Menu

 

 

 

 

tuttiautopezzi

Festival degli Incontri, il sindaco: "L'aquila è troppo bella per Zerocalcare"

  • Pubblicato in News

Come vi avevamo riportato, il sindaco dell'Aquila Pierluigi Biondi ha posto il suo veto alla presenza di Zerocalcare e Roberto Saviano al Festival degli Incontri, che si terrà nel capoluogo abbruzzese dal 10 al 13 ottobre, per garantire pluralità e par conditio politica. Ora, dopo le numerose polimiche dei giorni scorsi, lo stesso Biondi è tornato sulla vicenda dicharando che la città è "troppo bella per Saviano e Zerocalcare" e ha aggiunto:

"Non ce li voglio all'Aquila perché L'Aquila è una città plurale, nobile, aristocratica, bella; è una città che non merita questo genere di cose". 
 


Ricordiamo che l'evento, gestito dall’Istituzione sinfonica abruzzese, ha a disposizione un fondo di 700mila euro per decisione del Mibac. Tuttavia, il festival cade nel decennale del terremoto avvenuto a L'Aquila nel 2009, per questo motivo i soldi passano per le mani del comune.

L'evento, se la situazione non si sblocca, potrebbe addirittura saltare con la direttrice artistica Silvia Barbagallo che sta lavorando per trovare una soluzione per andare avanti senza ulteriori intoppi.

Leggi tutto...

Il sindaco de L'Aquila non gradisce la presenza di Zerocalcare al Festival degli Incontri

  • Pubblicato in News

Roberto Saviano e Zerocalcare saranno fra gli ospiti del Festival degli Incontri che si terrà nelle prossime settimane a L'Aquila. O forse no.

Stando alle ultime notizie, il sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi, eletto con Fratelli D'Italia, ha richiesto una sorta di pluralità degli ospiti del festival per ottenere una par condicio politica. Nello specifico, la presenza di Saviano e di Zerocalcare non sarebbe gradita e sarebbe stata fatta esplicita richiesta di non ospitarli.

A riferire la vicenda a Repubblica è la direttrice artistica del festival, Silvia Barbagallo, che aggiunge "È il segno di una visione autoritaria del rapporto tra la politica e la cultura, un'invasione di campo della politica che mette bocca dove non dovrebbe, la scelta degli ospiti e dei contenuti, per una manifestazione interamente finanziata dal ministero dei Beni culturali".

Per l'evento, gestito dall’Istituzione sinfonica abruzzese, sono stati messi a disposizione 700mila euro per decisione del Mibac. Tuttavia, il festival cade nel decennale del terremoto avvenuto a L'Aquila nel 2009, per questo motivo i fondi passano per le mani del comune.

Il sindaco Biondi ha dichiarato: "il programma degli eventi deve essere concordato con il Comune, cosa peraltro sottoscritta nel verbale del comitato di indirizzo sottoscritto anche dalla Barbagallo. Il minimo sindacale è che questa signora, che non ho ancora avuto modo di conoscere, si sieda con me e ragioni sugli eventi: voglio un calendario plurale e inclusivo". Su Saviano e Zerocalcare dice: "Ho detto che si deve confrontare con me: se vogliono che il Comune adotti la delibera per erogare i fondi, mi venga a trovare e ragioniamo". Poi dice: "Non abbiamo la sveglia al collo e all'Aquila abbiamo visto troppi profittatori della nostra tragedia".

Intanto, Zerocalcare ha detto la sua sulla questione attraverso il suo profilo Facebook:

"Ciao, il drammatico precipitare degli avvenimenti ha reso necessario puntualizzare 3 cose:
1)io comunque all'aquila ci andavo gratis, quindi da tutta sta vicenda al limite ci risparmio la benzina e il casello.
2)vi ringrazio per la solidarietà e tutte le belle parole importanti sulla censura ma i piagnoni vittimisti lasciamoli fa ai nazisti che ormai sono specializzati. Io sto bene, magno vitamine, non c'ho il daspo dall'abruzzo e i miei account facebook e instagram stanno benissimo.
3)se volete dare sostegno a qualcuno datelo al festival e alla direttrice Barbagallo che si sta accollando tutto senza accettare pezze imbarazzanti.
Ciao rebibbia è bellissima"

Leggi tutto...

La Bao modifica la cover del nuovo libro di Zerocalcare per evitare associazioni con gruppi estremisti

  • Pubblicato in News

L'altro giorno vi abbiamo mostrato la cover del nuovo libro di Zerocalcare dal titolo Le scuole di pizze in faccia di Zerocalcare. Il volume sarà una raccolta di lavori realizzati per riviste e per il web dall'autore e finora mai raccolte. Bao Publishing ha ora annunciato su Facebook che la copertina del libro è stata modificata su segnalazione dei due autori coreani Miba e Josh Prigge, in quanto lo sfondo ricorderebbe la bandiera del Sol Levante giapponese oggi utilizzata da gruppi estremisti che inneggiano alla violenza.

