Menu

 

 

 

 

Analisi di una strip dei Peanuts

Josh Hechinger è uno scrittore di fumetti che ha deciso di lanciarsi in un esperimento difficile quanto stimolante: partendo da una strip scrivere uno script. Sul sito BleedingCool ha deciso di partire da una delle innumerevoli e stupende strip dei Peanuts di Charles Schulz, che noi vi riproponiamo in occasione dei 65 anni anni del fumetto.

Dopo aver confessato una certa idiosincrasia per il formato della strip, "fondamentalmente, io non sono bravo a fissare un'idea in tre o quattro vignette" dichiara Hechinger, l'autore ci confessa anche di non essere un fan della prima ora dei Peanuts, e di aver iniziato ad apprezzare la loro reale grandezza solo col tempo. "La padronanza di Schulz di questo senso dell'umorismo stimolante, di questa inquietudine filosofica (anche se a volte nevrotica), l'ha portato a creare queste piccole, spesso perfette, strisce di catastrofi esistenziali scandite con queste assurde esplosioni silenziose di Snoopy".

Questa la striscia, vediamo cosa ne cava Hechinger.

BC 38

P1. Charlie Brown e Linus, camminano.

– Linus: Mio padre è una specie di filosofo...

P2. Linus si ferma, allarga le braccia.

– Linus: Dice che il gioco del golf e quello della vita sono simili.

P3. Charlie Brown e Linus affacciati sul parapetto di un ponte di pietra.

– Charlie Brown: È vero.

P4. Charlie Brown sembra afflitto e poggia il mento sulla mano.

– Charlie Brown: Sfortunatamente, nel gioco della vita, sono sempre colpito dal back tees!

L'autore passa ora ad analizzare gli elementi di questa striscia, le tecniche narrative e di disegno che mettono in risalto il genio e l'operato di Schulz:


- Anche se non si conosce il golf e gli elementi che lo compongono, fornisce gli elementi idonei a capire la battuta finale della striscia. Non sappiamo cosa sia un back tees, ma dall'espressione di Charlie Brown e dal modo nel quale viene pronunciata si capisce che non è niente di buono.
- La capacità di trasmettere emozioni attraverso il movimento,il fermarsi, la loro posizione. Nella prima sono in movimento, la frase di Linus viene enfatizzata dal suo fermarsi e allargare le braccia, e poi, nell'ultima vignetta, senza modificare né l'impostazione né la visuale rispetto alla precedente, Schultz semplicemente sposta in basso Charlie Brown e Linus, e blocca Charlie Brown tra il parapetto del ponte e le parole contenute nel balloon, come se fosse il personaggio fosse schiacciato sotto il peso della sua rivelazione.


Un interessate esercizio di studio per giovani autori di comics.

Torna in alto

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.