Menu

 

 

 

coconino25-big

Justice League VS Suicide Squad, la recensione di Justice League America 1-2

JUSTICE-LEAGUE-AMERICA-2 standard-cover

Fra le nuove proposte della RW Lion legate al progetto Rinascita della DC Comics troviamo Justice League America. Questo nuovo spillato mensile porta ai lettori la seconda formazione della Justice League, qui ancora non apparsa, dando spazio prima ad un prequel che da solo può essere definito un mini evento: Justice League Vs Suicide Squad. Chi non vorrebbe vedere cosa succede se mettessimo il team di supereroi più forti al mondo contro il più spietato gruppo di supercriminali in circolazione? Oltre alla serie già citata, troviamo gli esordi di un’altra formazione di giovani eroi: i Teen Titans. 

Il primo albo è composto dalle prime due parti di JL vs SS scritte da Joshua Williamson, già autore di The Flash. La storia ha inizio quando la Justice League scopre dell'esistenza della Suicide Squad e Batman decide che la Task Force X di Amanda Waller è inutile in un mondo in cui già esiste la JL. Ma lo scontro tra i gruppi verrà messo in secondo piano quando entrambi combatteranno un misterioso nemico comune. La sceneggiatura è fresca e dinamica e lascia poco spazio, nel primo capitolo, a momenti intimisti e di riflessione per sottolineare il più possibile la scia che ha deciso di intraprendere: l’azione pura. I botta e risposta tra i due team sono tanti e funzionano bene, soprattutto perché evidenziano le differenze morali e caratteriali dei singoli personaggi.
Ai disegni del primo capitolo troviamo Jason Fabok che fa risaltare bene le dinamiche cinematografiche create da Williamson. Tratto muscolare e preciso che dona la giusta espressività emotività e forza alle inquadrature, evidenziando molto la regia dinamica dello sceneggiatore. Il secondo capitolo è affidato a Tony S. Daniel il cui tratto non differisce molto da quello precedente, se non in pulizia di linea, e continua la scia presa da Fabok.
I colori sia della prima che della seconda parte sono di Alex Sinclair che amalgama bene le somiglianze dei due disegnatori e minimizza le differenze del loro tratto in maniera perfetta.

jla-lion-1

Il secondo albo vede alla sceneggiatura di JL vs SS sempre Williamson ma con un team di disegnatori differenti. La terza parte della run, cioè il primo capitolo del numero, abbassa l’adrenalina e il ritmo per descrivere al meglio la situazione e fornire maggiori chiarimenti su quanto accade. L’autore introduce in maniera dinamica ed esaustiva personaggi gloriosi della DC pre New 52, non appesantendo la narrazione per chi già conosce questi villain e potrebbe storcere il naso per una qualche ridondanza del racconto. Nel quarto capitolo Williamson rimette il piede sull’acceleratore, regalandoci un’altra epica scazzottata tra un’inedita fazione della JL (questa volta aiutata dalla SS) versus la prima Suicide Squad creata dalla Waller. Tutta questa parte si legge d’un fiato, arrivando alla tavola finale che non può non far presagire guai molto grossi su scala mondiale.

jla-lion-2

Anche in questo caso le tavole dei due artisti che si succedono presentano un tratto similare così da non staccare troppo la percezione visiva delle tavole durante la lettura. La prima storia è disegnata da Jesus Merino, già disegnatore di alcuni capitoli della nuova serie su John Constantine, The Hellblazer: rinascita e copertinista di alcuni numeri di Wonder Woman. Fernando Pasarin invece è alle matite della seconda storia. Stesso lavoro fatto in precedenza di amalgamazione è sempre affidato all’ottimo Alex Sinclair che aggiunge ulteriore scorrevolezza alla lettura.

jla-lion-3

Passiamo ora ai Giovani Titani, sceneggiati da Benjamin Percy, noto in casa DC per Green Arrow. L’autore dedica una ricca fetta del capitolo all’introduzione dei personaggi e alle loro vite dopo la scomparsa di Tim Drake dal gruppo e, anche nel secondo albo, la narrazione prende un respiro per descrivere la situazione attuale e la futura prospettiva del team. Le matite sono ad opera di Jonboy Meyers, artista che non nasconde influenze orientali. La narrazione è dinamica e molto fluida, pensata per un target più ampio, oltre ai fedelissimi di casa DC, ovvero un pubblico giovane che magari è alle prime armi con i fumetti supereroistici. Il duo creativo è molto in sinergia rendendo questo nuovo progetto di Rinascita, pur essendo una serie ombrello, davvero interessante.

