Menu

 

 

 

nintendo-sw

5 comics indipendenti da non perdere nel 2017

  • Pubblicato in Focus

Dopo Marvel e DC Comics ora tocca anche alle case editrici di comics americani indipendenti, in grado di sfornare spesso e volentieri gioielli che superano di gran lunga la qualità dei prodotti delle due major statunitensi. Quella qui di seguito è una semplice selezione di titoli consigliati che verranno pubblicati in Italia, o è molto probabile che lo siano, nel 2017.

colonus
Colonus di Arturo Lauria e Ken Pisani - Edizioni Inkiostro
Edizioni Inkiostro inaugura la sua etichetta International con la pubblicazione in Italia di Colonus, opera edita da Dark Horse Comics e scritta da Ken Pisani su tavole dell'italianissimo Arturo Lauria. Ambientata nel futuro, dopo l'abbandono da parte dei terresti del nostro pianeta, assisteremo alla guerra fra i coloni di Venere e quelli di Marte. Un ottimo colpo di mercato che permetterà ai lettori nostrani di potersi godere questo fumetto che in America ha ottenuto ottimi consensi, oltre che a una opportunità per poter vedere all'opera un artista eccellente e peculiare come Lauria, che è sempre un piacere. Qui trovate maggiori informazioni a riguardo. Il volume dovrebbe essere disponibile a marzo per Cartoomics.

DIVINITY2 001 COVER-A DJURDJEVIC
Divinity II di Matt Kindt e Trevor Hairsine - Star Comics
Che la Valiant sia tornata prepotentemente alla ribalta con serie di alta qualità, non è un mistero. In Italia, dopo una parentesi alla Panini Comics, i fumetti della casa editrice sono pubblicati in economici ed eleganti volumi della Star Comics. Fra quelle uscite, Divinity di Matt Kindt e Trevor Hairsine è quella che ci ha colpito maggiormente tanto da segnalarla nella Top Ten delle migliori serie del 2016. Nel primo volume, un ex-astronauta russo torna sulla Terra coi poteri di una divinità. Nel secondo, che attendiamo, vedremo il ritorno sul nostro pianeta di una sua collega...

Empress 1 Cover
Empress di Mark Millar e Stuart Immonen - Panini Comics
Pubblicato negli States da Icon Comics, etichetta della Marvel Comics, Empress è il nuovo lavoro di Mark Millar su disegni di Stuart Immonen. Uno sci-fi ambientato in un futuro distopico su di un pianeta governato da un dittatore alieno temuto dall'intero universo: per la salvezza dei suoi figli, la moglie deciderà di fuggire assieme alla sua guardia del corpo, allontanandosi per sempre dal pericolosissimo essere... ma ovviamente le cose saranno tutto fuorché semplici. La narrazione fresca di Millar al servizio di un personaggio femminile forte e profondamente caratterizzato fanno di quest'opera un lavoro eccellente, da non perdere.

moon
Moonshine di Brian Azzarello ed Eduardo Risso - Image Comics
La premiata coppia di 100 Bullets della Vertigo Brian Azzarello ed Eduardo Risso è tornata insieme per un nuovo lavoro sotto l'etichetta dal titolo Moonshine.
Ambientata durante l'era del proibizionismo, questa nuova serie racconta la storia di Lou Pirlo, inviato da New York City nei boschi di Appalachi per negoziare un accordo con i produttori di moonshine del West Virginia.
Al momento, nessun editore l'ha annunciata in italiano, ma crediamo sia solo questione di tempo e siamo pronti a scommettere che entro il 2017 lo potremo leggere anche nella nostra lingua.

TWTD 1A
The Wicked + The Divine di Kieron Gillen e Jamie McKelvie - Bao Publishing
Finalmente approda in Italia per Bao Publishing The Wicked + The Divine, un grande successo fumettistico americano realizzato da Kieron Gillen e Jamie McKelvie. Iniziato ormai quasi tre anni fa, si tratta di uno dei titoli di punta della Image Comics, una storia di vita e di morte che segue le vicende di Laura, la giovane protagonista, alla scoperta di un mondo in cui tra gli umani sono presenti anche divinità del Pantheon reincarnate. La serie è stata anche considerata per un adattamento televisivo. Tre saranno i volumi in uscita quest'anno, il che permetterà di avvicinarsi velocemente alla pubblicazione originale.

Leggi tutto...

Il mercato dei fumetti americani è vicino alla saturazione?

