Menu

Lucca’13: RW Lineachiara

geppo-fiammettaLineachiara, nata come etichetta editoriale dedita alla pubblicazione del fumetto della scuola franco-belga, continua la sua evoluzione aprendo anche al fumetto d’autore di scuola italiana e argentina.
Alla conferenza tenutasi presso la Sala Fannucchi della Camera di Commercio di Lucca, il coordinatore editoriale Andrea Mazzotta ha annunciato che il 2014 sarà un anno ricco di novità per Lineachiara, fra le quali vi è Novikov di Bruno Brindisi.

Nelle pubblicazioni Lineachiara si distingueranno due nuove collane denominate “Firme di china” e “Sorrisi di china”: la prima raccoglierà materiale di grandi autori, come L’ultima gioventù di Carlos Trillo e Horacio Altuna, già disponibile; i volumi saranno confezionati in un prestigioso formato, saranno in bianco e nero per mettere in risalto le matite degli artisti, come una sorta di edizione “unwrapped”.
In “Sorrisi di china” troveremo ristampe di grandi maestri dello humor: apre le danze l’antologico de Il buon diavolo Geppo, disponibile anche con cover variant firmata da Leo Ortolani.

Gli Omnibus, pubblicati in un grande formato, saranno un tassello importante del piano editoriale: l’”opera omnia” de I Puffi di Peyo ne è un esempio. In questo Omnibus sono contenute ben 75 pagine di redazionali, inediti e contenuti speciali.
Di Peyo è stato pubblicato anche Poldino Spaccaferro - I taxi rossi, in un formato più piccolo, lo stesso nel quale saranno pubblicate le storie inedite dei Puffi.

Lineachiara porterà a conclusione opere lasciate a metà da Planeta De Agostini, come L’Impero di Trigan, Artiglio d’Acciaio e Kelly’s Eyes, meglio conosciuto in Italia come L’Occhio di Zoltec.
In conclusione, Mazzotta ha dichiarato che c’è la possibilità che l’etichetta possa pubblicare i fumetti di Nonna Abelarda.

Torna in alto

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.