Menu

 

 

 

np6-6-28

Giorgio Parma

Giorgio Parma

URL del sito web:

Guida ai fumetti censurati della CBLDF

cbldf-handbookL'associazione americana no-profit Comic Book Legal Defense Fund (CBLDF), che da quasi trent'anni difende i diritti dei lettori, venditori e scrittori di fumetti in America contro censure e divieti imposti sulla Nona Arte, ha cominciato come ogni anno la sua campagna di sensibilizzazione e avvertimento riguardo a questa importante tematica che non va assolutamente taciuta né sottovalutata.

La Banned Book Week (21-27 settembre), che quest'anno sarà incentrata sui comics e i graphic novel, è un modo per sensibilizzare l'informazione sul problema purtroppo ancora vigente della discriminazione e della persecuzione di materiale "scritto, letto, pubblicato o venduto" o di chi ne fa uso o li produce. La CBLDF difende legalmente il diritto della libertà di espressione nel media fumettistico tutelando legalmente chi ha a che fare con questa arte sia dalla parte della produzione che da quella della fruizione.
Molti importanti artisti come Neil Gaiman, Frank Miller, Peter David hanno sostenuto in passato questa organizzazione fondata nel 1986.

Quest'anno la CBLDF ha deciso di pubblicare un fascicolo, presente anche in formato digitale, che contiene i titoli maggiormente "challenged", ossia contestati e di cui viene richiesta la rimozione del materiale inerente da scuole, librerie e biblioteche.
La cover è stata realizzata da Jeff Smith e rappresenta proprio una sua creatura, uno dei protagonisti del fumetto Bones, la cui serie è una delle più criticate, e il fascicolo contiene i titoli che hanno subito maggiormente questo tipo di censura e tra cui troviamo The Sandman, Persepolis, Watchmen, Blankets e inoltre offre dei consigli per i librai o per i lettori per riportare questi casi di censura e combatterla con l'appoggio della CBLDF. Inoltre sono state di recente pubblicate delle guide, sempre ad opera di questa associazione, che permettono di discutere, conversare e stimolare dibattiti e riflessioni su dei fumetti molto amati ma anche molto importanti e influenti.

Forse questo argomento non è molto noto perché non se ne parla granché, ma in America anche ai giorni nostri ci sono parecchie richieste di censura di materiale, liberamente venduto e pubblicato secondo la costituzione americana, il quale viene fatto scomparire da determinati ambienti per evitarne la fruizione e la divulgazione. Pensiamo anche al caso di Fun Home di Alison Bechdel di cui vi abbiamo abbondantemente parlato nei mesi scorsi.
Ma non solo fumetti sono sottomessi al giogo di questa censura ma anche libri di ogni genere da The Hunger Games a Cinquanta Sfumature di Grigio, da Le Avventure di Tom Sawyer a Capitan Mutanda da Harry Potter all'Ulisse di James Joyce.

Potete leggere la versione online del manuale in inglese qui di seguito.

Baltimore: La strega di Harju #1: anteprima

Nuova miniserie in uscita il 30 luglio nelle fumetterie americane per Lord Baltimore, il cacciatore di vampiri della Dark Horse Comics creato dal padre di Hellboy Mike Mignola e da Christopher Golden; in Baltimore: The Witch of Harju troviamo il cacciatore di vampiri che cerca di aiutare una donna in fuga da un cadavere posseduto e dalla strega che ne muove i fili.
La saga di Baltimore nasce come romanzo ed è ambientata nell'Estonia di 400 anni fa la quale era ancora sotto il dominio della Svezia che viene resa teatro di scontri tra presenze soprannaturali, streghe, vampiri e zombie nella migliore tradizione horror e splatter della Dark Horse.

Nella gallery in basso potete ammiare le pagine dell'albo illustrato Peter Bertging con i colori di Dave Stewart; le cover sono affidate a Ben Stenbeck.

balt hmm1

La NBC toglie Lucy Griffiths da Constantine

The Hollywood Reporter riporta che la NBC, network radiotelevisivo americano che annovera tra le sue produzioni Hannibal, Law & Order e Revolution, ha rimosso dal cast del suo nuovo progetto Constantine, di cui vi abbiamo già recensito il pilot, la "collega" co-protagonista Liv interpretata da Lucy Griffiths.

L'attrice, già vista in True Blood, ha rivestito un ruolo chiave nel pilot e avrebbe dovuto essere la comprimaria della serie insieme a John Constantine ma evidentemente le cose non andranno così. I creatori dello show hanno ritenuto di dover reindirizzare la trama verso altri obiettivi, forse cercando di rimanere sempre più fedeli al fumetto; infatti il ruolo verrà totalmente abbandonato mentre verrà introdotta la figura di Zed, ex amante di John e successivamente strega pagana molto cara a chi segue le avventure del maestro dell'occulto. Tuttora però non è ancora stata scelta l'attrice per il ruolo.

Chi sarà il nuovo Capitan America?

ATTENZIONE: la seguente news contiene SPOILER!

Dopo le vicende narrate in Capitan America #21 uscito il 4 giugno negli store americani, Steve Rogers è stato privato del suo siero del supersoldato dal nemico Iron Nail e proprio per questo non potrà più continuare a vestire i panni dell'emblematico eroe americano. Chi indosserà allora il costume a stelle e strisce? Intanto la Marvel ha diffuso sul suo account di tumblr un'immagine raffigurante la silhouette dell'eroe illustrata da Stuart Immonen. La nuova serie All New Captain America comincerà questo autunno con il numero 25.

new-cap-teaser-35933

Già in passato altri avevano ricoperto il ruolo di Cap come Isaiah Bradley, William Nasland, William Burnside, John Walker e James Barnes. Questa volta però semplicemente ci ritroviamo con uno Steve privato del suo super siero e quindi ritornato nella condizione di ultra novantenne come avrebbe dovuto essere sin dal principio. Ma Rick Remender ci assicura che non si rassegnerà assolutamente: “Praticamente continuerà a elaborare strategie e orchestrare piani, a combattere Zola, e per farlo si servirà dei suoi amici nel gruppo dei Vendicatori,” ha detto lo scrittore in un'intervista su Marvel.com riguardo a All New Captain America. "Sta conducendo una guerra da una stanza invece che dal campo di battaglia, il che è una novità per Steve… Ha mantenuto tutte le sue facoltà mentali e mantiene ancora il titolo di super soldato che si è guadagnato in tanti anni; solo non ha più la sua solita forma fisica.”

Inoltre nella copertina realizzata da Jim Cheung per Avengers #35, albo commemorativo per i 75 anni della Casa delle Idee di cui vi abbiamo parlato qui, vede figurare nel supergruppo un Capitan America che sembrerebbe interpretato da Falcon. Che sia Sam Wilson il nuovo Capitano?

Avengers35-0

Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.