  • Pubblicato in Focus

In un lungo articolo, Newsarama ha analizzato l'attuale mercato fumettistico statunitense, concentrandosi in particolare su un fenomeno abbastanza recente. Parliamo della tendenza di alcuni editori a pubblicare una moltitudine di titoli portando il mercato a una saturazione. Se il numero di fumetti è infatti cresciuto, quello delle copie vendute è tendenzialmente costante. La varietà di titoli presenti sul mercato è, a prima vista, un fattore positivo, ma siamo sicuri faccia bene allo stesso?

Secondo alcuni rivenditori e alcuni editori questo aumento delle testate è un problema in quanto ogni titolo diventa meno redditizio. "Abbiamo notato più di un anno fa che il numero di uscite di tutti gli editori più importanti era aumentato nel periodo 2014-2015" ha dichiarato Filip Sablik, presidente editoriale e di marketing dei BOOM! Studios. "Siamo anche noi colpevoli di questo, certo. È facile essere entusiasti di un mercato in crescita, ma quando questo entusiasmo supera di gran lunga quello che il mercato consente, le vendite vengono cannibalizzate".
Per evitare che questo accadeva, dunque, i BOOM! Studios hanno tagliato il 15% delle loro testate, una scelta che ha pagato tanto da far aumentare il loro fatturato.

Randy Stradley, vice-presidente editoriale di Dark Horse, ha detto che anche la sua azienda ha notato i problemi causati da un numero crescente di titoli.
"La Dark Horse ha avuto un periodo in cui le uscite mensili erano praticamente il doppio di quelle degli anni precedenti, ma è diventato evidente che i nostri profitti non erano raddoppiati", ha dichiarato. "Una cosa che è certa è che più non è necessariamente meglio. Si può avere la quota di mercato migliore del mondo e fallire. La quota di mercato non è la stessa cosa del profitto."

Alcuni negozianti puntano il dito contro gli editori di supereroi, come la DC ma in particolare la Marvel. Se infatti, come riporta Ryan Seymore, di Comic Town in Ohio, la DC ha mantenuto fisse 52 uscite al mese con 2 spedizioni mensili, la Marvel pubblica diversi titoli per ogni personaggio o gruppo, lanciando eventi continui e vari spin-off, rendendo difficile reggere il passo.
"La Marvel è l'unica azienda colpevole di un eccesso di saturazione", ha dichiarato Charlie Harris, proprietario di Charlie's Comic Books, Tucson (Arizona). "Dynamite e IDW spesso sono un po' fuori controllo con i loro titoli in licenza e crossover, ma sono gli innumerevoli primi numeri della Marvel che si ammucchiano invenduti nel mio negozio. E ultimamente la Marvel ha spedito copie gratis in più dei loro titoli, spesso raddoppiando il mio ordine! Non potendo vendere il doppio di quello che ho ordinato, ho messo da parte questi fumetti per regalarli durante il Free Comic Book Day."

Joe Field, promotore del Free Comic Book Day, ha detto che ci sono scelte difficili da fare con tutti gli editori:
"Posso dire che fino a poco tempo fa, vendevo un minimo di 35 copie di qualsiasi primo numero Marvel. Tuttavia, ci sono state una serie di fumetti usciti negli ultimi due mesi di cui ho avuto difficoltà a venderne 10 copie, nonostante la mia ordinazione per vendite potenzialmente migliori. La risposta della Marvel è stata quella di spedire molte più copie dei fumetti che non hanno venduto la prima volta. Apprezzo le loro prospettive rosee, ma le cose per me sono molto diverse a livello della strada."

Seymore fa notare che la qualità media tende a scendere quando si pubblicano troppi titoli influenzando negativamente sulle vendite ed elogia editori come la Image che pubblicano meno titoli, ma di qualità maggiore e genere differenti. Un pensiero condiviso da Dinesh Shamdasani, CEO e chief creative officer della Valiant Entertainment per cui pubblicando meno titoli ognuno riceve "l'amore che merita". Lo stesso Shamdasani sottolinea come sia consapevole che un numero maggiore di testate dia maggiore visibilità sugli scaffali, ma mina seriamente la qualità degli stessi. Anche Stradley della Dark Horse è consapevole che l'enorme quantità di fumetti Marvel e DC possono tagliare gli ordini alla sua casa editrice e togliere spazio sugli scaffali. È evidente che questo prima o poi abbassi il profitto, che le uscite sono sproporzionate al reddito e dubita che i rivenditori vogliano sostenere un mercato solo con Marvel e DC.