69426031 10157701449858724 424570195953057792 n

69434153 10157713324053724 4313134569575415808 n

Ecco il commento integrale della Bao:

"Così come il tassista sogna di sentirsi dire dal cliente “Segua quella macchina!”, si dice che agli editori piaccia gridare “Fermate le rotative!” ma è un falso mito.
Ieri, due nostri autori, i coreani Miba e Josh Prigge, ci hanno scritto per farci notare che lo sfondo della copertina del nuovo libro di (Z)ZeroCalcare ricorda molto la bandiera del Sol Levante giapponese. Ci hanno raccontato di come, a oggi, gruppi di estremisti la sventolino durante i loro raduni inneggiando alla violenza nei confronti di altri popoli asiatici, ricordando conflitti del passato che hanno insanguinato tutto il continente. L'utilizzo di quella bandiera in altri media, anche non intenzionale, è internazionalmente considerato una grave offesa, e oggetto di legittime e veementi proteste.
Così, visto che la copertina non era ancora stata stampata, e d'accordo con Zerocalcare, abbiamo deciso di chiedere ad Alberto Madrigal di intervenire sullo sfondo, perché non abbiamo intenzione di essere confusi con persone che propagano l'odio razziale.
Questa è la nuova versione definitiva della copertina, nella onorata tradizione del topos “Calcare walking away from explosion”. Stiamo contattando tutti i siti che venderanno il libro perché aggiornino l'immagine. Grazie per la comprensione e ci scusiamo di aver scoperto questa involontaria gaffe solo dopo aver divulgato un'immagine che, in buona fede, ritenevamo innocua e legittima."

Zerocalcare ha commentato:

70467763 10220599307320523 8147417643272372224 n

"Non c'ho un cazzo da scrivere sti giorni e quindi sto zitto, ma uso questo spazio per segnalare una storia curiosa che potrebbe essere da monito a tutti.
Il 21 ottobre Bao fa uscire una raccoltona gigante di 300 pagine di cose mie che non erano mai state raccolte in libro (le ultime robe del blog ma pure le cose sparse per giornali, riviste, web, e una trentina di pagine inedite, ma sticazzi non era un post pubblicitario questo) e come al solito hanno chiesto a Alberto Madrigal di fare i colori e gli hanno commissionato quello scoppiettante sfondo con i raggi rossi.
Proprio quando esso stava per andare in stampa, ormai ampiamente divulgato su internet, due autori coreani hanno chiamato Bao per dire amici miei, ma lo sapete che per noi quella roba è come se aveste fatto una svastica gigante?
Ma come -suppongo gli avrà risposto Bao-, quelli sono dei raggi rossi dinamici, come si usano spesso in grafica!
Col cazzo -mi pare di capire gli abbiano risposto loro- quella è la bandiera imperiale della collaborazione con la germania nazista, evoca l'asse e la guerra e ancora adesso la usano i nazisti giapponesi difatti in tutto il mondo viene associata a sangue stermini e razzismo.
In tal caso -ha concluso Bao- forse chiedemo a Madrigal di farne un altra va.
E così è andata.

La morale di questa storia è state attenti a quei raggi che a noi ce parono decorativi ma invece capace che in giro per il mondo pijate la sveja."

Leggi tutto...

La cover del nuovo libro di Zerocalcare

  • Pubblicato in News

Vi abbiamo già parlato del nuovo libro di Zerocalcare dal titolo Le scuole di pizze in faccia di Zerocalcare. Il volume sarà una raccolta di lavori realizzati per riviste e per il web dall'autore e finora mai raccolte. Bao Publishing ha diffuso ora su Facebook la cover del libro e ulteriori info a riguardo.

Ecco le parole dell'editore:

ANTEPRIMA ASSOLUTA - Il 21 ottobre esce La scuola di pizze in faccia del professor Calcare, la nuova raccolta di storie di (Z)ZeroCalcare, tratte dal suo blog, da siti e riviste, con una nuova storia inedita in tre parti. Il volume avrà 304 pagine, nella prima tiratura (tutta la tiratura, ovunque la comprerete) ci sarà una storia extra che dalla prima ristampa verrà tolta, e la copertina del libro (come sempre colorata da Alberto Madrigal) è questa, rivelata al pubblico per la prima volta!
Potete prenotare questo volume nella vostra fumetteria di fiducia. Noi intanto lo stampiamo, e tra una settimana vi riveleremo il sommario del libro.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.