Menu

 

 

 

Redazione Comicus

Redazione Comicus

URL del sito web: http://www.comicus.it

314°: Iron Man 2, Thor, Wolverine

a cura di Valerio Coppola; testi di Valerio Coppola e Luca Montebarocci
revisione testi, impaginazione e supervisione di Gennaro Costanzo
La rubrica Movie Comics è stata fondata da Carlo Coratelli

Iron Man 2

Continuano le riprese per "Iron Man 2", ancora una volta sotto la direzione di Jon Favreau. Nei giorni scorsi si è tornati in un'ambientazione militare, e le riprese si sono svolte presso la Edwards Air Force Base, la base dell'aviazione situata in California che già ospitò alcune scene durante la produzione della prima pellicola. Durante i lavori è stato fatto uso di svariati modelli di jet e aeroplani, e sul set sono comparsi gli attori Don Cheadle (James "Rhodey" Rhodes) e Sam Rockwell (Justin Hammer). Sempre alla base Edwards, sarebbe atteso anche l'arrivo (e la partecipazione alle riprese) di Robert Downey jr. (Tony Stark/Iron Man) e Gwyneth Paltrow (Virginia "Pepper" Potts).
Una seconda location "particolare", stando a quanto riportato da alcune fonti di informazione del Principato di Monaco, dovrebbe essere proprio Montecarlo, con sequenze girate sia presso il circuito di Formula 1 del Gran Prix, sia al Casinò. Non è chiaro se in questo caso sarà coinvolta la troupe principale o solo la seconda unità.
Nel frattempo, in preparazione al ruolo di Whiplash, l'attore Mickey Rourke è stato fatto mettere dal regista Jon Favreau a stretto regime alimentare, in modo da perdere parte dell'abbondante peso in muscoli guadagnato per girare "The Wrestler".

Scott Pilgrim Vs. the World

Prime immagini quasi ufficiali dal set di "Scott Pilgrim Vs. the World", l'adattamento dell'omonima serie creata da Bryan Lee O'Malley per la Oni Press, diretto dal regista Edgar Wright e interpretato da un cast sterminato composta da alcuni nomi anche piuttosto amati dal pubblico giovanile. Le immagini si riferiscono a del materiale promozionale del gruppo musicale The Clash At Demonhead, la band rivale di quella del protagonista del film. Nelle immagini è possibile riconoscere la figura dell'attrice Brie Larson (al centro), che interpreterà il ruolo di Envy Adams, una ex-ragazza di Scott Pilgrim.





X-Men Origins: Wolverine

Dopo il secondo fine settimana di permanenza nelle sale cinematografiche, "X-Men Origins: Wolverine" ha portato il suo incasso totale negli Stati Uniti a 131 milioni di dollari, e quelli mondiali a 210,7 (i dati arrivano alla giornata di lunedì). In termini di classifica statunitense, la pellicola sull'artigliato ha ceduto il primo posto a "Star Trek" (il quale, alla sua prima settimana nei cinema, non ha comunque eguagliato i dati di apertura di "Wolverine", facendo mantenere alla pellicola Marvel il primato della miglior apertura del 2009). "X-Men Origins: Wolverine" si è comunque assestato al secondo posto della top ten.
Sull'onda di questi dati, l'attore protagonista e produttore Hugh Jackman, oltre a ringraziare i fan per aver premiato la pellicola con i dati di incasso, ha confermato che un sequel per Wolverine è già in fase di sviluppo, e che questo si svolgerà in Giappone: "Faremo la storia del samurai. I fan l'hanno chiesta a gran voce, e quella è una [storia] che io voglio fare da molto tempo, quindi andremo in Giappone".
Infine, sul fronte commerciale, è stato rilasciato un nuovo contenuto multimediale che è possibile scaricare da iTunes per iPhone. si tratta di un gioco intitolato "Feral Sense", il quale dovrebbe dare accesso a ulteriori contenuti riguardanti il film.

Thor

Nei giorni scorsi il regista Kenneth Branagh è tornato a parlare degli sviluppi di "Thor", affermando che nonostante il sostanziale silenzio (rumor a parte) sul casting della pellicola, le cose si stanno muovendo e sono anzi vicine a una conclusione: "Siamo nelle fasi finali. [...] La mia riluttanza a parlarne è dovuta semplicemente al rispetto per le persone [coinvolte] che sono state così corrette nei nostri confronti. Ciò detto, penso che siamo estremamente vicini, e spero di annunciare una decisione prima di quanto pensiate". Branagh ha inoltre spiegato quali, nello specifico, siano i criteri che stanno condizionando la scelta dell'attore protagonista: "Là fuori c'è una grossa base di fan, di devoti entusiasti e davvero esperti che hanno tutte le risposte in merito. Tutto ciò che posso dire è che tengo tutto ciò a mente insieme alla mia educazione su Thor. Ho letto un paio di fumetti tutti i giorni, nel corso degli anni, ho letto le leggende e le saghe nordiche, e [il ruolo di Thor] ha bisogno di trarre qualcosa da tutto ciò che è grande nei fumetti e nelle leggende, e ha bisogno di vivere nel nostro film".

Green Lantern

Com'è normale, intorno al casting di "Green Lantern", e in particolare per quanto riguarda il ruolo del protagonista Hal Jordan, i pettegolezzi si sprecano. Uno dei nomi più quotati, in queste settimane, è quello di Sam Worthington (il Marcus Wright nel "Terminator Salvation" di prossima uscita). In questo caso, però, da una recente dichiarazione dello stesso attore pare che la voce sia qualcosa di più di una semplice speculazione, e che le possibilità di vederlo nella divisa del Corpo delle Lanterne Verdi non siano troppo scarse, anche se il tutto è sottoposto a un condizionale piuttosto consistente: "Ne ho parlato con [il regista] Martin Campbell. È una di quelle cose in cui stanno ancora completando lo script. Gli ho detto: 'Dammi lo script, fammici dare un'occhiata'. Martin mi piace un sacco. L'ho incontrato nel lavoro su [James] Bond, e il suo lavoro mi piace, ma il secondo passo è: 'Questo è un film che andrei a vedere?'".

Preacher: aggiornamenti da Mendes

Questa settimana il regista Sam Mendes ha fornito in un paio di occasioni alcuni aggiornamenti su "Preacher", l'adattamento della serie di culto targata Vertigo creata da Garth Ennis e Steve Dillon. Mendes, che non ha ancora accettato definitivamente l'incarico, ma che ha sempre affermato il suo interesse, ha spiegato che al momento si è ancora in fase di scrittura della sceneggiatura, e ha ribadito il suo interesse a dirigere la pellicola, in ragione della particolarità della storia e dei molteplici rischi che comporterebbe, un elemento di sfida molto apprezzato dal regista. Mendes ha per altro fornito qualche dettaglio in più sulla lavorazione dello script che sta realizzando lo sceneggiatore John August: "Sta facendo un lavoro piuttosto buono. È più o meno a mezza strada. C'è ancora molta strada da fare, ma io sono davvero, davvero ottimista. Penso che potrebbe venirne fuori qualcosa di straordinario". Il regista ha infine spiegato di vedere "Preacher" come un progetto da sviluppare su più film, anche se la prima cosa a cui pensare dovrebbe essere fare un buon primo film che possa vedersi singolarmente: "Bisogna provare a fare davvero bene un [primo film] e dopo, se si è fortunati, si può fare un secondo o un terzo. Si può creare qualcosa che possa procedere. Ma penso che di sicuro ci sia [materiale] più che basta e avanza abbondantemente per un buon film".

Youngblood

È stato il creatore di Youngblood, Rob Liefeld, a fornire qualche aggiornamento sull'adattamento della serie che dovrebbe essere diretto da Brett Ratner. Liefeld ha rivelato che una buona metà di una prima bozza di script è già stata realizzata da J.P. Lavin e Chad Damiani, (al lavoro anche su un altro adattamento di una serie di Liefeld, Capeshooters, prodotto da Bryan Singer). Liefeld ha ammesso di non aver saputo chi fossero i due sceneggiatori fino al loro coinvolgimento in entrambi i suoi progetti, e che nella scelta si è fatto piuttosto guidare: "Mi incontrai con Brett e il suo partner nella produzione, e Brett disse: 'So esattamente chi dobbiamo ingaggiare per scriverlo: Lavin e Damiani'". Liefeld ha comunque assicurato di essere ora coinvolto in pieno e attivamente nella realizzazione dello script, con incontri pressoché continui con i due sceneggiatori. Per quanto riguarda il tipo di film che si vorrebbe realizzare, il creatore della serie ha spiegato di mirare a qualcosa tipo "Iron Man" in termini di tono e rating, magari leggermente più violento. Qualcosa è stato detto anche sui contenuti del film: in primo luogo, non sarà presente il personaggio di Badrock (un uomo interamente di pietra), che a detta dell'autore "non è adatto al primo film". Un secondo accenno è stato fatto all'aspetto visuale che si vorrebbe imprimere alla pellicola: "Ci sono personaggi con delle microcamere installate nei loro archi, nelle loro frecce, nelle loro pistole semiautomatiche, nelle loro aste. Si potrà girare da un migliaio di angolazioni, dal rivestimento delle loro armi alle loro armature".

Witchblade: aggiornamenti dalla Top Cow

Qualche tempo fa vi abbiamo parlato degli sviluppi sul progetto cinematografico riguardante Witchblade, la celebre bad girl targata Top Cow. Rispetto ad allora, pare che le cose si siano un po' inceppate. Dalla stessa Top Cow, infatti, il presidente Matt Hawkins ha fornito qualche aggiornamento, spiegando come, nonostante i piani per l'adattamento siano ancora in vigore e di grande interesse, al momento si è in una fase di ri-progettazione e ripensamento: "Potrei sedermi e maledire tutta la faccenda dell'economia, e sarei anche credibile... ma non sincero. Semplicemente, non abbiamo ancora uno script che ci convinca. Avevamo una finestra per iniziare la produzione che chiaramente è passata, ma il progetto è davvero vivissimo e scalpita. non penso che tirerò fuori qualche data a questo punto, visti i ritardi, ma stiamo procedendo a lavorare con un nuovo sceneggiatore". Hawkings ha poi spiegato a grandi linee ciò che è andato storto e come ora si intende porre rimedio: "La prima volta abbiamo avuto qualche incontro con la scrittrice per discutere il progetto, e poi lei se ne andava e scriveva la sceneggiatura. Questa volta abbiamo sviluppato un trattamento che delinei con un po' più di specificità ciò che cerchiamo in quello che lo sceneggiatore sta scrivendo al momento". Infine, il presidente della Top Cow ha spiegato come già tutto fosse pronto, dal punto di vista dei mezzi, e come sotto questo profilo non sussistano grossi problemi per quando la produzione potrebbe entrare in moto: "Se avessimo avuto uno script che fosse piaciuto a tutti noi, avevamo il finanziamento per fare il film in quella finestra temporale. Abbiamo ancora tutti gli elementi di produzione, il più cruciale dei quali è il finanziamento, ma abbiamo bisogno di uno script!".

Watchmen home video: il Blu-ray e Facebook

La Warner Bros. ha recentemente rilasciato alcune anticipazioni sui contenuti speciali che faranno parte della versione Blu-ray disc di "Watchmen". Alcuni di questi extra saranno resi disponibili utilizzando la tecnologia BD-Live che permette, a chi dispone di un lettore Blu-ray con connessione ad internet e compatibile con il profilo 2.0, di accedere a contenuti in rete e scaricarli direttamente sulla memoria interna del lettore. Nello specifico, grazie al BD-Live e ad un accordo siglato tra la casa di produzione statunitense e il social network Facebook, tutti coloro che acquisteranno il Blu-ray disc avranno modo di interagire con gli altri acquirenti, vedere il film in contemporanea e scambiarsi commenti ed opinioni in tempo reale. Un altro contenuto speciale del disco consentirà di vedere il film in split-screen (ovvero a schermi affiancati), dando così allo spettatore la possibilità di mettere direttamente a confronto la versione standard del film e quella girata con appositi commenti del regista Zack Snyder. L'uscita del Blu-ray disc e del DVD di "Wacthmen" negli Stati Uniti è prevista per la fine di luglio 2009, mentre non è ancora nota una data per l'Italia.



