Menu

 

 

Redazione Comicus

Redazione Comicus

URL del sito web: http://www.comicus.it

279°: Watchmen, Superman, Smallville, Wanted, The Dark Knight


a cura di Valerio Coppola; testi di Valerio Coppola; revisione testi/
supervisione/impaginazione Gennaro Costanzo
La rubrica Movie Comics è stata fondata da Carlo Coratelli

Lo ammettiamo: le nostre rubriche non brillano per puntualità. Ma se c'è un redattore con cui complimentarsi per la puntualità, la precisione, l'affidabilità e la competenza infuse nella propria rubrica è Carlo Coratelli. Carlo, che tra l'altro è stato il primo redattore a collaborare con CUS, per sette anni ha gestito con grande serietà quello che poi è diventato l'attesissimo appuntamento fisso per i fan dei fumetti. Oltre a fornirci ogni domenica aggiornamenti sulla produzione di film tratti dai fumetti, ci ha concesso scoop ed esclusive, ci ha regalato interviste a gente del calibro di Guillermo Del Toro o Colin Salmon, oltre che sguardi dietro le quinte al lavoro di tecnici, compositori e altri elementi importanti della lunga e macchinosa catena produttiva di Hollywood. E soprattutto, le notizie di Carlo sono sempre state approfondite e verificate, cosa quanto mai difficile in un mondo vago e pieno di voci di corridoio come quello che circonda il cinema ai tempi di internet.

Adesso, dopo sette anni di onoratissima carriera, Carlo ci saluta per dedicarsi a degli impegni da cui è stato distratto dalla dedizione per Comicus e Movie Comics. Un grosso in bocca al lupo e un grosso grazie da parte di tutta la redazione e sono sicuro anche da parte di tutti voi lettori.

Con il consenso del suo fondatore, però, MC non chiuderà i battenti. Essendo impossibile cercare di imitare quanto fatto nella precedente gestione, la rubrica cambierà lentamente, integrandosi con le notizie che verranno date sul sito (sotto il marchio MC) e che poi verranno raccolte nelle singole edizioni insieme agli ultimissimi aggiornamenti, garantendo quindi una copertura totale delle news anche nel corso della settimana. A coordinare il tutto sarà il nostro Valerio Coppola, accompagnato da tutta la redazione nella stesura. Chiaramente vi invitiamo a restare sintonizzati. Noi, come sempre, cercheremo di mantenere alto il livello di professionalità, affidabilità e puntualità che sono il marchio di fabbrica del nostro sito e quello che ha reso MC (e CUS) un appuntamento imprescindibile per i fan del fumetto in Italia.

Marco Rizzo

Quella che state per leggere è una puntata nuova per quello che è un nuovo corso di Movie Comics.
Il sottoscritto infatti, dopo ben sette anni, ha lasciato la redazione di Comicus e la rubrica che curava fin dalla nascita del sito. Una decisione già maturata da tempo e dovuta a molti fattori, tra i quali lo studio, da un po' tralasciato, e la voglia di concentrare la propria attenzione su altre cose.
Ai tanti lettori che hanno seguito la rubrica un grazie di cuore, lo stesso ai ragazzi della redazione di Comicus, soprattutto a Marco Rizzo, che anni fa mi diede la possibilità di coniugare due mie passioni: cinema e fumetto. Un grazie anche ai traduttori, alla correttrice di bozze Annamaria Bajo, ai coordinatori, Carlo Del Grande prima e Gennaro Costanzo poi, e agli utenti del forum di CUS, "instancabili nerd".
Infine, un augurio di buon lavoro a Valerio Coppola, che guiderà la nuova versione della rubrica, e a tutta la redazione che, sono sicuro, farà un ottimo lavoro.

Carlo Coratelli



Con la nuova partenza di Movie Comics, vi teniamo aggiornati su alcuni degli sviluppi cinematografici più recenti.
Ne approfittiamo, inoltre, per offrirvi due interviste esclusive che Comicus ha realizzato nonostante il caldo agosto, una al team della Double Negative, che ha realizzato gli effetti speciali per "Hellboy II: The Golden Army", l’altra ad Ian Hunter, supervisore degli effetti speciali in "The Dark Knight", che potete leggere in questo stesso spazio.

Watchmen

Sono state diffuse in rete nei giorni scorsi quattro copertine del magazine brasiliano "SET", contenenti altrettante nuove immagini dei personaggi di “Watchmen”. Come risulta evidente, nonostante la disputa legale con la 20th Century Fox, la Warner continua incessantemente con la promozione della pellicola diretta da Zack Snyder.
Intanto, è apparsa sul sito watchmencomicmovie.com una simpatica intervista a James Kakalios, professore in fisica dell'università del Minnesota e autore del libro "La Fisica dei Supereroi". Kakalios è stato consulente scientifico per la realizzazione della pellicola.





Superman: opinioni sul reboot

In seguito alla notizia di qualche giorno fa inerente il reboot di Superman, sono giunti alcuni commenti sulla questione da nomi legati al personaggio.
Lo scrittore Greg Rucka, nel dirsi d’accordo con il rilancio del personaggio, ha voluto comunque salvare alcuni elementi di “Superman Returns”, la tanto vituperata pellicola del 2006 diretta da Bryan Singer. Un punto irrinunciabile per Rucka in un film su Superman, a differenza di Batman, dovrebbe comunque essere la piena accessibilità a qualunque tipo di pubblico, dai più piccoli ai più maturi. Infine, senza troppe sorprese, lo scrittore si dice pronto in qualsiasi momento a realizzare una sceneggiatura per l’eventuale prossimo film.
Anche Jack O’Halloran, interprete in “Superman” e in “Superman II” del kryptoniano Non, ha voluto dire la sua. Secondo l’attore, se Bryan Singer non dovesse essere al timone del prossimo Superman, l’unico in grado di dare nuovo impulso al franchise sarebbe proprio Richard Donner, regista appunto del primo film del 1978 e di parte del secondo.
Infine, Mark Waid ha voluto precisare il suo pensiero riguardo “Superman Returns”, che dalla sua intervista di qualche giorno fa a MTV sembrava uscito del tutto svalutato. Secondo lo scrittore il film in sé era veramente buono. Il discorso sulla opportunità di rilanciare il personaggio al cinema partiva unicamente dalla constatazione che la pellicola del 2006 non aveva funzionato in termini di riscontro dal pubblico. In ogni caso, Waid sta alla finestra per vedere come gli ultimi annunci di un Superman più “dark” troveranno conferma, nel timore che il personaggio venga snaturato, ma anche nella speranza che questo avvii una congiuntura virtuosa come è stato per Batman grazie ai due film diretti da Christopher Nolan.

The Dark Knight: un sequel?

Con incassi a livello mondiale che hanno superato proprio questo fine settimana i 900 milioni di dollari ed una performance che lo ha reso il secondo miglior incasso di sempre nella storia del cinema (dopo "Titanic"), "The Dark Knight", l'ultima pellicola su Batman diretta da Christopher Nolan e interpretata da Christian Bale, guadagna sempre più probabilità di vedere un sequel. Il produttore del film Charles Roven ha infatti confermato, dalle colonne dell'Hollywood Reporter, l'intenzione e il desiderio della Warner Bros. e della Legendary Films di produrre un terzo capitolo della serie. La possibilità che si arrivi a questo esito, però, è condizionata dalla volontà di Nolan di tornare dietro la macchina da presa, portando "una storia e un piano" per lo sviluppo del franchise. Attualmente, il ritorno del regista, il quale è da considerarsi indubbiamente uno degli ingredienti principali del successo del film, non è così scontato, non essendo egli legato per contratto alla realizzazione di un terzo capitolo.

Di seguito vi proponiamo l'intervista a Ian Hunter, supervisore degli effetti speciali in "The Dark Knight".

Intervista a cura di Carlo Coratelli
Traduzione a cura di Andrea Cassola e Valerio Coppola
Revisione testi: Annamaria Bajo

Puoi parlarci del tuo lavoro di supervisore, in particolare in un film come questo? Come si svolge? Puoi parlarcene, descrivendo l’intero processo?

