Menu

 

 

 

Recensione di Star Wars: La Minaccia Fantasma, l'adattamento a fumetti di Episodio I

MGTSW004ISBN 0

Quando nel 1999 uscì Star Wars: Episodio I – La Minaccia Fantasma diretto da George Lucas si creò attorno alla pellicola un grosso clamore. Dopo 16 anni, infatti, usciva un nuovo capitolo di Guerre Stellari, un prequel che narrava quanto accaduto prima di Una nuova Speranza. L’attesa era enorme, le file al cinema interminabili e molte aziende chiusero nel giorno dell’uscita del film per permettere ai dipendenti di vederlo al cinema. Non a caso, la pellicola fu un successo commerciale raggiungendo la top 3 dei film più visti in USA. Tuttavia, le stesse alte aspettative per un evento del genere erano davvero difficili da assecondare, specie se il film in questione si presentava con difetti più o meno evidenti, dando vita a disquisizioni sulla bontà o meno della pellicola che durano ancora oggi.

La Minaccia Fantasma di certo è un film sicuramente inferiore ai suoi predecessori, sebbene rimanga comunque spettacolare e godibile, decisamente migliore del successivo La Guerra dei cloni, ma che paga, oltre ad una trama piuttosto lineare, la presenza di un attore protagonista come Jake Lloyd, nel ruolo del piccolo Anakin Skywalker, poco convincente e affiancato da una spalla oltremodo fastidiosa come Jar Jar Binks.

star-wars-minaccia-fantasma-1

La storia parte dal blocco navale della Federazione dei Mercanti attuata come protesta per la tassazione sulle rotte commerciali decisa dalla Repubblica Galattica. Dietro le mosse della Federazione c’è l’ombra di Darth Sidious, Signore dei Sith, e per questo motivo una rappresentanza dell’ordine dei Jedi inviata per risolvere la questione viene attaccata. I due Jedi, Qui-Gon Jinn e Obi-Wan Kenobi, riescono a fuggire e atterrano sul pianeta Naboo dove incontrano Jar Jar Binks e soprattutto la regina Amidala, pedina politica fondamentale per contrastare le mosse della Federazione. Giunti su Tatooine per riparare la propria la nave che non è più in grado di sostenere l'iperguida, il gruppo farà la conoscenza di Anakin, uno schiavo in cui scorre potente la forza. Qui-Gon è convinto che sia colui in grado di portare equilibrio nella forza, ma il consiglio dei Jedi, in particolare il maestro Yoda, avvertono in lui una vulnerabilità al Lato Oscuro.

star-wars-minaccia-fantasma-2

Panini Comics nella riproposizione degli adattamenti delle pellicole di Star Wars nel formato lussuoso Grandi Tesori (cartonato 25,5X35,5), ristampa la miniserie in 4 numeri del 1999 che adatta l’omonimo film La Minaccia Fantasma. La versione a fumetti del film è scritta da Henry Gilroy e vede il disegnatore Rodolfo Damaggio alle matite. Il risultato finale è assolutamente dignitoso, senza però eccellere, e risulta fedele alla controparte dal vivo e superiore alla media degli adattamenti fumettistici di pellicole.

star-wars-minaccia-fantasma-3

Gli eventi vengono presentati in maniera naturale e con cognizione di causa, senza difettare in eccessiva fretta o pedante prolissità. Al contrario della pellicola, inoltre, difetti elencati sopra come la prova attoriale di Lloyd e la presenza fastidiosa di Jar Jar Binks vengono attutiti. Tuttavia, scene spettacolari come quella della corsa di sgusci con Anakin ne escono decisamente depotenziate.
Damaggio svolge un buon lavoro alle matite con tavole che mostrano strutture interessanti e funzionali. Il tratto, però, non è eccessivamente dettagliato e il presentare le tavole in formato maggiore rispetto a quelle per comic-book ne accentua i limiti in tal senso. Ad ogni modo, un lavoro che non mancherà di soddisfare i fan di Star Wars.

Dati del volume

  • Editore: Panini Comics
  • Autori: Testi di Henry Gilroy, disegni di Rodolfo Damaggio
  • Genere: Fantascientifico
  • Formato: 25,5X35,5 cm, C.,120 pp, col
  • Prezzo: 24€
  • ISBN: 978-8891226181
  • Voto della redazione: 7
Torna in alto

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.