Smallville

Lo scorso 8 maggio, "Smallville" si è aggiudicata un Leo Award (premio inglese per il cinema e la televisione) nella categoria "Miglior production design in una serie drammatica".
Intanto, in un'intervista rilasciata nei giorni scorsi l'attrice Allison Mack, che nel serial interpreta Chloe Sullivan, ha dichiarato che oltre all'ormai certa nona stagione, anche le probabilità per una decima sono buone: "L'ultima notizia su 'Smallville' è che abbiamo un'altra stagione. Tom Welling [l'interprete di Clark, ndr.] ha firmato per altre due, quindi lo show andrà avanti fino alla decima stagione. Io completerò il mio contratto il prossimo anno e sto cercando nuovi ed eccitanti modi compiere l'uscita del mio personaggio".

Brevi

- Un nuovo risultato dell'accordo tra Universal Pictures e Dark Horse Comics sarà l'adattamento di The Secret, di Mike Richardson e Jason Shawn Alexander. Lo stesso Richardson produrrà la pellicola insieme a Scott Stauber, mentre della sceneggiatura si occuperà Scott Milam. Il fumetto racconta la storia di un gruppo di studenti liceali autori di una burla, che rivelerà però avere dei risvolti inquietanti.

- Piano piano ci si avvicina anche ad entrare nel vivo di "Spider-Man 4". Il regista Sam Raimi ha infatti dichiarato che nel giro di tre settimane dovrebbe avere la prima versione della sceneggiatura scritta da David Lindsay-Abaire, in modo da potersi mettere al lavoro con maggior cognizione di causa.

- Il costume indossato da Christopher Reeve in "Superman III" è stato messo all'asta presso Bonhams & Goodman a Melbourne, in Australia.

- L'attore Christian Bale ha fatto sapere di voler mantenere il "silenzio stampa" rispetto a un possibile "Batman 3" finché non sarà il regista Christopher Nolan a riaprire i giochi.

- L'8 settembre la Warner Bros. distribuirà, negli Stati Uniti, il Blu-ray di "Catwoman", la pellicola del 2004 con Halle Berry.


Le news di questa settimana




PROSSIMAMENTE SUGLI SCHERMI

X-Men Origins: Wolverine cinema: USA 01/05/2009, Italia 30/04/2009
Transformers: Revenge of The Fallen - cinema: USA 26/06/2009
Lucky Lukecinema: Francia 21/10/2009
Sherlock Holmes cinema: USA 25/12/2009
Kick-Ass cinema: USA 2009
Red Sonjacinema: USA 2009
Dead of Nightcinema: USA 2009
Scott Pilgrim cinema: USA 2009
Iron Man 2 cinema: USA 07/05/2010
Jonah Hex cinema: USA 06/08/2010
Green Lantern cinema: USA 17/06/2011
Sin City 2 cinema: USA 2010
Conan cinema: USA 2010
Y The Last Man cinema: USA 2010
Torso – cinema: USA 2010
Tintin cinema: USA 2010
Magdalena – cinema: USA 2010
The Witchblade – cinema: USA 2010
Spider-Man 4 cinema: USA 06/05/2011
Thor cinema: USA 17/06/2011
The First Avenger: Captain America cinema: USA 22/07/2011
The Losers cinema: USA 2011
Preacher cinema: USA 2011
The Avengers
cinema: USA 04/05/2012


Movie Comics, la più longeva rubrica di Comicus.it, con notizie, gossip, anteprime, dai set sparsi per il mondo dove vengono girati i film e i telefilm tratti dai fumetti.



Redazione Comicus

313°: Jonah Hex (recensione script), Iron Man, Wolverine

a cura di Valerio Coppola; testi di Valerio Coppola
revisione testi e impaginazione di Annamaria Bajo; supervisione di Gennaro Costanzo
La rubrica Movie Comics è stata fondata da Carlo Coratelli

 
Questa settimana, oltre i consueti aggiornamenti, siamo lieti di presentarvi una recensione della sceneggiatura di "Jonah Hex", pellicola le cui riprese sono partite da circa un mese, e che avvalendosi della regia di Jimmy Hayward e dell'interpretazione di Josh Brolin, John Malkovich e Megan Fox porterà al cinema le avventure del deforme ex confederato targato DC Comics.

Buona lettura!

Iron Man 2

Le riprese di "Iron Man 2" sono partite ormai da quattro settimane, e dal set californiano giungono le prime foto di Robert Downey Jr. (Tony Stark) nell'armatura di Iron Man, nonché quelle di Nick Fury (Samuel L. Jackson). Le foto si riferiscono alla prima scena tra i due, che come potete vedere si svolge sull'insegna gigante di un negozio di ciambelle.
 
 

 
Nel frattempo gli attori coinvolti nell'ultima pellicola Marvel iniziano a fornire qualche dettaglio e retroscena riguardante la produzione. Nella settimana appena conclusa, a parlare è stato l'attore Sam Rockwell, che come noto interpreterà il ruolo dell'industriale Justin Hammer. In particolare, Rockwell ha ribadito le ragioni per cui nel film Hammer sarà molto più giovane che nel fumetto: "[Alla Marvel] volevano avere un rivale per Tony Stark che fosse più vicino alla sua età, e far sì che fosse americano". L'attore ha poi assicurato che il suo non sarà un personaggio "di muscoli", ma "di cervello", e che non prenderà parte a grosse scene d'azione. Infine, Rockwell ha anche raccontato l'ampio margine di improvvisazione che la Marvel ha lasciato ai membri del cast.
Nei giorni scorsi è peraltro partito un rumor (senza conferme) secondo cui Gwyneth Paltrow dovrebbe girare una scena osé in cui Tony Stark immagina la segretaria Virginia "Pepper Potts" vestita da dominatrice.
E intanto continuano anche gli aggiornamenti dal regista Jon Favreau, che tra le altre cose ha fatto sapere che nella giornata di mercoledì, oltre alla prima scena tra Tony Stark e Nick Fury, ha fatto il suo esordio sul set anche Scarlett Johansson nei panni della Vedova Nera (cosa che ha deliziato la troupe).

X-Men Origins: Wolverine e altre pellicole mutanti

Come vi abbiamo raccontato nel corso della settimana, "X-Men Origins: Wolverine" ha fatto registrare ottimi risultati dal punto di vista degli incassi e di risposta del pubblico, superando nella giornata di venerdì i 100 milioni di dollari di incasso nel solo mercato statunitense e portando la 20th Century Fox alla decisione di produrre un secondo capitolo cinematografico incentrato sulla storia dell'artigliato, nonché di centrare l'attenzione anche su un altro dei personaggi del film, Deadpool. È inoltre probabile, tenendo in considerazione le varie dichiarazioni rilasciate nei mesi scorsi dai produttori, che il buon successo di "Wolverine" possa "sbloccare" o velocizzare altri progetti di film sui mutanti Marvel, come i già annunciati "X-Men Origins: Magneto" e "X-Men: First Class", portando a un totale di quattro le potenziali future pellicole sul mondo degli X-Men. Proprio a proposito di "First Class", inoltre, è stato chiesto a Hugh Jackman se ci fosse la possibilità che il suo Wolverine comparisse anche in questa pellicola. A questa domanda, l'attore ha risposto di non saper rispondere in quanto all'oscuro dei contenuti della sceneggiatura, non escludendo però, a livello del tutto ipotetico, che ciò possa accadere. Jackman ha invece escluso di poter intervenire sul progetto in qualità di produttore, funzione che ha invece svolto per "Wolverine". Sempre in tema di spin-off, prequel e sequel, inoltre, l'attore Taylor Kitsch è tornato a insistere sulla possibilità che anche il suo personaggio, Gambit, possa godere di una propria pellicola, avanzando l'idea di farlo accompagnare dal personaggio di Rogue (legata a Gambit nei fumetti e interpretata nei primi tre film sugli X-Men dall'attrice Anna Paquin). Tuttavia, va precisato che non esistono piani ufficiale per un ulteriore sviluppo di Gambit al cinema.
Infine, un paio di notizie legate all'uscita di "X-Men Origins: Wolverine" nel mondo. Mentre in Messico l'esordio della pellicola è stato rinviato al 26 maggio in ragione dell'emergenza sanitaria della nuova influenza (ovviamente per abbassare i rischi di contagio per via aerea è necessario evitare posti affollati come un cinema, di modo che gli incassi ne risentirebbero), in Svezia il film ha invece ricevuto una severa classificazione per quanto riguarda il rating, suscitando qualche polemica da parte della Fox: il film è stato infatti classificato come "15", vale a dire categoricamente vietato ai minori di 15 anni, anche se accompagnati da un adulto.

Green Lantern: uscita rinviata

È stata rinviata di sei mesi l'uscita prevista per "Green Lantern", uno dei prossimi adattamenti di un personaggio DC Comics prodotto dalla Warner Bros. Nello specifico, la data d'uscita è stata spostata dal 17 dicembre 2010 al 17 giugno 2011. Non è chiaro se il motivo dello spostamento sia spiegabile con uno spostamento dell'avvio delle riprese (inizialmente previsto per settembre 2009), con un allungamento per i tempi di postproduzione e per la realizzazione degli effetti speciali (che presumibilmente verranno usati in modo massiccio), o piuttosto per una questione di strategia commerciale (dato che le uscite estive sembrano premiare questo genere di produzioni, come dimostrano i casi di "X-Men Origins: Wolverine", "Iron Man" e "The Dark Knight"). Ad ogni modo evidenziamo che il 17 giugno del 2011 è la data di uscita anche per "Thor": a meno che non intervengano nuovi cambiamenti, dunque, si profila uno scontro diretto Marvel-DC anche al cinema.
Tornando allo specifico su "Green Lantern", ciò che comunque è certo è che al momento manca una qualsiasi notizia sul fronte del cast, anche se in settimana alcune fonti hanno rilanciato un rumor secondo cui uno dei favoriti per il ruolo sarebbe l'attore Bradley Cooper ("Alias"). La notizia non ha al momento ricevuto alcuna conferma, ed è per altro stata accompagnata nei giorni successivi da ulteriori rumor, ognuno dei quali avanzava il nome di un altro pretendente al ruolo. Ricordiamo invece che gli unici nomi certi del cast artistico, al momento, sono quelli del regista Martin Campbell e degli sceneggiatori Greg Berlanti, Michael Green e Marc Guggheneim.

Marvel Movies: novità per Thor e The Avengers

Nei giorni scorsi è stato intervistato il presidente della produzione dei Marvel Studios, Kevin Feige, il quale ha fornito qualche aggiornamento sulle produzioni di "Thor" e "The Avengers".
Per quanto riguarda il Dio del Tuono, Feige ha confermato quanto raccontato la settimana scorsa dal regista Kenneth Branagh sulle fasi preliminari di preproduzione: "Branagh è qui, stiamo facendo i preparativi, e ha già messo insieme qualche animazione spettacolare per la nostra prima scena d'azione. Ora ci stiamo mettendo al lavoro sulla seconda e sulla terza, e ci stiamo imbarcando in una riscrittura della bozza di sceneggiatura". Feige ha poi assicurato che le cose si stanno muovendo anche sul fronte del casting: "Probabilmente su 'Thor' faremo qualche annuncio sul casting nei prossimi mesi o giù di lì. Stiamo cercando qualcuno per Loki e Odino in tempi brevi, e anche per il ruolo femminile principale. E speriamo di riuscire a chiudere alla svelta, in accordo con l'inizio della produzione, che sarà all'inizio dell'anno prossimo. Quindi penso che ci saranno un sacco di annunci da adesso fino ad allora". Riguardo il casting, inoltre, anche il direttore editoriale della Marvel Joe Questada ha riferito di averne discusso con Branagh in un incontro avvenuto tra i due nei giorni scorsi, durante il quale avrebbero parlato diffusamente di "Thor" (e al quale si riferisce la foto).
Per quanto riguarda "The Avengers", invece, Feige ha spiegato come ci si stia muovendo in modo che tutti i film Marvel prodotti prima della pellicola sui Vendicatori procedano in accordo e possano confluire in maniera naturale nel crossover finale. Per portare a termine questa delicata operazione, anche lo sceneggiatore di "The Avengers", Zack Penn, si starebbe coordinando strettamente con i realizzatori delle altre pellicole: "Zack Penn è già a bordo di 'The Avengers', e sta impegnando un sacco del suo tempo a osservare cosa stiamo facendo con Iron Man, Thor e Capitan America, guardando come li stiamo collegando tutti insieme. Lui sta iniziando a delineare lo script ora, e lo farà durante tutta l'estate".
Infine, più in generale Feige ha spiegato che tutte le produzioni si svolgeranno negli stessi Studios vicino Los Angeles, spostando il set solo nel caso occorrano location particolari.