I primi due albi di Justice League America quindi lasciano solo intravedere il potenziale della testata, ma risultando godibili e ben strutturati. Essendo un progetto ambizioso devono ancora superare la prova del nove, non avendo ancora introdotto quella che sarà la reale core story della serie, ovvero vedere la seconda Lega della Giustizia in azione.

Leggi tutto...

Universo DC Rinascita: anteprima esclusiva di Justice League 9

  • Pubblicato in News

Il nono numero di Justice League, la testata quindicinale RW Lion targata Rinascita, è pronto per arrivare nelle edicole e nelle fumetterie il prossimo 8 luglio. In questo albo, di cui Comicus vi offre un'anteprima esclusiva disponibile nella gallery in basso, la storia principale è un tie-in del crossover Justice League VS Suicide Squad (pubblicato su JLA 1-3). Questo episodio in particolare racconta la rinascita di Max Lord, nemico principale della saga di Joshua Williamson. Di seguito, la sinossi ufficiale:

"Tie-in a Justice League vs Suicide Squad! Qual è la storia di Maxwell Lord e quali sono le sue motivazioni? Gli ospiti speciali di Tim Seeley e Christian Duce rispondono a queste e altre domande in una storia speciale legata all’evento dell’estate. Inoltre Cyborg accoglierà una nuova inaspettata,anima gemella mentre Wally West darà tutto se stesso per salvare i Titani.Che sia giunto il momento di salutarlo nuovamente?"

Leggi tutto...

Pillole Screen: Iron Fist, Agents of S.H.I.E.L.D., Il saldatore subacqueo, Bloodshot, Wonder Woman e molti altri

  • Pubblicato in Screen

- Insieme al film Kong: Skull Island dovrebbe debuttare il nuovo trailer di Wonder Woman dalla durata di 2:23 e che potrebbe essere online già la prossima settimana. Intanto, è stata diffusa una nuova immagine in alta risoluzione di Gal Gadot in costume. Potete vederla qui di seguito:

C6PgDHaU4AEq0no.jpg large

- Qualcosa si muove per l'universo Valiant al cinema. Bleeding Cool riporta che Sony e Valiant Entertainment hanno dato l'incarico a Dave Wilson di dirigere la pellicola dedicata a Bloodshot.

- A proposito di registi, Deadline riporta che Travis Knight dirigerà il film di Bumblebee, il primo spin-off del franchise dei Transformers. Knight è stato candidato all'Oscar per il film in stop-motion Kubo e la spada magica, Bumblebee è il suo primo lavoro live-action.

- L'attore nominato al premio Oscar Ryan Gosling (La La Land, The Nice Guys), la Waypoint di Ken Kao e Anonymous Content produrranno il film tratto dal graphic novel Il Saldatore Subacqueo di Jeff Lemire edito in Italia da Panini Comics. Lemire, Chris Staros (Editor–in–Chief della Top Shelf) e Ted Adams (CEO and Publisher della IDW Publishing) saranno i produttori esecutivi.

- ABC e Marvel Entertainment hanno diffuso un nuovo poster per la run finale della quarta stagione di Marvel's Agents of S.H.I.E.L.D. intitolata "Agents of Hydra" e che partirà dal prossimo 4 aprile. Potete vedere l'immagine qui di seguito.

aosshieldposters4

- Il prossimo 17 marzo arriverà la serie Netflix Marvel's Iron Fist. È stato nel frattempo diffuso un character poster con Jessica Henwick nel ruolo di Colleen Wing. Potete vederlo qui di seguito.

C6Pvd1iWYAAp294.jpg large

- Deadline riporta che China Anne McCain e Nafessa Williams sono entrate nel cast della serie The DC Black Lightning nei ruoli di Jennifer Pierce e Anissa Pierce che nel fumetto DC ereditano i poteri del padre come Fulmine e Thunder.

- Capitolo Star Wars: Lucasfilm e Disney XD hanno confermato l'arrivo della 4° stagione di Star Wars Rebels, Variety riporta invece che l'attore Michael K. Williams (The Wire, Boardwalk Empire, Assassin’s Creed) è entrato a far parte del film dedicato a Han Solo in un ruolo chiave non ancora specificato. La pellicola arriverà al cinema il 25 maggio 2018.

