Menu

 

 

 

coconino25-big

Edizioni BD: in arrivo Briggs Land di Brian Wood e Insecto di Maria Llovet

  • Pubblicato in News

Da 4 ottobre Edizioni BD porta in libreria 2 interessanti novità: Briggs Land, la miniserie Dark Horse scritta da Brian Wood e disegnata da Mack Chater e Insecto, dall'autrice spagnola Maria Llovet. Trovate cover e info qui di seguito.

BRIGGS-LAND-cover
BRIGGS LAND volume 1

Disponibile dal 4 ottobre in libreria e fumetteria – 15 euro – colori
In un angolo degli USA, i Briggs gestiscono con pugno di ferro una gigantesca comunità che rifiuta l'autorità del governo e prospera tra imprese criminali e guerriglia. Ma quando con un colpo di mano la matriarca della famiglia sottrae il controllo al marito, l'attenzione dell'FBI e i contrasti interni rischiamo di togliere ogni freno alla violenza facendo implodere la comunità. Il veterano Brian Wood (DMZ, Demo) scrive una serie che arriverà presto in TV grazie ai produttori di The Walking Dead!

Insecto-cvr
INSECTO

Disponibile dal 4 ottobre in libreria e fumetteria – 13 euro – b/n
Dopo l'esordio con Heartbeat, torna in Italia Maria Llovet, artista dall'estetica a metà tra i manga e la Valentina di Guido Crepax, già vincitrice della Medaglia di Bronzo nel 2012 all'International Manga Award. La storia tenera e disperata di Lucas e Lea, fratello e sorella con problemi a trovare il loro posto nel mondo: lui dislessico e allontanato da tutti, lei ribelle arrabbiata. La solitudine e l'isolamento li spingono ad abbandonarsi a una relazione tabù che non riescono a controllare e che li porterà al di là dei confini invalicabili della società.

Leggi tutto...

Heartbeat

Edizioni BD porta per la prima volta in Italia un’opera della spagnola Maria Llovet, puntando sul graphic novel del 2015 Heartbeat come primo prodotto per far conoscere l’autrice al pubblico nostrano. la Llovet è un’eccellente artista, in grado di realizzare composizioni fresche, giovanili, molto spesso statiche, inquadrando dei momenti visivamente appaganti e sensuali, di grande impatto, come se fossero delle istantanee, con grande piglio fotografico. I suoi colori piatti, essenziali, la palette cromatica tendenzialmente fredda, con colori misti tra autunnali e invernali, le ombre quasi del tutto assenti, i giochi di luce ridotti all’osso, con contorni netti, sviluppano un effetto davvero potente a livello visivo.

Heartbeat01

Ma il problema di Heartbeat non è da ricercarsi nel comparto artistico, dove la Llovet dà il meglio di sé, ma in quello narrativo, dove il prodotto è particolarmente carente. Siamo di fronte ad una storia che ha ben poco di originale e che inoltre mescola differenti cliché del fenomeno young adult: vampiri, teenager, drammi adolescenziali, amori non corrisposti, bullismo, rabbia repressa, odio, incapacità di comunicazione intergenerazionale, il predominio della passione sul raziocinio… Ma il problema non è l’uso (e abuso) degli stessi (quanto mai si potrà essere originali ormai nel 2016?), quanto la loro scarsa gestione, la confusione con cui vengono accorpati ma soprattutto la inutilmente complicata e poco incisiva narrazione didascalica della protagonista, che riflette su quanto le accade nel corso delle vicende mostrate nelle vignette. Sono riflessioni filosofiche, neanche particolarmente d’impatto, che risultano sconnesse, macchinose, farraginose, soprattutto nella prima parte del volume. Un effetto che complessivamente confonde il lettore impedendogli di godersi appieno la storia.

Heartbeat02

Ci teniamo a precisare che questo graphic novel rimane comunque godibile, con plot twist nella trama non propriamente imprevedibili ma che terranno sicuramente il lettore incollato alle pagine di questo fumetto che, superato lo scoglio iniziale, tende a diventare molto più dinoccolato, anche se non particolarmente coinvolgente. Consigliato, per questo motivo, a chi conosce già l’autrice e a chi vuole farsi una lettura graficamente diversa dal solito, sicuramente dal punto di vista artistico saprà catturarvi.

Heartbeat03

Dal punto di vista della confezione, Heartbeat è un volume bello corposo, 160 pagine in carta spessa, ben curato editorialmente, con anche qualche extra finale con pagine di studi sui concept dei personaggi, ma manchevole di prefazione/postfazione e biografia anche solo essenziale di un’autrice che approda or ora sugli scaffali del nostro Paese. Un prodotto, dunque, visivamente accattivante, con un prezzo davvero interessante, soprattutto per il formato, che tuttavia presenta alcune pecche che non possono passare inosservate.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.