Niente Ratner per Conan

Il produttore Joe Gatta ha ufficialmente annunciato che il regista Brett Ratner non è più coinvolto nel rilancio cinematografico di Conan il Barbaro. La partecipazione al progetti da parte di Ratner, anche se era ormai data praticamente per certa, non aveva in realtà mai ricevuto il sigillo dell'ufficialità, generando anzi commenti piuttosto cauti da parte dello stesso regista. La situazione attuale è appunto stata spiegata da Gatta: "Al momento siamo alla ricerca di un regista. Negli ultimi sei mesi abbiamo discusso il film con Brett Ratner, e più per problemi di calendario che di altro abbiamo dovuto separare la nostra strada da quella di Brett. Volevamo tutti che lo facesse lui, credetemi; solo che i tempi non hanno funzionato. Ma non si sa mai cosa può succedere", ha concluso il produttore lasciando aperto uno spiraglio. Ricordiamo che uno dei prossimi film in cui Ratner risulta coinvolto è l'adattamento della serie Youngblood.
E intanto, come sempre, sono già partite le speculazioni su chi possa essere il sostituto di Ratner.

Rodriguez su Sin City 2 e Barbarella

Nonostante Frank Miller abbia ormai da qualche tempo completato lo script per "Sin City 2", non si sono sentiti molti annunci ufficiali al riguardo, se non attestazioni di interesse personale da parte di qualche interprete. Ma, tralasciando l'incerta questione sui diritti relativi all'adattamento, pare finalmente che le cose possano iniziare a muoversi. Questa settimana, infatti, il regista del primo "Sin City", Robert Rodriguez, è tornato a parlare del progetto, promettendo sviluppi imminenti e mostrandosi ottimista circa le prospettive del film: "La gente ha iniziato a parlare di 'Sin City 2' da quando è uscito il primo. […] Lo hanno chiesto per anni. […] La prossima settimana ne parleremo meglio, e stabiliremo una tempistica per quando farlo. Ma c'è un sacco di gente interessata [al film]. Lo faremo di sicuro". Fornendo qualche dettaglio in più, poi, Rodriguez ha spiegato che prima di potersi mettere al lavoro su "Sin City 2" dovrà portare a termine altri lavori sui quali è impegnato, cosicché un ipotetico inizio per la lavorazione del secondo capitolo della saga difficilmente potrà avvenire entro quest'anno. Intanto, l'attrice Alexis Bledel, che nel primo film interpretò la prostituta Becky, ha dato per certo un suo ritorno anche nella seconda pellicola.
A margine dell'intervista, poi, Rodriguez ha parlato anche di "Barbarella", progetto che al momento pare in stand-by. Il regista ha infatti raccontato di aver ricevuto, dopo il dietrofront della Universal, svariate offerte, alcune delle quali molto interessanti, e tuttavia rifiutate per vari motivi. In un'occasione in particolare si era arrivati a concordare un consistente budget e si era anche iniziato a lavorare sugli elementi preliminari: "Avevamo tutti questi artwork e screen test di quello che ci sarebbe piaciuto. Era una versione di 'Guerre Stellari' davvero figa, da vietare ai minori, sexy ─ quasi come quel film [animato], 'Heavy Metal'". Il naufragio di questo progetto sarebbe però dipeso da motivi di carattere personale.

Wanted 2

Un paio di settimane fa vi abbiamo riferito che per la realizzazione di "Wanted 2" era stato messo al lavoro lo sceneggiatore Evan Spiliotopoulos, il quale dovrebbe ripartire da una prima bozza di storia tratteggiata dallo scrittore del primo "Wanted", Chris Morgan. In settimana, è stato lo stesso Morgan a spiegare le ragioni per cui non sarà di nuovo lui a occuparsi dell'intero processo di scrittura del film, motivando la cosa con i suoi eccessivi impegni, ma assicurando al contempo di essere ancora parte della produzione: "A dire il vero sono ancora coinvolto in 'Wanted 2'. […] Evan procederà scrivendo la storia con cui noi ce ne siamo usciti [a grandi linee], e probabilmente io ci tornerò sopra in seguito. Quindi sono ancora parte del processo, ma non volevo bloccare il calendario di produzione di 'Wanted 2'". Lo sceneggiatore ha infine spiegato come sia stata tratteggiata la storia prima che arrivasse a Steliotopoulos: "Sapevamo tutti di voler fare 'Wanted 2', quindi abbiamo iniziato a sviluppare una storia davvero buona che approfondisce i personaggi".

Spawn: McFarlane aggiorna sul rilancio

Todd McFarlane è tornato a parlare del progetto di rilancio della sua creatura, Spawn, per il quale ─ ricordiamo ─ vorrebbe occuparsi in prima persona di tutta la produzione, dalla sceneggiatura alla regia. Ed è proprio in relazione al ruolo che l'autore potrebbe assumere nella produzione della pellicola, che McFarlane si trova ora a dover decidere che tipo di contratto e di finanziamento accettare: "Per Spawn ho cinque offerte interessanti sul tavolo. Da quando è uscito 'Iron Man', mi hanno telefonato ogni giorno. Se decido per un film a basso budget, me lo lasciano dirigere. Se invece decido per fare le cose in grande, allora mi siedo sulla sedia di produttore; [ma] se il budget è troppo grosso, non mi danno la possibilità di [dirigerlo]. Quindi sto cercando di decidere se voglio una grossa produzione, più soldi e maggior marketing, o piuttosto se voglio fare qualcosa di un po' più ridotto, più rock'n'roll, e insomma nel modo in cui l'ho avuto in mente negli ultimi cinque anni". E appunto l'autore ha poi spiegato quale sia la sua idea: "La cosa che ho avuto in testa a lungo non è un grosso comic book movie. Tutto è reale; è come 'The Departed', 'L.A. Confidential', o qualcosa del genere. E c'è solo una cosa fuori dall'ordinario nella storia che ho scritto, vale a dire la cosa che la gente conosce come Spawn. E solo alcune persone lo vedono". Da questo punto di vista, anche il modo in cui dovrebbe essere ritratto il protagonista dovrebbe cambiare: "Non vedrete una [storia sulle origini] con un costume di gomma. Anzi, non vedrete mai Spawn nelle sue insegne regali, perché per me lui è più una sentinella, come un'ombra vivente. Ho mostrato lo studio artistico [a potenziali investitori], e lui è tutto nero. Non appare esattamente come quello che la gente ha visto nel fumetto". In questo senso, e nel caso non vi sia un altro budget. McFarlane ha spiegato come intenderebbe procedere: "Per me, è piuttosto sulla linea de 'Lo Squalo', dove non si vedeva [lo squalo] per metà del film, e a un certo punto se ne iniziavano a vedere delle rapide apparizioni. [Questo] era qualcosa di fantastico in quel film, e per mantenere ['Spawn'] a basso budget, non posso avere navi spaziali e supercattivi, e tutta quella roba".

Chaykin sotto contratto e ancora nuovi adattamenti in vista

È ormai evidente che il mondo del fumetto, sia mainstream che indipendente, è diventato per Hollywood una miniera di idee preziosa almeno quanto la letteratura classicamente intesa (se poi questo sia sintomo di una mancanza di idee, il risultato non cambia). Così, per la terza settimana consecutiva, ci ritroviamo a riassumervi le ultime notizie sulle nuovi adattamenti fumettistici in vista.
Prima di tutto, però, una notizia di particolare interesse è rappresentata dal nuovo contratto che lega il grande Howard Chaykin all'appena nata casa di produzione Elevate Entertainment. L'Hollywood Reporter, che ha dato la notizia, ha specificato che l'accordo prevede l'adattamento di due opere di Chaykin (tra le quali una delle più "appetitose" sarebbe sicuramente American Flagg!), e la realizzazione da parte dell'autore di tre nuove serie, create appositamente con la finalità di essere adattate in un film o in una serie televisiva.
Passando ai nuovi progetti cui accennavamo, invece, i titoli interessati sono i seguenti:
Ghostopolis: secondo l'Hollywood Reporter il protagonista di questa pellicola ispirata a un fumetto (ancora inedito) di Doug TenNapel sarà Hugh Jackman, che interverrà anche in veste di produttore attraverso la sua Seed Productions. Ghostopolis dovrebbe narrare la storia dell'agente di una sorta di ufficio immigrazione paranormale che rispedisce i trapassati rimasti sulla terra a Ghostopolis. Quando per errore un ragazzo vivo viene mandato nella città fantasma, l'agente è costretto ad andarlo a recuperare, facendosi aiutare dalla sua ragazza defunta.
Dear Dracula: la serie, pubblicata dalla Image e creata da Joshua Williamson e Vicente Navarrete, è stata opzionata dalla Kickstart Productions, già in possesso di numerosi diritti di trasposizione da opere fumettistiche e responsabile della produzione di "Wanted". Dear Dracula è la storia di un ragazzino che, per non dover aspettare che Babbo Natale gli porti i regali, pensa bene di anticipare le mosse scrivendo a Dracula in occasione di Halloween; l'avventura inizia quando Dracula prende la cosa con serietà.
The Pale Horsemen: è la serie creata da Kevin Grevioux (cocreatore anche di "Underworld") per DarkStorm Studios, che si concentra su un gruppo di ex assassini che vogliono vendicare la morte dell'uomo che aveva dato loro una ragione di vita, portandoli a lavorare "dalla parte dei buoni". Il film sarà scritto e diretto dallo stesso Grevioux e prodotto dai Nehst Studios.
Station: se ne occuperà per la CBS Films il team dietro "I, Robot", vale a dire lo sceneggiatore Jeff Vintar e il produttore Laurence Mark. A produrre saranno anche Andrew Cosby e Ross Richie, cofondatori dei Boom! Studios, editore di Station. La miniserie creata da Johanna Stokes racconta la storia di cinque astronauti al lavoro in una stazione spaziale internazionale che, in seguito alla morte di uno di loro, dovranno scoprirne le ragioni e affrontare gli eventuali pericoli.

Smallville

Mentre vengono diffuse anche alcune immagini tratte da "Injustice", la ventunesima puntata dell'ottava stagione di "Smallville", è stato lanciato il trailer televisivo per la puntata finale della stagione in corso, intitolata "Doomsday", che a detta delle persone coinvolte promette diversi sconvolgimenti.
 

 
Ma intanto si è iniziato a parlare anche della nona stagione, ufficialmente annunciata qualche settimana fa. Sono infatti stati i due sceneggiatori Kelly Souders e Brian Peterson a fare qualche breve accenno, in particolare riguardo i personaggi che potranno trovare ospitalità nel serial durante il prossimo anno di programmazione: "Quest'anno abbiamo introdotto diversi personaggi che probabilmente faremo tornare l'anno prossimo. Abbiamo adorato Zatanna. Abbiamo considerato qualche altro [personaggio] che vorremmo introdurre, ma aspetteremo il Comic-Con per fare questo annuncio". La Soulders ha però voluto escludere da subito la presenza di Bruce Wayne/Batman, dato che, nonostante il loro forte desiderio di averlo nel serial, un personaggio di così grande peso (e in questo momento così diffuso nell'immaginario del pubblico nella sua versione cinematografica) presenterebbe non poche difficoltà.

