Menu

 

 

Il Mitico Thor, recensione: il ritorno del Dio del tuono di Jurgens e Romita Jr.

MOMTH003ISBN 0

Gli anni ’90 dei comics americani sono stati uno dei periodi più vivi e interessanti della sua storia, in particolare per chi ne studia Il processo evolutivo. Il decennio, infatti, partì sotto i migliori auspici: i fumetti avevano raggiunto cifre da capogiro, molte testate si avvicinavano al milione di copie vendute al mese, quando non le superavano addirittura. Giovani autori erano alla ribalta e, consci del loro potere, fondarono un’etichetta indipendente (la Image Comics) in grado di rivaleggiare e superare Marvel e DC. Ci fu anche una speculazione mai vista: variant, copertine speciali etc., generarono un mercato collezionistico che scatenò una vera e propria mania e cifre folli. La conseguenza fu una delle maggiori crisi del settore. La Marvel, su tutte, era sull’orlo del fallimento.

Anche l’evoluzione stilistica sia visiva che narrativa portò a concepire gli eroi in maniera più dark, con corpi pompati al massimo, e con storie più cupe. Dopo che la Marvel tentò di riportare a sé alcuni talenti Image con l’operazione La Rinascita degli Eroi, arrivò la fase successiva denominata Il Ritorno degli Eroi che conciliava modernità a una visione più classica dei fumetti Marvel. In effetti l’operazione riuscì bene dando vita a serie interessanti con eccellenze come gli Avengers di Kurt Busiek e George Pérez o il Capitan America di Mark Waid, Ron Garney e Andy Kubert. All’appello, fra gli eroi, mancava però Thor di cui non si avevano più tracce.

mititco-thor-1

La Casa delle Idee fece tornare il Dio del Tuono qualche mese dopo gli altri eroi affidando la serie a Dan Jurgens, uno degli sceneggiatori/disegnatori più popolari dell’epoca che, proprio pochi anni prima, era salito agli onori della cronaca per il suo ciclo sulla morte di Superman. Jurgens, che per la Marvel aveva realizzato un breve ciclo di Sensational Spider-Man, si occuperà dei testi di Thor per ben 79 numeri e 6 anni e mezzo scrivendo un ciclo che è entrato nella storia del personaggio. Thor ritorna sulla Terra mentre Asgard è distrutta e gli dei scomparsi, Odino compreso. Nel suo lungo ciclo non solo vedremo il regno di Thor rinascere, ma assisteremo a eventi di vitale importanza quali la morte di Odino con Thor che ne prenderà il suo posto con conseguenze notevoli anche sulla sua personalità e sul suo ruolo, portando infine Asgard sopra i cieli di New York. Un ciclo, dunque, lungo e ben strutturato che porterà a pagine inedite e interessanti. Molte di queste cose, però, avverranno a run inoltrata, facciamo dunque un passo indietro.

mititco-thor-2

Al lancio della nuova serie, Jurgens viene affiancato da una superstar del fumetto Marvel: John Romita Jr. Il duo porta, in automatico, la testata in cima alla classifica di vendite. La coppia di fumettisti ha avuto il merito di coniugare gli elementi classici della serie, la mitologia cara a Jack Kirby e Walter Simonson, a un gusto moderno, soprattutto grazie alle matite esplosive di Romita Jr. che consegna una dimensione visiva di forte impatto esaltandosi negli scontri e nella definizione di Asgard.

