Menu

 

 

 

np6-6-28

Gennaro Costanzo

Gennaro Costanzo

Follow me on Twitter

URL del sito web:

Spider-Man Collection 14: Le avventure cosmiche, recensione: gli Atti di Vendetta contro l'Uomo Ragno

MSMCO014ISBN 0

La collana da libreria Spider-man Collection continua ad attingere a piene mani dai primi anni ’90 e nel suo 14° volume, intitolato “Le avventure cosmiche”, propone le storie legate all’evento Atti di Vendetta. In questo ciclo, i nemici dei vari eroi Marvel, riuniti a loro insaputa da Loki, optano per un radicale cambio di strategia: invece di attaccare i loro consueti avversari – e, puntualmente, uscirne sconfitti - decidono di invertire i loro bersagli in modo da avere un vantaggio tattico notevole. Così, in questo periodo, i vari eroi si videro attaccare dagli storici nemici dei loro colleghi che non avevano mai affrontato.

spider-man-coll14-1

La saga principale di Atti di Vendetta venne sviluppata su The Avengers, mentre nei tie-in i singoli eroi affrontavano i criminali sulle loro testate. Riguardo l’ater ego di Peter Parker, l’evento coinvolse tutte e tre le sue collane, ovvero Amazing Spider-Man, The Spectacular Spider-Man e Web of Spider-Man nel periodo a cavallo fra la fine del 1989 e l’inizio del 1990.
In questi albi, tutti collegati fra loro, vediamo Spider-Man affrontare nemici per lui insoliti, a partire da Graviton che, sfruttando l’elemento sorpresa, ha la meglio. Probabilmente, il destino dell’Arrampicamuri sarebbe stato lo stesso di quello degli altri eroi percossi da questa inedita soluzione ordita dai villain, se non fosse che improvvisamente, apparentemente a causa di un incidente da laboratorio, Spider-Man si ritrova con poteri amplificati oltre ogni misura tanto da sconfiggere con estrema facilità tutti gli avversari più temibili che gli si opporranno nel corso dei vari albi. Lo stesso Destino, che insieme ad altri villain organizza gli “atti di vendetta”, segue con interesse i nuovi poteri dell’eroe con l’intenzione di scoprirne la fonte e farli suoi.

spider-man-coll14-2
 
Dal canto suo, Peter Parker non è affatto entusiasta dei suoi nuovi poteri, non solo perché non è in grado di comprenderli, ma perché “se da un grande potere derivano grandi responsabilità” come comportarsi con un potere praticamente infinito? Forse sono troppi per un singolo uomo e la loro portata lo spaventa e lo preoccupa, nonostante il supporto di Mary Jane e di zia May.

I 10 albi contenuti nel volume, sono scritti da David Michelinie (Amazing Spider-Man) e Gerry Conway (The Spetcacular Spider-Man e Web of Spider-Man) e presentano una trama molto episodica in cui in ogni avventura Spider-Man se la vede con un diversa antagonista. Entrambi ottimi professionisti, i due autori confezionano un ciclo di storie assolutamente piacevole, pur senza particolari guizzi. Fra le cose più riuscite, indichiamo il rapporto fra Peter e MJ, all’epoca marito e moglie, e i bei momenti, seppure brevi, con zia May, guida morale del nipote. Peccato per le tante sottotrame sospese (su tutte quella giudiziaria dedicata a Robbie Robertson) il cui inizio o la loro fine non sono contenute in questo volume ma, d’altronde, la concezione dei comics del periodo era ben diversa da quella attuale ed è dunque inevitabile che la loro raccolta in volume contenga sottotrame sviluppate spesso in anni di gestione.

spider-man-coll14-3

Dal punto di vista visivo, oltre ai modesti Colleen Doran e Alex Saviuk, troviamo la colonna portante Sal Buscema, Erik Larsen e un episodio con Hulk disegnato da Todd McFarlane. Pur con nomi di rilievo, gli artisti coinvolti offrono una prova degna ma nella norma e non si segnalano particolari virtuosismi. Spider-Man Collection – Le avventure cosmiche, risulta dunque una lettura gradevole e soddisfacente, seppur lontana dai cicli memorabili della serie.

