Menu

 

 

Premio Oscar 2018: i 20 film in gara per la categoria Miglior Effetti Speciali

  • Pubblicato in Screen

L'Academy of Motion Picture Arts and Sciences ha annunciato i 20 film in corsa per la categoria Miglior Effetti Speciali per la 90° edizione degli Academy Awards. Le nomination finale verranno annunciate il 23 gennaio mentre, la premiazione, si svolgerà il prossimo 4 marzo. Come potete notare dalla lista qui di seguito, sono numerosi i cinecomic in gara.
Ecco l'elenco completo:

    Alien: Covenant
    Beauty and the Beast
    Blade Runner 2049
    Dunkirk
    ‘Ghost in the Shell
    Guardians of the Galaxy Vol. 2
    Jumanji: Welcome to the Jungle
    Justice League
    Kong: Skull Island
    Life
    Logan
    Ojka
    Pirates of the Caribbean: Dead Men Tell No Tales
    The Shape of Water
    Spider-Man Homecoming
    Star Wars: The Last Jedi
    Thor: Ragnarok
    Valerian and the City of a Thousand Planets
    War for the Planet of the Apes
    Wonder Woman

Leggi tutto...

Oscar 2017: tutti i vincitori. Suicide Squad miglior trucco e Zootropolis miglior film d'animazione

  • Pubblicato in Screen

Sono stati assegnati questa notte i premi per l'89° edizione degli Oscar che hanno visto trionfare Moonlight nella categoria "Miglior Film", Damien Chazelle come "Miglior Regia" ed Emma Stone e Casey Affleck come "Miglior Attrice" e "Miglior Attore". Focalizzando l'attenzione sui premi più vicini alle nostre categorie, sottolineano il premio come "Miglior Trucco" a Suicide Squad, che vede anche 2 italiani coinvolti, ovvero Alessandro Bertolazzi e Giorgio Gregorini, oltre a Christopher Nelson. Il Libro della Giungla vince come "Miglior Effetti Speciali" mentre Animali Fantastici e dove trovarli si aggiudica il premio come "Miglior Costumi". La Disney, infine, si aggiudica entrambi i premi dedicati all'animazione con Zootropolis "Miglior Film d'Animazione" e Piper come "Miglior Corto d'Animazione".

Di seguito l'elenco con tutti i vincitori:
 
MIGLIOR FILM: Moonlight

MIGLIOR REGIA: Damien Chazelle (La La Land)

MIGLIOR ATTORE: Casey Affleck (Manchester by the sea)

MIGLIOR ATTRICE: Emma Stone (La La Land)

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA: Mahershala Ali (Moonlight)

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA: Viola Davis (Barriere)

MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE: Manchester by the sea

MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE: Moonlight

MIGLIOR FILM STRANIERO: Il cliente (Iran)

MIGLIOR FILM ANIMAZIONE:
Zootropolis

MIGLIOR FOTOGRAFIA: La La Land

MIGLIOR SCENOGRAFIA: La La Land

MIGLIOR MONTAGGIO: La battaglia di Hacksaw Ridge

MIGLIOR COLONNA SONORA: La La Land

MIGLIOR CANZONE: City of Stars (La La Land)

MIGLIORI EFFETTI SPECIALI: Il libro della giungla

MIGLIOR SONORO: La battaglia di Hacksaw Ridge

MIGLIOR MONTAGGIO SONORO: Arrival

MIGLIOR COSTUMI: Animali Fantastici e dove trovarli

MIGLIOR TRUCCO: Alessandro Bertolazzi, Giorgio Gregorini e Christopher Nelson (Suicide Squad)

MIGLIOR DOCUMENTARIO: O.J.: Made in America

MIGLIOR CORTO DOCUMENTARIO: The White Helmets

MIGLIOR CORTO: Sing

MIGLIOR CORTO D'ANIMAZIONE: Piper

Leggi tutto...

Oscar 2017, le nomination: candidature per Doctor Strange, Suicide Squad e Rogue One. I film d'animazione

  • Pubblicato in Screen

Il prossimo 26 febbraio, verranno assegnati per l'89° anno consecutivo i prestigiosi premi Oscar. Fra i vari film, troviamo anche pellicola di cui vi abbiamo parlato molto, come Doctor Strange, Il Libro della Giungla e Rogue One, per gli effetti speciali, quest'ultimo anche nella categoria "Sound mixing" e inoltre Suicide Squad per il trucco.

Per i film d'animazione, abbiamo come miglior lungometraggio Kubo e la spada magica, Oceania, La mia vita da Zucchina, The red turtle e Zootropolis. Per i cortometraggi, invece, Blind Vaysha, Borrowed Time, Pear Cider and Cigarettes, Pearl e Piper.

Trovate l'elenco delle nomination completo, qui di seguito:

Best picture:
“Arrival”
“Fences”
“Hacksaw Ridge”
“Hell or High Water”
“Hidden Figures”
“La La Land”
“Manchester by the Sea”
“Lion”
“Moonlight”

Lead actor:
Casey Affleck, “Manchester by the Sea”
Andrew Garfield, “Hacksaw Ridge”
Ryan Gosling, “La La Land,”
Viggo Mortensen, “Captain Fantastic”
Denzel Washington, “Fences”

Lead actress:
Isabelle Huppert, “Elle”
Ruth Negga, “Loving”
Natalie Portman, “Jackie”
Emma Stone, “La La Land”
Meryl Streep, “Florence Foster Jenkins”

Supporting actor:
Mahershala Ali, “Moonlight”
Jeff Bridges, “Hell or High Water”
Lucas Hedges, “Manchester by the Sea”
Dev Patel, “Lion”
Michael Shannon, “Nocturnal Animals”