New Deal Studios è una compagnia di effetti visivi con base a Los Angeles, in California. Siamo specializzati in diversi aspetti degli effetti visivi, comprese le miniature, gli effetti speciali, la fotografia, l’animazione digitale, il matte painting [scenografia digitale] e compositing. Possiamo fare tutte queste cose. Nel caso di “The Dark Knight”, abbiamo provveduto agli effetti delle miniature – sia costruendole che riprendendole. In “The Dark Knight” abbiamo avuto a che fare con due momenti, una ripresa in esterno dell’esplosione di un edificio ad Hong Kong e la scena di un incidente tra la Batmobile e un camion della spazzatura all’interno di un tunnel.
Per le immagini e le dimensioni sia degli interni (il set) che degli esterni (la location) dell’edificio di Hong Kong sono state utilizzate, per costruire le miniature, sezioni del grattacielo come lo si vede da fuori. È stato fatto in plastica acrilica e acciaio, eccetto che in una zona che è stata realizzata in vetro temprato e resina plastica. Abbiamo attrezzato il vetro con dell’esplosivo e lo abbiamo ripreso con una gru meccanica in notturno, utilizzando una telecamera ad alta velocità di ripresa. La parte che abbiamo ripreso è stata successivamente ampliata con un matte painting digitale da un’altra compagnia.

Il vostro lavoro ha avuto luogo nella fase di post-produzione, con tutte le sequenze già girate, o è iniziato prima? In questo caso, avevate dei supervisori sul set?

Per la scena della Batmobile che colpisce il camion della spazzatura, inizialmente abbiamo mandato un nostro supervisore sul set – io – a Chicago, in Illinois, per fotografare sia l’auto che il tunnel di Wacker Street a grandezza naturale. Eravamo anche provvisti di una previsualizzazione per guidare l’azione dei modelli nella scena. Questo è accaduto durante le riprese dal vivo. In seguito siamo tornati a Los Angeles e abbiamo iniziato la realizzazione dei modellini, che sono stati costruiti in una scala larga di 1/3.
L’azione che ci fu chiesto di realizzare con questi modellini era di far scontrare la Batmobile con il camion della spazzatura a tutta velocità, mentre si venivano incontro in direzioni opposte. Il regista Chris Nolan, in particolare, non voleva che la Batmobile si fermasse, ma piuttosto che continuasse ad andare, spingendo il camion della spazzatura indietro nel tunnel. Questo si è dimostrato essere un effetto estremamente difficile da costruire e riprendere. Le automobili, anche quelle in modello, tendono ad arrestarsi quando si scontrano tra loro. I veicoli erano stati costruiti appositamente per scontrarsi tra loro. Il camion della spazzatura è stato fatto in alluminio e resina plastica leggera, mentre la Batmobile aveva un telaio in acciaio e un corpo in pesante vetroresina. È stato fatto ciò in modo che la massa della Batmobile potesse superare quella del camion e così da aiutare la Batmobile a spingere il camion indietro nel tunnel.
Il camion e la Batmobile sono stati agganciati a dei cavi sotto il set, i quali erano collegati a dei servomotori che potevano essere usati per tirare i veicoli per lungo. Il camion si sarebbe staccato dal suo motore prima di impattare la Batmobile. Un cuneo fatto di acciaio attaccato alla Batmobile sarebbe stato usato per aiutarla a sollevare il camion, che era stato costruito su un cardine per permettere alla Batmobile di reindirizzare l’impatto verso l’alto. L’indebolita parte superiore del camion dei rifiuti si è schiantata quando ha impattato con il soffitto del tunnel.

Puoi descrivere che tipo di tecnologie avete usato? Ne avete usate di nuove? Se sì, quali?

Per rendere le riprese dal vivo uguali a quelle realizzate sui modelli, abbiamo montato le cineprese (delle VistaVision ad alta velocità) a dei carrelli da 1/3 che sono stati anche allineati a separati cavi guida e servomotori per far loro seguire il percorso. Ogni parte dell’automobile, del camion e delle cineprese era controllata attraverso un computer, in modo da poter mettere in scena lo scontro proprio dove volevamo noi nel tunnel.

Avete avuto direttive particolari dal regista Christopher Nolan o avevate piena autonomia? Come è stata la vostra collaborazione con lui?

Chris Nolan è stato davvero un buon regista con cui lavorare. Aveva un modo chiaro di spiegare cosa voleva che girassimo, il che era basato sul realismo e sul provare a girare quello che potevamo dal vivo, con un uso minimo di effetti digitali in seguito. Tutto considerato, uno dei più stimolanti, e in più gratificanti, progetti a cui abbiamo avuto il piacere di lavorare.

Ant-Man

In una recente intervista, lo sceneggiatore Edgar Wright ha avuto modo di parlare brevemente dello stadio di sviluppo della pellicola incentrata su Ant-Man: "Ho scritto la prima bozza dello script che, per essere onesti, ci ha messo quasi due anni ad essere consegnata, visto che in mezzo c'è stato "Hot Fuzz". Ma ho fatto la mia prima bozza giusto prima dello sciopero [degli sceneggiatori, ndr.] l'anno scorso e penso che tra le cose che ho scritto sia una delle mie preferite. [...] So che la Marvel è molto contenta di ciò che ho fatto". Lo sceneggiatore ha poi continuato sottolineando che, a suo parere, l'appeal di Ant-Man risiede nel fatto di essere considerato un personaggio di secondo piano e la sfida nello scrivere una buona storia è stata anche nel cercare de rendere "fico" un presupposto "non fico".

Wanted 2 e 3, Kick-Ass: parla Millar

In un'intervista a Newsarama, Mark Millar ha parlato un po' delle produzioni cinematografiche tratte dal suo lavoro nel mondo dei comics.
A tenere banco è soprattutto la possibilità di realizzare ben due sequel per "Wanted". Visto anche l'ottimo risultato al botteghino ottenuto dalla prima pellicola, la produzione non ha esitato a rimettere subito sotto contratto il protagonista James McAvoy. Coinvolto nel sequel, sarebbe anche l'attore Terence Stamp, con buone probabilità che il suo personaggio, Pekwarsky, possa vedere ampliata la sua presenza nei prossimi film. A detta di Millar, il suo contributo alla sceneggiatura dei sequel sarebbe minimo, anche se sia lui che J.G. Jones rimarrebbero nel ruolo di produttori, possedendo i diritti del franchise. L'unico apporto di Millar, per quanto riguarda lo sviluppo della trama, sarebbe stato nel fornire una sorta di base intorno a cui sviluppare ulteriori idee. Tuttavia, tale "abbozzo" non sarebbe vincolante, e c'è anche la possibilità che venga del tutto messo da parte. Derek Haas e Michael Brandt, gli sceneggiatori del primo capitolo, sono comunque già stati messi al lavoro per realizzare almeno la seconda pellicola.
Per quanto riguarda l'altro progetto, "Kick-Ass", il cui fumetto è ancora in fase di pubblicazione in queste settimane, Millar sostiene invece di avere piani molto più a lungo termine, vedendolo come un franchise capace di andare avanti ancora per molto, a differenza di altri suoi lavori, come lo stesso Wanted, che invece considera conclusi e su cui lui non ha altro da aggiungere in termini narrativi. In ogni caso, di "Kick-Ass" Millar avrebbe già pronto un sequel, sia per quanto riguarda il fumetto, sia per la sua trasposizione filmica. Ricordiamo che, attualmente, sulla pellicola è al lavoro il regista Matthew Vaughn ("Stardust"), mentre nel cast figurano Nicholas Cage, il giovane Christopher Mintz-Plasse e la piccola Chloe Moretz. L'uscita è stata annunciata per il 2009, mentre le riprese dovrebbero iniziare nel settembre di quest'anno.

Flash

In una conferenza di qualche tempo fa incentrata su "The Dark Knight", il produttore Charles Roven ha confermato che dei piani per Flash sono allo studio, e che il regista David Dobkin è ancora a bordo del progetto, nonostante siano mutate le circostanze, a partire dalla nuova strategia della Warner riguardo i personaggi DC. Tuttavia, allo stato non sarebbe ancora pronta una sceneggiatura né è previsto che lo sia a breve. Questo elemento esclude l'eventuale pellicola sul velocista scarlatto dalla rosa della pellicole che dovrebbero poi sfociare in un prossimo film corale, presumibilmente sulla Justice League of America.

Smallville

Presente la settimana scorsa alla convention di Toronto, l’attrice Laura Vandervoort, che nella settima stagione di “Smallville” ha interpretato il ruolo di Kara, ha confermato la sua partecipazione anche all’ottava stagione della serie, anche se per ora il suo personaggio è previsto per un solo episodio, che verrà girato in ottobre. La Vandervoort ha anche affermato che, per qualche tempo, è stata allo studio la possibilità di una serie spin-off incentrata su Kara, ma l’idea è stata in seguito messa da parte.
Presente alla conferenza anche Michael Rosenbaum, il Lex Luthor di “Smallville”, anche lui a confermare ciò che già si sapeva, e cioè che non è previsto un ritorno di Lex nell’ottava stagione. L’attore ha comunque sottolineato di sentire la mancanza della serie.
Sono, inoltre, state diffuse alcune immagini riguardanti "Odyssey", la prima puntata dell'ottava stagione.
Intanto, i produttori esecutivi Todd Slavkin e Darren Swimmer hanno fatto sapere di stare pensando ad una nona stagione. In tal caso, gli scrittori avrebbero pronti due finali alternativi per l'ottava stagione (fino a poco tempo fa considerata per certo come l'ultima della serie), da inserire a seconda che una nona stagione venga prodotta oppure no.








