Menu

 

 

 

 

tuttiautopezzi

American Gods: prima immagine di Anansi, possibile spin-off sul personaggio

Starz ha diffuso in rete la prima immagine dell'attore Orlando Jones nei panni del dio Anansi di American Gods, adattamento televisivo del celebre omonimo romanzo di Neil Gaiman, in arrivo il 30 aprile.

american-gods-first-look-orlando-jones

In un'intervista a Vanity Fair inoltre, Jones ha dichiarato che i produttori e showrunner sarebbero interessati ad un possibile spin-off basato sul personaggio o comunque sul romanzo I ragazzi di Anansi, scritto nel 2005 da Gaiman.

“Quando mi hanno contattato gli showrunner per interpretare il personaggio, presentandomi quello che avevano in mente, parte della discussione riguardava proprio I ragazzi di Anansi, e loro hanno specificato che era nei loro piani realizzare uno spin off sul personaggio… qualora lo facessero, non vedrei l'ora di farne parte. Amo il personaggio e amo gli scrittori. Questa è stata una delle mie esperienze lavorative più incredibili ed eccitanti, e continuerò a farne parte per quanto possibile”.

American Gods sarà prodotta da FremantleMedia North America e Starz, mentre Bryan Fuller e Michael Green sono gli scrittori e showrunner della serie, basata sull'omonimo romanzo di Neil Gaiman; David Slade dirige il pilot e i successivi episodi. Craig Cegielski e Stefanie Berk sono i produttori esecutivi assieme a Fuller, Green, Slade e Gaiman.
Nel cast troviamo Ricky Whittle (Shadow Moon), Ian McShane (Mr. Wednesday), Emily Browning (Laura Moon), Sean Harris (Mad Sweeney), Yetide Badaki (Bilquis), Bruce Langley (Technical Boy), Crispin Glover (Mr World) e Jonathan Tucker (Low Key Lyesmith), Gillian Anderson (Media), Orlando Jones (Mr. Nancy), Cloris Leachman, Peter Stormare, Chris Obi e Mousa Kraish.

Torna in alto

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.