Menu

 

 

Gennaro Costanzo

Gennaro Costanzo

Follow me on Twitter

URL del sito web:

Amazon ordina la seconda stagione di The Tick

Gli Amazon Studios hanno annunciato di aver rinnovato The Tick, la serie basata sull'omonimo personaggio creato da Ben Edlund 1986. La seconda stagione, composta da 10 episodi, entrarà in produzione nel 2018 e verrà diffusa nel 2019.

Peter Serafinowicz (Guardini della Galassia) interpreterà il grosso scarafaggio blu protagonista a fianco di Griffin Newman (Vinyl), Jackie Earle Haley (Watchmen), Valorie Curry (House of Lies), Yara Martinez (Jane the Virgin) e Brendan Hines (Scorpion). La serie è prodotta da Ben Edlund, Barry Josephson e Barry Sonnenfeld, mentre a dirigere ci sarà Wally Pfister su sceneggiatura di Edlund. The Tick è co-prodotto da Sony Pictures Television.

Cage!, recensione: il folle divertissement di Genndy Tartakovsky

MCAGT001ISBN 0

Dopo 9 anni dal suo annuncio (10 per l'Italia), arriva finalmente Cage!, miniserie in 4 albi scritta e disegnata da Genndy Tartakovsky, geniale cartoonist americano (di origine russa) che ha dato vita a serie tv come Il laboratorio di Dexter, Superchicche, Samurai Jack nonché al franchise cinematografico di Hotel Transylvania. La mini, lanciata sulla scia della serie Netflix dedicata a Luke Cage con protagonista Mike Colter, in realtà si differenzia dal telefilm per toni, tematiche ed epoca, lasciando così al fumettista la piena libertà creativa.

Il risultato è un folle divertissement ambientato negli anni '70, periodo in cui esordisce l'eroe e in cui la Marvel attua una politica di differenziazione sociale introducendo nuovi eroi, spesso di diverse etnie. Tartakovsky gioca molto con l'epoca di riferimento, proponendo bizzarri personaggi agghindati in sgargianti abiti tipici del periodo, corredando il tutto con un'atmosfera molto camp. Tuttavia, come vedremo più avanti, l'autore non ricorre al classico Marvel style anni '70, sia a livello grafico che narrativo, ma, adoperando il periodo storico unicamente come setting temporale, sfoggia appieno il suo stile personale, per intenderci, alla "Cartoon Network".

cage-1

La trama, che vede Luke Cage sulle tracce di alcuni eroi scomparsi, catturati dal perfido Professore Soos,  scorre veloce e ha un tono volutamente scanzonato e surreale, offrendo all'autore il pretesto per tutta una serie di situazioni e gag sopra le righe. Il suo lavoro, però, non è da intendersi come una parodia, quanto invece come una rivisitazione autoriale e personale di un personaggio e di un periodo da lui molto amati.

cage-2

Di sicuro è l'aspetto visivo la parte più importante del lavoro di Tartakovsky. Il fumettista ricorre spesso a splash-page e a vignette molto grandi, proponendo un ritmo elevato, grazie anche a dialoghi veloci, che ricorda più quello di un cartone animato che di un fumetto. D'altronde Cage! è una storia d'azione pura.
Il tratto spilogoso e cartoonesco di Tartakovsky, dà vita a tutta una serie di personaggi spesso dai tratti animaleschi, dalle espressioni deformate iper-caricaturali che ricordano appunto i suoi lavori nel campo dell'animazione.
I colori di Scott Wills puntano a conferire un'atmosfera psichedelica, tipica dall'arte hippie, con toni acidi e contrasti netti. Memorabile la sequenza di ben 7 spash-page nell'albo #2 dovuta al trip di Cage dove Tartakovsky e Wills danno sfogo a tutta la loro follia creativa.

cage-3

L'edizione Panini Comics adopera lo stesso formato utilizzato per la serie Hip Hop Family Tree di Ed Piskor, dunque un volume di grosse dimensioni (23,4X33 cm), brossurato con copertina rigida. Un libro di pregio, arricchito da un'ampia gallery di cover che, grazie al formato grande e alla carta lucida, propone questa folle opera in maniera degna.

John Francis Daley e Jonathan Goldstein in trattativa per dirigere il film di Flash

Secondo quanto riportato da Variety, il film di Flash per la Warner Bros. avrebbe finalmente trovato il suo regista. Anzi, i suoi registi. Infatti, John Francis Daley e Jonathan Goldstein sono in trattative per dirigere Flashpoint con Ezra Miller. I due sono noti per aver scritto la sceneggiatura di Spider-Man: Homecoming e per aver diretto pellicole quali Come ti rovino le vacanze e Game Night (di prossima uscita). Sembra dunque palese la volontà di puntare su un tono da commedia.

Dopo gli addi di Seth Grahame-Smith e Rick Famuyiwa, la Warner puntava su diversi nomi fra cui Matthew Vaughn, Robert Zemeckis e Sam Raimi. Variety riporta che gli studio avevano proposto il film anche a Ben Affleck che avrebbe, però, declinato l'offerta. Joby Harold è al lavoro sullo script.

 

Xerxes di Frank Miller, prequel di 300, ha una data d'uscita

Xerxes: The Fall of the House of Darius and the Rise of Alexander, l'atteso prequel di 300, scritto e disegnato da Frank Miller, ha finalmente una data d'uscita. La Dark Horse, infatti, ha annunciato che la mini in 5 numeri, uscirà il 4 aprile 2018, 20 anni esatti dall'esordio di 300.

Come suggerisce il titolo, il fumetto si concentrerà sull'imperatore persiano Serse che invase con suo esercito la Grecia nel V secolo a.C. per vendicarsi della morte di suo padre. Probabile, visto il titolo, che verrà narrata anche l'ascesa di Alessandro Magno, che distrusse l'impero persiano qualche secolo dopo il regno di Serse.

Per l'occasione, è stata diffusa anche una nuova immagine che potete vedere qui di seguito.

300-xerxes

Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.