Brevi

- Jeffrey Nachmanoff sarà il regista di "Billy Smoke", adattamento dell'omonima serie targata Oni Press, di cui vi parlammo già tempo addietro.

- Nuove immagini per "Sherlock Holmes", la pellicola diretta da Guy Ritchie e ispirata al fumetto di Lionel Wigram con protagonista il personaggio creato da Arthur Conan Doyle. Nelle foto è possibile vedere, oltre al regista stesso, gli attori Robert Downey Jr. (Sherlock Holmes), Jude Law (Dottor John Watson) e Rachel McAdams (Irene Adler).





- Il regista Ron Howard ha brevemente parlato del suo prossimo progetto di adattamento per The Strange Adventures of H.P. Lovecraft, spiegando anche che si è attualmente in fase di prima scrittura: "[Il film] non è affatto una biografia letterale. Usa [Lovecraft] come un condotto per invocare una parte dello spirito del suo lavoro in un modo che davvero spaventoso, e allo stesso tempo psicologico".

- È stata diffusa la lista delle nomination per gli MTV Movie Awards 2009, e i film-fumetto hanno fatto la loro parte: "The Dark Knight" ha ricevuto quattro nomination, "Wanted" tre, mentre due ciascuna sono andate a "Iron Man" e "Hellboy II: The Golden Army". Il premio conferito da MTV è "popolare", e dunque è possibile votare nelle varie categorie, iscrivendosi, fino al 27 maggio. Le premiazioni avranno luogo il 31 maggio.
 
Le news di questa settimana


PROSSIMAMENTE SUGLI SCHERMI

X-Men Origins: Wolverine cinema: USA 01/05/2009, Italia 30/04/2009
Transformers: Revenge of The Fallen - cinema: USA 26/06/2009
Lucky Lukecinema: Francia 21/10/2009
Sherlock Holmes cinema: USA 25/12/2009
Kick-Ass cinema: USA 2009
Red Sonjacinema: USA 2009
Dead of Nightcinema: USA 2009
Scott Pilgrim cinema: USA 2009
Iron Man 2 cinema: USA 07/05/2010
Jonah Hex cinema: USA 06/08/2010
Sin City 2 cinema: USA 2010
Conan cinema: USA 2010
Y The Last Man cinema: USA 2010
Torso – cinema: USA 2010
Tintin cinema: USA 2010
Magdalena – cinema: USA 2010
The Witchblade – cinema: USA 2010
Spider-Man 4 cinema: USA 06/05/2011
Green Lantern cinema: USA 17/06/2011
Thor cinema: USA 17/06/2011
The First Avenger: Captain America cinema: USA 22/07/2011
The Losers cinema: USA 2011
Preacher cinema: USA 2011
The Avengers
cinema: USA 04/05/2012


Movie Comics, la più longeva rubrica di Comicus.it, con notizie, gossip, anteprime, dai set sparsi per il mondo dove vengono girati i film e i telefilm tratti dai fumetti.



Redazione Comicus

312°: Wolverine, Iron Man, Jonah Hex

a cura di Valerio Coppola; testi di Valerio Coppola
revisione testi e impaginazione di Annamaria Bajo; supervisione di Gennaro Costanzo
La rubrica Movie Comics è stata fondata da Carlo Coratelli


X-Men Origins: Wolverine

È finalmente uscito, negli States come in Italia, "X-Men Origins: Wolverine", al quale Comicus ha dedicato uno speciale contenente interviste esclusive a Troye Sivan (l'interprete del giovane Logan) e Erik Liles (supervisore degli effetti visivi), e che nei prossimi giorni verrà arricchito da un piccolo aggiornamento. Nei giorni precedenti l'uscita del film, come decretato dal recente concorso lanciato dalla 20th Century Fox, si è svolta la prima a Tempe, in Arizona, cui hanno preso parte tutti i componenti principali del cast, il regista Gavin Hood e i produttori. Nei giorni successivi, una seconda anteprima si è tenuta ad Hollywood.
 




Intanto, mentre si attendono i primi dati del botteghino e si viene contagiati dalla psicosi della "nuova influenza", temendo che questa possa influire negativamente sull'afflusso del pubblico nelle sale cinematografiche, la promozione della pellicola è continuata fino all'ultimo, vedendo ovviamente in prima fila l'infaticabile Hugh Jackman (protagonista del film, ma anche suo produttore). Jackman ha spiegato in primo luogo perché crede che Wolverine abbia avuto tutto il successo che ha avuto, e in che modo quindi i fan potranno apprezzare il film: "Penso che i fan del fumetto abbiano amato Wolverine per qualcosa di più della semplice azione. Lui è stato il primo antieroe, e non c'erano solo buoni contro cattivi, ma battaglie interiori di bene e male che avvenivano dentro al personaggio. [...] Ecco perché il pubblico può relazionarcisi". L'attore ha inoltre spiegato di sentirsi particolarmente legato a questo film rispetto ai precedenti, essendone appunto stato anche il produttore ed essendosi speso in prima persona per arruolare il regista e gli altri interpreti. Rivestito di questa responsabilità, dunque, Jackman ha spiegato quali sono stati i suoi obiettivi nel realizzare il film come è stato fatto: "La mia priorità assoluta con questo film è che sia divertente. Voglio che la gente venga e se la passi splendidamente. Voglio che venga e sia intrattenuta. [...] Ma penso che ciò che abbiamo l'opportunità di consegnare [ai fan] ─ e questo nel fumetto c'è ─ è anche di farli pensare, farli emozionare e portarli in un viaggio attraverso questi personaggi". Infine, Jackman ha speso qualche parola anche su Lynn Collins, che, come sottolineato anche da Gavin Hood, ha avuto il compito di interpretare Kayla Silverfox, una delle parti più difficili, dato anche il tono generale della pellicola: "Il casting di Lynn è stato qualcosa a cui Gavin e io ci siamo appassionati molto. La persona di cui Wolverine si sarebbe potuto innamorare, ma, ancora più importante, la persona che si sarebbe potuta innamorare di lui, era davvero vitale, e lei ha fatto un lavoro straordinario.
Da parte sua, il regista ha invece spiegato come il fatto che Jackman avesse interpretato il personaggio già altre tre volte abbia influito sulla realizzazione della pellicola, chiarendo che l'esperienza accumulata nelle occasioni precedenti è servita solo fino a un certo punto: "Negli altri tre film [Hugh] era parte di un cast composito e il suo passato era circondato dal mistero. In una strana maniera, è stato piuttosto difficile per lui, perché non sapeva chi fosse. Non ha mai dovuto rivelare troppo, perché negli altri tre film lui era parte di un insieme. In questa pellicola, è lui a reggere l'intero film, e tutto riguarda come questo personaggio viene formato e come arriva a perdere la sua memoria. Quindi sia lui che io abbiamo per la prima volta la storia emozionale del personaggio". Hood ha poi parlato dell'uso che è stato fatto della fonte fumettistica, rilevando però come non sempre le varie storie siano coerenti tra loro: la versione realizzata nel film è dunque una nuova interpretazione, anche se per molti aspetti fedele all'originale. È in questo senso che va vista anche la caratterizzazione di Victor Creed/Sabretooth (Liev Schreiber), ben differente dalla versione meramente bestiale e decisamente stupida del primo "X-Men": Hood rivendica la decisione di aver cercato tra Sabretooth e Wolverine un legame più intimo e diretto, di averli resi uno la controparte dell'altro, e di aver delineato Creed come un personaggio tragico, drammaticamente solo. E queste stesse scelte sarebbero quelle che hanno portato alla scelta di Schreiber come interprete. In conclusione, il regista ha fatto riferimento anche a possibili sequel o spin-off, spiegando come tutto dipenderà dalla reazione dei fan a "X-Men Origins: Wolverine", al loro giudizio sul film e a quello sui singoli personaggi. Sarà a partire da questo che la Fox discuterà i possibili e già "chiacchierati" eventuali spin-off su Deadpool, Gambit o chi per loro.
 
 

 
Nel frattempo, però, in settimana è stato lo stesso Jackman a ribadire che, nel caso il primo film riscuota un successo incoraggiante, per una seconda pellicola gli piacerebbe esplorare l'ambientazione giapponese che i fan di Wolverine ben conoscono: "Ci sono davvero tante aree di quella storia giapponese. Io adoro l'idea di questo personaggio praticamente anarchico, un outsider, che è immerso in questo modo […] pieno di onore e tradizione e costumi; e qualcuno che è totalmente agli antipodi rispetto a questo e prova a venirci a patti a modo suo. Anche l'idea del samurai, e la tradizione sottostante…". L'attore è sceso anche un po' più nel dettaglio, citando uno degli elementi del fumetto come possibile contenuto dell'eventuale sequel, vale a dire Mariko Yashida, la donna amata da Wolverine: "C'è anche una storia grandiosa davvero intricata con Mariko. E così tante strade che potremmo seguire". Jackman ha inoltre rivelato di aver già preso contatti con qualche sceneggiatore per iniziare a mettere le mani su questa storia, pur ribadendo una volta ancora che tutto dipenderà dalla performance del film appena uscito.

Iron Man 2

Come già ci aveva abituati durante la produzione del primo film, il regista di "Iron Man 2" Jon Favreau è una fucina di informazioni riguardanti la realizzazione del secondo capitolo cinematografico sul Vendicatore di ferro. Negli ultimi giorni, infatti, Favreau ha reso noto che alle riprese ha partecipato anche l'attore John Slattery, in una parte non meglio precisata. Finora il nome di Slattery era stato associato alla pellicola solo in via non ufficiale, e adesso il fatto che abbia girato una scena sigla evidentemente l'ufficialità. Resta da capire quale ruolo ricoprirà, mentre alcune speculazioni suggeriscono che potrebbe prestare il proprio volto al padre del protagonista Tony Stark, Howard Stark, casella al momento vuota, ma che a quanto è dato sapere dovrebbe svolgere una funzione importante nell'economia del film (si era parlato di alcuni flashback che avrebbero collegato "Iron Man 2" al programma sul supersoldato, e dunque alle pellicole su Hulk, Capitan America e i Vendicatori). Tutte queste voci, comunque, non sono al momento confermate.
Un altro interessante aggiornamento fornito dal regista, questa volta dal tono più tecnico, riguarda invece l'armatura di Iron Man indossata da Robert Downey Jr., il quale, appunto, torna nei panni di Tony Stark. Secondo Favreau, la nuova versione dell'armatura, messa in azione nei giorni scorsi, è risultata essere un sensibile passo in avanti rispetto ai modelli usati nel primo film in termini di praticità. In particolare, l'armatura risulterebbe molto più leggera e restrittiva per il suo "inquilino".

Jonah Hex

Anche per "Jonah Hex" (con Josh Brolin e John Malkovich, diretto da Jimmy Hayward) le riprese sono partite qualche settimana fa, e subito erano filtrate alcune foto dal set dell'attrice Megan Fox in abiti di scena. Nei giorni scorsi, un secondo servizio fotografico ha mostrato nuovamente l'attrice, questa volta cinta da uno strettissimo corsetto in perfetto stile western, e, impegnata nelle riprese, all'interno di una carrozza.
 