The Boys

L'Hollywood Reporter informa che gli sceneggiatori Matt Manfredi e Phil Hay sarebbero al lavoro sulla sceneggiatura per una trasposizione cinematografica di The Boys, l'ultima fatica a fumetti di Garth Ennis e Darick Robertson che narra le vicende di un gruppo di agenti della CIA alle prese con supereroi non proprio positivi. La pellicola sarà prodotta da Original Films di Neal H. Moritz.

Voltron: Defender Of The Universe

Sulla scia di "Transformers", che si appresta ad invadere le sale con il secondo capitolo, Hollywood avrebbe messo le mani anche sul franchise legato a Voltron, la serie TV/giocattolo/fumetto degli anni '80, che narra le avventure post-apocalittiche di cinque sopravvissuti a un attacco alieno, alla guida di cinque robot a forma di leoni che, uniti, diventano appunto Voltron.
Da una sceneggiatura scritta da Justin Marks, verrà tratta una pellicola con regista Max Makowski ("One Last Dance").

Brevi

- Alcune fonti riportano che ad Hollywood starebbe girando il progetto di un film basato sui creatori dell'Uomo d'Acciaio, Joe Shuster e Jerry Siegel. Le opzioni di sfruttamento sarebbero al momento in mano a John Stamos (produttore tra le altre cose di "ER") e al suo socio, i quali starebbero cercando un finanziamento per mandare in porto la pellicola.

- Superherohype.com riporta una dichiarazione dell'attore Samuel L. Jackson secondo il quale il suo cameo alla fine di "Iron Man", nei panni di Nick Fury, non dovrebbe essere un caso isolato. Infatti, fino al 2011, anno in cui dovrebbe sbarcare nei cinema "The Avengers", il personaggio potrebbe comparire, insieme allo S.H.I.E.L.D., in altre pellicole Marvel.

- La casa di produzione di effetti speciali Hydraulx sarebbe coinvolta nella produzione di "X-Men Origins: Wolverine", vedendo all'opera Eric Liles come supervisore agli effetti speciali e Tony Meagher in qualità di produttore degli effetti speciali. La Hydraulx ha già avuto modo di lavorare su pellicole tratte da fumetti come "Fantastic Four: Rise Of The Silver Surfer", "Wanted" e "The Incredible Hulk".

- Il sito comingsoon.net riporta che un primo trailer della dell’adattamento di “Dragonball” uscirà il 17 ottobre allegato alla pellicola “Max Payne”.

- La Universal ha annunciato l'uscita del DVD e del Blu-ray di "The Incredible Hulk" per il 21 ottobre. Oltre a vari making of, tra gli speciali figureranno un documentario "Dal fumetto allo schermo", alcune scene eliminate, e un inizio alternativo.



- Il regista Francis Lawrence, che diresse il primo "Constantine" nel 2004, ha ribadito il proprio desiderio di realizzare una seconda pellicola sul personaggio. Tuttavia, a rabbuiare le prospettive di un eventuale "Constantine 2", sono giunte le dichiarazioni del protagonista Keanu Reeves che si è detto non interessato a riprendere il personaggio.


Movie Comics, la più longeva rubrica di Comicus.it, con notizie, gossip, anteprime, dai set sparsi per il mondo dove vengono girati i film e i telefilm tratti dai fumetti.



Redazione Comicus

The Dark Knight, Witchblade, intervista a Christophe Giraud

Come saprete, è in corso in queste ore la San Diego Comic-Con, di cui potete leggere le news, in particolare quelle riguardanti pellicole tratte dai fumetti:

I film di Ant-Man e Scott Pilgrim
I film di Wolverine e del Punitore
Red Sonja di Rodriguez
Batman, dal film al fumetto
Notizie cinematografiche

The Dark Knight: novità

Uscito il 18 luglio, "The Dark Knight" ha battuto ogni record al botteghino USA. Nei giorni scorsi, la pellicola diretta da Christopher Nolan ha battuto un nuovo primato, oltrepassando la cifra di 200 milioni di dollari in appena cinque giorni. Il precedente record, di otto giorni, era detenuto da tre pellicole: "Spider-Man 2", "Star Wars: La vendetta dei Sith" e il terzo capitolo della serie "Pirates of The Caribbean". Il film sull'Uomo Pipistrello ha finora raggiunto quota 222 milioni di dollari.

Witchblade: novità

Come vi avevamo anticipato qualche settimana fa, sarà Michael Rymer a dirigere, e anche co-produrre, l'adattamento cinematografico del celebre personaggio della Top Cow Witchblade. Il film narrerà la storia che vede coinvolto un guanto con dei gioielli incastonati, che dona straordinari poteri al suo possessore, una donna prescelta in ogni generazione. Rymer, che ha diretto 20 episodi della serie culto "Battlestar Galactica", producendone più di 40, sta attualmente lavorando alla riprese della conclusione del serial. Il regista ha invece recentemente concluso la produzione di "Revolution", un pilota di 2 ore per la NBC Universal Media Studios e Sci Fi Channel. Ricordiamo che "Witchblade" è una co-produzione dei Platinum Studios, della Top Cow Productions e degli Archlight Studios. Interpellato da Newsarama, Marc Silvestri ha parlato del progetto cinematografico sulla sua eroina, senza però rivelare il nome dello sceneggiatore, o sceneggiatori, che si stanno occupando di realizzare lo script: "Stanno lavorando con Michael e con noi, il che è fantastico. Michael ha capito che Witchblade è uno dei personaggi principali del nostro franchise… e capisce che non vogliamo fare qualcosa che possa danneggiare lei o il franchise. Infatti, stiamo cercando di valorizzarla. Ho avuto un incontro con lui. È brillante in quello che fa…".

Dead of Night: novità

Intervistati nei giorni scorsi, Ashok Amritraj, della Hyde Park Entertainment, e il regista Kevin Munroe hanno parlato di "Dead of Night", l'adattamento cinematografico di Dylan Dog, sottolineando come questa pellicola sia l'occasione per lanciare un nuovo franchise: " È un action movie con un personaggio totalmente originale e all'avanguardia. È circondato da un mondo assolutamente interessante e che dovrebbe essere intrigante per persone di tutte le età", ha dichiarato Amritraj. "Era importante creare una storia che fosse rilevante anche per quelli che non conoscono Dylan Dog", ha invece dichiarato il regista, "quello che ne ha decretato il successo per lungo tempo, non è l'azione pura in un mondo popolato da mostri assurdi… Dylan Dog non è un supereroe, non è soprannaturale. È un uomo che si trova coinvolto in straordinarie circostanze. Sono affascinato da queste storie, sono popolate da personaggi classici che ti piacerebbe vedere in ‘Die Hard’ o ‘Dirty Harry’ (Callaghan, ndr). E in questi film capisci che i mostri peggiori sono gli esseri umani. Per questa ragione sto andando nella direzione di mostrare il mondo di Dylan Dog come il più realistico possibile. Il pubblico deve credere che gli zombi possono esistere a New York…".

