Menu

Lumina: la 1° graphic novel realizzata in Hyperflat

Comunicato stampa:

Scoperto un nuovo pianeta: si chiama Lumina!
Partita la campagna crowdfunding per sostenere un’avventura tutta italiana:

la prima graphic novel realizzata in Hyperflat e stampata in esacromia.

Luminalogo

Lunedì 14 Aprile il Coffee Tree Studio ha lanciato la sua prima campagna crowdfunding in sostegno di un ambizioso progetto editoriale indipendente italiano. Il nome del progetto è Lumina, una graphic novel, di genere Sci-Fi, ideata e realizzata da Emanuele Tenderinie Linda Cavallini. Sarà il primo libro realizzato utilizzando la tecnica hyperflat unita al processo di stampa in esacromia: elevata prestazione digitale per risultati di altissima qualità.

NatureIl crowdfunding è stato lanciato sulla piattaforma internazionale Indiegogo, ed ha una deadline fissata al 31 Maggio per raggiungere il traguardo e far sì che il progetto veda la luce. Ogni tipologia di finanziamento prevede formule diverse di contributo che vanno dalla basilare versione digitale e cartacea, a workshop con gli autori e pass per accedere al party di festeggiamento del traguardo.

Lumina sarà una graphic novel serializzata, a metà tra Sci-Fi e fantasy, con protagonista un pianeta antichissimo, per l’appunto Lumina, e due fratelli adolescenti che dovranno affrontare numerose avventure tra magia, tecnologia, oscurità e luce.

La serie sarà disponibile in italiano, francese e inglese, in stile euro-manga, combinando il ritmo e i codici dei cartoons nipponici con la qualità estetica dell’animazione e dei videogame. L’obiettivo è quello di offrire un progetto che esprima molteplici declinazioni visuali di varie forme mediali.

Stilisticamente vicino alle atmosfere dei lavori del grande maestro Miyazaki, Lumina si contraddistinguerà per uno sviluppo estetico molto curato, simile a quello utilizzato per la creazione degli anime moderni: figure umane fresche e dinamiche si staglieranno su ambienti particolareggiati e molto atmosferici.
Questo particolare stile, ideato dagli stessi autori, prende il nome di Hyperflat - una sorta di evoluzione del Superflat di Takashi Murakami - dove la sovrapposizione delle pennellate flat di colore creano un nuovo tipo di profondità hyper, rivolto a migliorare la qualità delle immagini del medium fumetto.

Lumina sarà il primo fumetto stampato in esacromia. Ad oggi, fatta eccezione per alcuni libri di fotografia di altissima qualità, tutti i fumetti e la maggior parte dei libri a colori vengono stampati in quadricromia (CMYK). Tramite l'esacromia è possibile aggiungere due colori in più al processo di stampa, disponendo così di una gamma cromatica più ampia, vicina a quella dell'RGB. Il risultato finale sarà totalmente più brillante e vibrante, come se fosse possibile simulare lo schermo di una tv su carta.

Ognuno può sostenere e diffondere il progetto attraverso Indiegogo, il sito ufficiale di Lumina, i social network e gli hashtag: #Lumina e #Makeithappen

Gli autori

{ Emanuele e Linda }

EMANUELE TENDERINI

Emanuele Tenderini è un disegnatore di fumetti veneziano.
Con il fumetto cult “100 anime”, edito per la casa editrice francese Delcourt, crea uno stile, diventando uno dei più grandi esponenti mondiali della tecnica di colorazione digitale. Continua poi il suo percorso con le massime realtà editoriali europee: “Wondercity”, della francese Soleil, viene venduto in 9 paesi del mondo; “Oeil de Jade” è edito dai prestigiosi Les Humanoïdes Asssociés; “The Odyssey” lo vede a fianco del cartoonist americano Ben Caldwell.
Nel mercato italiano collabora alla realizzazione di Dylan Dog e Dampyr per Sergio Bonelli Editore. Attualmente lavora per la francese Ankama, leader mondiale dell'animazione e dei videogiochi, per una serie dai toni umoristici intitolata “Dei”, e per la casa editrice LeLombard, per la quale ha appena pubblicato un fumetto sulla storia della celebre Tapisserie di Guglielmo il Conquistatore.

LINDA CAVALLINI

Linda Cavallini nasce nel 1979 a Firenze, dove tuttora vive.
I suoi studi sono sempre orientati in campo artistico, frequentando corsi di fumetto contemporaneamente al liceo per poi laurearsi all'Accademia di belle arti di Firenze, sezione scenografia.
Per alcuni anni segue la compagnia di danza Balletto di Toscana, come costumista e sarta di scena, per poi dedicarsi all'insegnamento di materie artistiche alla scuola primaria.
Nel 2004 intraprende, con lo studio di grafica e web design Kmzero, una collaborazione mirata alla colorazione digitale di fumetti (Les Humanoïdes Asssociés, Panini).
Dal 2007 si occupa di illustrazione per ragazzi, lavorando come freelancer (Mondadori, Piemme, Giunti, Gribaudo, DeAgostini, LaSpiga, Eli, Usborne, Hachette).

Torna in alto

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.