Menu

 

 

Asterix e la corsa d'Italia, recensione: da Monza a Napoli, uno sguardo ironico sugli italiani

PaniniComics AsterixCorsaItalia Cover ItaHR

In contemporanea mondiale arriva in Italia il 37° albo di Asterix, serie nata nel 1959 dalle geniali menti di René Goscinny e Albert Uderzo. Dopo la morte dello sceneggiatore, Uderzo prese in carico la serie nella non semplice veste di autore unico, fin quando non ha deciso di lasciare le redini a Jean-Yves Ferri e Didier Conrad, rispettivamente autori dei testi e dei disegni, che giungono ora alla loro terza prova. Eguagliare i testi di Goscinny, riconosciuto unanimemente come uno dei maggiori autori europei, di certo non è facile, ma questa nuova storia rappresenta un cambio di rotta rispetto alle ultime prove non esaltanti di Uderzo.

Dopo aver esordito con Asterix e i Pitti, il duo di autori ripropone nella loro terza avventura una delle tipologie di storie di Asterix più amate, ovvero quella delle trasferte nelle diverse nazioni del mondo. E, in particolare, questo albo si presenta ancor più interessante per noi in quanto la meta è la nostra cara Italia.
La storia vede il senatore Lactus Bifidus, che si occupa della viabilità, difendersi dalle accuse di scarsa manutenzione delle strade (visto che i fondi ingrassano invece le sue tasche) e indire una gara di carri che percorra tutta l’Italia per dimostrare la falsità di queste accuse. Cesare, accoglie di buon grado l’idea di una corsa con tutte le popolazioni barbariche, a patto che vinca il corridore romano Corovavirus. Naturalmente, la partecipazione dei galli con Asterix e Obelix, manderà all’aria il piano dei romani.

PaniniComics AsterixCorsaItaliaTAVOLA 14
 
La gara farà percorrere ai partecipanti, fra cui si possono notare vecchie conoscenze dei lettori della saga, un tragitto che dall’attuale Monza porterà a Napoli con tappe a Parma, Siena, Roma e altre città del nostro territorio, mostrando le varie popolazioni italiche autoctone incontrate in questo viaggio.
Così come da tradizione della serie, questi viaggi di Asterix e Obelix sono un modo per poter giocare con i luoghi comuni dei posti visitati, un po’ come accade attualmente con i Simpson, ma con in più un gioco umoristico che si basa sul raffronto fra passato e presente. In pratica, oltre a ironizzare sul periodo storico, ci sono strizzatine d’occhio nonché richiami ad abitudini e personaggi del nostro presente.

PaniniComics AsterixCorsaItalia TAVOLA 8 V6

Ferri costruisce una vicenda molto semplice che serve principalmente a dare il la alle gag ambientali, sebbene non particolarmente efficaci o originali, riuscendo tuttavia a scrivere un episodio simpatico e sufficientemente divertente. Anche Conrad sembra sempre più a suo agio nelle vesti di disegnatore della serie, ritagliandosi pian piano una sua strada sotto l’ingombrante ombra di Uderzo.

PaniniComics AsterixCorsaItaliaTAVOLA 16 V6

Asterix e la Corsa d’Italia è, dunque, un lavoro solido che ci mostra un duo di autori sempre più affiatato e a loro agio. Pur lontano dai picchi della serie, l’albo ha una sua dignità, ma serve ancora qualcosa per fare il salto di qualità definitivo. Panini Comics propone la storia sia nella classica edizione cartonata che in veste deluxe per gli appassionati irriducibili della serie con quasi il triplo delle pagine e tanti extra.

Leggi tutto...

Nuovi dettagli su Asterix e la Corsa d'Italia dall'incontro di Bologna

  • Pubblicato in News

Stamattina vi abbiamo riportato la news che annunciava il titolo e la trama del 37° albo di Asterix dal titolo Asterix e la corsa d'Italia. Alcuni dettagli in più giungono direttamente dalla presentazione del volume che si è svolta a I Portici Hotel all'interno delle iniziative per la Fiera del Libro dei ragazzi di Bologna: i due autori, Jean-Yves Ferri (presente in sala) e Didier Conrad (via Skype) hanno detto di amare molto l'Italia e di essersi divertiti a creare un'avventura che parla non solo dei romani ma anche di tutte le altre popolazioni autoctone della penisola. Un'avventura, questa “Transitalica”, già pronta ad essere tradotta in 20 paesi e che sarà molto più ricca di azioni e di scontri rispetto ai volumi precedenti.

Ferri ci assicura poi che vedremo un Obelix un po' diverso dal solito, molto più “eroico”. Infine due personaggi nuovi di zecca verranno introdotti: massimo riserbo ovviamento su chi siano, anche se pare che uno di questi possa essere ispirato ad una tipica bellezza italiana (vedi foto nella gallery in basso). Al termine della presentazione, breve ma in grado di solleticare entusiasmi e curiosità, entrano in scena direttamente i due protagonisti, come potete vedere voi stessi qui di seguito.

Leggi tutto...

Una tavola inedita annuncia il nuovo volume di Asterix in uscita a ottobre

  • Pubblicato in News

Uscirà il prossimo 19 ottobre 2017 il nuovo albo di Asterix, il 37° della serie. Scritto da Jean-Yves Ferri e disegnato da Didier Conrad, il volume è il terzo della coppia dopo Asterix e i Pitti del 2013 e Il Papiro di Cesare del 2015 e uscirà nell'anno del 90° compleanno di Albert Uderzo e del 40° anniversario della scomparsa di René Goscinny.

Dal comunicato diffuso da Panini Comics leggiamo le dichiarazioni dei due autori: “Se non possiamo svelare il nocciolo dell’azione, possiamo tuttavia affermare fin d’ora che si tratterà di un viaggio all’estero come vuolela tradizione dell’alternanza! Dopo essere rimasti in Gallia con Il Papiro di Cesare, stavolta i lettori si imbarcheranno coi nostri ero iin un’avventura oltreconfine! In programma: visita ai monumen tistorici, scoperte gastronomiche e incontri con autoctoni e celebrità. Pronti a partire? E allora allacciate le cinture!”.

L'uscita dell'albo concluderà un anno ricco di eventi e iniziative: "Nel primo semestre uscirà in Francia una nuova edizione di Asterix e i Belgi (1979), ultimo albo firmato insieme dai due creatori del personaggio. Quanto al Parc Astérix, i visitatori saranno invitati a partecipare a un viaggio nella Grecia antica con una nuova, mitologica attrazione: benvenuti a bordo del Pégase Express! Per celebrare questa occasione speciale, dal 16 maggio al 3 settembre presso in Centro belga del fumetto di Bruxelles si terrà una mostra dedicata al genio di René Goscinny e Albert Uderzo. E infine un po’ di sport con i campionati del mondo di hockey sul ghiaccio, che si terranno in Francia e in Germania nel mese di maggio e che hanno scelto Asterix e Obelix come mascotte dell’evento seguito da più di un miliardo di telespettatori."

Potete leggere la tavola d'anteprima nella gallery in basso.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.