 
In una recente dichiarazione, inoltre, l'attrice ha fatto una veloce descrizione della pellicola e del suo personaggio, Leila: "'Jonah Hex' è l'adattamento di un fumetto post-Guerra Civile, su toni apocalittici. Il personaggio principale è questo tipaccio sanguinario, e io interpreto il suo interesse amoroso. È un nuovo tipo di western. Non è lento, e la suspense è del tutto differente [da quella usuale]".
Questo è invece quanto recita la sinossi del film che è stata diffusa dalla Warner Bros.: "Nel selvaggio West, uno sfregiato cacciatore di taglie insegue un praticante dell'arte voodoo nel tentativo di liberare il Sud dalla nascita di un esercito di non morti".

Thor: aggiornamenti da Kenneth Branagh

Qualche giorno fa il regista Kenneth Branagh ha fornito qualche aggiornamento sugli sviluppi di "Thor", la quarta pellicola prodotta dai Marvel Studios e facente parte della continuity fumettistica legata alle altre pellicole. Branagh ha spiegato quali saranno, in linea di massima, i tempi di produzione del film, nonché come riuscirà ad armonizzare "Thor" con la lavorazione di "Wallander", la serie inglese in tre parti cui ha partecipato in qualità di interprete, e per la quale è stata annunciata una seconda stagione: "In questo periodo sto lavorando su 'Thor' per la Marvel, e lo stiamo pianificando. Stiamo avendo un'ottima esperienza, al momento. Siamo in un'intensa fase di preproduzione. [Inizierò a] girare 'Thor' a gennaio dell'anno prossimo, e visto che la data di uscita è stata spostata, mi è permesso di avere un momento durante l'estate in cui poter girare 'Wallander'". Branagh ha inoltre commentato una voce che voleva il suo cointerprete in "Wallander" Tom Hiddleston come uno dei pretendenti al ruolo del Dio del Tuono, confermandola solo in parte: "Tom Hiddleston è un grande attore e, lui insieme a un certo numero di altri [attori], è stato parte del gruppo con cui abbiamo parlato, e quello è ancora un work in progress".

TMNT: parla Laird

È solo della settimana scorsa l'annuncio ufficiale che le Teenage Mutant Ninja Turtles riceveranno un nuovo adattamento, che a quanto pare si starebbe riconfigurando come un vero e proprio reboot. A fornire qualche novità in merito è stato Peter Laird, il creatore delle Tartarughe, che ha innanzitutto chiarito che ─ in base agli elementi in suo possesso ─ anche i quattro protagonisti della pellicola dovrebbero essere degli attori in carne ed ossa "vestiti da tartarughe" e con volti ricreati in CGI, in modo però da replicare le espressioni facciali dell'interprete (un po' come avvenuto per la realizzazione del Dottor Manhattan in "Watchmen"). Concentrandosi invece sui contenuti della nuova pellicola, Laird ha spiegato quale sarà la direzione più probabile decisa dalla produzione, facendo capire anche di non avere particolari problemi ad assecondare qualunque decisione dello studio: "Posso dire che a questo punto ci sono molti sentimenti positivi riguardo un rilancio in stile 'Batman Begins', il quale, per forza di cose, dovrebbe includere una rinarrazione delle origini delle Tartarughe. Detto questo, a me sarebbe stata bene anche una storia del tutto nuova, se si fosse deciso che quella era una direzione preferibile. Onestamente, per me andrebbe bene in tutti e due i modi!". Infine, l'autore si è avventurato anche a immaginare i possibili contenuti della trama del film: "Raccontare semplicemente cosa è accaduto nel primo episodio del fumetto delle TMNT risulterebbe un film piuttosto breve, quindi sospetto che altre cose dalla storia delle Tartarughe nei fumetti potrebbero essere portate [nel film]. Non mi dispiacerebbe vedere la storia di Baxter Stockman e dei mouser robotici inseriti in questo film".

Nuove produzioni cine-fumettistche e grandi nomi coinvolti

La compagnia di produzione Circle of Confusion ha acquisito i diritti di trasposizione per quattro nuovi titoli a fumetti, coinvolgendo nei vari progetti anche grossi calibri di Hollywood.
L'annuncio più importante è senza dubbio stato quello che lega i fratelli Larry Wachoski e Andy Wachoski ("The Matrix", "V for Vendetta") alla produzione dell'adattamento di Shaolin Cowboy, serie creata da Geof Darrow che racconta la storia di un monaco shaolin espulso dal suo tempio e con una taglia sulla testa, costretto a fare uso di arti marziali per difendersi nel corso della sua peregrinazione. A scrivere e dirigere il film sarà lo stesso Darrow.
Il secondo titolo annunciato è invece "Silverfish", adattamento dell'omonima serie DC Comics/Vertigo firmata da David Lapham. Anche in questo caso è stato coinvolto un nome celebre, dato che della regia del film si occuperà Joel Schumacher.
Gli altri adattamenti in vista sono infine quelli di Cryptozoo Crew (creato da Allan Gross e Jerry Carr) e The Psyco (di James Hudnall e Dan Brereton per la DC Comics). Il primo di questi due si concentra su due criprtozoologi, professionisti alla ricerca di specie animali sconosciute che si troveranno di fronte alle forme di vita più strane e incredibili in giro per il mondo. The Psyco riguarda invece un agente governativo superumano che tenta di discolparsi da un crimine di cui è accusato ma che non ha commesso.
Grandi nomi anche per un'altra produzione in vista: secondo l'Hollywood Reporter, è allo studio un adattamento della serie Wildstorm Red, incentrata sullo scontro di un agente in congedo e di un assassino high-tech che minaccia direttamente la sua vita privata. Per il ruolo del protagonista la rivista fa il nome di Bruce Willis, mentre per la regia potrebbe essere in trattative Richard Donner. La pellicola sarà scritta da Erich Hoeber e Jon Hoeber, e verrà prodotta da Lorenzo Di Bonaventura e Mark Vahradian.
Sempre l'Hollywood Reporter, inoltre, informa che anche The Forgotten è stato opzionato per una trasposizione filmica. L'adattamento della serie creata da Evan Young e Jareth Grealish, incentrata su un uomo che perde la memoria ogni cinque minuti (un po' come in "Memento"), verrà prodotto da John Wells e Don Murphy.
Infine, film in vista anche per Death Note, il manga campione di vendite scritto da Tsugumi Ohba e illustrato da Takeshi Obata. Anche in questo caso la sceneggiatura finirà in mano a due congiunti: Charley Parlapanides e Vlas Parlapanides. Death Note racconta la storia di un giovane universitario che, dopo aver trovato un quaderno magico in grado di uccidere chiunque semplicemente scrivendoci sopra il nome, decide di liberare il mondo dal male.

Batman

Ogni tanto si torna a parlare del terzo capitolo della saga batmaniana firmata dal regista e sceneggiatore Christopher Nolan, sulla scia di un apprezzamento di pubblico e critica e di un successo commerciale difficili da "smaltire". Oltre alla considerevole mole di rumor che continuano ad affollare le colonne delle testate "specializzate", e con cui non intendiamo tediarvi, questa settimana è stato l'attore Christian Bale (Bruce Wayne/Batman) a tornare sull'argomento. Bale è partito proprio commentando la performance di "The Dark Knight" alla notte degli Oscar, dicendosi felice per il premio tributato allo scomparso Heath Ledger (Joker), ed in particolare per il fatto che possa essere stata la sua famiglia a ritirare la statuetta. Rimanendo in tema, inoltre, l'attore ha fatto mostra della sua tranquillità riguardo al fatto che la pellicola abbia portato a casa meno Oscar rispetto alle ottimistiche aspettative di qualcuno e alle nomination inanellate: "Non sono sorpreso che 'The Dark Knight' non abbia ottenuto più Oscar. Non sono mai sorpreso da niente che abbia a che fare con i premi. Insomma, senti, premi o no è un film meraviglioso. Chris Nolan ha fatto davvero un lavoro fantastico, e se guardi indietro alla storia degli Oscar, alcuni dei film migliori non hanno preso un ca**o". Passando a parlare di un possibile terzo capitolo, anche Bale, come tutte le persone coinvolte e con voce in capitolo, ha spiegato che tutto dipende dalla storia, intendendo per "tutto" la partecipazione di Nolan (vera chiave del successo del franchise), e non tanto la sua, dato che l'attore è già legato per obbligo contrattuale a una terza produzione: "Faremo un terzo film? Deve esserci la storia giusta. Non puoi fare qualcosa come 'The Dark Knight' e dopo uscirtene con qualcosa di deludente. Mi piacerebbe se la gente dicesse: 'Non farete mai un buon terzo film'. Io risponderei: 'Ok, in questo caso facciamo un terzo film, proviamo che si sbagliano'. Ma questo è solo per quel che riguarda me. Il fatto è che io devo! Ho firmato [per un altro film]! Chris [Nolan] non lo ha fatto. Quindi sarei un po' in difficoltà, se lui non volesse farlo!".
Intanto, in una breve dichiarazione rilasciata qualche settimana fa, il presidente della Warner Bros., Alan Horn aveva assicurato che, nonostante al momento sia al lavoro sul suo prossimo progetto "personale" intitolato "Inception" (anche questo prodotto dalla Warner), Christopher Nolan sta continuando a tenere alta l'attenzione sul fronte batmaniano.

Speculazioni mutanti

Come abbiamo già detto poco sopra, la performance commerciale di "X-Men Origins: Wolverine" sarà un importante indicatore per far capire alla 20th Century Fox che direzione prendere nello sviluppo del franchise di mutanti Marvel. Oltre a condizionare i piani relativi a progetti in qualche misura già avviati (come "X-Men: First Class" e "X-Men Origins: Magneto"), le persone coinvolte hanno spiegato di guardare alla pellicola sull'artigliato mutante anche per valutare la reazione del pubblico a personaggi particolarmente amati come Deadpool e Gambit, così da poter capire la fattibilità di ipotetici progetti a loro dedicati.
Nel solco di questo discorso, l'attore Ryan Reynolds ha ribadito ancora una volta il suo interesse a non lasciare il personaggio di Wade Wilson/Deadpool dopo averlo interpretato in "X-Men Origins: Wolverine". Reynolds si è infatti detto pronto a riprendere il ruolo nel caso si decidesse di produrre un film incentrato sul personaggio, sottolineando i suoi punti peculiari e di interesse. L'attore si è inoltre spinto in qualche breve considerazione su come, nell'eventuale realizzazione del film, si dovrebbe procedere, affermando che la fonte fumettistica di Deadpool già così com'è risulta ideale per un adattamento, non richiedendo particolari modifiche (modifiche che invece si sono rese necessarie nella pellicola su Wolverine, proprio perché l'origine di Wade andava raccordata con il quadro generale della storia).
E a proposito di ritorni cinematografici, nei giorni scorsi è stato intervistato anche l'attore Shawn Ashmore, interprete di Bobby Drake/Uomo Ghiaccio nella trilogia mutante diretta da Bryan Singer e Brett Ratner. Anche Ashmore si è detto molto interessato a riprendere il ruolo, spiegando anche i problemi legati però a questa possibilità: "Ho ancora un altro film previsto dal contratto. Per quanto riguarda un 'X4', se ne dibatte e discute da sempre. Io non penso che un 'X-Men 4' possa essere realizzato, e questa è la mia opinione. È [un progetto] sul quale non ho sentito nulla da nessuno di rilevante". Ashmore ha poi evidenziato come un suo ritorno potrebbe essere improbabile anche nell'annunciato "X-Men: First Class", pellicola che, dovendo raccontare la storia della prima classe di Xavier, con la prima formazione degli X-Men formata probabilmente dai giovani Ciclope, Jean Grey, Tempesta, Bestia, ecc., se anche comprendesse Bobby Drake questo sarebbe troppo giovane perché possa essere Ashmore a interpretarlo. D'altra parte, l'attore ha ribadito che se in uno dei tanti possibili spin-off che si affacciano all'orizzonte ci fosse occasione, trarrebbe grande piacere nel tornare a recitare la parte dell'Uomo Ghiaccio.