Nell’omnibus edito da Panini Comics, dunque, sono riproposti i primi 25 numeri della testata, caratterizzati da tre grosse saghe, più i due annual 1999 e 2000 e gli albi che compongono il crossover L’Ottavo Giorno con Spider-Man e Iron Man. In questi albi facciamo conoscenza, innanzitutto, con Jake Olson, ovvero la nuova identità terrestre che lo sceneggiatore ha deciso di legare, in questa prima fase, a Thor. Olson è un paramedico che muore durante lo scontro fra i Vendicatori e il Distruttore, dove anche il Dio del Tuono ci rimette la pelle. I destini dei due, però, si intrecciano e ritornano in vita. Con Olson torna dunque anche l’ambiente ospedaliero presente nelle prime storie di Thor, quando il suo alter ego era Donald Blake, insieme al personaggio di Jane Foster.

mititco-thor-3

L’intreccio epico delle saghe, invece, vede Thor risolvere il mistero della sparizione degli dei, la battaglia con gli Dei Oscuri, la rinascita di Asgard, la battaglia con l’Incantatore e con Thanos. Jurgens è uno scrittore solido, non particolarmente introspettivo, ma capace di scrivere storie appassionanti senza perdersi in troppi fronzoli. La testata, pur partendo bene, propone però una certa ripetitività nelle saghe presentate e una lettura in sequenza non può che far risaltare quest’aspetto. Il ciclo parte dunque alla grande per poi calare d’intensità e offrire una lettura più che buona, ma tendenzialmente senza particolari guizzi e con una certa ripetitività che sparirà solo con le storie successive. Ad ogni modo, il Thor di Dan Jurgens e John Romita Jr. resta ancora oggi una lettura spettacolare e divertente che è entrata di diritto nella storia del personaggio e merita, per questo, una lettura.

Leggi tutto...

In arrivo ad ottobre Silver Surfer - Il giorno del giudizio e il Thor di Jurgens & Romita Jr.

  • Pubblicato in News

Apprendiamo da Anteprima #308 la notizia del ritorno a ottobre di due grandi classici dei comics made in Marvel Comics. Verrà infatti pubblicato in formato Grandi Tesori Marvel Silver Surfer - Il giorno del giudizio di Stan Lee e John Buscema, mentre per la serie Marvel Omnibus uscirà il Thor di Dan Jurgens e John Romita Jr.. Di seguito trovate maggiori informazioni sulle due uscite: cliccando sulle immagini potete vederle più in grande.

ssgiornogiudizio

 

thorjurgensromitajr

Leggi tutto...

Anteprima di Batman Beyond: Rebirth #1

  • Pubblicato in News

È previsto per oggi, 28 settembre, Batman Beyond: Rebirth #1 scritto da Dan Jurgens e illustrato da Ryan Sook.

Sono trascorsi sei mesi dagli eventi di Batman Beyond #16. Mentre le aree di distruzione restano nel mondo esterno, Gotham City ha fatto passi da gigante verso il recupero del suo futuro luminoso. Ma nuove minacce sorgono e vecchi avversari stanno per tornare. E la domanda che resta è: cosa è successo a Bruce Wayne?

Nella gallery in basso potete ammirare un'anteprima di Batman Beyond: Rebirth #1 diffusa in esclusiva da CBR. Le cover sono ad opera di Carlos D'Anda e Ryan Sook.

Leggi tutto...

Tutti i Superman del DC Rebirth

  • Pubblicato in News

Buona parte delle news e delle anticipazioni giunte da oltreoceano, riguardo la conclusione del New 52 e l'avvento di Rebirth, riguardano Superman. Diverse versioni del personaggio sono in campo, ed è possibile pertanto che si generi un po' di confusione. Dopo l'uscita di Action Comics #957 e in attesa dell'uscita di Superman #1, cerchiamo pertanto di fare un po' di ordine e stabilire come stanno le cose al momento.

Spoiler alert!

AC Cv959
Superman New 52.
Abbiamo appreso che, alla fine della serie regolare, a conclusione della run di Geoff Johns e John Romita jr., il Superman New 52 è morto, ponendo fine, pertanto, all'era del Superman "giovanile" introdotto nel settembre 2011 con la run di Grant Morrison, che aveva riscritto le origini e l'arrivo di Kal El sul nostro pianeta.

