Menu

 

 

Leo Ortolani annuncia i dettagli delle prossime storie di Rat-Man

  • Pubblicato in News

Dopo la fine della serie di Rat-Man, Leo Ortolani non ha abbandonato il suo personaggio. Il celebre ratto, infatti, è apparso nella storia C'è Spazio per tutti, che vi abbiamo recensito qui, e presto arriverà l'albo speciale della serie intitolato "La porta", spedito solo a chi ha raccolto le immagini degli ultimi 10 anni della serie. Ortolani, che aveva già annunciato nuovi progetti sul personaggio, ora ha specificato su Twitter alcuni dettagli sulle prossime storie. Ecco cosa ha scritto:

"Da che ho terminato la serie di RAT-MAN ho fatto 4 storie con lui: C'È SPAZIO PER TUTTI (250pp), LA PORTA(42pp), L'ULTIMO SPETTACOLO (26pp) e adesso SOTTO IL COSTUME NIENTE (82pp). Non male,per un personaggio che avrebbe chiuso.
LA PORTA esce sul numero in omaggio, L'ULTIMO SPETTACOLO esce su RAT-MAN GIGANTE 49 (marzo) e SOTTO IL COSTUME NIENTE è nello speciale RAT-BOY che sto realizzando con Giorgia Cosplay, in uscita in anteprima a Napoli COMICON."

Di seguito, i tweet dell'autore.

Leggi tutto...

C'è Spazio per Tutti, recensione: riprendiamoci il nostro Spazio!

MORTO003ISBN 0

Se a due mesi di distanza dall’uscita dell’ultimo numero di Rat-Man, dopo 20 anni di serializzazione, la nuova opera di Leo Ortolani vede ancora il suo personaggio più celebre come protagonista, non sarà certo un caso:  il “Topo” è una parte stessa di Ortolani a cui l’autore non vuole certo rinunciare. Tuttavia, C’è spazio per tutti rappresenta un lavoro completamente differente rispetto a quanto realizzato finora. L’opera non è, infatti, un fumetto di Rat-Man, ma un fumetto con Rat-Man, e la differenza è notevole.

Nato dalla collaborazione fra Panini Comics, l’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) e l’Agenzia Spaziale Europea (ESA), C’è spazio per tutti vede Rat-Man unirsi per un viaggio in orbita a Rover, personaggio ispirato all’astronauta italiano Paolo Nespoli, e alla cagnetta Laika, per dimostrare che lo spazio è alla portata di tutti. Il trio arriverà a bordo della SSI (Stazione Spaziale Internazionale) e mentre il Ratto scoprirà come si svolge la vita nello spazio, un grave imprevisto lo costringerà a utilizzare le proprie abilità per salvare la situazione.

ce-spazio-per-tutti-1

L’opera ha un chiaro intento divulgativo che assolve sia dal punto di vista storico (la conquista dello spazio, dal conflitto fra URSS e USA fino ad oggi) che pratico, ovvero illustrando come appunto si vive nello spazio e quali sono le azioni che compiono gli astronauti.
Ortolani, grazie anche al ricorso di piccole gag, fa scorrere il tutto in maniera piacevole senza risultare mai pedante. Alle pagine in cui l’autore ci parla delle tappe della conquista allo spazio si intervallano quelle in cui la trama di Rat-Man nel presente va avanti. Nella prima metà, queste vengono utilizzate per illustrare la vita a bordo della SSI, nella seconda, invece, prende il sopravvento la parte più avventurosa e fantasiosa che mette i nostri eroi in pericolo. Ed è qui che si nasconde il vero cuore dell’opera.

ce-spazio-per-tutti-2

Come anticipato, Rat-Man non è l’epicentro della storia, la sua funzione è quella di incognita, di parte irrazionale, non solo perché rappresenta “l’uomo comune” in rapporto con lo spazio, ma perché ne rappresenta la parte romantica, quella mitizzata da secoli. Non a caso, quando la trama avventurosa decolla, Ortolani raffigura quello spazio legato al nostro immaginario collettivo con citazioni che vanno da Jack Kirby a Star Wars. L’opera, appassionata e appassionante, vuole ricordare la magnificenza dello spazio, l’importanza delle ricerche astronomiche, in un momento in cui la sua conquista, il suo studio, sembra un obiettivo secondario nella vita di tutti. Emblematico è l’appello di Rat-Man rivolto ai lettori a non abbandonare il sogno spaziale. In tal senso, l’opera è anche una critica ai complottisti e a chi sminuisce l’importanza dei programmi spaziali delle varie nazioni.

ce-spazio-per-tutti-3

L’edizione proposta da Panini Comics è di lusso con un cartonato 19,8X28,8 e carta lucida. Considerando che, grazie a questa collaborazione, Rat-Man è il primo fumetto a viaggiare nello spazio, non ci aspettavamo nulla di meno.