James Gunn ricercato da altri studi cinematografici, ma potrebbe restare con Disney

Come noto, la Disney ha licenziato il regista James Gunn per alcuni suoi suoi tweet risalenti a 10 anni prima. I fan e il cast di Guardiani della Galassia Vol. 3, in particolare Dave Bautista, hanno espresso la propria vicinanza a Gunn, specie per la natura politica della vicenda.

THR riporta che la situazione di Gunn è tenuta sott'occhio da diversi studi cinematografici che non vedono l'ora che le due parti, Disney e regista, risolvano la cosa definitivamente in modo da poter accaparrarsi le prestazioni del cineasta.
Gunn, non ha violato alcun accordo con la Disney - i tweet, infatti, risalgono a prima della firma del contratto fra le due parti (ovvero 2014) - con lo studio che deve, dunque, versare una salata buona uscita al regista (si parla di circa 7-10 milioni).
Dunque, una volta risolta la situazione, Gunn si accaserebbe ben presto verso un altro studio.

Tuttavia, non è escluso che Gunn possa in realtà restare e dirigere, se non Guardiani 3, un altro film Marvel. Una speranza, al momento, minima ma fattibile.

Ride, il fumetto: in esclusiva la cover di Marco Mastrazzo

Vi abbiamo già parlato di RIDE, il fumetto che uscirà con Gazzetta dello Sport ispiartao all'omonimo film di Fabio Guaglione, Fabio Resinaro e Marco Sani, diretto da Jacopo Rondinelli. L'albo uscirà il 6 settembre con sei differenti cover. Comicus vi mostra in anteprima esclusiva, la copertina realizzata da Marco Mastrazzo.

Ride - Cover MASTRAZZO

"RIDE, il nuovo progetto di Fabio Guaglione e Fabio Resinaro, scritto dai due registi milanesi insieme a Marco Sani e diretto da Jacopo Rondinelli, arriverà nelle sale il prossimo 6 settembre. Lo stesso giorno e per i giorni a seguire, La Gazzetta dello Sport distribuirà in edicola il fumetto omonimo con sei copertine diverse, curate da alcuni tra i più talentuosi fumettisti italiani: Mirka Andolfo (Wonder Woman), Giacomo Bevilacqua (A Panda Piace), Giuseppe Camuncoli (Batman, Star Wars), Matteo Lolli (Deadpool, Avengers), Emanuela Lupacchino (Supergirl, Batgirl), Marco Mastrazzo (Dylan Dog).

Grazie ai testi di Fabio Guaglione e Adriano Barone e ai disegni di Andrea Broccardo, quest’ultimo prezioso collaboratore della Marvel Comics e della Sergio Bonelli Editore, il pubblico di lettori e spettatori avrà tra le mani un prodotto artistico fortemente legato al film ma completamente autonomo e indipendente da esso, privo quindi di spoiler! Quella raccontata nelle pagine del fumetto è la storia di uno dei personaggi principali del film, Clara. Chi è? Qual era la sua vita prima di incontrare Max e Kyle? Perché ha deciso di partecipare al contest organizzato da Black Babylon?"

Tex celebra i suoi 70 anni con un albo speciale

Uscirà il 7 settembre il numero 695 di Tex che celebrà ufficialmente i 70 anni del personaggio. Per l'occasione, l'albo sarà interamente a colori e presenterà una storia scritta da Mauro Boselli e disegnata da Giovanni Ticci colorata da Oscar Celestini. La copertina, come al solito, è affidata a Claudio Villa. L'albo, intitolato L'ultima vendetta, anticipa di 5 mesi un altro numero anniversario, ovvero il 700° della serie.

Sul sito Sergio Bonelli Editore è stata diffusa un'anteprima della storia, che vi mostriamo nella gallery in basso.

"Kit salva un ragazzo Pima aggredito nella riserva Navajo… E Tex rievoca i tempi in cui, concorrendo nel rodeo di Laredo, cercava di strappare la palma di campione al famoso Moss Keegan… La rivalità tra loro sfocia in aperto scontro. Braccato dalla legge per colpa del bieco sceriffo Mallory, Tex ritrova Keegan sulla sua strada. Come amico o come nemico? E riuscirà Tex a compiere l’ultima vendetta su Mallory, complice degli assassini del fratello Sam? Un albo a colori del grande Ticci per festeggiare degnamente il settantennale di Tex!"

Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.