Wanted: la recensione

Wesley Gibson (James McAvoy) è un anonimo impiegato con una vita anch'essa anonima. Una ragazza che lo tradisce di continuo con il "migliore" amico, una principale dispotica e insopportabile. Tutto questo finché non gli si presenta la sensuale Fox (Angelina Jolie) che lo inizia alla confraternita, un’alleanza millenaria di giustizieri e assassini di cui faceva parte il padre, assassinato dal rinnegato Cross. Wesley incomincia così un addestramento senza sosta per vendicare il padre e diventare il migliore dei giustizieri, ma non tutto è come sembra…
Il regista russo Timur Bekmambetov porta sullo schermo la miniserie di Mark Millar e J.G. Jones, ma solo nella prima mezz'ora di un film che per la restante ora e mezza non è altro che un’accozzaglia di sparatorie, esplosioni e scene abbastanza irreali e al limite della credibilità, in cui anche la pazienza dello spettatore viene messa a dura prova, il tutto costruito su un esile quanto assurda trama concernente un Telaio del Fato da cui la confraternita ottiene le direttive per assassinare i propri obiettivi e mantenere così l'equilibrio del mondo intero. Della cattiveria, del cinismo e della riscrittura del genere supereroistico visto nella miniserie a fumetti, in questa pellicola priva di anima e di stile, non resta quasi niente. A parte un inizio in cui James McAvoy dà prova del suo talento, riuscendo a costruire benissimo l'evoluzione che il suo personaggio deve affrontare, da perdente senza speranza a letale e sardonico killer, in quello che è forse l'unico segno degno di nota in un cast dove la parola caratterizzazione non sembra trovare meta.
Il resto del cast infatti non si sforza molto. Angelina Jolie, oltre alle solite occhiate sensuali e alla visione del proprio (bel) fondoschiena, infatti, regala solo un timido accenno di personalità al suo ruolo tramite un piccolo flashback, veramente poco in un personaggio con zero spessore e che avrebbe meritato molto di più. Lo stesso dicasi per Morgan Freeman, bravo come sempre, ma in questa pellicola la sensazione è che alla fine compaia solo per fare presenza. Per il resto, due ore di azione, con scene ben coreografate, ma alla fine molto, molto noiose, e sembra proprio che Bekmambetov sia rimasto fortemente intrappolato dalla riscrittura cinematografica di Wanted che, se fosse stato adattato sullo schermo come nella versione originale, avrebbe certamente regalato di più. Accontentiamoci del finale, forse l'unica cosa veramente vicina alle atmosfere di Millar. Ottima la musica di Danny Elfman.

The Spirit: novità

Intervistata nei giorni scorsi da Sci-Fi Wire, l'attrice Jamie King, che in "The Spirit" interpreta il ruolo di Lorelei, ci ha tenuto a dissipare l'idea che l'adattamento cinematografico del personaggio di Will Eisner sia una sorta di riedizione di "Sin City": “Ho sentito molte persone dire 'Oh, è quasi come Sin City'. Ma quello che le persone non capiscono è che lo stile del film è esattamente quello dei comic book. Quindi è molto vicino a ‘300’ o ‘Sin City’, in un certo senso, ma è in realtà molto diverso. È completamente differente da qualsiasi cosa abbiate visto. È definitivamente Frank Miller".

Thulsa Doom sul grande schermo

L'attore Djimon Hounsou, apparso in pellicole quali "Amistad" e "Constantine", dove ricopriva il ruolo di Papa Midnite, ha raggiunto un accordo con la casa editrice Dynamite Entertainment per portare sullo schermo il personaggio di Thulsa Doom, che l'attore interpreterà. Nick Barrucci della Dynamite, che sarà uno dei produttori della pellicola, ha confermato l'accordo, che dovrebbe inoltre portare alla realizzazione di una serie a fumetti di Thulsa Doom il prossimo anno.
"Thulsa ha una ricca storia che noi pianifichiamo di esplorare e presentare", ha detto Barrucci, "Alcuni cattivi, come il Joker, sono creati principalmente per essere l'altro lato del loro arcinemico. Nel caso del Joker, si tratta di Batman. Alcuni cattivi hanno molti lati da cui si vede la strada che hanno attraversato e che ha fatto di loro quello che sono. Questo è il caso di Thulsa Doom. Thulsa è più vicino a Darth Vader che al Joker. Ci sono molti lati di Thulsa, e noi li riveleremo nel film e nei fumetti che verranno. Djimon è l'attore che ci voleva. Lui comprende e sta lavorando mano nella mano con noi su come realizzare Thulsa non in un singolo progetto ma, se possibile, in una serie di progetti. Ci sono molte storie da raccontare, e Djimon è la persona giusta per prendere in mano queste storie. Questa è un’avventura, e chi lo sa, forse un’avventura con un finale ancora non scritto?".
Hounsou produrrà e interpreterà la pellicola, mentre Arthur Lieberman e Luke Lieberman, che sono attualmente coinvolti nella realizzazione del film su Red Sonja, parteciperanno in veste di produttori. Il film dovrebbe segnare la seconda apparizione sugli schermi di Thulsa Doom, l'attore James Earl Jones infatti ricoprì il ruolo in "Conan il Barbaro" nel lontano 1982.

Capeshooters sul grande schermo

Variety informa che la Warner Bros. ha acquistato Capeshooters, una serie che sarà adattata in una pellicola per il grande schermo e che sarà prodotta dal regista Bryan Singer attraverso la sua casa di produzione, la Bad Hat Harry. Singer ("Superman Returns", "X-Men" e "X2") è interessato a esplorare il lato oscuro del progetto. In Capeshooters infatti viene raccontata la vicenda di due paparazzi che per lavoro fotografano i supereroi, ma si trovano poi nei guai per aver immortalato un eroe mentre commette un crimine. La pellicola vedrà coinvolto anche Alex Garcia, della Bad Hat Harry, in veste di produttore esecutivo, mentre J. P. Lavin e Chad Damiani dovrebbero realizzare la sceneggiatura.

Rex Mundi: parla Nelson

Intervistato nei giorni scorsi da Newsarama, Arvin Nelson ha avuto modo di parlare dell'adattamento cinematografico di Rex Mundi, che sarà interpretato e prodotto dall'attore Johnny Deep: " È davvero eccitante. Alcune volte mi meraviglio ancora che stia succedendo. Non sto scrivendo la sceneggiatura, che è attualmente un sollievo. Lo sta facendo Jim Uhls, che ha scritto la sceneggiatura per 'Fight Club'. Ho parlato con lui un po’ attraverso un’e-mail, e lui ha completamente afferrato Rex Mundi. Ha la mia attenzione e il mio supporto. Sono così emozionato nel vedere cosa ha fatto!".

Punisher War Zone: intervista a Christophe Giraud

Vi presentiamo in esclusiva per Comicus un’altra intervista in esclusiva riguardante il film "Punisher: War Zone". Questa volta a parlarci della pellicola diretta da Lexi Alexander è Christophe Giraud, uno dei make-up artist del film.

Intervista a cura di Carlo Coratelli
Traduzione a cura di Giovanni La Mantia

Ci sono state delle direttive generali valide per tutti gli attori? Dare ai volti un certo "mood generale", o cose del genere?

Le direttive generali sono stati in particolare in relazione al trattamento della pellicola… Alcuni colori ci sono stati preclusi o sconsigliati.
Nessuna decisione per partito preso, in generale… Siamo rimasti il più possibile aderenti alla realtà.

Ci puoi raccontare la tua esperienza sul set di “Punisher War Zone”? Quanti mesi è durata?

Le riprese non sono state sempre molto agevoli, perché nel 2007 l'inverno è iniziato molto presto e la neve è caduta durante le riprese. Giravamo di notte certamente… in luoghi non proprio ottimali, a volte pericolosi.
Ma tutto sommato c'era una buona atmosfera. Le riprese sono durate dal 24 ottobre al 17 dicembre, con due équipe al lavoro. Non c'erano trucchi eccessivi… a parte le protesi per Jigsaw, si capisce… ma c'erano due specialisti di effetti speciali che si occupavano delle lesioni, delle ferite, dei colpi ricevuti sui visi…
Il cast era perfetto, quindi non si è dovuto lavorare troppo per creare i personaggi, giusto le ombre e le luci per rifinire i personaggi stessi.

Il mestiere del make-up artist credo richieda molta concentrazione. Quante sono le ore che passate con gli attori per il trucco e altri accorgimenti?

Trascorrevano delle lunghe giornate sul set, tra le 13 e le 18 ore al giorno. È difficile, specialmente di notte, ma è divertente perché in questi ambienti, tra il fango e la polvere, si sta a proprio agio. E c'era da divertirsi le sere o le mattine verso le 3-4 o quando si era in fase di struccamento. È un momento privilegiato, tanto che non si ha voglia di rientrare a casa e ci si rilassa tutti insieme con la musica… e un bicchierino di tanto in tanto… eheheh…
Avevo già lavorato con Dominic West su “300”… Ci conoscevamo, ed è stato molto gradevole ritrovarci, la fiducia era già acquisita e ciò è piacevole.

Chi altri sono stati i make-up artist che assieme a te hanno lavorato al film?

Eravamo 3 make-up artist regolari più 2 che si occupavano di effetti speciali.

Il film non l'abbiamo visto, ma non abbiamo bisogno della sfera di cristallo per immaginare l'abbondanza di ferite d'arma da fuoco, magari anche belle grosse. Qualche commento?

