Menu

 

 

Il Piccolo Führer, recensione: Hitler incontra il Piccolo Principe

71khtZZkYL

L’operazione messa in atto con il libro illustrato Il Piccolo Führer non è una novità nel panorama letterario mondiale: illustri predecessori quali Alessandro Manzoni, Walter Scott oppure Howard Phillip Lovecraft hanno prodotto opere letterarie fingendosene soli scopritori. Daniele Fabbri e Stefano Antonucci hanno fatto lo stesso con il loro “Piccolo Führer”. L’idea è nata sulle fittizie e ironiche pubblicità – il gioco metanarrativo era già in atto – poste in calce al primo volume di Quando c’era lui, in cui si sponsorizza l’uscita del volume Il Piccolo Führer. Dopo poco più di un anno Fabbri e Antonucci, accompagnati da Mario Perrotta, ed editati da Shockdom, portano nelle librerie e nelle fumetterie il volume che, fin dalle prime immagini pubblicate sui social, ha raggiunto l’obiettivo previsto. Questo libro illustrato nasce con il preciso intento di ingannare con grande ironia il lettore: il nome dell’autore, che campeggia sopra il titolo, non è quella del duo Antonucci-Fabbri, bensì del dittatore tedesco Adolf Hitler, così come la biografia riportata in quarta di copertina.

illu dimensioni precise preview

Il Piccolo Führer, dunque, è un libro scritto e illustrato da Adolf Hitler con l’obiettivo, e il desiderio, di educare la gioventù tedesca ai principi del nazionalsocialismo. Sulla falsariga de Il Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry, il dittatore ha ricostruito il proprio percorso di crescita personale attraverso gli episodi fantasiosi vissuti dal Piccolo Fuhrer in viaggio tra numerosi pianeti per poter crescere e difendere, così, la propria Rosa.

illu ritratto preview

Se il distratto e frettoloso popolo di internet ha subito frainteso l’operazione di Anonucci e Fabbri, criticando la presunta apologia nazista dei due autori, fieri di aver recuperato il raro volume di Hitler, la lettura de Il Piccolo Führer cela invece, con grande e sottile ironia, un divertente gioco storicizzante: attraverso i vari capitoli del volume, Fabbri e Antonucci ricostruiscono l’ascesa prima e la caduta poi del Fuhrer attraverso una sistematica parodia degli elementi iconici del libro di Saint-Exupéry.

Come per il testo, le illustrazioni si allineano sulla volontà di suggerire al lettore che l’opera sia un volume d’epoca: i disegni recuperano, nel tratto e nel colore, il gusto per le illustrazioni anni ’40 di prodotti per l’infanzia, con figure deformate caricaturalmente e buffe situazioni.

illu preview

Il cortocircuito tra contenuto e forma è il nucleo narrativo su cui si fonda l’intero volume che ha come limite, forse, il proprio pubblico: il lettore deve essere totalmente smaliziato, autoironico e capace di rielaborare acriticamente il testo e i disegni del libro. Così facendo, la lettura sarà costantemente accompagnata da un sorriso di intesa, scambiato virtualmente con Daniele Fabbri e Stefano Antonucci.

Dati del volume

  • Editore: Shockdom
  • Autori: Di Stefano Antonucci, Daniele Fabbri, Mario Perrotta
  • Genere: Umoristico
  • Formato: 13x18 cm, C.,112 pp, col
  • Prezzo: 10€
  • ISBN: 978-8893360678
  • Voto della redazione: 7
Torna in alto

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.