Menu

 

 

 

np6-6-28

Il Piccolo Führer, recensione: Hitler incontra il Piccolo Principe

71khtZZkYL

L’operazione messa in atto con il libro illustrato Il Piccolo Führer non è una novità nel panorama letterario mondiale: illustri predecessori quali Alessandro Manzoni, Walter Scott oppure Howard Phillip Lovecraft hanno prodotto opere letterarie fingendosene soli scopritori. Daniele Fabbri e Stefano Antonucci hanno fatto lo stesso con il loro “Piccolo Führer”. L’idea è nata sulle fittizie e ironiche pubblicità – il gioco metanarrativo era già in atto – poste in calce al primo volume di Quando c’era lui, in cui si sponsorizza l’uscita del volume Il Piccolo Führer. Dopo poco più di un anno Fabbri e Antonucci, accompagnati da Mario Perrotta, ed editati da Shockdom, portano nelle librerie e nelle fumetterie il volume che, fin dalle prime immagini pubblicate sui social, ha raggiunto l’obiettivo previsto. Questo libro illustrato nasce con il preciso intento di ingannare con grande ironia il lettore: il nome dell’autore, che campeggia sopra il titolo, non è quella del duo Antonucci-Fabbri, bensì del dittatore tedesco Adolf Hitler, così come la biografia riportata in quarta di copertina.

illu dimensioni precise preview

Il Piccolo Führer, dunque, è un libro scritto e illustrato da Adolf Hitler con l’obiettivo, e il desiderio, di educare la gioventù tedesca ai principi del nazionalsocialismo. Sulla falsariga de Il Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry, il dittatore ha ricostruito il proprio percorso di crescita personale attraverso gli episodi fantasiosi vissuti dal Piccolo Fuhrer in viaggio tra numerosi pianeti per poter crescere e difendere, così, la propria Rosa.

illu ritratto preview

Se il distratto e frettoloso popolo di internet ha subito frainteso l’operazione di Anonucci e Fabbri, criticando la presunta apologia nazista dei due autori, fieri di aver recuperato il raro volume di Hitler, la lettura de Il Piccolo Führer cela invece, con grande e sottile ironia, un divertente gioco storicizzante: attraverso i vari capitoli del volume, Fabbri e Antonucci ricostruiscono l’ascesa prima e la caduta poi del Fuhrer attraverso una sistematica parodia degli elementi iconici del libro di Saint-Exupéry.

Come per il testo, le illustrazioni si allineano sulla volontà di suggerire al lettore che l’opera sia un volume d’epoca: i disegni recuperano, nel tratto e nel colore, il gusto per le illustrazioni anni ’40 di prodotti per l’infanzia, con figure deformate caricaturalmente e buffe situazioni.

illu preview

Il cortocircuito tra contenuto e forma è il nucleo narrativo su cui si fonda l’intero volume che ha come limite, forse, il proprio pubblico: il lettore deve essere totalmente smaliziato, autoironico e capace di rielaborare acriticamente il testo e i disegni del libro. Così facendo, la lettura sarà costantemente accompagnata da un sorriso di intesa, scambiato virtualmente con Daniele Fabbri e Stefano Antonucci.

Leggi tutto...

Anteprima esclusiva di Quando c'era lvi 3

  • Pubblicato in News

Uscirà il prossimo 15 ottobre il terzo e penultimo numero della serie satirica targata Shockdom Quando c'era lvi. Comicus vi offre un'anteprima esclusiva dell'albo scritto e disegnato da Daniele Fabbri, Stefano Antonucci e Mario Perrotta. La trovate nella gallery in basso insieme alla variant cover di Loputyn.

Sinossi:
È il momento della verità per Benito Mussolini, sempre più determinato a raggiungere il potere ad ogni costo. Il camerata Giannone e il dottor Krauler sono morti, colpevoli di aver soltanto dubitato della capacità strategica del Duce. Ora che è diventato un popolarissimo personaggio del web, Mussolini si appresta alla prova più pericolosa: andare in diretta televisiva ed esporsi così all’agguato dei massmedia, la fossa dei leoni più spietata e crudele della società della comunicazione. Qual è il suo piano per convincere il popolo intero a seguirlo per la seconda volta? Come farà a mantenere nascosto il suo imbarazzante segreto?
Il Duce è pronto a spingersi fino alle estreme conseguenze, perché «senza sforzo, senza sacrifìcio e senza sangue nulla si conquista nella storia».

Autori:
Daniele Fabbri, diplomato come attore e regista presso la Scuola Internazionale di Teatro di Roma, è un attore/scrittore che lavora su diversi percorsi artistici, primo fra tutti la Stand Up Comedy, genere comico d’origine anglosassone. È inoltre attore e regista nella compagnia Valdrada Teatro, attore nella compagnia Ondadurto Teatro, con le quali lavora in Italia e in Europa, e frontman del gruppo di teatrocanzone Progetto Lodomaccanto. Lavora come autore e sceneggiatore per radio, teatro e fumetti.
Frequenta pochi amici e non segue il calcio, per questo ha il tempo di fare tutta quella roba.

Stefano Antonucci, nato a Pescina il 22 Ottobre 1987, è grafico precario, illustratore precario, fumettista precario, autista precario, collabora e ha collaborato con testate locali e nazionali come l’Unità, il Vernacoliere, Il Mucchio Selvaggio, Terra, L’Ombroso. Come autista non ha ricevuto riconoscimenti. Come vignettista ha vinto il Cartoonsea 2012 ed è stato selezionato fra i finalisti del concorso del Comité canadien pour la liberté de la presse di Ottawa. È cofondatore della rivista satirica ScaricaBile, e con lo stesso gruppo di autori ha curato il libro Bile, Scritti e Fumetti per masochisti dissidenti, per Edizioni Altrinformazione. Insieme a Daniele Fabbri sta portando avanti, per Edizioni Made In Kina, una serie di fumetti satirici su Gesù. Il suo più grande sogno nel cassetto è la pace nel mondo.

Mario Perrotta, disegnatore ventottenne, originario di Benevento, comincia a soli 14 anni con l’autoproduzione di vari fumetti umoristici tra cui nel 2007 BATTMANN’, parodia del cavaliere oscuro in dialetto salernitano coi testi di Gianfranco Marziano, autore culto del mondo dell’umorismo e della satira “underground”. Dopo varie collaborazioni come illustratore, in particolare nel campo della satira, oggi lavora come illustratore freelance e colorista per vari editori internazionali tra cui IDW e Disney. http:\\ofumettista.blogspot.com

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.