Menu

 

 

 

np6-6-28

Paranoiæ

Paranòia (raro parànoia) [pa-ra-nò-ia] s. f. /para'nɔja/ : dal greco παράνοια ovvero "follia", formato da παρα- cioè "para" ossia "disordine, condizione anormale" e dalla radice νοῦς occero "mente"; significa letteralmente "disordine della mente" (Via Wikizionario).
Questo è l’assunto da cui si origina Paranoiæ, (sì esatto, con il grafema æ), primo lavoro di Batawp (Giulio Rincione) pubblicato da Shockdom, che scuote letteralmente l’animo del lettore, sia per tematiche trattate, interessanti e intriganti, e sia, soprattutto, per la maniera con cui sono narrate, affrontate all’interno della storia, presentate al lettore in una maniera cruda e diretta, senza troppi fronzoli né addolcimenti.

Perché una cosa che emerge immediatamente dalla lettura è che l’autore, facente parte del trio del Pee Show insieme a Prenzy (666, il male dentro) e Luciop (Benvenuti a Lalaland), ha piena padronanza della propria creatura come del metodo narrativo. Il protagonista, Alan, è un ragazzo che soffre di disturbi dissociativi, non solo depersonalizzanti, ma anche derealizzanti, che fin da bambino si manifestano con crisi più o meno acute. Non sa come, non sa dove, non sa perché, ma sa di essere entrato in qualche posto, lasciando all’esterno Emily, amore della sua vita e unica ancora di salvezza prima dell’oblio. Parallelamente, una distinta personalità del personaggio principale, Testa di Patata, vive la sua vita oberato dalla propria routine, incapace di rendersi conto dell’inesistenza, dell’inconsistenza di ciò che lo circonda, a cui fa meccanicamente ricorso senza controllarne l’effettiva esistenza. Su di un terzo livello narrativo invece, è l'essenza di Alan stesso che, aiutato dal Dottor Bau, controparte astrale del dottore che lo ha curato sin da piccolo, cerca di far luce sui suoi problemi, viaggiando all'interno della sua psiche, cercando l'origine dei suoi problemi e affrontandoli una volta per tutte. Tutte queste linee poi si congiungeranno nel finale. E Batawp ci narra la dimensione interiore di questa figura principale, il processo doloroso e ansiogeno di riconquista della padronanza della propria psiche, della distruzione delle illusioni autocreate per tutelarsi, per escludersi da un mondo che è incapace di gestire unicamente con le proprie forze. Un mostro che dall’interno lo divora, lo trattiene, lo consuma, impedendogli di essere libero, di godersi appieno la vita, sempre cauto per evitare di essere colto impreparato da una crisi, che può manifestarsi in qualunque momento e trascinarlo nell’inferno della sua mente.

paranoiae 1

Sinceramente, dopo aver letto 666, il male dentro, del collettivo Fumetti Crudi di cui fa parte anche questo autore, era difficile immaginarsi cosa potersi aspettare da questo volume. 666 era tremendamente eccessivo, difficilissimo da leggere e una lettura ancora più ostica da godersi: per nulla un’opera di scarsa qualità, anzi, ma di certo non facile da digerire. Eppure in questo caso, Paranoiæ, risulta godibilissimo a chiunque, pur non essendo indicato ad ogni tipo di pubblico. Perché comunque sia, checché ne dica la bella e interessante prefazione di Marco Rincione, una storia quando la si legge si cerca di capirne il contenuto a fondo, provando a interpretare i diversi livelli di lettura che possono palesarsi al fruitore dell’opera. Citando George Bernard Shaw, “si usano gli specchi per guardarsi il viso, e si usa l’arte per guardarsi l’anima”, per cui ognuno è libero di trovare ciò che ha bisogno di trovare nel decifrare un’opera, perché non è mai un processo passivo. Soprattutto leggendo i testi scritti da Giulio, che sono evocativi e illuminanti, criptici ma per molti versi intuitivi, che costruiscono una narrazione veloce, fresca, piena di significato.

