Menu

 

 

Lo sceneggiatore di Arrival Eric Heisserer scriverà una miniserie per Valiant

  • Pubblicato in News

Lo sceneggiatore Eric Heisserer, candidato al Premio Oscar per la sceneggiatura di Arrival, scriverà a breve una miniserie in 4 numeri intitolata Secret Weapons per Valiant, incentrata sul personaggio di Livewire e sulla sua banda di disadattati. Ricordiamo che allo scrittore sono stati affidati anche gli script delle trasposizioni cinematografiche di Harbinger e Bloodshot, altri due titoli della medesima casa editrice, previsti per un debutto nelle sale nel 2018. Raul Allen si occuperà degli interni della serie mentre Patricia Martin realizzerà il lettering, ricostituendo così il team artistico nominato agli Eisner Awards per Wrath of the Eternal Warrior sempre di Valiant.

“Un po' come Faith prima di lei, Livewire è un'icona del fumetto in piena crescita. È amata sia dai fan che dagli autori”, ha dichiarato Dinesh Shamdasani, CEO & Chief Creative Officer di Valiant. “Questa serie è il primo passo di un piano a lungo termine che vale davvero la pena di attendere, avrà significative ramificazioni in tutti gli angoli del Valiant Universe man mano che ci muoviamo verso Harbinger Wars 2 nel 2018”.

“Di tutte le cose che ho scritto lo scorso anno, il mio cuore appartiene a Secret Weapons e alla sua congrega di reietti e disadattati. E credo che la storia di una donna che deve farsi carico di un enorme peso, che cerca comunque di mettere insieme delle anime perdute in una sorta di famiglia, potrebbe essere una delle storie più emotive che ho messo su carta” ha aggiunto Heisserer.

La storia ruota attorno al recupero di psioti "fallimentari" precedentemente attivati da Toyo Harada nella sua corsa al miglioramento del Mondo ma considerati inutili e insoddisfacenti. Amanda McKee, la tecnopate nota con il nome di Livewire, cerca invece di salvare queste persone e dargli un nuovo scopo, costituendo un gruppo di "armi segrete" in grado di fronteggiare ogni avversità in maniera del tutto inaspettata.

(Via CBR)

Leggi tutto...

Ninjak Vs. The Valiant Universe, le prime foto di Eternal Warrior e Livewire

  • Pubblicato in Screen

La Valiant sta preparando una web-serie di sei episodi dal titolo Ninjak Vs. The Valiant Universe. Nei giorni scorsi sono state diffuse le prime immagini di Eternal Warrior e Livewire, rispettivamente John Morrison e Ciera Foster, che vi mostriamo qui di seguito:

Di seguito, potete vedere il trailer della serie:

Ninjak Vs. The Valiant Universe è una serie composta da 6 episodi diretta da Aaron e Sean Schoenke della Bat in the Sun Productions. Nel cast ci sono Michael Rowe (Arrow, The Flash) come Ninjak, Jason David Frank (Power Rangers) come Bloodshot, John Morrison (WWE, El Rey “Lucha Underground”) come Eternal Warrior, Chantelle Barry (90210, Entourage) come Roku, Kevin Porter (Dodgeball) come Armstrong, Ciera Foster (Two and a Half Men) come Livewire e Derek Theler (Baby Daddy) come X-O Manowar.

Leggi tutto...

5 comics indipendenti da non perdere nel 2017

  • Pubblicato in Focus

Dopo Marvel e DC Comics ora tocca anche alle case editrici di comics americani indipendenti, in grado di sfornare spesso e volentieri gioielli che superano di gran lunga la qualità dei prodotti delle due major statunitensi. Quella qui di seguito è una semplice selezione di titoli consigliati che verranno pubblicati in Italia, o è molto probabile che lo siano, nel 2017.

colonus
Colonus di Arturo Lauria e Ken Pisani - Edizioni Inkiostro
Edizioni Inkiostro inaugura la sua etichetta International con la pubblicazione in Italia di Colonus, opera edita da Dark Horse Comics e scritta da Ken Pisani su tavole dell'italianissimo Arturo Lauria. Ambientata nel futuro, dopo l'abbandono da parte dei terresti del nostro pianeta, assisteremo alla guerra fra i coloni di Venere e quelli di Marte. Un ottimo colpo di mercato che permetterà ai lettori nostrani di potersi godere questo fumetto che in America ha ottenuto ottimi consensi, oltre che a una opportunità per poter vedere all'opera un artista eccellente e peculiare come Lauria, che è sempre un piacere. Qui trovate maggiori informazioni a riguardo. Il volume dovrebbe essere disponibile a marzo per Cartoomics.