Tuttavia, alcuni negozioanti ritengono positiva la crescita di titoli disponibili, perché si traduce in una maggiore varietà da cui scegliere. Ad esempio, Jesse James, proprietario di Jesse James Comics in Glendale, Arizona, ha detto che dal punto di vista di un rivenditore, la selezione consente ai diversi negozi di personalizzare i loro ordini in base ai loro clienti aumentando la loro audience offrendo titoli per tutti.
Bret Parks di Ssalefish Comics in Winston Salem, North Carolina, ha detto: "Non tutti i fumetti avranno un pubblico in ogni negozio, ma non è bello avere questa opzione?".
Joe Field di Flying Color ha detto che se anche conosce i rischi di sovra-saturazione, l'aumento di varietà può soddisfare la fame di tutti: "Le persone si lamentano di avere troppe scelte per la TV, dove abbiamo 500 canali, Netflix, Hulu, On Demand, streaming? I fumetti non sono diversi." Field aggiunge che l'offerta oggi è più vasta e non si limita solo ai fumetti, ma anche ai magazine, ai graphic novel, ai videogiochi e a tutto il resto e che oggi servono semplicemente più titoli per vendere lo stesso numero di fumetti di un tempo. "Uno degli assiomi veri e provati della vendita a dettaglio è che ci sono sempre troppi fumetti quando non vendono e mai abbastanza quando si vendono." Inoltre, gli editori non potranno che aumentare il loro numero se possono permettersi di farlo. "Sembra che ci siano troppi [fumetti adesso], ma sarà poi il mercato in ultima analisi a decidere."

Leggi tutto...

5 fumetti Marvel Comics da non perdere nel 2017

  • Pubblicato in Focus

Dopo i 5 fumetti più attesi nel 2017 della DC Comics, proseguiamo questa nostra carrellata esaminando le uscite più calde previste entro l'anno, in Italia, della sua diretta rivale: la Marvel Comics. C'è da dire che la Casa delle Idee ha in serbo un bel po' di serie nuove da poco lanciate negli States e molte di esse sono davvero interessanti e sceglierne solo 5 non è stato affatto semplice. Ecco la nostra selezione, presentatavi in rigoroso ordine alfabetico, e voi invece cosa attendete di più?

cage
Cage di Genndy Tartakovsky

Dopo molti anni di travaglio (la sua uscita era originariamente prevista per il 2007!) la serie di Cage scritta e disegnata da Genndy Tartakovsky, creatore di celebri cartoon quali Samurai Jack, Dexter's Laboratory e Hotel Transylvania, è finalmente arrivata e speriamo di vederla in Italia già nei prossimi mesi. Questa mini di 4 numeri è caratterizzata da un'atmosfera totalmente differente rispetto a quella della serie Netflix di Luke Cage, qui infatti lo stile caricaturale e cartoonistico dell'autore è ben evidente, come potete vedere dall'anteprima del primo numero che vi abbiamo proposto qui.

414073. QL80 TTD
Infamous Iron Man di Bran Michael Bendis e Alex Maleev

Non sappiamo se serve aggiungere altro, ma... Destino con l'armatura di Iron Man! La sola idea è la cosa più figa della Marvel degli ultimi anni e un'interessante evoluzione del cattivo più carismatico del suo intero universo. Se poi il team creativo è composto da Bran Michael Bendis e Alex Maleev, autori dell'acclamatissimo ciclo di Daredevil dello scorso decennio, e allora l'hype di leggerla in italiano è davvero tanto. Gustatevi un'anteprima del numero #1 qui nel frattempo...

Jessica Jones 001 by David Mack
Jessica Jones di Bran Michael Bendis e Michael Gaydos

Alias è stata una delle serie Marvel più belle degli anni '00 che hanno consacrato il suo creatore Bran Michael Bendis lanciatissimo già su Ultimate Spider-Man e Daredevil poi. Una testata totalmente inedita che giustificava da sola la linea Max della Marvel, che pubblicava fumetti per un pubblico decisamente maturo. È su queste pagine che Bendis, con Michael Gaydos alle tavole e David Mack alle cover, lanciano il personaggio di Jessica Jones, diventato ora molto noto al pubblico grazie alla serie Netflix. Adesso, il team di autori al completo è tornato con una nuova serie intitolata semplicemente Jessica Jones e noi non vediamo l'ora di leggerla in italiano. Qui un'anteprima del #1 uscito qualche mese fa in America.

nova
Nova di Jeff Loveness e Ramón Pérez

Ramón Pérez è uno degli artisti più lanciati dei comics e la Marvel sembra puntare molto su di lui. E questa volta non solo come disegnatore, come in Occhio di Falco, ma anche come sceneggiatore affidandogli testi (con il supporto di Jeff Loveness) e disegni della nuova serie di Nova con protagonista Sam Alexander e... un altro Nova del passato! (Evitiamo spoiler!) Potete vedere un'anteprima del #1 di Nova, uscito lo scorso dicembre, al seguente indirizzo.

thanos
Thanos di Jeff Lemire e Mike Deodato

Destino non sarà l'unico cattivo Marvel con una serie regolare e il potente Thanos (prossima nemesi degli Avengers al cinema) sarà protagonista di una testata scritta da un team artistico di tutto rispetto. Jeff Lemire, apprezzatissimo sceneggiatore indipendente, poi DC e ora Marvel, si unisce al veterano Mike Deodato per raccontare la resa dei conti del Titano Pazzo nei confronti della sua famiglia. Il primo numero di Thanos è uscito a novembre, qui potete leggerne un'anteprima.