paranoiae 2

Il tutto sulle note di The Wall dei Pink Floyd, che emerge a tratti, saltuariamente, in frasi che ricordano quelle del grande paroliere Roger Waters, o in tavole che rievocano l’immaginifico del concept album. C’è "Empty Spaces", nel rapporto tra Alan e Emily, ostacolato dal “muro” psicologico che lo stesso protagonista ha creato, c’è anche "Don't Leave Me Now", conseguente reazione alla dolorosa separazione dei due, c’è "Goodbye Cruel World", quando ormai Alan è inerte dinnanzi alla completa estraneazione dal mondo, all’uscita (o entrata) in un luogo che lo aliena dalla società, c’è il disperato urlo straziante di "Hey You", quando cerca di uscire da questa situazione autoinflitta, sebbene i tentativi siano vani e sterili. Ma una su tutte è la canzone che più rispecchia l’opera, quella che poi è anche la canzone più bella presente nel LP: "Comfortably Numb". Diciamo che il paragone regge perfettamente se si amplia un po’ il concetto della canzone, se ci si distacca un po’ dalla trama del concept album. Non è tanto il non avere le forze di salire sul palco del concerto, questa volta il palcoscenico è la vita, e il Dottore che fornisce il farmaco energizzante è il Dottor Bau, che cerca di infondere linfa vitale e forza d’animo nel personaggio ormai indifferente, apatico e abulico, incapace di reagire. Ce ne sono anche altre di canzoni che emergono per contenuto tra le fibre costitutive di quest’opera come, verso il finale, "The Show Must Go On", "In the Flesh" e "Outside the Wall".

E proprio come dall’ascolto di questo famoso disco, si può ricavare da questa lettura, da questo approccio ad una storia inconsueta e profonda, una grande sensazione di ansia, di opprimente stillicidio dell’anima, di erosione lenta e irreversibile del proprio Io, della propria ψυχή, ma anche, alla fine, un senso di catarsi, di rinascita; un fenomeno coinvolgente, accompagnato magnificamente da un comparto artistico veramente eccezionale e incisivo. E quando, al culminare della vicenda, avviene la realizzazione da parte del protagonista della propria condizione, la distruzione volontaria delle sue illusioni, di ri-personalizzazione e ricostruzione della propria essenza, anche il lettore esce da un viaggio turbolento e psicoanalitico che lo cambia, lo rivolta dall’interno. 

paranoiae 3

Passando alla parte più prettamente artistica, non possiamo che elogiare le bellissime tavole, che sono dominate da una commistione eclettica di stili, dalla fotografia al disegno tradizionale, da quello digitale al collage, avvicinandolo molto a artisti come Dave McKean. I toni sono estremamente cupi, oscuri, opprimenti e asfissianti, ricordano molto l’immaginifico di The Wall, come già detto, ma per alcune immagini assomiglia molto agli acquerelli di Gipi. Insomma un’arte di grande livello, adattissima per questo tipo di storia.

Consigliatissimo soprattutto a chi cerca un’opera fortemente coinvolgente, Paranoiæ è un volume complesso e ben strutturato, con una narrazione solida per quanto volutamente criptica a tratti, ma sempre evocativa e attraente. Le atmosfere fosche e angosciose, magnificamente rese, danno quel quid che rende l’opera di gran pregio. Prova egregiamente superata per Batawp, un altro ottimo autore della scuderia Shockdom che irrompe nel panorama fumettistico autoriale italiano apportando un contributo di alto livello.

Leggi tutto...

Mammaiuto e Shockdom entrano in partnership

  • Pubblicato in News

Comunicato stampa:

Stretto l’accordo tra il collettivo di autori e la casa editrice

Shockdom pubblicherà le opere del collettivo Mammaiuto all’interno della collana Fumetti Crudi. Durante l’ultima edizione di Lucca Comics and Games, gli esponenti della casa editrice e i rappresentanti del collettivo si sono incontrati e hanno raggiunto in piena sintonia un accordo per portare i volumi editi dagli autori di Mammaiuto in distribuzione con il logo Shockdom. L’accordo mantiene la totale libertà creativa degli autori, come è anche usanza per le pubblicazioni edite da Shockdom e la volontà di mantenere una limitata tiratura esclusiva di Mammaiuto, per gli eventi a cui il gruppo parteciperà.

