Menu

 

 

 

np6-6-28

All-New, All-Different Avengers: ecco cosa dovremo aspettarci dopo Secret Wars

Recentemente stanno cominciando a emergere importanti informazioni riguardo al post Secret Wars della Marvel Comics, ossia su cosa dovremo aspettarci dopo che terminerà questo rivoluzionario evento che resetterà l'universo narrativo della Casa delle Idee. Vi abbiamo parlato del nuovo Spider-Man di Brian Michael Bendis e Sara Pichelli, del Doctor Strange di Jason Aaron e Chris Bachalo e della nuova Captain Marvel di Tara Butters e Michele Fazekas e Kris Anka. Ma per gli Avengers? Sappiamo già che gli All-New, All-Different Avengers saranno scritti da Mark Waid su disegni di Adam Kubert e Mahmud Asrar, ma ora vi riportiamo le parole dello stesso scrittore e del suo editor Tom Brevoort, in esclusiva per The Wall Street Journal, che ci forniscono maggiori dettagli sulle intenzioni della Marvel per questo nuovo rilancio.

“Mi piace il fatto che nei nuovi Avengers ci sarà solo un uomo bianco" ha detto Waid riferendosi al gruppo multietnico che ci troveremo davanti. Solo l'Iron Man di Tony Stark infatti sarà l'unico maschio "caucasico" presente nella nuova formazione della squadra; al suo fianco ci sarà il Captain America afroamericano di Sam Wilson, il Thor donna, la Ms. Marvel di Kamala Khan, teenager pakistana e musulmana di Jersey City, Visione, il Nova di Sam Alexander, di etnia latina, e lo Spider-Man afroamericano di origini latine di Miles Morales.
“Stiamo facendo qualcosa che non è stata più fatta sin dall'inizio di tutto, nel lontano 1963, ossia il narrare la storia delle origini dei nuovi Avengers a partire dalle fondamenta".

L'aggiunta di Morales, inizialmente facente parte dell'Universo Ultimate parallelo a Terra 616, fortemente voluta da Brevoort è stata così commentata dal diretto interessato: “credo che potenzialmente in questo modo si riesca a raggiungere uno spettro più ampio di pubblico, che può quindi essere maggiormente interessato, riconoscendosi negli stessi protagonisti".

“Volevamo che anche Visione ne facesse parte sia perchè ad entrambi ci piace il personaggio, ma anche perchè siamo consci del fatto che con il film [Avengers: Age of Ultron] il personaggio ha ottenuto, giustamente, maggiore considerazione. Ed è anche giusto che sia giunto il tempo in cui il pubblico presi maggiore attenzione a Visione".

Non aspettatevi perciò di vedere sin dall'inizio tutto funzionare alla perfezione nell'ensemble. “[All'inzio della storia] ci sono altri team che cercano di ricoprire tale funzione nel MU, ma Iron Man è occupato dalle Star Industries e Cap è occupato dalla sua carriera. Niente Avengers Tower per motivi che sveleremo man mano che ci addentreremo nella narrazione".
Inoltre molti di questi personaggi sono così giovani che frequentano ancora la scuola. “Saranno poveri e dovranno gestire bene i loro fondi" ha detto Brevoort, sostenendo che non ci sarà backup economico da parte di Tony o dello S.H.I.E.L.D. “Metà del gruppo va ancora a scuola. Hanno ore in cui possono operare e altre in cui sono occupati, e se rimangono bloccati in Zimbabwe, qualcuno dovrà scrivere una giustificazione per loro”. E questo va di pari passo con le differenti esigenze che ci saranno tra i membri più anziani e quelli più giovani.
Per quanto riguarda il villain, invece, il primo sarà Warbringer, uno dei nemici di Nova, che non sarà per nulla il classico alieno invasore.

aapsw-Avengers

Torna in alto

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.