Leggi tutto...

5 fumetti DC Comics da non perdere nel 2017

  • Pubblicato in Focus

Il 2017 è già iniziato, ma l'elenco di fumetti attesi per il corso dell'anno è davvero lungo. Iniziamo, così, questa nostra carrellata con i 5 titoli targati DC Comics che più attendiamo. Abbiamo escluso tutte le serie del rilancio Rebirth già approdate in Italia in questi giorni concentrandoci su quello che vedremo nei mesi a venire. Alcuni titoli sono appena stati pubblicati in America mentre altri non sono stati ancora annunciati in Italia. Vista la loro importanza, contiamo su una loro edizioni nostrana da parte di RW Lion nel corso dell'anno. Ecco dunque i 5 titoli in rigoroso ordine alfabetico.

allstarb
All-Star Batman di AA.VV.

All-Star Batman è una serie scritta da Scott Snyder con tavole realizzate da artisti eccellenti come Declan Shalvey, Danny Miki, John Romita Jr., Jock e Tula Lotay. Giunta al #7, in uscita a febbraio, la serie ha ottenuto ottimi consensi sia da parte di pubblico che di critica negli States e si prepara ad approdare in Italia per RW Lion. La testata è stata scritta da Snyder con l'intento di renderla particolarmente intensa, inserendoci le sue paure e ansie per rendere al meglio le atmosfere che si troverà ad affrontare il Cavaliere Oscuro. Qui trovate maggiori informazioni a riguardo.

jlvsss
Justice League vs. Suicide Squad di Joshua Williamson e Jason Fabok

Justice League vs. Suicide Squad rappresenta il primo grande evento dell'era DC Rebirth e vede scontrarsi quelli che al momento sono i due team più popolari della DC. La Justice League scopre dell'esistenza della Suicide Squad, ma lo scontro tra i gruppi verrà messo in secondo piano quando entrambi combatteranno un misterioso nemico comune. L'albo è scritto da Joshua Williamson e disegnato da Jason Fabok, il primo numero è uscito lo scorso 21 dicembre e potete leggerne alcune tavole qui.

kamandi
Kamandi Challenge di AA.VV.

Uno dei personaggi più celebri creati da Jack Kirby è sicuramente Kamandi, il giovane sopravvissuto in un mondo post apocalisse nucleare in cui l'evoluzione ha portato allo sviluppo di esseri animali umanoidi e dotati di intelletto. Per celebrare l'artista, la DC ha ordinato una miniserie in 12 numeri intitolata Kamandi Challenge che vede un diverso team creativo per ogni capitolo. Ve ne abbiamo parlato più nel dettaglio in questa notizia. Il primo numero, affidato a Dan Abnett e Dale Eaglesham, è in uscita proprio questo gennaio con cover di Bruce Timm

supergirl
Supergirl: Being Super di Mariko Tamaki e Joelle Jones

Mariko Tamaki, autrice di E la chiamano Estate edito da Bao Publishing in Italia, è al lavoro, assieme a Joelle Jones (Lady Killer), sulla miniserie Supergirl: Being Super. Sviluppata in 4 numeri da 48 pagine ciascuno, questa storia non inserita nella continuity ufficiale del personaggio, rivisiterà le prime avventure di Kara sulla Terra, approfondendone la sfera adolescenziale e i problemi psicologici tipici di quell'età, con i quali dovrà fare i conti per diventare l'eroina di cui il mondo ha bisogno. Qui potete trovare un'anteprima del primo numero, uscito a fine dicembre.

the-flinstones
The Flinstones di Mark Russell e Steve Pugh

Più volte vi abbiamo parlato dell'universo a fumetti ispirato alle creazioni di William Hanna e Joseph Barbera, fortemente voluta e diretta da Jim Lee, che la DC sta sviluppando sempre di più. Tra queste testate basate sulle diverse proprietà, quella che è stata meglio accolta da critica e pubblico è la serie regolare The Flinstones scritta da Mark Russell e disegnata da Steve Pugh. Qui potete trovare una anteprima del primo numero. Una visione inedita di questi storici personaggi che vogliamo leggere al più presto in Italia.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.