“Sono veramente felice di aver trovato così rapidamente un accordo con Mammaiuto” dichiara Lucio Staiano, Fondatore e Responsabile di Shockdom “L’altissima qualità degli autori del collettivo è una garanzia per noi. Siamo contenti di poter arricchire ulteriormente Fumetti Crudi con opere di tale livello e presentarle a un pubblico nuovo”

Giorgio Trinchero, vicepresidente di Mammaiuto, ci tiene a far sapere: “Durante il nostro primo incontro Lucio era un po' preoccupato, si era convinto che ogni tanto organizzassimo sabba in cui sacrifichiamo un editore per ingraziarci gli spiriti dell'underground.” Il presidente Samuel Daveti interviene “In realtà siamo stati subito attratti da questa possibilità di dare una vita editoriale più lunga ai nostri libri. La disponibilità a mantenere immutata la nostra dimensione artigianale e la trasparenza del contratto proposto da Shockdom ci ha poi convinti del tutto.”

“Era ora! VOGLIAMO I BIG MONEY!”  ha aggiunto il socio fondatore Lorenzo Palloni.

Il progetto Shockdom nasce nel 2000 come prima realtà italiana a produrre fumetti digitali, diventando, col tempo, la casa editrice italiana punto di riferimento per i webcomics e una delle realtà in maggiore crescita nell’editoria tradizionale. Un’azienda innovativa, che si pone come obiettivo l’evoluzione e il cambiamento del fumetto in Italia, con un parterre di autori giovani e italiani (da eriadan a Sio, da Bigio ad Angela Vianello). Una ‘taverna company’ che punta sul lavoro artigianale, collaborativo e di qualità, credendo anche in talenti ancora sconosciuti. Una realtà con numerosi progetti in divenire, sia b2b (ha collaborato con Goodyear, Akuel, Lancia, Nivea, Riso Gallo, Universal Music, Parmareggio), sia per lettori di ogni età.

Mammaiuto è un’associazione formata da un collettivo di autori, il cui primo scopo è fare fumetti per il piacere di farli. Il secondo è raggiungere i lettori direttamente, eliminando la presenza di intermediari: tutte le storie, le illustrazioni e le strisce che producono sono sempre disponibili gratuitamente on line. Le attività di vendita che intraprende il collettivo sono finalizzate a dare agli autori il massimo compenso possibile per il loro lavoro, e a pagare le spese vive dell’associazione. Mammaiuto cerca di prendere ogni decisione con un processo di democrazia deliberativa e gestisce le attività in un’ottica di completa trasparenza.

Leggi tutto...

Shockdom, le novità SmartComiX a Lucca, anteprima esclusiva

  • Pubblicato in News

A Lucca Comics & Games 2015, Shockdom presenterà le novità legate all'etichetta SmartComiX. Noi di Comicus vi proponiamo in esclusiva i contenuti dei volumi nel dettaglio e una ricca anteprima nella gallery in basso. Buona lettura.

MIX3 COVER

SmartcoMIX 3
COVER – ClaudioVilla

HAIKU 1 Fabio Celoni ( testi ) / Claudio Villa ( disegni )
Haiku, antica forma di componimento poetico nata in Giappone nel XVII secolo, per la prima volta si fonde al media fumetto, creando una nuova forma di narrazione.

IL CUSTODE - Luigi Siniscalchi ( testi e disegni )
Un cimitero di notte, apperentemente deserto. Ma le apparenze si sa, a volte possono ingannare e per un custode il lavoro non finisce mai.