Supporting actress:
Viola Davis, “Fences”
Naomie Harris, “Moonlight”
Nicole Kidman, “Lion”
Octavia Spencer, “Hidden Figures”
Michelle Williams, “Manchester by the Sea”

Best director:
Denis Villeneuve, “Arrival”
Mel Gibson, “Hacksaw Ridge”
Damien Chazelle, “La La Land”
Kenneth Lonergan, “Manchester by the Sea”
Barry Jenkins, “Moonlight”

Animated feature:
“Kubo and the Two Strings”
“Moana”
“My Life as a Zucchini”
“The Red Turtle”
“Zootopia”

Animated short:
“Blind Vaysha”
“Borrowed Time”
“Pear Cider and Cigarettes”
“Pearl”
“Piper”

Adapted screenplay:
“Arrival”
“Fences”
“Hidden Figures”
“Lion”
“Moonlight”

Original screenplay:
“Hell or High Water”
“La La Land”
“The Lobster”
“Manchester by the Sea”
“20th Century Women”

Cinematography:
“Arrival”
“La La Land”
“Lion”
“Moonlight”
“Silence”

Best documentary feature:
“Fire at Sea”
“I Am Not Your Negro”
“Life, Animated”
“OJ: Made in America”
“13th”

Best documentary short subject:
“Extremist”
“4.1 Miles”
“Joe’s Violin”
“Watani My Homeland”
“The White Helmets”

Best live-action short film:
“Ennemis Interieurs”
“La Femme et le TGV”
“Silent Nights”
“Sing”
“Timecode”

Best foreign language film:
“A Man Called Ove”
“Land of Mine”
“Tanna”
“The Salesman”
“Toni Erdmann”

Film editing:
“Arrival”
“Hacksaw Ridge”
“Hell or High Water”
“La La Land”
“Moonlight”

Sound editing:
“Arrival”
“Deep Water Horizon”
“Hacksaw Ridge”
“La La Land”
“Sully”

Sound mixing:
“Arrival”
“Hacksaw Ridge”
“La La Land”
“Rogue One”
“13 Hours”

Production design:
“Arrival”
“Fantastic Beasts and Where to Find Them”
“Hail Caesar!”
“La La Land”
“Passengers”

Original score:
“Jackie”
“La La Land”
“Lion”
“Moonlight”
“Passengers”

Original song:
Audition
Can’t Stop the Feeling
City of Stars
Empty Chair
How Far I’ll Go

Makeup and hair:
“A Man Called Ove”
“Star Trek Beyond”
“Suicide Squad”

Costume design:
“Allied”
“Fantastic Beasts”
“Florence Foster Jenkins”
“Jackie”
“La La Land”

Visual effects:
“Deepwater Horizon”
“Doctor Strange”
“Jungle Book”
“Kubo”
“Rogue One”

Leggi tutto...

I Maestri dell’Avventura - L’isola del tesoro

Nel corso degli anni molti autori si sono cimentati nell’adattamento de L’isola del tesoro, il capolavoro della letteratura per ragazzi abilmente congegnato da Robert Louis Stevenson. Nomi altisonanti e dal respiro internazionale tra i quali Dino Battaglia e Hugo Pratt, ma anche preziosi artigiani del media fumetto, uniti nel segno dell’avventura.
Apparentemente perché la storia è già bella che scritta, perfetta nella sua trama coinvolgente, tanto che sarebbe sufficiente tradurla in immagini. Facile a dirsi, in realtà questa è un’iniziativa spigolosa da intraprendere: trovare una chiave di lettura, possibilmente nuova o meno consueta rispetto ai canoni tradizionali, capace di appassionare soprattutto il lettore più smaliziato, è un’impresa da far tremare i polsi. Eppure è possibile e questo volume ben realizzato dalla Star Comics all’interno della collana I Maestri dell’Avventura ne è la prova.

Dietro un segno grafico non sempre immediato e tuttavia efficace, distante dal mainstream più rassicurante e popolare, ad opera del semi esordiente Andrea Carenzi, alias Oscar, autore finora attivo maggiormente in altri ambiti artistici, lo sceneggiatore Michele Monteleone (tra i fondatori di Villain Comics e sceneggiatore anche per Aurea, Bonelli e Cosmo) focalizza l’attenzione non tanto sul capitano Long John Silver, autentico - ma banale, data la sua attitudine alla leadership - fulcro di tanti altri adattamenti dell’opera, quanto piuttosto sul giovane narratore Jim Hawkins.
Ed è una scelta saggia perché il lettore, attraverso una sceneggiatura senza fronzoli, viene costantemente consapevolizzato su quanto accade. Il ritrovamento della mappa e la conseguente caccia al tesoro, l’ingaggio della “Hispaniola”, le lotte intestine per la supremazia, l’inevitabile ammutinamento, il viaggio rocambolesco, l’incontro con personalità che simboleggiano quasi sempre nettamente il bene e il male… Tutte le tappe di un percorso anche interiore che condurranno i vari personaggi verso la loro sorte, nell’apoteosi dell’avventura intesa come un modus vivendi.

isoladeltesoro 1

Un’edizione valida nonostante le dimensioni ridotte, con un sapiente uso dei toni di grigio da parte di Oscar che compensa in questo modo la non semplice godibilità del suo tratto. Piuttosto interessante la postfazione-approfondimento firmata dal curatore e mentore della collana Roberto Recchioni, così come quella redatta dallo stesso Monteleone con i suoi sentimenti riguardo il romanzo che andava a rielaborare per questa pubblicazione.

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.