Menu

 

 

 

Orrore a Riverdale, la recensione di Archie tra i morti viventi 1

La storica serie Archie, dopo il rilancio avvenuto l’anno scorso ad opera di Mark Waid e di Fiona Staples, introduce una serie in contrapposizione con i toni pop dei due autori: Archie tra i morti viventi. Le vicende, ambientate sempre a Riverdale, vedono i celebri protagonisti affrontare un’epidemia zombie. Insomma l’evergreen delle situazioni horror arriva anche nella famosa cittadina della Archie Comics. Dimenticatevi situazioni ordinarie e drammi adolescenziali (anche se di ottima fattura), qui il mood è completamente diverso. Archie & co. si troveranno faccia a faccia con l’orrore e la morte, prenderanno decisioni difficili come non mai e avranno drammi che faticheranno a superare.

archi-morti-1

La sceneggiatura di questa serie è affidata a Roberto Aguirre-Sacasa, capo creativo della Archie Comics. Sceneggiatore poliedrico, famoso soprattutto per cinema e televisione (è l’autore infatti di Riverdale la serie tv uscita per l’emittente The CW), opera un worldbulding sovversivo e solido. La trama è semplice: nel cuore della notte Jughead corre verso la casa della strega Sabrina con in braccio il suo fedele amico a quattro zampe Hot Dog, ferito per un incidente: il cane è stato investito da un’auto e rischia la morte. Arrivato dalle streghe, le zie provano a guarire il cane senza successo. Jughead torna a casa distrutto dopo aver chiesto a Sabrina se conosce un modo per riportarlo in vita. La streghetta, senza il consenso delle zie, utilizza il Necronomicon per risvegliarlo e viene punita da quest’ultime. Il giorno dopo il cagnolino riappare al suo padrone ma non è più lo stesso amorevole amico di una volta, si è trasformato in una bestia famelica che attacca Jughead senza esitazione, mordendogli il braccio. Da qui inizia il contagio infernale che porta all’apocalisse zombie su scala nazionale.

archi-morti-2

La narrazione di Aguirre-Sacasa è lineare e ben strutturata e ripropone il classico tema dell’invasione zombie sposando il focus sulle relazioni, ormai note ai lettori di Archie, più che sulle dinamiche dei morti viventi. Non che queste non siano sottolineate, ma viene evidenziata più la relazione tra i ragazzi, i loro sentimenti e le scelte da compiere, rispetto alla parte action vera e propria. Resta il triangolo amoroso tra Betty, Veronica e Archie Andrews così come le restanti interrelazioni tra i personaggi, ma il tutto si tinge di rosso. Mossa interessante far risaltare il lato oscuro di ogni personaggio che è portato allo stremo proprio a causa della fine imminente. I drammi sono realmente forti per chi è fan della serie, vedere e leggere determinate scene è come prendere un pugno nello stomaco. I tipici momenti esilaranti che contraddistinguono le varie testate sono trasformati in situazioni grottesche e cupe. Per i nuovi lettori sarà una bella storia per incominciare una delle storiche epopee dei comics americani anche se in una veste inusuale.

archi-morti-3

Alle matite vediamo Francesco Francavilla, estimatore dell’horror e dal tratto più che adatto per una storia così grottesca. Il disegnatore italiano, infatti, aumenta quella drammaticità, creata da Aguirre-Sacasa con la sua narrazione, grazie a tavole dalla forte influenza cinematografica di genere. Il suo stile completamente opposto a quello della Staples dà una nuova visione della “non più tranquilla” cittadina di Riverdale.
La core story del titolo di punta della Archie Comics resta immutata. Dinamiche relazionali, amori e dolori di adolescenti sono il perno di una narrazione, in questo caso, brutale e intensa. Citazioni a film cult come Nightmare e Halloween sono presenti oltre al concept di base ispirato al film di George A. Romero.
Un primo volume che tiene incollati e che regala momenti d’azione alternati ad episodi dall’alto contenuto emotivo. Un punto di vista nuovo e situazioni non tipiche alla testata rendono quest’opera interessante e sicuramente da tenere sott’occhio.
Riverdale non sarà più la stessa. Per chi invece non l’avesse mai vista, preparatevi al lato oscuro di essa.

Leggi tutto...

Edizioni BD: gravidanza a fumetti, Mamma Mia di Agustina Guerrero

  • Pubblicato in News

Riceviamo e pubblichiamo:

IL RACCONTO DI UNA “GRAVIDANZA A FUMETTI”:
GRAZIE A EDIZIONI BD, ARRIVA ANCHE IN ITALIA
“MAMMA MIA!” di AGUSTINA GUERRERO

Autoironia, tenerezza e una pancia che cresce: è questa la ricetta scelta dall’autrice argentina per raccontare, con vignette e illustrazioni, i nove mesi che precedono la nascita del primo figlio. In libreria e fumetteria dal 23 marzo.