Smallville

Nella programmazione originale si è ormai arrivati alla conclusione dell'ottava stagione di "Smallville". Per l'occasione, sono state presentate alcune immagini promozionali del DVD e del Blu-ray, la cui uscita è prevista per il mese di settembre.
La puntata in questione, intitolata "Doomsday", sulla quale è stato tenuto fino all'ultimo il più stretto riserbo, è stata commentata dall'attrice Erica Durance, l'interprete di Lois Lane nel serial: "Siamo stati presi alla sprovvista quando abbiamo avuto la nostra sceneggiatura. Ognuno di noi, vedendo cosa tutti i nostri personaggi faranno… Come ho detto, accadono alcune cose strazianti. Scommetto che la gente [che guarderà la puntata] starà seduta lì con uno sguardo sbalordito, con la bocca appesa, facendo 'Oh mio Dio!'".
Infine, sempre riguardo la puntata finale, sono state diffuse le consuete immagini tratte dal girato.
 
 


 
Brevi

- Megan Fox ha fatto un breve riferimento a "Fathom", suo prossimo impegno cinematografico tratto dall'omonimo fumetto creato da Michael Turner: "Riguarda la razza di un popolo subacqueo, il che è plausibile, davvero, visto che così tanto dell'oceano è inesplorato. Non sappiamo davvero cosa ci sia là sotto. Potrebbe anche succedere, il che mi piacerebbe".

- Il sito Crackle.com ha incluso nel suo catalogo di film visibili gratuitamente (e legalmente) "Spider-Man 2". Per visionare il film è necessario disporre dell'ultima versione di Adobe Flash Player, scaricabile anche dal sito stesso.

- Riguardo l'annunciata intenzione della 20th Century Fox di rilanciare il franchise di Daredevil al cinema, l'attrice Jennifer Garner (interprete per due volte del personaggio di Elektra, nonché moglie di Ben Affleck, il Matt Murdock del 2003) ha dichiarato di non sapere assolutamente nulla, come d'altra parte era logico aspettarsi. Lo stesso Affleck ha già a più riprese ribadito di non aver intenzione di riprendere il ruolo di Daredevil.

- L'attore Matthew McConaughey ha espresso il suo interesse per il ruolo di Capitan America nel film di prossima produzione targato Marvel Studios. Come sempre, non si tratta d'altro che di una personale attestazione di interesse.

- L'attrice Ali Larter ("Heroes") ha raccontato di essere stata presa in considerazione per il ruolo di Susan Storm al tempo del primo casting per "Fantastic Four", che si risolse invece con la scelta di Jessica Alba. La Later ha rilevato come questa scelta sia dipesa in gran parte anche dal tono che si intendeva dare al film, e come di fatto ne sia stato un forte indicatore sin dall'inizio.
 
Le news di questa settimana


PROSSIMAMENTE SUGLI SCHERMI

X-Men Origins: Wolverine cinema: USA 01/05/2009, Italia 30/04/2009
Transformers: Revenge of The Fallen - cinema: USA 26/06/2009
Lucky Lukecinema: Francia 21/10/2009
Sherlock Holmes cinema: USA 25/12/2009
Kick-Ass cinema: USA 2009
Red Sonjacinema: USA 2009
Dead of Nightcinema: USA 2009
Scott Pilgrim cinema: USA 2009
Iron Man 2 cinema: USA 07/05/2010
Jonah Hex cinema: USA 06/08/2010
Green Lantern cinema: USA 17/12/2010
Sin City 2 cinema: USA 2010
Conan cinema: USA 2010
Y The Last Man cinema: USA 2010
Torso – cinema: USA 2010
Tintin cinema: USA 2010
Magdalena – cinema: USA 2010
The Witchblade – cinema: USA 2010
Spider-Man 4 cinema: USA 06/05/2011
Thor cinema: USA 17/06/2011
The First Avenger: Captain America cinema: USA 22/07/2011
The Losers cinema: USA 2011
Preacher cinema: USA 2011
The Avengers
cinema: USA 04/05/2012


Movie Comics, la più longeva rubrica di Comicus.it, con notizie, gossip, anteprime, dai set sparsi per il mondo dove vengono girati i film e i telefilm tratti dai fumetti.



Redazione Comicus

311°: Wolverine, Iron Man

 

a cura di Valerio Coppola; testi di Valerio Coppola
revisione testi e impaginazione di Annamaria Bajo; supervisione di Gennaro Costanzo
La rubrica Movie Comics è stata fondata da Carlo Coratelli

 
X-Men Origins: Wolverine

È proseguita frenetica in queste settimane la promozione di "X-Men Origins: Wolverine", ormai a un soffio dall'uscita, questo giovedì in Italia e il giorno dopo negli USA. Il protagonista e produttore Hugh Jackman, oltre ad essere apparso in una puntata del Tonight Show with Jay Leno, ha preso parte a un tour mondiale che lo ha visto fare tappa in diverse capitali mondiali, tra cui anche Roma. Ad accompagnare l'attore nel suo impegno internazionale sono inoltre state alcune nuove locandine che presenteranno il film nei vari Paesi visitati, nonché una discreta quantità di nuove immagini tratte dalla pellicola stessa. E intanto, si è concluso anche il contest che avrebbe premiato una città americana rendendola la sede dell'anteprima cinematografica del film: la vincitrice è stata Tempe, un centro dell'Arizona. Novità anche per la colonna sonora, la cui uscita è prevista su mercato americano per il 28 aprile, e di cui è possibile ascoltare qualche pezzo in anteprima.
 
 
 



 
Sempre sul fronte promozionale, poi, massiccia è stata anche la diffusione di nuovi spot e clip ufficiali (uno, due e tre), nonché dell'ultimo trailer riportante anche la classificazione della pellicola come PG13 (minori di 13 anni accompagnati). Oltre alla scena in versione estesa dell'elicottero (già intravista nel trailer) che vi abbiamo presentato, è infatti stata diffusa una batteria di spot televisivi, ognuno dei quali incentrato su un personaggio del film: Wolverine, Sabretooth (Liev Schreiber), Gambit (Taylor Kitsch), Deadpool (denominato semplicemente Wade Wilson, interpretato da Ryan Reynolds), John Wraith (Will.i.am). Presentati anche William Stryker (Danny Huston), Emma Frost (Tahyna Tozzi) e Blob (Kevin Durand), i quali sono visionabili a questo indirizzo. In ciascun video, il personaggio protagonista presenta se stesso dando breve dimostrazione dei propri poteri, in quelle che sembrano scene appositamente girate per gli spot, mescolate a sequenze tratte dal film. Diffusi anche tre nuovi spot "generici", che presentano rispettivamente i principali protagonisti mutanti della pellicola, qualche spettacolare scena d'azione, e un accenno all'intimità di Wolverine. Un ulteriore spot è stato inoltre lanciato tramite la rete di Facebook, mentre Empire ha presentato un'altra scena estesa tratta dal film. Presentato, infine, un trailer del videogioco ispirato al film, in cui oltre a un confronto tra Logan e Gambit si assiste a numerose scene d'azione e all'apparizione di una sentinella.
Continua in parte a tenere banco la questione della diffusione illegale in rete di una versione del film incompleta. Nei giorni immediatamente successivi lo spiacevole evento, sia la 20th Century Fox per bocca del suo presidente Tom Rothman, sia Hugh Jackman hanno promesso la mano dura contro il responsabile dell'accaduto, assicurando che tutte le competenti autorità giudiziarie e di polizia sono attivamente alla ricerca della fonte del file. I due hanno inoltre spiegato che il film contenuto nel file è un prodotto incompleto, con molte imperfezioni: "La versione che è spuntata fuori non è finita. Dura circa 10 minuti di meno, non ha alcune scene chiave, non è stata montata, e nessuna delle scene con effetti [visivi] era neanche lontanamente nella sua forma definitiva. È una rappresentazione completamente fuorviante del film, ed è profondamente ingiusto per la gente che ci ha lavorato per anni". Nonostante ciò, pare che l'effetto finale di questo "incidente" possa paradossalmente favorire il film sull'artigliato mutante: oltre la grande risonanza mediatica che il file pirata ha aggiunto all'hype che già circondava la pellicola, infatti, sembra che il film abbia mantenuto tutte le carte in regola per sbancare il botteghino. A sostenere questa previsione è la rivista Entertainment Weekly (che al film dedica anche la copertina), citando una ricerca di mercato secondo la quale "X-Men Origins: Wolverine" rimane comunque la prima scelta come spettacolo cinematografico per il pubblico di riferimento da andare a vedere nel finesettimana di uscita. In settimana, poi, è intervenuto sulla questione del file piratato anche il regista Gavin Hood, spiegando a sua volta come in quella fase di realizzazione del film mancassero ancora più di 400 scene con effetti visivi completati, come non fosse ancora stata inserita la colonna sonora definitiva e come mancassero tutta una serie di altre rifiniture. Hood ha inoltre messo sull'attenti i fan che andranno a vedere la pellicola, rivelando che durante o dopo i titoli di coda sarà possibile assistere a ben due scene "easter egg". Il regista ha spiegato che entrambe le scene segnano potenzialmente l'avvio di un percorso di sviluppo futuro per il franchise cinematografico di Wolverine, suggerendo le possibili evoluzioni della storia in un eventuale sequel.
Infine, anche "X-Men Origins: Wolverine" è stato coinvolto nell'ormai storica campagna "Got Milk".