Action-Comics-Rebirth-Clark-Kent-Alive
Chi è il nuovo Clark Kent?
Tuttavia, come trapelato già da diverse anticipazioni, tra cui una recente intervista con Newsarama di Dan Jurgens, che col Rebirth passa alla scrittura di Action Comics, e come si è visto sullo stesso albo uscito negli USA l'8 giugno scorso, Clark Kent continuerà a presentarsi regolarmente al lavoro al Daily Planet. E non è escluso che possa trattarsi del Clark Kent New 52: la morte di quel Superman, in altre parole, non avrebbe necessariamente comportato la morte di quel Clark Kent.
Un bel mistero che probabilmente condurrà a risvolti imprevedibili.

2a00e64cb2aef10119cd9c48c088ada9 XL
Il ritorno del Superman pre-New 52

Su DC Universe: Rebirth, lo speciale one shot scritto da Geoff Johns, avevamo appreso invece che il vecchio Superman, quello post-Crisis e pre-New 52, durante questi anni è sempre vissuto, in segreto, a Metropolis con la moglie Lois e il figlio Jonathan. Nello stesso albo, questi viene visitato da un misterioso Mr. Oz, che potrebbe essere Ozymandias di Watchmen e che, in maniera sibillina, afferma che né lui, né la sua famiglia, né il Superman New 52, potrebbero essere ciò che pensano di essere. Su Action Comics #957 si vede Oz osservare ancora la vita di Superman. Da un dialogo tra Superman e Lois emerge che sono consapevoli di provenire da un altro universo.
Nel corso della stessa intervista, Dan Jurgens aveva confermato che il Superman pre-New 52 è tornato e sarà lui il Superman "ufficiale" e aggiunge che il personaggio di mr. Oz non avrà, per il momento, un ruolo importante nelle storie; anzi, non è detto che Oz non possa sbagliarsi.

Con Superman torna il più pericoloso tra i suoi nemici, Doomsday, ma non è chiaro di quale versione del personaggio si tratti, se quella New 52 o quella originale. Inoltre Jurgens fa cenno al rapporto tra Superman e Wonder Woman, e preannuncia una reazione "imprevedibile" da parte di Diana alla vista del redivivo vecchio Supes.

05lex
Lex Luthor-Superman
Alla morte di Superman versione New 52, Lex Luthor si convince di essere lui l'erede dell'uomo d'acciaio. In conclusione del New 52 lo abbiamo visto sedere sul trono di Apokolips lasciato vacante dalla apparente dipartita di Darkseid e, su Action Comics #957, lo riscopriamo nelle nuove vesti di protettore di Metropolis. Il conflitto tra questo Super-Luthor e il redivivo Superman, sarà inevitabile.

Super Man promo 571143d418aed4.51175411
Kenang Kong: il Super-Man cinese
Nel frattempo, fa il suo esordio New Super-Man, la nuova serie dedicata al Super-Man cinese, scritta da Gene Yang e disegnata da Viktor Bogdanovic.
Come vi abbiamo già anticipato si tratta di Kenan Kong, un ragazzo cinese di Shanghai che si ritroverà ad avere dei poteri che lo renderanno un Super-Man.
Nasce così un vero e proprio "distaccamento" asiatico del DC Universe, con la formazione di una vera a propria Justice League made in China. Bisognerà vedere se, e come, Kenan Kong e la Justice League cinese interagiranno con gli eroi americani.

Dan Jurgens ha anticipato inoltre che le testate dedicate all'Uomo d'Acciaio, dopo una partenza con storie separate e distinte, si incroceranno e condivideranno lo stesso filone narrativo. Con la promessa che vedremo storie interessanti che cattureranno l'attenzione dei lettori di vecchia data quanto di quelli nuovi.

Restano da sistemare diversi tasselli nella composizione del nuovo universo di Superman e ancora tante domande e tante questioni senza risposta come, per esempio, il rapporto tra Superman e Supergirl, il nuovo Superboy o la nuova Superwoman; l'interazione con la Justice League e il ruolo del nuovo, misterioso, Clark Kent.

Ma ormai ci siamo. Rebirth è partito e le risposte arriveranno; col tempo, conosceremo tutti i dettagli e gli sviluppi delle vicende legate all'Uomo d'Acciaio.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.