Abbiamo fatto un lavoro sul set, ma poi in post-produzione tutto può variare e dunque non controllavamo più nulla… eheheh… E scopriamo il film proprio come lo vedrete voi. Su “300” invece molto del lavoro riguardo al sangue è stato fatto in post-produzione.

Magdalena sul grande schermo

Gli attori Luke Goss ("Hellboy 2: The Golden Army") e Jenna Dewan saranno i protagonisti di "Magdalena", adattamento cinematografico della serie su un guerriero religioso. La Valhalla Motion Pictures, società di produzione di Gale Anne Hurd ("The Incredible Hulk"), sarà coinvolta nel progetto assieme ai Platinum Studios e alla Top Cow. La Dewan interpreterà il ruolo di Patience, una donna che scopre di discendere da alcune donne guerriere, direttamente da Maria Maddalena, che combattono il male soprannaturale, mentre Goss sarà Kristof, un agente spedito da un’organizzazione segreta che è stata messa a guardia della discendenza.
La Hurd produrrà la pellicola assieme a Scott Mitchell Rosenberg, mentre Gary Ventimiglia della Valhalla sarà produttore esecutivo assieme a Marc Silvestri e a Randy Greenberg. Il presidente della Top Cow, Matt Hawkins, sarà invece il co-produttore.

Smallville: novità

Intervistato nei giorni scorsi da TvGuide, il produttore esecutivo di "Smallville", Darren Swimmer, ha nuovamente parlato dell’ottava stagione della serie, fornendo altri nuovi particolari su quello che vedremo nella nuova stagione, e sottolineando inoltre la pressione dei fan: "Noi sentiamo quello che i fan dicono, non possiamo aiutarli ma ne siamo influenzati. Non penso che siamo guidati da loro nel senso che li lasciamo dettare ogni cosa, ovviamente…". Riguardo invece ai personaggi di Chloe (Allison Mack), Jimmy Olsen (Aaron Ashmore) e Clark Kent (Tom Welling), Swimmer ha dichiarato: "Si, sarà un anno di sfide che Jimmy dovrà attraversare, anche per Chloe e lo stesso vale per Clark. Sarà l'anno della doppia identità. Sarà questo il tema. Clark inizierà a capire che deve avere una sua identità segreta o non sarà capace di muoversi verso il suo destino". Infine, riguardo il fatto se Clark inizierà o meno a portare gli occhiali, il produttore ha aggiunto: "No. Beh, dovrebbe, ma non nel modo che vi aspettate". Nel frattempo, rispetto a quello che vi avevamo riportato qualche puntata fa, la data di esordio della stagione otto di "Smallville" sarà il 18 settembre. Durante una recente replica di una puntata del telefilm, era stata inizialmente annunciata la data del 2 ottobre.
Infine, sulla sua rubrica online Entertainment Weekley, Mike Ausiello ha rivelato alcune indiscrezioni circa l'ottava stagione e soprattutto sulle puntate che vedranno l'apparizione di Lana Lang (Kristin Kreuk), rivelando che la bella Lana tornerà in cinque episodi che saranno trasmessi a novembre e proprio in un periodo abbastanza critico per il giovane Clark.

Last Son

Nei giorni scorsi è stato proiettato, presso il Westfield Insurance Studio Theater in the Idea Center, "Last Son", un documentario realizzato dal professor Brad Ricca, della Case Western Reserve University, e incentrato sulla figura di Jerry Siegel, che assieme a Joe Shuster creò Superman nel 1938. Realizzato dopo numerosi anni di ricerche, interviste a conoscenti e amici di Jerry Siegel, ma anche di Shuster, il documentario cerca di spiegare il significato storico, culturale e sociale dell'uomo d'acciaio tramite la società in cui vivevano gli uomini che lo diedero alla luce. Il film ha poi un elemento abbastanza importante e inedito, in quanto parla anche della morte del padre di Siegel, ucciso durante una rapina al proprio negozio avvenuta nei primi anni '30, e che il professor Ricca non solo esplora, ma anche risolve.

Arriva The Leaves

Variety informa che la Summit Entertainment ha acquisito nei giorni scorsi i diritti di The Leaves, graphic novel della Virgin Comics creata da Kevin J. Walsh. Lo stesso Walsh realizzerà la sceneggiatura come un action thrilller su un dottore di New York che viaggia a Mumbai, in India, per il funerale di un amico, e che incontra un indiano che lo identifica come l'uomo che porterà il mondo all'apocalisse. Gotham Chopra, fondatore della Virgin Comics, dovrebbe produrre la pellicola assieme a Sharad Devarajan, CEO della casa editrice.

Brevi

- È stato confermato nei giorni scorsi che la Paramount Home Entertainment ha fissato per il 30 settembre l'uscita di "Iron Man" in dvd e Blu-Ray Disc.

- La Benderspink ha acquisito nei giorni scorsi i diritti della serie a fumetti di recente uscita della Red 5 Comics ZMDs: Zombies of Mass Destruction, dello sceneggiatore e produttore Kevin Grevioux ("Underworld").

Movie Comics ritorna dopo la consueta pausa estiva, a presto!


Movie Comics, la più longeva rubrica di Comicus.it, con notizie, gossip, anteprime, dai set sparsi per il mondo dove vengono girati i film e i telefilm tratti dai fumetti.


Carlo Coratelli

The Dark Knight, Intervista a Colin Salmon

The Dark Knight: novità

Si è svolta nei giorni scorsi, presso il AMC Loews Lincoln Square di New York, la premiere mondiale di "The Dark Knight", l'atteso sequel sull'uomo pipistrello. Presenti all'evento il regista Christopher Nolan con la moglie, la produttrice Emma Thomas, il protagonista Christian Bale, Maggie Gyllanhaal, Morgan Freeman, Michael Caine, Aaron Eckarth e Gary Oldman, i quali hanno ricordato nell'occasione la figura dello scomparso attore Heath Ledger e la sua interpretazione del Joker, applaudita dalla critica. Nolan, a proposito della figura del Joker, ha dichiarato: "Volevamo un villain iconico e terrificante, ma insieme umano: Heath ha saputo incarnarlo alla perfezione, il pubblico ne sarà spazzato via". Gary Oldman ha invece ricordato come sia tragica la sua assenza, ma di volere allo stesso tempo celebrare il suo talento e così rendergli onore.

  
  
  

Nel frattempo continua senza sosta la campagna promozionale della Warner Bros. Nei giorni scorsi l'attore Christian Bale ha parlato di una delle novità della pellicola, ovvero il Bat-Pod: "Quella è stata una sfida imbarazzante. Non c'è stato un singolo momento nel film in cui io sia stato al controllo di quella cosa", aggiungendo che il design del Bat-Pod, realizzato direttamente dalla bat-mobile, era molto proibitivo anche per una semplice corsa. L'unica persona, che è riuscita a "governare" il Bat-Pod è stato lo stuntman professionista, Jean Pierre Goy. "Avevo lavorato con Jean Pierre un paio di volte, e lui è uno dei migliori motociclisti al mondo, se non il migliore" ha detto Chris Corbould, il supervisore agli effetti speciali di "The Dark Knight". "Diceva che non avrebbe montato nessun’altra motocicletta finché non avesse finito quella sequenza che doveva girare, questo perché voleva concentrarsi sulle qualità uniche del Bat-Pod. Mentirei se dicessi che è stato facile per lui guidarlo, ma quando lo ha fatto è stato spettacolare…". Il Bat-Pod è stato creato da regista Christopher Nolan e dal production designer Nathan Crowley: "Ero sbalordito – ha detto Corbould, ricordando quando gli fu mostrato il progetto – la cosa divertente è che non penso che Chris o Nathan abbiano mai guidato una motocicletta nella loro vita, e quindi erano completamente all'oscuro della meccanica di cui avevamo bisogno per fare muovere quella cosa… Il fatto che non avessero conoscenza della meccanica però mi è stato d'aiuto nel creare questo strambo, meraviglioso veicolo".
Intanto, Christian Bale è apparso nei giorni scorsi all'interno del programma della NBC "Today on Monday", dove ha parlato del film con il conduttore, Matt Lauer, mentre su Superheroflix potete vedere alcune videointerviste al cast, e su BBC News un servizio riguardante la premiere tenutasi a New York. Intanto, il canale televisivo HBO ha trasmesso uno speciale "dietro le quinte", che potete vedere qui:

Video 1
Video 1

Qui invece potete vedere la Gyllenhaal e Eckarth ospiti a Today Show.

Watchmen: novità

Come ormai saprete, nei giorni scorsi la Warner Bros. ha diffuso il teaser trailer di "Watchmen", l'adattamento cinematografico del graphic novel di Alan Moore e Dave Gibbons diretto da Zack Snyder.

