Menu

 

 

 

 

tuttiautopezzi

10 cose che abbiamo appreso del nuovo corso della DC Comics

Negli ultimi giorni diverse sono state le dichiarazioni e le anticipazioni dei piani alti della DC Comics, dal Co-Publishers Dan DiDio, dall'artista Jim Lee, al CCO Geoff Johns, che ci hanno permesso di farci un'idea di ciò che ci attende nel futuro dell'universo DC post-Convergence.

Vediamo di ricapitolare quanto emerso in questo ultimo periodo:

- Uno degli obiettivi è quello di aumentare la schiera di lettori grazie ad un'iniziativa in cui, i vari team creativi dei nuovi titoli e quelli delle serie che subiranno un rilancio, anticiperanno il loro lavoro in una storia di otto pagine. Questa breve introduzione, sia a personaggi familiari che a nuovi concept, sarà disponibile gratuitamente durante il prossimo Free Comic Book Day, oppure, digitalmente, in diversi formati. "Ci ha messo un sacco di stress fare questo" ha dichiarato DiDio alla stampa. "Ma credo che sia uno strumento necessario e prezioso per informare la nostra audience sui nostri albi, e offrire loro la possibilità di vedere in anteprima cosa arriverà sugli scaffali".

- Sia Superman che Batman avranno un nuovo status quo (qui e qui le nostre anticipazioni). Gene Luen Yang e John Romita Jr. su Superman, esploreranno l'aspetto dell'incrocio tra razze differenti, oltre a svelare un" grande segreto".

Scott Snyder e Greg Capullo, invece, realizzeranno "la più audace, strana, e grande cosa che abbiamo mai visto sulle pagine di Batman". Sebbene Snyder non entri nello specifico, la cover di Capullo del numero 41 dell'albo dell'Uomo Pipistrello vede un Batman in armatura che impugna una pistola fumante. La stesso personaggio che sulla cover di Batgirl #41, punta il bersaglio contro Barbara Gordon per eliminarla.

- Bobbie Chase, già direttore editoriale della DC Comics dal 2012, è stato promosso a Vice Presidente del Talent Development. Il suo obiettivo principale è quello di reclutare scrittori provenienti da altri campi per realizzare storie della DC.

- Un aspetto importante dell'approccio della DC alle pubblicazioni post-Convergence è quello di aumentare la diversità delle sue linee, non solo per quanto riguarda i personaggi che popolano il DCU, ma anche artisti e le tipologie stesse delle serie. Forse proprio per quest'aspetto Chase è stato promosso, per aumentare i talenti che dovranno caratterizzare il nuovo corso della casa editrice.

- Proseguendo lungo questa linea di pensiero, DiDio ha dichiarato che il nuovo corso del DCU si focalizzerà più sullo sviluppo dei personaggi che non su questi mega-eventi. "Se si va avanti così, evento dopo evento, prima o poi, si creerà solo un artificio per puntellare le vendite degli albi e delle nostre collane stesse" ha affermato il Co-Publisher. "Solo i crossover riescono a muovere la gente, non i singoli personaggi".
Questa sensazione viene confermata dalle parole di Geoff Johns che, insieme all'artista Jason Fabok, realizzerà Justice League nei prossimi mesi. "Il nostro obiettivo è quello di rendere questa la più grande storia possibile", ha detto Johns a CBR. "Se realizziamo solo grandi esplosioni, il tutto risulta vuoto per me. Ci saranno molte influenze sullo status quo della squadra, verranno colpiti molti dei personaggi del team, ci sarà qualche grande cambiamento, e spero che la storia sia intrigante e rivelatrice".

- Entrando nello specifico dei personaggi, lo scrittore della serie di prossima pubblicazione Midnighter, Steve Orlando, introdurrà, per la prima volta, un personaggio dichiaratamente gay come titolare di un proprio titolo nel DCU. Uno delle creazioni dell'universo Wildstorm, viene descritta da Orlando come "al 100% senza paura, 100% senza vergogna per ciò che è", si integrerà perfettamente con l'intero rooster di personaggi più di come abbia fatto fino adesso (è apparso come guest-star in Grayson).

- I fan di questo nuovo approccio possono, in qualche modo, ringraziare Jimmy Palmiotti e Amanda Conner e il loro lavoro sulle pagine di Harley Quinn. "Se Harley si fosse rivelato un flop, avremmo dovuto fare qualcosa di diverso", ha dichiarato Palmiotti a CBR. "Ma siccome è andata bene, credo che molti editor abbiamo guardato al nostro lavoro e pensato 'forse possiamo fare anche noi questa cosa sulla nostra testata'".

- In ultima analisi, l'obiettivo dalle DC è di "spingere per lo sviluppo", su tutta la linea, sia sui nuovi titoli che su quelli già esistenti. "Subito dopo aver lanciato l'universo New 52, molte persone si sono concentrate più su 'Cosa è successo a questo personaggio? Forse scomparirà?'. Noi vogliamo continuare su questa linea", ha sottolineato Lee. "Vogliamo personaggi freschi, vogliamo nuovi concept, vogliamo che questi personaggi ci portino nel futuro, senza guardare indietro. Penso che si possa realizzare questo solo se sei pronto a sfidare te stesso, rischiare, e andare avanti".

- Le anticipazioni dell'albo Batman Beyond di Dan Jurgens e Bernard Chang hanno chiarito che il mondo in cui vive Terry McGinnis è il futuro definitivo del DCU, e non uno possibile o una realtà alternativa.

- Inoltre, come già evidenziato nelle anticipazioni delle prossime uscite di giugno, Kyle Rayner morirà, per mano degli Omega Men.

(Via CBR)

Torna in alto

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.