S.H.E. - Rinaldi (Pino) Giuseppe ( testi e disegni ) / Mauro Padovani ( colori )
Un uomo anziano in fuga da una misteriosa presenza, che nessun altro pare vedere o sentire. Quale sarà il motivo per cui questa donna misteriosa lo insegue ed esiste un luogo in cui essere al sicuro da lei?

ENGRAVED NIGHTMARES - Fabio Celoni ( testi ) /Maurizio Ghigo Rosenzweig ( disegni )
I muri delle nostre città sono ricoperti di graffiti, a volte vere opere d'arte moderna, ma qual è veramente la loro origine? E sono solo disegni, o nascondono qualcosa di più?


MIX4 COVER

SmartcoMIX 4
COVER - Corrado Mastantuono

HAIKU 2 - Fabio Celoni ( testi ) / Roberto De Angelis ( disegni )
Haiku, antica forma di componimento poetico nata in Giappone nel XVII secolo, per la prima volta si fonde al media fumetto, creando una nuova forma di narrazione.

LEVEL UP - Francesco Dimitri ( testi ) / Mario Alberti ( disegni )
Il nostro mondo e la realtà virtuale, giocatore e personaggio che si scambiano di ruolo. Quel che si desidera a volte non è quello che si vuole davvero e la linea tra realtà e gioco si fa sempre più sottile.

MINUTI PREZIOSI - Fabio Celoni ( testi ) / Bruno Brindisi ( disegni )
Tempo. Non basta mai, tutti ne vorremmo di più. Un luogo dove il tempo viene concesso a chi lo richiede, ma è lecito accettarlo senza curarsi delle conseguenze e di chi le pagherà al nostro posto?

XS-XF 44 – Fabio Celoni/Adriana Coppe ( storia ) /Riccardo Pieruccini ( disegni )
Quasi mezzo secolo prima, la terra fu sconvolta da una sanguinosa guerra, un popolo alieno invasore respinto dall'eroismo di pochi piloti alla guida di enormi robot antropomorfi. Ora una cometa nel cielo sembra essere presagio di un nuovo conflitto che minaccia la pace faticosamente raggiunta.

EXPLORERS CLUB Piccininno ( testi e disegni ) - (colori di Francesca Zambon)
Tre finalisti per il prestigioso premio annuale dell'Explorers Club, dedicato alle scoperte più sensazionali nell'esplorazione galattica. Un colonnello della Flotta Britannica, un'affascinante alienologa, dottoressa all'Accademia Spaziale Mitteleuropea, un comandante della flotta dell'Eurasia, chi di loro conquisterà l'ambito trofeo e con quale scoperta?


MIX5 COVER

SmartcoMIX 5
COVER - Carmine di Giandomenico

HAIKU 3 - Fabio Celoni ( testi ) / Carmine Di Giandomenico ( disegni)
Haiku, antica forma di componimento poetico nata in Giappone nel XVII secolo, per la prima volta si fonde al media fumetto, creando una nuova forma di narrazione.

PER UN ATTIMO E PER SEMPRE - Fabio Celoni
Perdersi durante un viaggio in macchina, sotto un fitto temporale, girare in macchina tra strade deserte di una città fantasma e ritrovarsi faccia a faccia con l'ignoto e le proprie paure più profonde.

POINT OF VIEW - da un idea di Hana Turini, Hana Turini/Marco Turini ( sceneggiatura ), Luca Blengino ( dialoghi ), Marco Turini ( disegni )
La terra è sconvolta dall'arrivo di una razza aliena, invasori senza scrupoli che mettono l'intero pianeta a ferro e fuoco. Ma anche dal sangue e dalla cenere a volte può rinascere la speranza.

IL SUONO DELLA SIRENA - Mauro Uzzeo ( testi ) / Mattia Surroz ( disegni )
Un killer senza cuore, una creatura fragile e gentile che riesce a risvegliare qualcosa in lui. Ma la felicità è troppo effimera a volte.


SERIAL1 COVER

COLLANA Serial - VOLUME 1

BOOKBUGS - GIORGIO SALATI ( testi ) / EMANUELE, DONALD SOFFRITTI ( disegni )
Una scimmietta dispettosa ed un corto circuito sono l'inizio di un fantastico viaggio nei grandi classici della letteratura mondiale.