DIVINITY2 001 COVER-A DJURDJEVIC
Divinity II di Matt Kindt e Trevor Hairsine - Star Comics
Che la Valiant sia tornata prepotentemente alla ribalta con serie di alta qualità, non è un mistero. In Italia, dopo una parentesi alla Panini Comics, i fumetti della casa editrice sono pubblicati in economici ed eleganti volumi della Star Comics. Fra quelle uscite, Divinity di Matt Kindt e Trevor Hairsine è quella che ci ha colpito maggiormente tanto da segnalarla nella Top Ten delle migliori serie del 2016. Nel primo volume, un ex-astronauta russo torna sulla Terra coi poteri di una divinità. Nel secondo, che attendiamo, vedremo il ritorno sul nostro pianeta di una sua collega...

Empress 1 Cover
Empress di Mark Millar e Stuart Immonen - Panini Comics
Pubblicato negli States da Icon Comics, etichetta della Marvel Comics, Empress è il nuovo lavoro di Mark Millar su disegni di Stuart Immonen. Uno sci-fi ambientato in un futuro distopico su di un pianeta governato da un dittatore alieno temuto dall'intero universo: per la salvezza dei suoi figli, la moglie deciderà di fuggire assieme alla sua guardia del corpo, allontanandosi per sempre dal pericolosissimo essere... ma ovviamente le cose saranno tutto fuorché semplici. La narrazione fresca di Millar al servizio di un personaggio femminile forte e profondamente caratterizzato fanno di quest'opera un lavoro eccellente, da non perdere.

moon
Moonshine di Brian Azzarello ed Eduardo Risso - Image Comics
La premiata coppia di 100 Bullets della Vertigo Brian Azzarello ed Eduardo Risso è tornata insieme per un nuovo lavoro sotto l'etichetta dal titolo Moonshine.
Ambientata durante l'era del proibizionismo, questa nuova serie racconta la storia di Lou Pirlo, inviato da New York City nei boschi di Appalachi per negoziare un accordo con i produttori di moonshine del West Virginia.
Al momento, nessun editore l'ha annunciata in italiano, ma crediamo sia solo questione di tempo e siamo pronti a scommettere che entro il 2017 lo potremo leggere anche nella nostra lingua.

TWTD 1A
The Wicked + The Divine di Kieron Gillen e Jamie McKelvie - Bao Publishing
Finalmente approda in Italia per Bao Publishing The Wicked + The Divine, un grande successo fumettistico americano realizzato da Kieron Gillen e Jamie McKelvie. Iniziato ormai quasi tre anni fa, si tratta di uno dei titoli di punta della Image Comics, una storia di vita e di morte che segue le vicende di Laura, la giovane protagonista, alla scoperta di un mondo in cui tra gli umani sono presenti anche divinità del Pantheon reincarnate. La serie è stata anche considerata per un adattamento televisivo. Tre saranno i volumi in uscita quest'anno, il che permetterà di avvicinarsi velocemente alla pubblicazione originale.

Leggi tutto...