Iron Man 2

Come già vi abbiamo riferito, sono partite nei giorni scorsi le riprese di "Iron Man 2", secondo capitolo della saga targata Marvel Studios diretta da Jon Favreau e interpretata da un cast stellare con protagonista Robert Downey Jr. In conseguenza dell'accordo stipulato dalla Marvel, le riprese principali si svolgono presso i Releigh Studios, vicino Los Angeles. A quanto pare, anche un'altra località californiana a fungerà da location per alcune riprese: si tratterebbe della città di Pasadena, e nello specifico del suo tempio massonico in South Euclid Avenue. Ci è d'obbligo usare il condizionale, in quanto il film sarebbe stato registrato sotto il nome in codice di "Rasputin", che alcuni mesi addietro era stato attribuito proprio ad "Iron Man 2".
Sul fronte del cast, invece, si aggiungono ufficialmente due nomi: si tratta dell'attrice Kate Mara (in un ruolo non meglio precisato) e di Clark Gregg, che torna nei panni dell'agente dello S.H.I.E.L.D. Philip Coulson.
Intanto spunta anche qualche dettaglio sulla storia. In occasione di una conferenza stampa, Robert Dowey Jr. si è trovato a rispondere a qualche domanda sul Vendicatore di Ferro, confermando quello che poteva essere un elemento in qualche misura prevedibile della trama del film: alla domanda se il suo personaggio Tony Stark sarà coinvolto in un triangolo amoroso con Virginia "Pepper" Potts e la Vedova Nera (interpretate rispettivamente da Gwyneth Paltrow e Scarlett Johansson), Downey ha risposto con gran sobrietà: "Cavolo, sì! Voi non lo fareste?". L’attore ha parlato anche della direzione di massima che si cercherà di dare al film: "Le relazioni sono molto complesse e divertenti. Le motivazioni che spingono Tony e il perché si agita tanto e fa [quelle] cose sono del tutto inerenti al suo processo interiore. […] Stiamo cercando di raccontare una specie di storia su come una famiglia disfunzionale salva la vita sulla Terra come la conosciamo". L'attore ha inoltre fatto riferimento alla pressione che sente, nella sua prima esperienza con un sequel, nel cercare di soddisfare le aspettative generate dal primo film. Qualche parola è stata spesa anche riguardo al cast: oltre a specificare che l'attore Gary Shandling avrà una parte nel film (quella di un senatore), Downey non ha lesinato gli entusiasmi per gli altri pezzi da novanta che lo accompagneranno sul grande schermo: se con Mickey Rourke non è ancora stata girata alcuna scena, con Sam Rockwell invece il lavoro è già iniziato, generando una piccola "gara" a chi sarebbe stato il più spigliato sul set. Downey ha poi espresso grande apprezzamento anche per Don Cheadle e per la Johansson.
A proposito di quest'ultima, l'attrice è intervenuta in maniera polemica nelle speculazioni avviate da alcuni media riguardo la dieta da lei seguita per prepararsi al ruolo della spia russa. La Johansson si è mostrata piuttosto infastidita non tanto per le speculazioni in sé, quanto piuttosto per il sottofondo sessista che le ha accompagnate, sottolineando come mai nessuno abbia prestato tanta attenzione alle rigide diete seguite da altri attori maschi che avrebbero dovuto vestire i panni di un supereroe. Inoltre, secondo l'attrice molte delle informazioni riportate sarebbero errate: "Da quando mi sto dedicando a ottenere una 'forma da supereroina', hanno portato alla mia attenzione svariati articoli. Ci sono affermazioni secondo cui starei seguendo un rigido allenamento, che mi starei mettendo in forma seguita da personal trainer che non ho mai visto, che starei mangiando germogli di cereali che non so neanche pronunciare e infine che starei perdendo 7 chili per il mio metro e sessanta di altezza. Se dovessi perdere tutti quei chili dovrei tagliarmi entrambe le braccia. E un piede. Sono frustrata dall'irresponsabilità dei tabloid che vendono al pubblico idee su come dovremmo essere e come dovremmo arrivare ad esserlo".
Nei giorni scorsi, infine, è stato intervistato anche l'attore Faran Tahir, che nel primo film interpretò Raza, il capo della cellula terroristica responsabile del rapimento di Tony Stark. Tahir ha fornito qualche interessante elemento sullo sviluppo della storia "di sottofondo" che nelle intenzioni degli autori starebbe prendendo forma nei primi due film per poi esplodere, con ogni probabilità, all'interno della terza pellicola, portando finalmente allo scoperto il "supercattivo" Mandarino. L'attore ha spiegato che proprio per il procedere di questa storia di fondo, pur non essendo presente nella seconda pellicola, un suo ritorno non è affatto da escludere per la terza: "Ci stiamo ancora pensando. Non è ancora stata conclusa del tutto [la questione], quindi vedremo. Il [mio] personaggio non moriva nel primo, ed è parte di una storia più ampia. La grande nemesi di Iron Man è il Mandarino, e il mio personaggio [finora] è l'unico riferimento al Mandarino. Quindi stiamo ancora cercando di capire come sistemare la cosa. Le cose da considerare, penso, sono: se c'è una storia più grande, quanta ne è stata raccontata, [e] quando?". Subito dopo, l'attore ha ben pensato di suggerire qualche soluzione e contestualmente qualche dubbio sul possibile sviluppo futuro di questa linea narrativa e del suo personaggio in particolare: "È un canale per il Mandarino? Diventa lui il Mandarino? È solo un altro capo della [Setta dei] Dieci Anelli? Tutte le allusioni nel mio primo discorso riguardavano Genghis Khan e tutta quella roba, che è roba tipica del Mandarino, no? Penso che abbiano creato il personaggio e la storia in maniera molto accorta. Hanno lasciato il tutto il più aperto possibile, in modo che qualunque cosa abbiano bisogno di tirarne fuori, potranno farlo".

Green Lantern

Mentre sul fronte del cast ancora non si ha alcuna notizia affidabile su chi presterà le proprie fattezze ai protagonisti di "Green Lantern", pare invece che i piani per la produzione siano a un buono stadio di avanzamento. Il primo ministro dello stato australiano del New South Wales, Nathan Rees, ha infatti dichiarato che la lavorazione della pellicola dovrebbe partire alla fine di quest'anno presso i Fox Studios Australia, a Sidney. Rees, nella sua funzione amministrativa, ha rimarcato che la produzione dovrebbe portare nell'area lavoro complessivamente per cinquecento persone, nonché ingenti investimenti. Questi ultimi, a quanto pare, dovrebbero aggirarsi intorno ai 150 milioni di dollari, una cifra piuttosto elevata (basti pensare che per la realizzazione di "Watchmen" sono stati impiegati circa 100 milioni) che fa pensare a un uso di effetti speciali davvero su larga scala. Come lo stesso Rees ha puntualizzato, inoltre, gran parte del lavoro in effetti visivi sarà realizzato proprio da compagnie locali, in modo da mantenere i capitali nell'area.
Ricordiamo che "Green Lantern" sarà diretto da Martin Campbell, sulla base di una sceneggiatura scritta a sei mani da Greg Berlanti, Michael Green e Marc Guggenheim. L'uscita nelle sale americane è prevista per il 17 dicembre 2010.

Spider-Man 4

Tiene ancora banco l'incertezza sul coinvolgimento di Kirsten Dunst nel ruolo di Mary Jane Watson all'interno di "Spider-Man 4". I dubbi tuttavia potrebbero essere spazzati via nel giro di pochi giorni, dato che è previsto a breve un incontro con il regista Sam Raimi, come ha spiegato lui stesso: "Io spero che salirà a bordo, e ho un incontro con lei già previsto. Penso che le piacerebbe [tornare]. Ma non voglio parlare per lei". Raimi è inoltre tornato a parlare del film più in generale, rispondendo a una domanda sulla possibilità che il prossimo capitolo cinematografico sull'Arrampicamuri, sulla scia di "The Dark Knight" e di "Watchmen", possa essere più duro: "In qualunque modo sarà, penso che sarà un diretto risultato del miglior stile utile a rendere la sceneggiatura del nostro scrittore [David Lindsay-Abaire, ndr]. E appena l'avrò letta, saprò qual è [quello stile]. La 'durezza' potrebbe essere una direzione, ma non penso che sarà applicata senza una reale comprensione del viaggio interiore del personaggio, prima, e poi senza una decisione su come rendere quel [viaggio]". Il regista ha comunque chiarito di non volersi far influenzare dagli ultimi film che hanno avuto particolare risonanza: "Spero che non agiamo in reazione a quei […] film di supereroi intorno a noi. Spero che semplicemente guarderemo sempre più a fondo a chi è realmente Peter Parker […], che è gran parte della motivazione per cui voglio fare questo nuovo film. Credo ancora di avere ancora un'interpretazione di Peter Parker come personaggio che al momento non ho portato del tutto sullo schermo. […] Quindi spero di avere una sceneggiatura davvero buona, attraverso la quale poter esprimere [appieno] il personaggio. [E] ho uno sceneggiatore veramente buono".
In una seconda intervista, Raimi ha inoltre affrontato il discorso che è stato fatto a più riprese circa la possibilità di girare insieme "Spider-Man 4" e "Spider-Man 5" (supposizione nata dal tipo di contratto firmato dall'attore protagonista Tobey Maguire, che prevede appunto due film): "Nessuno mi ha parlato di fare una quinta parte, per il momento. Adesso spero solo di fare la quarta". In quest'occasione, il regista ha avuto anche modo di scendere un po' più nel dettaglio circa la preparazione in atto: "Fondamentalmente in questo momento stiamo parlando della storia, a breve arriveranno gli artisti [degli storyboard] e io inizierò a dargli le scene da disegnare. In teoria dovremmo iniziare a parlare presto con un production designer".
Infine, alcuni alti dirigenti della Sony non hanno escluso che "Spider-Man 4" possa essere proiettato nei cinema in formato 3D.

Wanted 2: assunto un nuovo scrittore

Nelle settimane scorse è stato annunciato ufficialmente il nome dello scrittore che si occuperà della sceneggiatura di "Wanted 2", il sequel del film del 2008 diretto dal russo Timur Bekmambetov e tratto dalla dissacrante serie targata Top Cow creata da Mark Millar e J.G. Jones. Il nuovo sceneggiatore coinvolto, che riprenderà comunque una storia già tratteggiata da Chris Morgan (coscrittore anche del primo film), è Evan Spiliotopoulos, conosciuto principalmente come autore di due lungometraggi di Winnie the Pooh. Proprio questo precedente impegno lavorativo non ha mancato di suscitare qualche dubbio e malumore presso i fan. A difesa della scelta fatta dallo studio è invece sceso lo stesso Mark Millar, invitando a non fasciarsi la testa prima di cadere, e precisando che non è per i due precedenti film sull'orsetto Disney che Spiliotopoulos è stato scelto: "Questo tipo pare essere davvero in gamba. Ha realizzato uno script d'azione eccezionale (per un film non entrato in produzione), e questo è ciò che gli ha garantito l'ingaggio".
Millar si è peraltro soffermato anche sulle prospettive del film più in generale, cercando inoltre di sfatare alcune voci circolate proprio riguardo la storia: "Non ascoltate mai i commentatori, perché loro non sanno mai niente su chi [tra i personaggi] tornerà, ecc. Sono solo speculazioni, e il 99% delle volte questa gente non ha accesso alle persone informate dei fatti. 'Wanted 2' è allo studio di una cerchia davvero ristretta, al momento". Infine, non è mancata la solita nota entusiasta da parte dello scrittore scozzese: "In quanto produttore della cosa, sono eccitato. So chi è della partita, e dopo che [il primo film] ha incassato 342 milioni al botteghino, abbiamo soldi da spendere su tutto, dal cast alla troupe, fino allo script".
 
Teenage Mutant Ninja Turtles: nuovo film in vista
 
Qualche mese fa si è parlato molto e piuttosto contraddittoriamente di un possibile nuovo capitolo cinematografico delle Teenage Mutant Ninja Turtles. L'unica cosa certa pareva consistere nel fatto che Hollywood fosse interessata a produrre una nuova pellicola, dopo il discreto successo del film in CGI uscito nel 2007. Ora è stato finalmente fatto un annuncio ufficiale che non lascia molti dubbi: le Teenage Mutant Ninja Turtles saranno protagoniste di un nuovo film in live action, la cui uscita è prevista per il 2011.
Per la produzione della nuova pellicola, Mirage Group sarà affiancata da Scott Mednick e Galen Walker (già produttore del film del 2007), mentre del finanziamento si farà carico la Lightbox Productions. L'amministratore delegato della Mirage, Gary Richardson, ha così descritto la direzione che si è voluta intraprendere con il nuovo progetto: "Per noi il punto critico era trovare persone che da un lato capissero il franchise dei Turtles, e dall'altro fossero abili film maker che apprezzassero le componenti sia action che umoristiche dell'identità dei Turtles. Con Galen e Scott sappiamo di aver trovato grandi talenti con quelle qualità essenziali".
Da parte sua, Mednick ha invece dichiarato che la fonte di ispirazione principale per la realizzazione della nuova pellicola saranno le originali storie a fumetti di Peter Laird e Kevin Eastman. Mednick ha anche iniziato a vagliare possibili sceneggiatori e registi, nonché gli interpreti che potranno dar vita alle Tartarughe. Sotto questo profilo, non è ancora ben chiaro come i quattro personaggi mutanti (cinque, contando il maestro Splinter) verranno realizzati, se con tecniche di motion capture o in altro modo.
È stato inoltre già annunciato che ad occuparsi del merchandise legato al film sarà la 4Kids Entertainment.
 
Sin City 2: incertezza totale

Un piccolo (ma neanche tanto) mistero ha riguardato i diritti cinematografici di "Sin City 2" nelle ultime settimane. Ha infatti iniziato a circolare un rumor secondo cui la Weinstein Company/Dimension Films avrebbe perso tali diritti. Nonostante un rappresentante della compagnia abbia negato tale circostanza, sostenendo invece che la Dimension Films detiene ancora intatti tutti i diritti del franchise cinematografico, nei giorni scorsi l'Hollywood Reporter ha rilanciato la notizia. La rivista di cinema è infatti tornata a dire che i diritti non appartengono più alla Dimension, e che la proprietà dell'autore Frank Miller li ha invece riportati sul mercato, in attesa del miglior offerente. Al momento, la Weinstein Company/Dimension Films non ha ancora cambiato posizione. Da quello che è dato sapere, ricordiamo intanto che Miller stesso dovrebbe aver ultimato la sceneggiatura del film, il quale dovrebbe incentrarsi prevalentemente sulla storia "Una Donna per cui Uccidere".
E tanto per alimentare le incertezze, un secondo rumor riguardante il film è stato oggetto di interesse nei giorni scorsi: è infatti tornata in auge l'ipotesi che l'attrice Angelina Jolie possa entrare a far parte del cast nel ruolo di Ava Lord (seppure fosse stata la Jolie stessa a dichiarare di volersi prendere un periodo di pausa da questo genere di film). Inutile dire che il rumor non ha ricevuto alcuna conferma ufficiale.

