Cicero è un guappo in pensione, vive la sua vita in ritiro, si occupa di pesca e del figlio Nino, guappo anche lui. Ma nella missione di oggi Nino cade, vittima di un agguato. Viene assassinato dall'uomo che era andato a uccidere. Qualcuno ha tradito. I primi tre capitoli di questo romanzo grafico vennero pubblicati qualche anno fa dalla casa editrice Phoenix, oggi chiusa. Nella nuova versione integrale in grande formato edita dalla Coconino Press mi sono divertito a reinterpretare e ridisegnare molte scene. Oggi esce in tanti paesi, ed è una specie di biglietto da visita dell'igort di questi ultimi anni. Con una ricerca di linguaggio immediato e semplice. Per quanto semplice sia un aggettivo ancora distante da me. Il racconto ha infatti tante storie diverse che si intrecciano.
L'amicizia tradita, la rinascita, la scoperta di un mondo esterno a Napoli da parte di un vecchio che non è mai uscito da questa città. La storia di un revolver, e altre schegge che si svilupperanno, probabilmente, in futuro."

Torna in alto

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.