Menu

 

 

Redazione Comicus

Redazione Comicus

URL del sito web: http://www.comicus.it

Che fine ha fatto Renbooks?

Forse molti di voi lettori ancora non lo sanno, ma la casa editrice Renbooks, il "primo editore italiano di soli fumetti LGBT", che ha pubblicato fumetti come Lui e L'orso di Salvatore Callerami, Aoi Hana di Takako Shimura o L'orgoglio di Leone e Barba di Perle di Flavia Biondi, da diversi mesi ha smesso di dare sue notizie. Il che, di per se, non rappresenterebbe un problema, se non fosse che molti sono i lettori che hanno acquistato in prevendita o anche solo dal sito determinati volumi, tra cui Love is Love, Il cuneo dell'amore e Lui e L'Orso 2, ma non hanno mai ricevuto il prodotto, né tanto meno una risposta o una spiegazione.

La domanda riportata nel titolo permette inequivocabilmente di introdurre l'argomento nella maniera più diretta possibile. Questo articolo, difatti, si pone l'intenzione di determinare il punto della situazione attuale, in base a quelle che sono puramente informazioni reperibili in rete e corroborate da fatti ben identificabili e non supposti o inventati.
In linea difatti con quello che è lo spirito giornalistico della redazione di Comicus, che crede fermamente in un giornalismo che, per quanto amatoriale, si proponga l'obiettivo di fare informazione, sollevare problematiche con civiltà e in maniera costruttiva, questo articolo si limiterà a constatare lo status quo e non a sobillare illazioni, insulti o fantasmagoriche cospirazioni fraudolente non supportate da alcuna prova concreta, sperando così di ottenere delle risposte.
Per questo, non tollereremo che nei commenti a questo articolo o sulle pagine social del sito si dia luogo a incriminazioni violente, offese gratuite o qualsivoglia commento intollerante e rabbioso.

Dopo questo disclaimer iniziale, partiamo quindi con la descrizione della problematica che, volenti o nolenti, abbiamo riscontrato.
E partiamo dall'ormai lontano agosto 2017, quasi un anno fa insomma, quando Renbooks annunciò la pubblicazione italiana di Love is love, l'antologia realizzata da DC Comics e IDW per commemorare le vittime della strage di Orlando in Florida, che sarebbe addirittura stata corredata da "diverse storie inedite realizzate da autori italiani per l'occasione" oltre a tutta una serie di omaggi aggiuntivi e scontistiche per chi avesse prenotato il volume, come abbiamo riportato in un articolo dedicato.

Il volume sarebbe dovuto uscire il 13 dicembre del 2017, cosa che non è mai avvenuta. Venne l'autunno e con esso la principale fiera italiana del settore, Lucca Comics & Games, che sostanzialmente segnò anche la scomparsa dai social dell'editore. La pagina Facebook difatti presenta come ultimi post quelli relativi al tour siciliano di presentazione del secondo volume di Lui e L'orso, intitolato Queer Bear, avvenuta subito dopo la kermesse toscana. Da lì cominciò il silenzio stampa, almeno su Facebook. Qualche commento sporadico a dei post per quel mese e poi praticamente più nulla.
Nel frattempo: dei preordini di Love is Love non si è più saputo nulla, molti volumi di altri titoli non sono mai stati spediti, le nuove uscite sono state prima rimandate e poi finite nel dimenticatoio, per l'imbarazzo di autori, rivenditori e lettori.



La tappa successiva ha determinato l'eliminazione del sito ufficiale della casa editrice, www.renbooks.it, che ad oggi risulta offline da diversi mesi. Per quanto riguarda invece gli indirizzi e-mail ufficiali forniti anche sulle pagine social, non è per ora pervenuta alcuna risposta ai nostri tentativi di contattarli.

Ovviamente, a seguito di tutto ciò, diversi lettori e autori hanno cercato di ricostruire un minimo la situazione, cercando di contattare lo staff di Renbooks, con scarsi risultati. Sulla pagina ufficiale di Facebook della casa editrice fioccano i messaggi di chi, avendo acquistato o preordinato i volumi, non ha mai ricevuto niente, spesso neanche il rimborso economico. E in tutto ciò, la cosa che risulta strana è che non se ne è praticamente mai fatto cenno sui principali media o, quantomeno, la "protesta" è sempre rimasta abbastanza fuori dai riflettori.

Nel frattempo però, l'account Instagram di Renbooks ha continuato, molto sporadicamente, a riportare informazioni sulla lavorazione di Love is Love, il cui arrivo è previsto per quest'anno ma senza una data certa, nonché annunciare l'uscita di un altro volume che si temeva disperso, il Le tende bianche di Cecilia Latella.