Heavy Metal e sequel per 300: parla Snyder

Come forse ricorderete, è in fase di sviluppo un nuovo progetto di adattamento cinematografico di Heavy Metal la rivista fumettistica di culto che, rifacendosi alla francese Métal Hurlant, negli anni '70 e '80 portò anche negli States il particolare stile fantascientifico/erotico/fantasy. Come già vi abbiamo riferito, il film dovrebbe suddividersi in diversi episodi diretti da tre differenti registi: Zack Snyder, David Fincher e Gore Verbinski. Intervistato a proposito di questo progetto, Snyder ha fornito qualche piccolo aggiornamento: "'Heavy Metal' sta procedendo tranquillamente. Non so cosa succederà, [ma] ne sono eccitato. Amo Heavy Metal, se riusciamo a farlo sarà grande". Al regista è inoltre stato chiesto qualche dettaglio in più rispetto a una dichiarazione rilasciata qualche tempo fa da David Fincher, il quale aveva affermato che sia Snyder che Verbinski avrebbero già individuato quale, tra le tante storie apparse sulla rivista, vorrebbero adattare: "[Noi tre] abbiamo parlato di alcuni episodi, [ed] è qualcosa che voi non conoscereste dal magazine. È una cosetta speciale uscita una volta sola, ma è davvero forte, questo è tutto ciò che posso dire in merito".
Riguardo al sequel di "300", che tanti dubbi e curiosità suscita tra i fan, Snyder ha invece affermato che sarebbe prontissimo a realizzarlo. A voler essere precisi, il regista aveva già spiegato più volte che avrebbe preso parte ad un progetto simile solo nel caso in cui Frank Miller (autore del graphic novel originale) avesse prima realizzato una seconda storia a fumetti. A quanto pare, ora, Miller avrebbe escogitato qualcosa al riguardo, e ne avrebbe già parlato con Snyder suscitando il suo interesse: "C'è qualcosa che accade nella storia tra la morte di Leonida alle Termopili e [la Battaglia] di Platea. C'è un anno lasciato fuori dal [primo] film. Sono successe un sacco di cose". Il regista ha comunque precisato che attenderà di vedere il nuovo materiale prodotto da Miller per prendere una decisione definitiva: "Se Frank se ne verrà fuori con un'idea grandiosa e disegnerà qualche figata, non c'è la minima ragione per cui potremmo non fare un altro film. […] Ora dipende tutto da lui".

La Donner parla dei film mutanti

Lauren Shuler Donner, produttrice della trilogia sugli X-Men e del prossimo "X-Men Origins: Wolverine", nonché detentrice dei diritti cinematografici sui mutanti Marvel, ha parlato nei giorni scorsi del possibile sviluppo del brand, concentrandosi principalmente su "X-Men: First Class". La Donner ha finalmente chiarito il contenuto del film, dato che finora non era mai stato del tutto chiaro se si sarebbe occupato dei protagonisti della precedente trilogia visti da giovani, o se piuttosto avrebbe riguardato una nuova generazione di mutanti; a quanto pare, è il primo caso quello che dovrebbe svilupparsi in un film: "È la prima classe della scuola di Xavier, a quell'epoca, quindi ci saranno Scott da giovane, Jean da giovane, la Bestia da giovane, e sarà davvero divertente. Penso che si tratti di seguire qualcuno dei personaggi nella loro storia individuale, e poi ricondurli al mondo degli X-Men". La produttrice non ha inoltre nascosto le ambizioni che circondano questo progetto, che a livello ipotetico potrebbe non limitarsi a un'unica pellicola: "Forse 'Firs Class' si svilupperà in un proprio franchise a parte, e noi potremo seguire [i ragazzi] nel corso della loro crescita".
Infine, la Donner ha confermato che anche"X-Men Origins: Magneto" rimane nei piani ed è tutt'ora in fase di sviluppo, anche se si attende di lasciarsi alle spalle il film su Wolverine (e soprattutto di valutare il riscontro del pubblico): "Abbiamo una grande sceneggiatura. Onestamente, siamo tutti stati così concentrati a far uscire 'Wolverine' da non esserci presi il tempo per sederci ed esplorare quali sono i film che faremo in seguito in quel filone. Lo faremo. Tutti lo vogliamo. 'Magneto' ha uno script fantastico, e noi speriamo di farlo".

Valanga di nuove produzioni cine-fumettistiche

Mentre nelle settimane scorse la normale programmazione di Movie Comics si concedeva un po' di ozio, Hollywood è rimasta ben attiva. Negli ultimi quattordici giorni è stata annunciata la messa in cantiere di un consistente numero di produzioni cinematografiche tratte dal mondo del fumetto. Di seguito un veloce riepilogo dei titoli coinvolti.
Full Metal Panic: manga creato da Shōji Gatō, racconta la storia di un commando antiterrorista che, nel contesto di un mondo praticamente privo di adulti, deve proteggere una ragazza dai poteri mistici. I diritti sono stati acquistati da Mandalay Pictures, e l'Hollywood Reporter ha fatto il nome di Zack Efron come uno dei possibili interpreti.
The Umbrella Academy: dell'adattamento di questo fumetto scritto da Gerard Way (frontman dei My Chemical Romance) avevamo già parlato. È stato ora confermato che 'The Umbrella Academy' sarà il primo prodotto concreto dell'accordo stipulato mesi fa tra Dark Horse Comics e Universal Pictures. A scrivere l'adattamento della serie sarà lo sceneggiatore Mark Bomback, mentre della produzione si occuperanno il presidente della Dark Horse Mike Richardson e Scott Stuber, della Universal.
Lions, Tigers and Bears: ad occuparsi dell'adattamento di questo fumetto Image ideato da Mike Bullock sarà il produttore Lorenzo Di Bonaventura per la Paramount Pictures. Lions, Tigers and Bears racconta la storia di un ragazzino che scopre che i suoi peluche possono animarsi e proteggerlo dalle "Bestie" che di notte escono dal suo armadio. Secondo Variety, si dovrebbe trattare di un film live action con un uso massiccio di CGI.
2 Guns: il thriller a sfondo criminale sull'agente della DEA pubblicata dai Boom! Studios riceverà un adattamento targato Universal Pictures, scritto dallo sceneggiatore Blake Masters. Produttori della pellicola saranno Marc Platt e, per la Boom! Studios, i suoi co-fondatori Andrew Cosby e Ross Richie.
Battling Boy: confermata anche la produzione da parte di Plan B (casa di produzione di Brad Pitt) del fumetto di Paul Pope. Autore della sceneggiatura sarà Alex Tse ("Watchmen"). Il fumetto, ancora inedito, verrà pubblicato dalla Second Books prima dell'uscita del film, probabilmente questa primavera. Il graphic novel dovrebbe narrare la storia del figlio di un dio inviato dal padre a liberare l'immensa città di Monstropolis da una "piaga di bestie".
I, Frankenstein: altro fumetto non ancora uscito, si appresta a farlo per la Darkstorm Comics. Descritta come una rilettura del mito di Frankenstein ai giorni nostri, la serie è una creazione dello scrittore e attore Kevin Grevioux, il quale si occuperà anche della sceneggiatura del film. Grevioux tornerà inoltre a formare la coppia dietro "Underworld: Rise of the Lycans", ricongiungendosi con il regista Patrick Tatopoulos.

Brevi

- La rivista Empire ha pubblicato la prima foto ufficiale di Hitgirl (Chloe Moretz), una delle protagoniste di "Kick-Ass", il film indipendente di prossima uscita tratto dall'omonima serie di Mark Millar e John Romita Jr., diretto da Matthew Vaughn e che vede nel cast anche Nicholas Cage. L'uscita americana del film è tuttora prevista per la fine del 2009, anche se manca una data più precisa.


- È stato lanciato il sito ufficiale di "Scott Pilgrim Vs the World", organizzato in forma di videoblog e già aggiornato con una clip sul primo giorno di riprese.

- Gli sceneggiatori Rhett Reese e Paul Wernick (autori del prossimo "Zombieland") stanno realizzando per la Sony la prima bozza di uno script dedicato a Venom. Il progetto di uno spin-off aracnide è nell'aria da tempo, e questo è uno dei primi elementi concreti che possono far ben sperare i fan del personaggio, anche se si è ben lontani da una qualunque certezza.

- Nuova immagine anche per "Whiteout", la pellicola tratta dall'omonimo fumetto creato da Greg Rucka e Steve Lieber, che sarà diretto da Dominic Sena e avrà come protagonista Kate Beckinsale.


- Diffuse nuove immagini di "Smallville", tratte dalla puntata intitolata "Beast".



- L'attore Channing Tatum ha confermato di essere stato preso in considerazione per la parte di Thor per la pellicola Marvel in uscita nel 2011. Tatum ha raccontato di aver incontrato anche il regista Kenneth Branagh, ma di essere già definitivamente fuori dai giochi: "Credo stiano cercando qualcuno dalle fattezze più nordiche [delle mie]".

- La produttrice Laura Shuler Donner ha fornito un piccolo aggiornamento anche per quanto riguarda "Constantine 2", spiegando che c'è un grande interesse nei confronti della produzione e che si è attivamente alla ricerca di uno sceneggiatore.

- Parlando di "Sherlock Holmes", l'attore Robert Downey Jr. ha menzionato una durata di due ore e mezza. Appare tuttavia improbabile un dato definitivo a pochissime settimane dalla fine delle riprese.

- Il DVD e il Blu-ray disc di "The Spirit", usciti negli USA il 14 aprile, arriveranno sul mercato italiano il 9 giugno.
 
Le news di questa settimana


PROSSIMAMENTE SUGLI SCHERMI

Push cinema: USA 06/02/2009, Italia 17/04/2009
Coraline cinema: USA 06/02/2009, Italia 01/07/2009
Yattâmancinema: Giappone 07/03/2009
Watchmen cinema: USA 06/03/2009, Italia 06/03/2009
Dragonball cinema: USA 08/03/2009, Italia 10/04/2009
I Racconti del Vascello Nerohome video: USA 24/03/2009, Italia 05/05/2009
X-Men Origins: Wolverine cinema: USA 01/05/2009, Italia 30/04/2009
Transformers: Revenge of The Fallen - cinema: USA 26/06/2009
Lucky Lukecinema: Francia 21/10/2009
Sherlock Holmes cinema: USA 25/12/2009
Kick-Ass cinema: USA 2009
Red Sonjacinema: USA 2009
Dead of Nightcinema: USA 2009
Scott Pilgrim cinema: USA 2009
Iron Man 2 cinema: USA 07/05/2010
Jonah Hex cinema: USA 06/08/2010
Green Lantern cinema: USA 17/12/2010
Sin City 2 cinema: USA 2010
Conan cinema: USA 2010
Y The Last Man cinema: USA 2010
Torso – cinema: USA 2010
Tintin cinema: USA 2010
Magdalena – cinema: USA 2010
The Witchblade – cinema: USA 2010
Spider-Man 4 cinema: USA 06/05/2011
Thor cinema: USA 17/06/2011
The First Avenger: Captain America cinema: USA 22/07/2011
The Losers cinema: USA 2011
Preacher cinema: USA 2011
The Avengers
cinema: USA 04/05/2012


Movie Comics, la più longeva rubrica di Comicus.it, con notizie, gossip, anteprime, dai set sparsi per il mondo dove vengono girati i film e i telefilm tratti dai fumetti.



Valerio Coppola
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.