Dal test di gravidanza alla rottura delle acque: in MAMMA MIA! la fumettista argentina Agustina Guerrero racconta con una grande dose di ironia, tenerezza e piccoli aneddoti quotidiani i mesi precedenti alla nascita del figlio; un volume di illustrazioni e vignette che dal 23 marzo sarà disponibile in libreria e fumetteria nell’edizione italiana di Edizioni BD.

Le risate per i momenti in cui l’autrice ironizza sul suo aspetto o i suoi malesseri si alternano alle pagine in cui condivide gli attimi di tenerezza, gli abbracci, le paure e le lacrime: è così che Agustina riesce a conquistare i lettori e le lettrici che l’accompagnano nei 9 mesi di gestazione (del suo bimbo e del volume, realizzato proprio durante la gravidanza).

La realizzazione “in tempo reale” le ha permesso di scrivere una sorta di piccola guida per coppie in attesa: non solo il punto di vista di una donna quindi, ma quello di due persone che vivono insieme gli attimi chiave dei nove mesi, affrontando tutte le “conseguenze” di questa straordinaria pancia che cresce.

Se il volume è assolutamente imperdibile per ogni futura mamma (e papà), risulta godibilissimo anche a chi non vive in prima persona l’esperienza della gravidanza: lo stile della Guerrero è assolutamente universale, come dimostrano i suoi 700.000 fan su Facebook e gli oltre 230.000 follower su Instagram.

«Le mie sono vignette che raccontano la vita quotidiana di una trentenne, della relazione di una coppia, delle paure e insicurezze» racconta Agustina. «Esperienze che credevo accadessero solo a me ma che, vedendo i riscontri in Facebook e le persone che mi contattano (ragazze e ragazzi da ogni parte del mondo), sono molto comuni. Mi confessano che provano empatia nei confronti del personaggio e questo mi fa sentire meno sola.»

MAMMA MIA! di Augustina Guerrero - Euro 13,00 – Edizioni BD – dimensioni 15x21 – dal 23 marzo in libreria e fumetteria

 

Leggi tutto...

Edizioni BD porta in Italia Giant Days di John Allison e Lissa Treiman

  • Pubblicato in News

Riceviamo e pubblichiamo:

TRA IRONIA E TEMI DI STRETTA ATTUALITÀ, IL RACCONTO A FUMETTI DELLA VITA QUOTIDIANA DI TRE MILLENNIALS AL PRIMO ANNO DI UNIVERSITÀ.

Edizioni BD porta in Italia la drama comedy
GIANT DAYS di John Allison e Lissa Treiman
La serie, candidata al Premi Eisner e Harvey, sarà disponibile in libreria e fumetteria dal 30/03.

Tre amiche - Susan, Esther e Daisy - al primo anno di Università, giovani donne che affrontano con ironia e spirito di squadra le difficoltà, dalle relazioni amorose all’influenza che colpisce tutte le matricole, fino alle tematiche femministe e al cyberbullismo sessista nei social network: è questo il filo conduttore che unisce le protagoniste di GIANT DAYS, pluripremiata serie americana che sarà disponibile dal 30 marzo in Italia grazie a Edizioni BD. In questo primo volume sono raccolti i primi quattro, irresistibili capitoli della drama comedy universitaria candidata ai Premi Eisner e Harvey, scritta dal veterano dei webcomic John Allison (Bad Machinery) e disegnata dall’animatrice Disney Lissa Treiman (Ralph Spaccatutto e Big Hero 6).

Una delle note più rilevanti è la presenza di tematiche di strettissima attualità: sessismo, razzismo e omofobia sono parti integranti della storia e non momenti occasionali inseriti per accontentare il pubblico. Tutto è raccontato attraverso scene surreali ma estremamente credibili, l’ispirazione è data da situazioni reali e realistiche che toccano le vite delle protagoniste e al tempo stesso di chi sta leggendo le loro storie. Come affrontare chi crea una classifica delle ragazze più sexy del campus, con una “lotteria” che mette in palio i loro numeri di telefono e la loro privacy? Quanto può essere virale una falsa reputazione nata da una piccola vendetta? Che ruolo possono avere le amiche nell’affrontare un rifiuto di un ragazzo (o di una ragazza), soprattutto quando l’attrazione sessuale è ancora una novità? Supporto reciproco, ascolto, battute e situazioni surreali sono la risposta delle tre ragazze alle difficoltà che affrontano ogni giorno, vissute con un sorriso e con la consapevolezza che l’amicizia può essere l’arma più forte per affrontare il mondo.