ALTER EGO - Paola Barbato ( testi ) / Emilio Pilliu ( disegni )
Realtà e finzione si mescolano a poco a poco, sconvolgendo la vita di un gruppo di ragazzi sospesi tra quello che è vero e quello che non potrebbe mai esserlo.

STAR CRY – COMET - MASSIMILIANO BERTOLINI
Comet ha trascorso tutta la vita in un nido sicuro, protetta dalle avverse condizioni del mondo esterno che non le permetterebbero di sopravvivere se non per pochi istanti, fino a quando...

Leggi tutto...

Shockdom pubblica Dante, la Divina Commedia di Marcello: anteprima

  • Pubblicato in News

Comunicato stampa:

Shockdom pubblica “Dante” la Divina Commedia reinterpretata da Toninelli in presentazione a Lucca Comics & Games 2015

Shockdom presenta “Dante”, la raccolta di strisce di Marcello Toninelli ispirata alla Divina Commedia e racchiusa in un albo in occasione del 750mo anniversario della nascita del Sommo Poeta. Il volume, edizione definitiva di un capolavoro del fumetto, sarà disponibile già al Lucca Comics & Games (29 Ottobre – 1° Novembre 2015, Lucca).

divina commedia marcello

Sinossi: “Nel mezzo del cammin di nostra vita /mi ritrovai per una selva oscura / ché la diritta via era smarrita...” Così la raccontava l'Alighieri, ma è risaputo che... faceva la Commedia! Marcello Toninelli, che come tutti i senesi è in contrasto coi fiorentini fin dai tempi di Montaperti, la racconta in un altro modo. Decisamente più divertente. Nell’Oltretomba nato dalla sua irriverente fantasia Omero gioca a moscacieca e Cerbero mangia alla mensa diavoli, mentre le anime del Purgatorio si divertono con i pietroni animati della Donna Ragna e si giocano il Paradiso a tombola, e i beati si affrontano alla Ruota della Cultura sotto l'attenta sorveglianza di Parrocop! Seguendo puntigliosamente il tracciato dell’opera originale, ma occhieggiando di continuo al nostro presente, in un esplosivo susseguirsi di irresistibili strisce umoristiche Marcello ha realizzato con quest’opera la più completa, rigorosa ed esilarante parodia a fumetti del capolavoro dantesco. In appendice l'autore ricostruisce con un certosino lavoro di documentazione la vita del “ghibellin fuggiasco” dalla nascita alla morte in esilio e, sempre usando la personalissima narrazione a vignette, ce la mostra attraverso il filtro deformante della sua incontenibile ironia. Un volume tutto a colori imperdibile per appassionati della Divina Commedia e della Letteratura disegnata, per studenti e insegnanti, per giovani e meno giovani.

L’autore racconta: “Quando, per festeggiare degnamente i 750 anni dalla nascita di Dante Alighieri, ho deciso di riprendere in mano la mia parodia a strisce umoristiche della Divina Commedia per farne una versione definitiva a colori, con nuove strip e completa riscrittura, non immaginavo che un personaggio nato nel lontano 1969 e approdato al grande pubblico nel 1994 su il Giornalino potesse suscitare l'interesse di una casa editrice giovane come Shockdom. È stata una piacevolissima sorpresa: un editore nato su internet, forse il più esperto e abile a muoversi nella rete, ha deciso di fare un tratto di strada insieme a un character con quasi cinquant'anni di storia editoriale sulle spalle. È vero che, a differenza dei loro autori, i personaggi non invecchiano, e il mio Dante a distanza di tanto tempo conserva lo spirito giovanile che possedeva quando nacque sui banchi di scuola, scarabocchiato su un quaderno. Ora per lui si preparano una nuova (l'ennesima) vita editoriale e, soprattutto, un'avventura assolutamente inedita, quella del digitale, nelle forme che la Shockdom sceglierà. Per me, c'è la soddisfazione di vedere un figlio, sia pure di carta, che si avvia a cuor leggero per strade che, quando l'ho creato, non potevo neppure lontanamente immaginare.”  

