Menu

 

 

Rizzoli Lizard pubblicherà Ticonderoga di Hugo Pratt

  • Pubblicato in News

Rizzoli Lizard pubblicherà, dopo più di 30 anni dall'ultima edizione, Ticonderoga di Hugo Pratt. Il fumetto, scritto da Héctor Oesterheld, è stato pubblicato per la prima volta in Argentina nel 1957 per la casa editrice Frontera sulla rivista Frontera mensual, entrambe fondate dallo stesso Oesterheld. La storia, ambientata ad inizio '700 nell'America del Nord, quando vivissime erano le rivolte indiane e le lotte fra inglesi e francesi, racconta le gesta del giovane cacciatore Ticonderoga Flint.

L'editore ha dato la notizia su Facebook con il seguente post:

È una delle domande più frequenti che riceviamo: "ripubblicherete mai Ticonderoga" ? Ebbene si. Dopo 30 anni di attesa,...

Pubblicato da Rizzoli Lizard su Lunedì 29 febbraio 2016

Leggi tutto...

Prima che mi dimentichi di tutto: Vincenzo Mollica parla della sua passione per i fumetti

  • Pubblicato in News

Nell'interessante trasmissione radiofonica Prima che mi dimentichi di tutto di Radio 2 dedicato alla carriera quarantennale che Vincenzo Mollica ha passato al fianco degli artisti più importanti del nostro Paese, si è parlato, nelle ultime due giornate, della grande passione del giornalista per il fumetto. In particolare si parla dei cartoni animati e personaggi dei fumetti come Braccio di Ferro, Superman, Batman e Topolino. Si passa poi al fumetto autoriale di Andrea Pazienza, grande amico di Mollica, tragicamente e prematuramente scomparso, per poi approdare, nella seconda puntata, a Hugo Pratt e Milo Manara. Noi, da fan del fumetto, non possiamo che ringraziare Mollica per queste chicche che altrimenti rimarrebbero ignote.

Potete trovare a questo link l'intera scaletta con tutte le puntate in podcast, dove quelle del 29 e del 30 agosto sono dedicate al mondo del fumetto. Ricordiamo che la trasmissione è condotta da Mollica e Massimo Cervelli e va in onda su Radio 2 di sabato e domenica alle 19.

Podcast

Leggi tutto...

20 anni senza Hugo Pratt

  • Pubblicato in Focus

Il 20 agosto 1995, ci ha lasciati a Losanna il grande Hugo Pratt. Con le sue opere, l'autore ha stravolto il mondo del fumetto scrivendo e disegnando pagine di immensa bellezza. Attivo fin dagli anni '40, è grazie al personaggio di Corto Maltese che Pratt lascia un segno indelebile nella memoria di tutti noi.

Abbiamo deciso di ricordare il Maestro con un video in cui Pratt parla di sé stesso e della sua vocazione al disegno. Buona visione.

Leggi tutto...

Auguri a Corto Maltese, Hugo Pratt parla del suo personaggio in un video

  • Pubblicato in Focus

Oggi è il compleanno di Corto Maltese, l'eroe di Hugo Pratt, infatti, nasce letterariamente il 19 luglio 1887. Rizzoli Lizard, per l'occasione, ha postato un bel video su Facebook in cui Pratt parla del suo personaggio. Ve lo mostriamo qui di seguito.



Riportiamo, di seguito, quanto scritto nelle info del video:

Corto Maltese (il cui nome - come dichiarò Pratt - appartiene all'argot andaluso e significa "svelto di mano") nasce il 10 luglio 1887 a La Valletta, nell'isola di Malta.
Il padre è un marinaio inglese di Tintagel King's Arthur Castle in Cornovaglia, nipote di una strega dell'Isola di Man; sua madre è una gitana di Siviglia, la Niña di Gibraltar, modella del pittore Ingres.
Trascorre la prima infanzia prima a Gibilterra, poi a Cordova, viene poi mandato dalla madre a La Valletta a studiare alla scuola ebraica del rabbino Ezra Toledano, che lo inizia ai testi dello Zohar e della Cabbala. Quando Amalia, la cartomante si accorge che Corto non possiede la linea della fortuna sulla mano sinistra, Corto Maltese prende un rasoio d'argento di suo padre e se ne incide una da solo...

Inizia così la vita del personaggio della letteratura disegnata più famoso al mondo: il marinaio che nel corso delle sue avventure incontrerà Joseph Conrad, Jack London, Butch Cassidy, Stalin e tanti altri; spesso affiancato dall'avventuriero di origine russe Rasputin.

Questo brano è tratto dal documentario "Ultime immaginazioni" conversazione del Gennaio 1995 tra Hugo Pratt e Vincenzo Mollica.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.