Menu

 

 

Reboot "al femminile" per la Lega degli Straordinari Gentlemen

  • Pubblicato in Screen

Dopo il Star Wars - Il risveglio della Forza, Mad Max: Fury Road e il Ghostbusters tutto al femminile, la figura della donna non è mai stata così predominante nei blockbuster hollywoodiani e questa tendenza sembra essere destinata a non finire. Infatti anche il nuovo reboot de La Lega degli Straordinari Gentlemen voluto da 20th Century Fox, che riporterà sul grande schermo ancora una volta, dopo il 2003, un adattamento del fumetto di Alan Moore e Kevin O’Neill. Sentite cosa ha detto sul progetto il produttore John Davis, intervistato da Collider durante il TCA.

"Tornando alle radici e rendendolo autentico, fedele a ciò che i fan apprezzavano davvero. È una storia che gira attorno alle donne, il che mi sembra interessante. Amo i personaggi femminili, personaggi che fungono da punto di vista nei film d'azione. Credo che Mad Max sia stato bellissimo proprio per questo. Penso che si possa sempre trovare un modo nuovo di fare qualcosa e di tornare alle basi. Che cosa è che la gente ama? Che cosa li ha portati ad amare questa proprietà, in primo luogo?".

Ricordiamo che l'unico personaggio femminile del gruppo è Mina Murray (da Dracula). Sarà lei la protagonista? E voi che ne pensate? Lo rivedreste volentieri un reboot del fumetto più incentrato sulla figura della donna?

Leggi tutto...

Fantastic Four: tutti i retroscena del flop Fox e dei deliri di Josh Trank

  • Pubblicato in Screen

Il nuovo reboot cinematografico di Fantastic Four, diretto da Josh Trank, è stato ormai stroncato da critica e pubblico senza remore, e questo ha pesato sicuramente moltissimo sulle scarsissime rendite al botteghino dei primi giorni, ben al di sotto delle più buie previsioni. Ma a cosa è dovuto realmente questo flop? Da dove deriva tutta questa negatività che circonda la pellicola e chi ci ha lavorato? Nessuno sembra saperlo con certezza: c'è chi da la colpa unicamente al regista, chi incolpa la Fox per aver dato il via ad un progetto senza avere bene le idee chiare su cosa volesse fare e chi invece condanna direttamente il progetto per essere stato concepito "per i motivi sbagliati". Da quello che emerge da un articolo pubblicato da THR, in cui l'autore riporta le opinioni e le impressioni dei membri del cast e della crew del film, la colpa è di tutti, nessuno escluso, per aver dato vita ad un'opera senza arte né parte. Ma da questo articolo emergono anche eclatanti retroscena che riguardano Trank in prima persona e che forse ci permettono di capire come mai il regista sia stato allontanato anche dallo spin-off di Star Wars.

A quanto riportato da membri del cast, il regista non ha prodotto sufficiente materiale per realizzare un film compiuto, rifiutando l'aiuto di produttori e degli studios.
"Si rintanava in una tenda e si isolava da tutti gli altri. Ha costruito una tenda nera attorno al suo monitor. Era estremamente riservato".
Ma le follie di Trank non si possono ridurre unicamente a questo comportamento. "Durante le riprese, diceva al cast quando sbattere gli occhi e quando respirare. Continuava a spingerli ad una recitazione il più piatta possibile", forzando il tono scuro della pellicola anche quando non necessario. A questo si deve aggiungere anche il comportamento assurdo tenuto da Josh e dai suoi cani nella villa a Baton Rouge affittata dalla Fox per il periodo di riprese che si sono tenute in Louisiana. Danni per 100.000 $ sono stati arrecati agli interni della dimora, con "rimozione dei volti dalle fotografie del padrone di casa presenti nella villa".

Ma come già detto non tutta la colpa sembra essere del regista: la Fox ha realizzato la pellicola "progettata male, realizzata per i motivi sbagliati e senza una visione alle spalle. Temevano di perdere i diritti quindi hanno fatto pressione e non hanno dato aiuto a Trank né lo hanno voluto licenziare. Hanno solo messo la testa sotto la sabbia".