Questo stallo è sostanzialmente andato avanti fino a quando l'editore non ha risposto con un commento ad un post pubblicato sulla pagina Facebook del sito di Il Bazar di Mari, che riportiamo qui sotto, dedicato proprio alla presunta scomparsa o chiusura della casa editrice.

 

Due semplici commenti: "Non abbiamo chiuso! Ci sono grossi cambiamenti in corso." e "Per gli ordini alcuni sono saltati ma arriva tutto". Nessuna risposta diretta ai commenti che ne sono derivati nè tanto meno precisazioni sulla pagina ufficiale dell'editore.

Ad ora l'ultima novità riguarda una possibile partecipazione di Renbooks all'ARF Festival, come riportato nel post qui sotto e sulla mappa ufficiale dell'evento.

Ovviamente, la redazione di Comicus ha cercato di contattare più volte l'editore per comprendere al meglio la situazione, per lasciare parlare i diretti interessati in modo anche da fornire una loro versione dei fatti. Al momento però, non abbiamo ricevuto alcuna risposta.
Questo ci ha portato quindi a voler scrivere un articolo che si limitasse ad esporre i fatti in maniera neutrale, basandosi su quanto successo negli ultimi mesi e riportando le fonti, dando voce ad una spiacevole situazione che speriamo si risolva al meglio al più presto.
Concludiamo invitando ancora una volta lo staff di Renbooks a farsi sentire, anche sulle pagine di Comicus, e saremo ben lieti di dare la possibilità ai gestori della casa editrice di rispondere a questo articolo.

Saldapress: anteprima esclusiva di Ody-C 2 di Matt Fraction e Christian Ward

Vi presentiamo l'anteprima esclusiva di Ody-C volume 2, la serie di Matt Fraction e Christian Ward edita in Italia da Saldapress. Di seguito trovate la sinossi e le immagini da sfogliare.

"Intrappolati in un mondo in cui regnano la follia e la violenza, Ene e He devono trovare il modo di fuggire. Ene deve uccidere il figlio di una divinità e He dovrà continuare a raccontare una storia dopo l’altra, giorno dopo giorno, notte dopo notte, se vuole riuscire a sopravvivere ed essere salvato dalla sua compagna.
Matt Fraction e Christian Ward danno di nuovo vita a una straordinaria versione femminile dell’Odissea. Non un semplice ribaltamento, ma un’avventura fantascientifica in cui le donne sono il cuore di un viaggio indimenticabile."

Le prime immagini di Disenchantment, la serie di Matt Groening per Netflix

Proprio ieri vi abbiamo mostrato i teaser poster di Disenchantment la serie animata per Netflix creata da Matt Groening, papà de I Simpson e di Futurama. Ora Netflix ha diffuso le prime immagini dello show e reso noto la data della premiere: 17 agosto 2018. Potete vedere le foto nella gallery in basso.

La serie, di cui sono state ordinati al momento 20 episodi divisi in 2 stagioni da 10 ciascuna, sarà ambientata nel regno medioevale di Dreamland e avrà come protagonisti la principessa (dedita all'alcool) Bean, l'amico elfo Elfo e Luci, suo demone personale.

"In definitiva," ha dichiarato Groening, "Disenchantment riguarderà la vita e la morte, l'amore e il sesso, e come continuare a ridere in un mondo pieno di sofferenze e di idioti, nonostante ciò che vi diranno gli anziani, i maghi e altri idioti".

Regina King, Don Johnson, Tim Blake Nelson e altri nel cast di Watchmen

Dopo la lettera di Damon Lindelof ai fan che vi abbiamo riportato questa mattina, Variety riporta i primi attori che comporranno il cast della serie tv di Watchmen: Regina King (American Crime, The Leftovers), Don Johnson (Book Club, Django Unchained), Tim Blake Nelson (La ballata di Buster Scruggs, Lincoln), Louis Gossett Jr. (Un ufficiale e un gentiluomo, The Reason), Adelaide Clemens (Rectify, Parade's End) e Andrew Howard (The Oath, The Brave).

Secondo le prime indiscrezioni King avrà il ruolo da protagonista, anche se i dettagli esatti dei personaggi restano ignoti. Come Lindelof ha spiegato nella sua lettera, ci saranno "volti nuovi" e personaggi sconosciuti introdotti nella serie televisiva Watchmen.

Ricordiamo che Nicole Kassell (The Leftovers, Westworld) dirigerà il pilot della serie.

(Via SHH)

Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.