Una lettura perfetta sia per chi si avvicina ai 18 anni e per gli adolescenti, che potranno fantasticare su quando saranno abbastanza grandi da frequentare l‘università, sia per chi sta vivendo o ha vissuto la “vita da matricola”, tra fuori sede ed Erasmus. Un volume capace di conquistare anche i lettori più adulti, facendo rivivere con affetto e qualche risata i loro ricordi di studenti e al tempo stesso raccontando come il mondo è cambiato… pur restando lo stesso.

---------------------------

Giant Days cover light

GIANT DAYS – volume 1

Sceneggiatura di John Allison – disegni di Lissa Treiman

Disponibile da fine marzo in libreria e fumetteria – 12 euro – 114 pagine - colori

In meno di tre settimane di Università Susan, Esther e Daisy sono diventate inseparabili. Per fortuna, perché l’impatto con un mondo di nuovi incontri, cambi di look, ragazzi rapaci, lezioni (ogni tanto), feste dal tramonto all’alba e germi esaltato dal malsano ambiente del dormitorio avrebbe potuto essere letale (okay, forse solo molto fastidioso). Per la prima generazione di universitarie millennials, poi, i problemi non vengono solo dal mondo reale: nella giungla dei social il pericolo è sempre in agguato! Coraggio, fantasia e una buona dose di faccia tosta sono le armi con cui il terzetto affronterà la sfida!

Leggi tutto...

Le novità più interessanti di Edizioni BD e J-Pop da Direct #42

  • Pubblicato in News

Sul nuovo numero di Direct, la rivista promozionale che presenta le novità e i volumi di prossima uscita di Edizioni BD e J-Pop in primis, e in coda di altre case editrici, sono stati annunciati alcuni titoli interessanti, che vi riportiamo qui di seguito.
Qui trovate il link per scaricare Direct #42.

kimi no na wa

Your Name.
di Makoto Shinkai
volume unico, romanzo, 14x21 cm, brossurato con sovraccoperta, 240 pp, B/N, 14€

In occasione dell'arrivo nelle sale cinematografiche per soli tre giorni il 23, 24 e 25 gennaio di Your Name., il nuovo capolavoro del regista giapponese Makoto Shinkai, che in patria ha sbancato al box office ed è candidato all'Oscar, la J-Pop porta in Italia anche la light novel dell'opera. Il volume di 240 pagine scritto dallo stesso Shinkai, racconta la storia di una ragazza di provincia, di nome Mizuho, e di Taki, un giovane di Tokyo, entrambi delusi dalle loro quotidianità, che seppur non si conoscano, si trovano a vivere in sogno l'uno la vita dell'altro. Qui trovate altre informazioni sul film.

zelda

Zelda Perfect Edition - Majora’s Mask/A Link to the Past
di Akira Himekawa
Volume unico, 15x21 cm, brossurato con sovraccoperta, 378 pp, B/N e colori, 15 €

Questo è l'anno di Zelda, il famoso franchise videoludico di casa Nintendo, che si appresta a sbarcare nelle case dei videogamer con un nuovo attesissimo e promettente titolo. J-Pop ha quindi deciso di realizzare delle Perfect Edition degli adattamenti manga degli scorsi capitoli della saga, con volumi grandi e corposi, ricchi di extra, nonché di pagine a colori, che rendono giustizia all'opera. In questo volume unico sono raccolte Majora's Mask e A Link to the Past.

Genso Gynaecocracy

La ragazza ananas (Genso Gynaecocracy)
di Hiroaki Samura
Volume unico, 14x21 cm, brossurato con sovraccoperta, 140 pp, B/N e colori, 9,90€

Hiroaki Samura è un mangaka che non necessita di presentazione, almeno tra chi ha dimestichezza con il mondo del fumetto giapponese. Autore de L'Immortale, in questo volume unico si diletta in 12 racconti brevi dedicate alla figura femminile, ambientandoli in mondi fantastici e folli, mescolando sogno, sensualità, realtà e fantascienza in un mix davvero intrigante. Ovviamente, il tutto accompagnato dalle tavole eccellenti del Maestro.

71pZeQnUtEL

Giant Days #1
di John Allison, Lissa Treiman e Whitney Cogar
16,7x25 cm, brossurato, 120 pp, colori, 12€

Giant Days è un fumetto di ottimo livello che ha riscosso sin dalla sua uscita un ottimo riscontro negli States sia da parte di critica che di pubblico. Scritto da John Allison con tavole di Lissa Treiman, disegnatrice di Big Hero 6 e Ralph Spaccatutto, il titolo è stato candidato a 2 Eisner Awards e 4 Harvey Awards, ed è una storia che dedica tanta attenzione e dedizione allo sviluppo a tutto tondo delle figure femminili protagoniste del fumetto. Consigliatissimo.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.