Leggi tutto...

Ecco quando verrà spedito l'albetto extra di Rat-Man

  • Pubblicato in News

Come vi abbiamo già riportato, l'albetto extra di Rat-Man, disponibile per coloro che hanno raccolto e spedito il mega-poster componibile con gli ultimi 10 albi della serie, si intitolerà "La porta". La domanda che ora tutti i lettori si fanno è: quando arriverà il fumetto? A rispondere, ci pensa lo stesso Leo Ortolani su Twitter che fornisce, così, una data approssimativa.

Leggi tutto...

La recensione a fumetti di Star Wars: Gli Ultimi Jedi di Leo Ortolani

  • Pubblicato in Nerd

A un passo dal raggiungere il milardo di dollari, arriva la recensione di Star Wars: Gli Ultimi Jedi da parte di Leo Ortolani. Il fumettista, come noto, è un gran fan della saga e celebri sono i suoi Star Rats. Quale sarà il giudizio di Ortolani sul film di Rian Johnson? Eccovi alcune vignette della recensione qui di seguito.

dav

 dav

dav

dav

dav

dav

Potete leggere la recensione a fumetti completa sul blog di Leo Ortolani.

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

davdav

dav

dav

dav

 

 

 

 

dav

Annunci
Report this ad
Report this ad

From → Uncategorized

12 commenti 
  1. icedry75 permalink

    E niente via lo dovrò andare a vedere ora per vedere contestualizzata la critica di L… culooooooooo

    Ahahahahaaaa

  2. Giovanni permalink

    Culo!
    Ahahahahah

  3. ANTONELLA M permalink

    BELLISSIMA (la rece), e pure tu vestito da principessa.

  4. Io non posso credere che Lucas avesse i mente i 9 film fin dall’inizio. Lucas è stato un genio associando per primo il marketing al cinema. Non ci credo, ma li vedo.

  5. Ammetto che dopo i primi cinque minuti se fosse apparso Massimo Boldi (vestito da Jabba) non mi sarei stupito più di tanto e comunque CULO!

  6. D’accordissimo su tutto (e sei stato generoso). Se traducessi questa recensione in inglese faresti 1 milione di like e come minCULOOOOOOO

  7. Sara permalink

    vabbè allora culo!
    ahahah!

  8. Meravigliosamente esilarante. Io non l’ho visto, ma mi ritrovo in questa recensione, perchè un mio amico fan mi ha raccontato tutto.
    Anche e soprattutto di aver scritto una recensione entusiasta dopo la prima visione, di essere andato a rivedere il film perchè qualcosa non gli quadrava, di aver traumaticamente invertito la propria opinione una volta filtrati gli effetti speciali e la colonna sonora tonitruante, e infine di aver salvato una sola frase della sua recensione originale, e cioè “questa è la cinematografia della Hollywood del futuro”.
    Solo che adesso è una tetra profezia di disgrazia.

  9. Nanorecensione

    STAR WARS: THE LAST JEDI

    Una battuta di un personaggio riassume bene l’intento registico di questo nuovo capitolo e probabilmente dell’intero nuovo arco narrativo “Let the Empire, Rebellion, Jedi, Sith, First Order, crumble to dust”. Il tempo è passato dalla prima trilogia, la polvere si è posata sulle custodie dei vhs, le videocassette si sono smagnetizzate, attori e doppiatori sono invecchiati e morti. La transizione non è a parere del sottoscritto un passaggio del testimone (scena della spada laser da Rey a Luke) ma un trauma, uno strappo che consiste sempre di più nell’ “uccidere il padre” per rimarcare che la nostalgia è l’unica cosa che ci è rimasta. Nuove generazioni, nuovi eroi, nuovi intenti commerciali. Forse lo scrivente pecca di malinconia ma pur non facendo schifo come quello precedente, anche questo episodio purtroppo è blando e mediocre con una sempre più invadente linea narrativa disneiana. Prevedibile nel prossimo episodio il completamento dell’uccisione della vecchia trilogia ad uso e consumo del nuovo pubblico.

    È tempo di morire.

    :..(

  10. CULO!
    (Per contrastare il giallo delle lampade a petrolio, se usi il telefonino per fare le foto, potresti provare ad usare la correzione auotomatica del colore che tutte i telefonini hanno come opzione.)

  11. Andrea permalink

    Venerabile. Postando la tua sacra recensione dei veri fedeli di SW mi hanno insultato paragonando la mia intelligenza a quella di Jar-Jar… che dire? Dimostri di avere ancora più ragione.
    Mi inchino al tuo cospetto, anzi mi giro e…. CUUUULOOOOOHHHHUUUHH

Rispondi

 
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.