- Il prossimo 24 marzo, il 6 aprile in Italia, uscirà il film dei Power Rangers. È stata diffusa la prima clip della pellicola che vi mostriamo qui di seguito insieme al poster italiano:

power-ranger-poster

- Il 25 dicembre 2018 uscirà il nuovo film di Mary Poppins con Emily Blunt protagonista. Su EW e su Twitter sono state diffuse le prime foto della pellicola. Le trovate qui di seguito:

newmarypoppins

- Chiudiamo parlando del futuro cinematografico di tre della star di Suicide Squad: Deadline, infatti, riporta che Margot Robbie interpreterà Lady Marian nel nuovo film Sony ispirato alla leggenda di Robin Hood. La pellicola, prodotta da Donald De Line, Amy Pascale e Rock Shank su sceneggiatura di Pete Barry, vede il personaggio ereditare il ruolo di eroe dopo la morte di Robin. Jared Leto, invece, secondo THR sarebbe alle trattative iniziali per entrare nel cast di un reboot di Tron che sostituirebbe il terzo capitolo della precedente saga. Il tutto sarebbe ancora nelle fasi esplorative, comunque, la Disney non ha nemmeno assunto né uno sceneggiatore né un regista per la pellicola. Leto potrebbe entrare anche nella produzione del film nel caso l'affare andasse in porto.
Will Smith, invece, debutterà presto, ancora insieme a David Ayer (regista di Suicide Squad), nel film per Netflix Bright. Nella gallery in basso potete trovare tre nuove foto del progetto.

Leggi tutto...

Oscar 2017: tutti i vincitori. Suicide Squad miglior trucco e Zootropolis miglior film d'animazione

  • Pubblicato in Screen

Sono stati assegnati questa notte i premi per l'89° edizione degli Oscar che hanno visto trionfare Moonlight nella categoria "Miglior Film", Damien Chazelle come "Miglior Regia" ed Emma Stone e Casey Affleck come "Miglior Attrice" e "Miglior Attore". Focalizzando l'attenzione sui premi più vicini alle nostre categorie, sottolineano il premio come "Miglior Trucco" a Suicide Squad, che vede anche 2 italiani coinvolti, ovvero Alessandro Bertolazzi e Giorgio Gregorini, oltre a Christopher Nelson. Il Libro della Giungla vince come "Miglior Effetti Speciali" mentre Animali Fantastici e dove trovarli si aggiudica il premio come "Miglior Costumi". La Disney, infine, si aggiudica entrambi i premi dedicati all'animazione con Zootropolis "Miglior Film d'Animazione" e Piper come "Miglior Corto d'Animazione".

Di seguito l'elenco con tutti i vincitori:
 
MIGLIOR FILM: Moonlight

MIGLIOR REGIA: Damien Chazelle (La La Land)

MIGLIOR ATTORE: Casey Affleck (Manchester by the sea)

MIGLIOR ATTRICE: Emma Stone (La La Land)

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA: Mahershala Ali (Moonlight)

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA: Viola Davis (Barriere)

MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE: Manchester by the sea

MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE: Moonlight

MIGLIOR FILM STRANIERO: Il cliente (Iran)

MIGLIOR FILM ANIMAZIONE:
Zootropolis

MIGLIOR FOTOGRAFIA: La La Land

MIGLIOR SCENOGRAFIA: La La Land

MIGLIOR MONTAGGIO: La battaglia di Hacksaw Ridge

MIGLIOR COLONNA SONORA: La La Land

MIGLIOR CANZONE: City of Stars (La La Land)

MIGLIORI EFFETTI SPECIALI: Il libro della giungla

MIGLIOR SONORO: La battaglia di Hacksaw Ridge

MIGLIOR MONTAGGIO SONORO: Arrival

MIGLIOR COSTUMI: Animali Fantastici e dove trovarli

MIGLIOR TRUCCO: Alessandro Bertolazzi, Giorgio Gregorini e Christopher Nelson (Suicide Squad)

MIGLIOR DOCUMENTARIO: O.J.: Made in America

MIGLIOR CORTO DOCUMENTARIO: The White Helmets

MIGLIOR CORTO: Sing

MIGLIOR CORTO D'ANIMAZIONE: Piper

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.