  
  
  

Il filmato, della durata complessiva di 2 minuti e 18 secondi, ci introduce a tutti i personaggi della pellicola, in un affresco visionario di incredibile potenza che ha totalmente galvanizzato i fan. Conscia di ciò, la Warner Bros. ha infatti lanciato online una versione aggiornata del sito ufficiale di "Watchmen", in cui potrete leggere la sinossi, vedere la galleria di foto e leggere il diari della produzione. Oltre a ciò, aggiunte le finestre dedicate al download, ai wallpaper e alle icone per il proprio computer. Nel frattempo, la rivista Entertainment Weekly ha intervistato il regista Zack Snyder, mentre la NECA ha diffuso l'immagine di una t-shirt ispirata al film che sarà distribuita la settimana prossima durante la San Diego Comic-Con.

  

Hellboy 2: novità

Intervistati nei giorni scorsi da ComicBook Resources, gli attori Luke Goss e Anna Walton, che interpretano rispettivamente i ruoli del Principe Nuada e della Principessa Nuala in "Hellboy 2: The Golden Army", hanno parlato dei loro personaggi e della simbiosi, anche tragica, che si vede nel film: "È stato affascinante, quando ho fatto quella scena alla fine del film e ho guardato mia sorella e Anna era in quella scena, il che era un grande aiuto perché ha portato il personaggio oltre, e io avevo così tanto amore per lei. In costume era così affascinante e riservata e onorevole in quello che faceva. Era come se lei mi salvasse da qualcosa di terrificante e dalle scelte che dovevano essere fatte", ha dichiarato Goss, mentre la Walton ha poi parlato del regista Guillermo Del Toro, e di quale sorpresa piacevole sia stato lavorare con lui: "Io davvero non sapevo cosa aspettarmi. Avevo visto il suo lavoro, ma ovviamente non lo conoscevo come persona. Ero solo giornalmente affascinata dal vederlo lavorare, e il suo costante coinvolgimento in ogni aspetto della realizzazione. E il fatto che lui stava sempre creando e sempre disegnando e sempre scarabocchiando questi piccoli mostri… Non sapevo se dormisse mai. E non penso che abbia mai dormito". La Walton ha poi aggiunto di essere stata scelta dopo un’audizione a Londra dallo stesso Del Toro, che rimase affascinato dall'energia e dall'essenza che la giovane attrice mise nel recitare la parte.

Wanted: novità

Stando ad un articolo pubblicato nei giorni scorsi da Variety, la Universal avrebbe rinnovato il contratto del produttore Marc Platt per altri cinque anni, anche nella previsione della realizzazione di un sequel di "Wanted", il quale ha riscosso un ottimo risultato al box office. Prima però Platt si occuperà della trasposizione cinematografica di Scott Pilgrim Vs. The World, che come noto sarà diretta da Edgar Wright. L'articolo menziona comunque il fatto che il produttore si sarebbe già al lavoro sul sequel con il regista Timur Bekmambetov e gli sceneggiatori Michael Brandt e Derek Haas: "Gli sceneggiatori stanno già lavorando, e le discussioni creative stanno avendo luogo", ha dichiarato Platt, che produrrà la pellicola ancora una volta assieme a Jim Lemle. Nel frattempo, al box office USA la pellicola ha incassato 115 milioni di dollari, mentre all'estero ha totalizzato ben 63 milioni di dollari, arrivando a un complessivo ammontare di 179.2 milioni di dollari.

Punisher War Zone: Intervista di Comicus a Colin Salmon

Vi presentiamo ora un’altra intervista in esclusiva di Comicus all'attore britannico Colin Salmon, che in "Punisher: War Zone" interpreta il ruolo dell'agente Paul Budiansky. Nel frattempo, la Lionsgate ha aggiornato nei giorni scorsi il sito ufficiale di "Punisher: War Zone" con un nuovo intro e uno sfondo da scaricare raffigurante il personaggio di Frank
Castle/Punitore (Ray Stevenson).

Magneto: novità

Intervistato a Londra durante una proiezione della trilogia cinematografica degli X-Men, programmata al BFI Imax Cinema della capitale inglese, l'attore Ian McKellen ha avuto modo di parlare dello spin-off con protagonista il signore del magnetismo: "C'è uno script da qualche parte che gira circa lo spin off, ma dovrebbe essere su un Magneto più giovane". Ricordiamo che l'ultima bozza della sceneggiatura vedeva un Erik Lehnsherr anziano all'inizio e alla fine della storia.

Smallville: novità

Intervistato nei giorni scorsi da Newsarama, Darren Swimmer, uno dei nuovi produttori esecutivi di "Smallville", ha parlato della nuova stagione, delle numerose sfide che la produzione ha dovuto affrontare e di cosa i fan si dovranno aspettare: "Parte di quello che ha emozionato noi quattro nel portare il personaggio di Doomsday nello show era il fatto che non aveva un alter ego sulla Terra nella versione a fumetti. Davis Bloome sarà molto differente dal Doomsday che abbiamo visto nei comics. Specialmente la prima volta. Pensiamo che dovrebbe essere interessante vedere il lato umano di un personaggio che ha avuto davvero poca umanità nei fumetti. Sam Witwer (l'attore che lo interpreta, ndr) è tremendamente bravo, e siamo tutti molto emozionati di lavorare con lui". Parlando invece del personaggio di Tess Mercer, interpretato dall'attrice Cassidy Freeman, Swimmer ha invece sottolineato come sarà diverso avere come villain principale una donna: "Il fatto che possiamo giocare con le tensioni romantiche tra il villain principale e numerosi altri personaggi dà una carta in più da giocare. Lei sarà interessante per Clark, ma per ragioni molto differenti da quelle per cui Lex lo era. Cassidy Freeman ha realmente realizzato il suo ruolo, e quindi è stato davvero emozionante scriverlo per lei".
"Avevamo sempre immaginato che Kara dovesse restare per una sola stagione", ha poi aggiunto il produttore a proposito del personaggio interpretato da Laura Vandervoort, "Ha auto un grande arco narrativo, nei termini della sua situazione di pesce fuor d'acqua sulla Terra, e allo stesso tempo è servita per indicare la via a Clark sull'esplorare i suoi poteri, le sue origini e la storia di Krypton". Per quanto riguarda infine il personaggio di Chloe Sullivan, interpretato da Allison Mack, Swimmer ha dichiarato: "Chloe avrà delle grandi storyline quest'anno, e se pensate che debba essere duro essere Chloe Sullivan, quest'anno non avrà eccezioni".
Nel frattempo vi mostriamo le immagini di due speciali borse della Warner dedicate al telefilm, e che saranno distribuite ai fan durante la San Diego Comic-Con.

Iron Man 2: novità

La rivista Variety riporta che la Marvel avrebbe affidato all'attore e regista Justin Theroux il compito di realizzare la sceneggiatura di "Iron Man 2", la cui uscita è pianificata per l'aprile del 2010. Therous è meglio noto al grande pubblico per essere apparso in pellicole quali "Charlie's Angels: Full Throttle" e in serial come "Six Feet Under". Recentemente ha anche scritto e prodotto, in veste di produttore esecutivo, il film "Tropic Thunder", una war comedy interpretata da Ben Stiller e Robert Downey Jr.. Ricordiamo che finora i Marvel Studios non hanno rilasciato alcun commento ufficiale sullo status del sequel.

John Woo dirige Caliber

Variety riporta che il regista John Woo dirigerà l'adattamento cinematografico della serie a fumetti Caliber pubblicata dalla Radical Comics. La pellicola sarà prodotta dalla Infinitum Nihil, società di Johnny Deep, dalla Radical Comics di Barry Levine e dalla Lion Rock, società di produzione gestita dal regista assieme al partner di lungo corso Terence Chang. La serie narra le avventure di una versione di Re Artù e i Cavalieri della Tavola Rotonda come dei pistoleri nel 19° secolo.
"Avere John Woo a bordo per questo film e la compagnia di Johnny Deep a produrre è un sogno che diventa realtà", ha commentato il presidente della Radical Press Barry Levine, "Sono volato in Cina a vedere John Woo durante la produzione di Red Cliff. Durante quel periodo, Sam e io abbiamo sentito la visione di John su Caliber ed entrami eravamo d'accordo sul fatto che lui fosse il tipo d'artista giusto di cui avevamo bisogno per dare vita al lavoro di Sam. John Woo è un grande regista e noi tutti siamo orgogliosi ed emozionati di averlo a bordo".