Lo scarso lavoro di Trank però non ha fornito sufficiente materiale alla Fox per poter realizzare un film con un capo e una coda, anzi, sembrerebbe che al termine delle riprese non ci fosse neanche una conclusione ancora concepita dal regista, facendoci dubitare sulla possibile bontà della versione che "non vedremo mai" della pellicola.
"Come si fa a chiedere a qualcuno di prendere il posto del regista con più della metà di un film girato da qualcun altro? O si assume qualcuno alla disperata ricerca di un lavoro o [si ricominciare], si butta via praticamente l'intero budget e si perde il cast".

Molto materiale è stato girato con dei sosia e la produzione si è trasferita a Los Angeles per girare le scene con Teller davanti ad un green screen. "Era puro caos" ha detto un membro della crew, aggiungendo che Trank era ancora presente al tempo, ma era stato neutralizzato da una commissione".

Ormai la lotta legale e verbale tra major e regista è già cominciata senza esclusione di colpi. Ma cosa trarre da tutto ciò? Che sicuramente la Fox ha sbagliato nel voler a tutti i costi realizzare un reboot così povero di idee e materiale, senza una visione di insieme, pur di non perdere i diritti della proprietà Marvel. Che la Casa delle Idee tutto sommato non ha fatto poi così male a prendere le distanze da questo progetto, salvaguardando quantomeno alla lunga il brand, e che Josh Trank, investito di una responsabilità così grande come il reboot di Fantastic Four, arrivando solo da un progetto a basso budget e un po' amatoriale come Chronicle, non ha retto alla pressione e ha rovinato una grandissima opportunità di decollo per la sua carriera.
Che dire quindi. Un progetto nato male e conclusosi ancora peggio.

(Via CBM)

Leggi tutto...

Svelate le date di uscita dei due trailer di Deadpool

  • Pubblicato in Screen

Come riportato da CBM, la 20th Century Fox diffonderà ben due trailer di Deadpool, e non uno solo come ci si poteva aspettare. Il motivo di questo è da ricercarsi nella natura R-Rated del film, vietato ai minori di 14 anni; la major ha quindi deciso di realizzare due trailer, uno integrale red-band, che mostra effettivamente le scene come verranno proiettate al cinema, e uno green-band, family-friendly che serve a pubblicizzare il film su più ampia scala, senza incorrere in censure o altro.

Il sito Alberta Film Rating riporta un "Trailer B" 14A-rated della durata di 2:41 minuti, di poco più corto del "Trailer A" PG-rated. Il primo sarà trasmesso sulla TBS martedì 4 agosto, quando ci sarà la partecipazione di Ryan Reynolds al Conan O'Brien Presents, e presumibilmente rilasciato online contemporaneamente, mentre il trailer PG sarà trasmesso nei cinema venerdì 7 agosto prima di Fantastic Four.

Tim Miller dirigerà il film su sceneggiatura di Rhett Reese e Paul Wernick, già autori di Zombieland. Nel cast oltre a Ryan Reynolds nei panni del protagonista ci saranno anche Morena Baccarin, Gina Carano, Ed Skrein eT.J. Miller. Deadpool sarà prodotto dalla 20th Century Fox e uscirà nelle sale americane il 12 febbraio 2016.

Leggi tutto...

Tre nuove immagini per Deadpool

  • Pubblicato in Screen

Manca poco all'arrivo del trailer di Deadpool, il nuovo film di 20th Century Fox diretto da Tim Miller con protagonista Ryan Reynolds nei panni del Mercenario Chiacchierone. Nel frattempo ecco che la Fox diffonde in rete tre nuove foto in alta definizione della pellicola. (Via Empire)

deadpool1

deadpool2

deadpool3

Tim Miller dirigerà il film su sceneggiatura di Rhett Reese e Paul Wernick, già autori di Zombieland. Nel cast oltre a Ryan Reynolds nei panni del protagonista ci saranno anche Morena Baccarin, Gina Carano, Ed Skrein eT.J. Miller. Deadpool sarà prodotto dalla 20th Century Fox e uscirà nelle sale americane il 12 febbraio 2016.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.