Aggiunge Gianluca Caputo, responsabile editoriale della collana Fumetti Crudi per Shockdom, che ha seguito il progetto: “Conosco i disegni di Toninelli, come molti di noi, da quando ero bambino, divorati sia sulle pagine del Giornalino che nelle fiere di fumetto dove da decenni è sempre presente. L'artista è un monumento della storia del fumetto italiano, "Dante - La Divina Commedia a fumetti", la sua opera forse più conosciuta,  un'opera che è riuscita a superare le barriere dei lettori del fumetto tradizionale diventando, spesso, anche strumento didattico nelle scuole. Il successo è più che meritato: una caricatura del poeta fiorentino fatta da un senese che alterna irriverenza, rispetto e momenti notevoli di umorismo. Siamo felici, come Shockdom, di avere tra le nostre file un'opera del genere: rivista, rifumettata e interamente colorata in un volume unico!”

Il progetto Shockdom nasce nel 2000 come prima realtà italiana a produrre fumetti digitali, diventando, col tempo, la casa editrice italiana punto di riferimento per i webcomics e una delle realtà in maggiore crescita nell’editoria tradizionale. Un’azienda innovativa, che si pone come obiettivo l’evoluzione e il cambiamento del fumetto in Italia, con un parterre di autori giovani e italiani (da eriadan a Sio, da Bigio ad Angela Vianello). Una ‘taverna company’ che punta sul lavoro artigianale, collaborativo e di qualità, credendo anche in talenti ancora sconosciuti. Una realtà con numerosi progetti in divenire, sia b2b (ha collaborato con Goodyear, Akuel, Lancia, Nivea, Riso Gallo, Universal Music, Parmareggio), sia per lettori di ogni età.

Marcello Toninelli, fumettista, giornalista, scrittore, è nato a Siena il 25 giugno del 1950. Ha lavorato per i più importanti editori italiani collaborando a testate come Dylan Dog, Zagor, Lanciostory e il Giornalino. Con la sua particolarissima narrazione a strisce umoristiche ha realizzato le parodie della Divina Commedia, di Iliade e Odissea, Eneide, Gerusalemme Liberata e del film “Guerre Stellari” oltre alle biografie di Mussolini e Berlusconi. È attualmente al lavoro sui Promessi Sposi. I suoi romanzi “S'i' fosse Morte...”, “Il pianeta scomparso” e “Darkiller” sono reperibili in edizione digitale. Gli sono state dedicate mostre personali in occasione di importanti convention del settore come Expocartoon, Riminicomix, Mostra del Fumetto di Falconara Marittima, Umbria Fumetto, Salento Fumetto, Fullcomics e Nuvole in Toscana, ed è stato chiamato a parlare del suo Dante in due università canadesi, a Oslo e in varie altre sedi norvegesi dell'Associazione Dante Alighieri. Ha ricevuto il Premio Anafi (1995 e 2005), la Targa Pini Segna (1997), il Premio Grande Autore (2000), il premio Nerbini (2005) e il Premio Fumo di China come “Miglior Autore Umoristico” (1999 e 2004).

Jacopo Toninelli nasce a Milano il 4 Gennaio 1987. Trasferitosi con la famiglia a Livorno, dove attualmente risiede, lavora dividendosi tra pallanuoto e fumetto. È diplomato alla Scuola Internazionale di Comics di Firenze nel corso di Photoshop tenuto da Athos Boncompagni. Ha collaborato alla colorazione delle pagine di Capitan G per Il Giornalino e di Kino per Famiglia Cristiana. Ha colorato le copertine del volume "Leggi-Le-Facce" e di alcuni numeri di Fumo di China e Annuario del Fumetto. Ha realizzato la colorazione dell'episodio "Lady Lilith" della memoliana Agenzia Incantesimi disegnato da Lucilla Stellato.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.