Flash: novità

Alla conferenza stampa per la presentazione di "The Dark Knight", il produttore Charles Roven ha dichiarato che l'adattamento cinematografico sul velocista scarlatto ha subito un forte rallentamento a causa dello sciopero degli sceneggiatori avvenuto qualche mese fa. "Speravamo di avere una nuova bozza prima dello sciopero ma non siamo riusciti a farlo", ha detto Roven, "E fin dallo sciopero degli sceneggiatori non siamo stati capaci di trovare la giusta compatibilità creativa per cercare un nuovo sceneggiatore… Stiamo giusto aspettando di vedere cosa succederà con lo sciopero degli attori…".

Brevi

- La Activision sta attualmente lavorando a un videogioco basato su "X-Men Origins: Wolverine".

- Nuove immagini promozionali di Scarlett Johansson, Eva Mendes e Jamie King da "The Spirit".
  


Movie Comics, la più longeva rubrica di Comicus.it, con notizie, gossip, anteprime, dai set sparsi per il mondo dove vengono girati i film e i telefilm tratti dai fumetti.


Carlo Coratelli

The Dark Knight, Hellboy 2, Middleman

The Dark Knight: novità

Continua la campagna promozionale di "The Dark Knight". Intervistato nei giorni scorsi, l'attore Morgan Freeman, che nella pellicola torna a interpretare il ruolo di Lucius Fox, ha parlato brevemente del suo personaggio e dell'importanza che questi ha per Batman: "Io vedo Lucius come un uomo pratico e imparziale nel fare quello che deve essere fatto per facilitare la missione di quest'uomo" ha detto Freeman. "Ma Lucius però si chiede se ci sono limiti a quello che lui farà per aiutare Bruce a superare le sue sfide". Intervistato anch'egli nei giorni scorsi, il regista Christopher Nolan ha invece sottolineato come le presenze di Freeman e di Michael Caine sul set durante la lavorazione abbiano donato al film qualcosa di particolare: "Lavorando con grandi veterani quali Michael Caine e Morgan Freeman, ho fortemente beneficiato della loro esperienza. Entrambi hanno una presenza calma sul set a cui ognuno risponde, e ispirano chiunque abbiano attorno a loro nel miglior modo possibile".
In una lunga intervista a CBR, l'attrice Maggie Gyllenhaal ha invece parlato del personaggio di Rachel Dawes, sottolineando come prima di accettare il ruolo abbia voluto avere l'approvazione di Katie Holmes, che rivestiva il ruolo di Rachel in "Batman Begins": "Prima che decidessi di fare il film, volevo essere sicura di avere la sua benedizione. Non volevo farlo se non fosse stato okay per lei. Ero sicura che avrei avuto la sua benedizione, sono una sua grande fan, penso che sia un’attrice adorabile e penso che sia stata grande nel precedente film. Ammiro veramente quello che ha fatto nel precedente film, e allo stesso tempo penso che sarebbe stato impossibile imitarla e che sarebbe stato orribile, oltretutto. Era importante per me, quando incontrai Chris, che Rachel fosse una persona completa, una donna che pensava, fiera, divertente e davvero qualcuno con un cervello, che non è sempre il caso in un grande film estivo. Ci sono alcuni punti della trama, qualche spunto narrativo nel precedente film che sono molto importanti in questa pellicola e che Katie ha costruito. Come alla fine del primo film, dove alla fine lei dice a Bruce Wayne 'Io ti amo e capisco che hai bisogno di essere Batman, ma non posso tare con te se sarai Batman'. Così, sicuramente quello che lei ha fatto risuona molto in questo film". Parlando del rapporto tra Rachel e i personaggi di Bruce Wayne (Christian Bale) e Harvey Dent (Aaron Eckarth), in quello che di fatto è un triangolo amoroso, l'attrice ha dichiarato: "Lo so, è una posizione invidiabile. Ho provato a renderlo il più difficile possibile. Ho deciso che lei fosse innamorata di entrambi in maniera assoluta ed eguale".
Intervistato nei giorni scorsi da Sci Fi Wire, Christian Bale ha invece sottolineato le difficoltà che incontra Batman in questo film, non rappresentate solo dal personaggio del Joker, ma anche dai propri lati oscuri: "Batman avrà sempre questi conflitti interiori con il suo lato altruistico contro il suo lato violento, rabbioso… un lato demoniaco. Ma aggiungo che questa non è la nozione di come lui voglia apparire. Non vuole continuare a essere Batman. È alla ricerca di qualcuno che possa essere, come lui dice, un eroe con un volto, e che dovrebbe rendere Batman obsoleto. Harvey Dent è chiaramente il potenziale erede, l'eletto ufficiale che può avere l’integrità e l'impronta per combattere la corruzione ed il crimine".
David Goyer, sceneggiatore di "Batman Begins" e autore del soggetto di "The Dark Knight", ha parlato nei giorni scorsi del suo coinvolgimento nel film: "Il regista Christopher Nolan non mi ha chiamato fino a tre mesi dopo Batman Begins, e mi ha parlato delle sue idee per un secondo film. Penso che in questo film ci siano elementi da Il Cavaliere Oscuro, Long Halloween, elementi da Killing Joke, ma non abbiamo specificatamente adattato un solo arco di storie o una sola storia. La causa del Joker è il caos. Per me questo è molto differente, qualcosa di senza tempo e un pochino più spaventoso". Apparso al "The Tonight Show with Jay Leno" per promuovere la pellicola, Michael Caine ha parlato di Heath Ledger, che avrebbe realizzato un'interpretazione da oscar, come già sostenuto da molti critici: "La grande rivelazione di quello che vedrete nel film sarà Heath Ledger come Joker. Lui è straordinario. Penso, come minimo, che ci dovrebbe essere una nomination postuma agli Academy Awards". Caine ha poi sostenuto che "Christopher Nolan è uno dei più grandi, se non il più grande, regista con cui ho mai lavorato".
Intervistata nei giorni scorsi a proposito di "Batman: Gotham Knight", l'attrice Ana Ortiz, che nel cartoon presta la propria voce al Detective Anna Ramirez, ha parlato del segmento a cui ha lavorato: "È stato molto emozionante per me, perché il mio personaggio è una portatrice di pace. Normalmente i ruoli che ho sono quelli di combattenti o istigatori, ma la sfumatura di lei è che è una portatrice di pace, cerca di far rimanere calmo il suo partner e capisce che Batman non è solo un vigilante. Era divertente interpretare questo lato, perché di solito interpreto tipe che gridano e combattono. Come persona, vorrei dire che sono una sorta di portatrice di pace, ma penso che mi sto ancora evolvendo in quel ruolo. Quando ero più giovane, invece, ero una vera combattente".

Continua nel frattempo il virale dedicato a "The Dark Knight". Nei giorni scorsi vi è stato un conto alla rovescia che ha riguardato il sito Why So Serious (completamente rinnovato), alla fine del quale è apparsa ripetutamente una risata del Joker all'interno di una pagina, che ha permesso ai fan di avere dei biglietti per la proiezione IMAX della pellicola che avverrà il 15 luglio negli USA.
Per quanto riguarda invece Gotham Cable News, è stata trasmessa una nuova puntata di "Gotham Tonight", con Harvey Dent ospite in un’intervista con Mike Engel (Anthony Michael Hall), e in cui il procuratore distrettuale affronta alcune tematiche legate alla criminalità presente a Gotham, il ruolo di Batman e il confronto con un poliziotto adirato per le inchieste di Dent contro la corruzione. L'intervista alla fine si conclude con la notizia di una rapina alla Gotham National Bank che ha fruttato ai rapinatori ben 68 milioni di dollari.
Intanto la IMAX Corporation e la Warner Bros. Pictures hanno annunciato che la pellicola sarà programmata in ben 94 sale IMAX degli Stati Uniti il 18 luglio, giorno di uscita del film, mentre la premiere mondiale si svolgerà presso il AMC Loews Lincoln Square a New York il 14 luglio. Infine reso noto che Aaron Eckarth sarà ospite il 18 luglio della trasmissione della NBC Late Night with Conan O'Brien, mentre vi mostriamo una nuova clip e un nuovo spot, il quindicesimo, diffuso nei giorni scorsi.