Imperium

La Valiant Comics è una bella realtà del fumetto statunitense, valida alternativa al classico duopolio Marvel/DC. Fondata nel 1989 da Jim Shooter, vulcanico ex redattore capo della Marvel all’indomani dal suo licenziamento dalla guida della Casa delle Idee, la Valiant ha conosciuto il suo periodo di maggior successo nella prima metà degli anni ’90, periodo d’oro per il mercato americano in cui, sull’onda del successo della Image degli enfant prodige Todd McFarlane, Jim Lee, Rob Liefeld e soci, il debutto di un nuovo consorzio editoriale era all’ordine del giorno. X-0 Manowar, Bloodshot, Turok, Shadowman, Ninjak, Harbinger, Archer & Armstrong, sono solo alcuni dei titoli che hanno brillato della luce di un momento prima di essere inceneriti dalla grande bolla speculativa che ha investito come una supernova il mercato del fumetto nella metà di quel decennio. Dopo aver visto la chiusura di tutta la sua linea editoriale, la Valiant ha provato per quasi venti anni a rimettersi in carreggiata, e dopo un paio di passi falsi ha finalmente centrato il bersaglio con il rilancio del 2012.

Passata attraverso due cambi di proprietà, la travagliata casa editrice ha beneficiato dell’eccellente lavoro del nuovo staff editoriale, che ha saputo radunare un gruppo assortito di ottimi e sottovalutati artigiani del fumetto come Christos Gage, Fred Van Lente, Clayton Henry, Roberto De La Torre, Trevor Haisine ed alcune eccellenze del settore come Jeff Lemire, Peter Milligan e Paolo Rivera. Il risultato è stato molto apprezzato sia dai lettori che dalla critica, tanto da far guadagnare all’editore ben 50 nomination agli Harvey Awards del 2016. Oltre ad infondere nuova linfa vitale alle sue testate storiche, la Valiant ha saputo anche lanciare sul mercato alcune novità decisamente interessanti. È il caso di Imperium, firmata da Joshua Dysart per i testi e Doug Braithwaite per i disegni.

IMPERIUM-001

La serie è il sequel della classica Harbinger, testata che vedeva tra i protagonisti Toyo Harada, filantropo e capo della Fondazione Harbinger. Harada è uno psiota, termine che nell’universo Valiant indica gli individui dotati di super-poteri: è un potente telecineta, telepate e può controllare le menti. Convinto che il mondo stia andando alla deriva per la cupidigia degli stati nazionali e per le sempre crescenti disparità sociali, Harada decide di gettare la maschera e di intervenire direttamente sulla scena politica e militare internazionale: se finora si era servito dei suoi Harbingers per agire nell’ombra, il milionario decide di rivelare al mondo la sua natura di essere potenziato e di perseguire con ogni mezzo, anche sanguinario, la sua visione di un mondo unito dove il benessere sia alla portata di tutti.
Grazie ad un flashforward iniziale sappiamo che nel futuro questa utopia si è realizzata: ma il cammino per Harada non sarà privo di ostacoli, morte e tradimenti.

IMPERIUM-002

Imperium si domanda cosa accadrebbe se i superumani esistessero nel mondo reale. La risposta, sul solco di illustri predecessori come Miracleman, Watchmen e The Authority, è semplice: cambierebbero drasticamente la storia del mondo e il destino dell’umanità. Non provando alcun interesse a descrivere una comunità di individui potenziati che passano le giornate a inseguirsi in sterili caroselli, Joshua Dysart propone un intrigante mix di fumetto supereroistico, thriller geo-politico e horror fantascientifico. Lo script dello sceneggiatore di Violent Messiahs è un avvincente tour de force tra salti nel futuro, campi di battaglia, e complotti orditi dietro le quinte, che riesce allo stesso tempo a non trascurare la caratterizzazione psicologica dei personaggi. Esempio emblematico è Toyo Harada, personaggio shakespeariano considerato un benefattore da alcuni, un terrorista da altri.

imperium 003

I disegni del veterano Dougie Braithwaite fanno da compendio perfetto allo script di Dysart, conferendogli solennità e spessore: una prova importante, seconda solo a quella sfoderata sul Justice della DC, valorizzata anche dai colori dell’ottimo team formato da Brian Reber, Dave McCaig e Ulises Areola. L’edizione italiana è proposta dalla Star Comics in un bel brossurato che si segnala per un ottimo rapporto qualità - prezzo. Un debutto solido e degno di considerazione, che testimonia la maturità ormai raggiunta dalle testate Valiant.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.