Menu

Eschaton n.1: Piadinas

Grazie ai maya e alle varie ed erronee teorie apocalittiche, la fine del mondo si sta rivelando un terreno fertile per il fumetto.
Secondo Alessandro Lise e Alberto Talami, la fine del mondo è una cosa che passa e lascia spazio per un dopo, che è forse anche peggio. Sulle ceneri di ciò che era un tempo, ormai sedimentato e stratificato, una nuova società brulica tra le macerie di un mondo ormai disastrato. Eschaton affronta la fine e ciò che ne segue, prendendo pian piano la forma di una storia di incontri e confronti tra padri e figli: aspettative, divergenze e rivalità, il tutto condito con sottile ironia, fattezze feline, una punta di delirio e quel qualcosa che dà alle piadine una consistenza particolare, profonda, morbida.

Con lo stile usuale che li ha resi noti, un livello di surrealismo minimalista che eguaglia quello di Morte ai cavalli di Bladder Town, e dialoghi che colpiscono per il loro oscillare continuamente sopra e sotto le righe, mescolando quotidianità e assurdo, i due autori padovani confezionano il primo numero di una serie autoprodotta a cadenza annuale. 
Un albetto più che piacevole,dal finale a cliffhanger che getta l’amo al prossimo anno.

Dati del volume

  • Editore: ernest,
  • Autori: testi di Alessandro Lise, disegni di Alberto Talami
  • Formato: spillato, 28 pagine in bianco e nero
  • Prezzo: 5 €
  • Voto della redazione: 9
Torna in alto

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.