Hellboy 2: novità

Intervistata nei giorni scorsi, l'attrice Anna Walton, che in "Hellboy 2: The Golden Army", interpreta il ruolo della principessa Nuala, ha parlato del suo personaggio, sottolineando in particolare la relazione che questa costruisce con Abe Sapien (Doug Jones): "È un personaggio tragico. Penso che rappresenti anche la storia d'amore tra lei e Abe, è una sorta di sguardo a un matrimonio interspecie, il fatto che non importa quale sia il tuo aspetto ma la bellezza che è dentro di te".
Per quanto riguarda il rapporto con il fratello, il pricipe Nuada, villain della pellicola, interpretato da Luke Goss, la Walton ha dichiarato: "Loro sono quasi la stessa persona, lei lo capisce e lo riconosce. E per questo lei è in una posizione molto difficile. Per entrambi, è qualcosa che riguarda l'onore. Lei era l'unica ad essere d'accordo con suo padre e che pensava che bisognasse fare qualsiasi cosa per mantenere la tregua nel loro mondo. Non penso che questo sia necessariamente così facile. Parte di lei dubita. E questa è la parte di lei che crede nella giustizia del loro popolo. In questo senso lei deve essere responsabile e mantenere la tregua allo stesso tempo, insieme". L'attrice Selma Blair è nel frattempo apparsa in qualità di ospite da Jay Leno. La Universal Pictures ha nel poi diffuso un nuovo clip tratto dalla pellicola.

Middleman: novità

Intervistato nei giorni scorsi, l'attore Matt Kesslar, che interpreta il ruolo di Middleman nella serie omonima trasmessa dalla ABC, ha parlato del suo ruolo e di quanto si stia divertendo a recitare nel serial: "Quello che mi piace di più del lavorare in questo show è il grande gruppo di persone che Javier Grillo Marxuach , il creatore di Middleman, ha assemblato per noi. È una troupe stupefacente e un fantastico cast. Natalie Morales interpreta Wendy, la protagonista dello show, e lei è un vero talento tra i nuovi arrivati, assieme a Brit Morgan e Jake Smollett, che sono attori molto giovani e pieni di talento. Noi abbiamo Mary Pat Gleason, che interpreta la mia assistente androide, Ida, ed è veramente divertente, una fantastica attrice con cui lavorare, con probabilmente molta più esperienza del resto di noi del cast. Anche il team di sceneggiatori è fantastico, hanno messo assieme quello che io penso siano i migliori script. Mi sono innamorato dalla sceneggiatura dell'episodio pilota, e penso che col tempo questi script stiano migliorando ancora di più avendo più chance di guardare a nuove e interessanti strade per adattare un eroe dei comic book". Kesslar ha poi confermato di non avere sentito alcuna pressione, da parte dei fan nell'interpretare il ruolo di Middleman, parlando poi di come ha ottenuto la parte, visto che Javier Grillo Marxuach voleva lui fin da quando lo aveva visto in "The last days of Disco": "Mi è stato inviato questo script dal mio manager, che mi aveva detto di leggerlo perché era qualcosa di grande. Mi sono seduto e l'ho letto, poi in piena notte ho chiamato il mio manager e ho detto okay 'Voglio questa parte', e non ho pensato di chiedere i dettagli su quale canale lo avrebbe trasmesso, o altri dettagli. Così il giorno dopo ho fatto colazione con Javier, ci siamo incontrati per un caffè, e lui mi ha detto che voleva me per la parte, dicendomi che certamente la ABC Family sarebbe passata attraverso tutto il naturale processo di casting, ma che in definitiva volevano me". Intanto, vi mostriamo nuove immagini tratte dal telefilm.

Iron Man 2: accordo fatto?

Il sito Deadline Hollywood Daily riporta che il regista Jon Favreau avrebbe raggiunto un accordo con i Marvel Studios per dirigere "Iron Man 2", la cui uscita nelle sale cinematografiche è prevista per il 30 aprile 2010. La notizia non ha ancora ricevuto una conferma ufficiale.

Warner/DC: cambio di strategia?

Variety riporta che la Warner Bros. e la DC Comics starebbero attualmente tenendo trattative ad alto livello per creare una nuova strategia che permetta di realizzare molto più velocemente adattamenti cinematografici dei propri personaggi. Mentre "The Dark Knight" sta avendo, nonostante non sia ancora uscito ufficialmente, riscontri positivi da parte della critica, la major guarda con molta preoccupazione a come i Marvel Studios si sono mossi negli ultimi tempi, adattando con successo per il grande schermo numerosi personaggi. La Warner ha attualmente in fase di revisione di sceneggiature film come "Justice League: Mortal" e "Green Lantern", ma alla San Diego Comic-Con non vi sarà alcuna presentazione di questi progetti né di altri. L'articolo non fa inoltre menzione di un nuovo film di Superman, ma sottolinea invece il successo sul piccolo schermo della serie tv "Smallville". La rivista Hollywood Reporter ha pubblicato nei giorni scorsi un articolo simile, con una dichiarazione dalla Warner in cui si sottolinea il tentativo di sfruttare a pieno i propri personaggi.

Smallville: novità

È stato reso noto nei giorni scorsi che la prima puntata dell’ottava stagione di "Smallville" andrà in onda il 2 ottobre. Intanto, secondo indiscrezioni continua il casting per la nuova stagione. CW starebbe infatti cercando gli attori per due personaggi secondari, ovvero Kat e Nikolai, la prima una ragazza giovane assistente di Tess, una dei villain della nuova stagione, mentre il secondo un uomo che lavora su un barca assieme a Clark (Tom Welling) nell'artico. Altri ruoli da affidare sarebbero quelli di uno scienziato, un ricercatore e una guardia. Sempre rimanendo in tema, Michael Ausiello sulla sua nuova rubrica di Entertainment Weekly rivela che nella nuova stagione ci sarà un triangolo amoroso tra i personaggi di Jimmy, Chloe e Doomsday, oltre a un tono più da commedia che riguarderà in particolare le vicende che ruotano attorno a Clark e Lois Lane (Erica Durance).
Confermata infine la presenza di Allison Mack (Chloe), Justin Hartley (Oliver Queen), Sam Witwer (Davis/Doomsday), Kelly Souders, Brian Peterson, Todd Slavkin, e Darren Swimmer alla San Diego Comic-Con: saranno mostrati esclusivi filmati, mentre il panel sarà moderato nientemeno che da Jeph Loeb.

Wolverine: novità

Qualche tempo fa vi avevamo riportato che l'attrice Adelaide Clemens era entrata nel cast di “Wolverine” in un ruolo non specificato. Da indiscrezioni degli ultimi giorni, sembra che l'attrice abbia partecipato ad alcune sequenze facenti parte del Festival di Carnevale e che il nome del personaggio interpretato dalla Clemens sia Sherleene. Vi ricordiamo però che questa notizia non ha ancora ricevuto una conferma ufficiale.
Sempre rimanendo sul fronte del cast, reso noto nei giorni scorsi che James D. Dever apparirà nel film come un leader di una pattuglia militare. Dever ha una radicata esperienza per questo ruolo, essendo stato Sergente Maggiore nel corpo dei Marines degli Stati Uniti per circa 25 anni.

Watchmen: trailer in arrivo

La Warner Bros. ha confermato nei giorni scorsi che il trailer di "Watchmen" sarà diffuso nei cinema allegato a "The Dark Knight". Nel frattempo, nei giorni scorsi è stato diffuso online il quarto videogiornale di "Watchmen", in cui Dave Gibbons parla della produzione della pellicola diretta da Zack Snyder. Intervistato nei giorni scorsi durante la promozione del suo ultimo film, "Brideshead Revisited", l'attore Matthew Goode ha parlato di "Watchmen", dove interpreta il ruolo di Ozymandias, dichiarando che era proprio sul set di "Brideshead Revisited" che ha ricevuto una copia dello script, e che i produttori della Warner volevano proprio lui per il ruolo: "Non ero preoccupato della popolarità del fumetto quando ho ricevuto lo script. Ero solo molto preso dalla storia e intrigato dal personaggio che loro volevano interpretassi", aggiungendo che i fan rimarranno molto soddisfatti da questo adattamento cinematografico.

Brevi

- L'attrice Margot Kidder, la Lois Lane cinematografica degli anni '70, apparirà in veste di ospite speciale al London Film and Comic Con il 19 e 20 luglio.

- Il film di Red Sonja sarà presentato alla San Diego Comic Con il 24 luglio.

- "The Incredible Hulk" ha raggiunto quota 124 milioni di dollari al box office USA. Nonostante gli incassi non eccelsi, la Universal, secondo Variety, sarebbe propensa a continuare il franchise.

- L'attrice Noel Neill, la Lois Lane del serial del 1948, sarà ospite speciale alla San Diego Comic-Con.


Movie Comics, la più longeva rubrica di Comicus.it, con notizie, gossip, anteprime, dai set sparsi per il mondo dove vengono girati i film e i telefilm tratti dai fumetti.


Carlo Coratelli
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.