Menu

 

 

 

Topo Maltese: cover e anteprima della storia ispirata al capolavoro di Hugo Pratt

  • Pubblicato in News

Come vi abbiamo già anticipato in questo articolo, il 1 marzo verrà pubblicata da Panini Comics la storia Topo Maltese - Una ballata del topo salato, realizzata da Bruno Enna e Giorgio Cavazzano per festeggiare i 50 anni di onorata carriera disneyana di quest'ultimo. Per l'occasione verrà anche lanciata una collana dal titolo I Tesori Made in Italy che raccoglietà ben 50 storie del disegnatore. Di seguito trovate il comunicato ufficiale e nella gallery la cover e le prime due tavole in anteprima.

In occasione dei 50 anni di carriera disneyana di Giorgio Cavazzano il settimanale a fumetti edito da Panini Comics pubblica la storia  “Topo Maltese – Una ballata del topo salato”, parodia del capolavoro di Hugo Pratt e lancia una nuova collana “I Tesori Made in Italy” dedicata ai grandi Maestri Disney italiani.

Quest’anno il grande fumettista Giorgio Cavazzano festeggia i suoi primi 50 anni di carriera disneyana: era infatti il 13 agosto 1967 quando usciva su Topolino  la sua prima storia firmata come disegnatore,  ossia “Paperino e il singhiozzo a martello”. Da allora la carriera di Cavazzano, “allievo” del grande Romano Scarpa, è letteralmente esplosa portandolo a diventare il disegnatore Disney italiano più amato e celebrato nel mondo.
Per festeggiare questa importante ricorrenza sui numeri 3197 e 3198 del magazine edito da Panini Comics, in uscita dal 1° marzo, troverà spazio una storia davvero incredibile: “Topo Maltese – Una ballata del Topo Salato”, 80 tavole magistralmente disegnate da Giorgio Cavazzano e  sceneggiate da Bruno Enna, ispirata alla prima avventura di Corto Maltese, l’eroe di “Una ballata del mare salato”, che proprio quest’anno festeggia anch’essa 50 anni. Un doppio compleanno, quindi, che sotto il segno di Topolino unisce l’arte di due grandi Maestri, Cavazzano e Pratt, amici e entrambi monumenti del fumetto internazionale.

Dichiara Giorgio Cavazzano: «Quando era in vita io e Hugo siamo diventati amici e con la Ballata mi ha aperto possibilità grafiche inaspettate. Oggi, dopo tanti anni, non credevo di avere più un tale entusiasmo nel realizzare un’avventura disneyana: credo che Topo Maltese sia la storia più bella che abbia mai disegnato».

Sull’onda dell’entusiasmo per questo incredibile incontro che rimarrà nella storia del fumetto gli fa eco Patrizia Zanotti, direttrice di Cong e curatrice della mostra “Hugo Pratt e Corto Maltese – 50 anni di viaggi nel Mito” (a Bologna fino al 19 marzo): «50 anni per Corto e 50 anni dalla prima storia Disney di Cavazzano: Corto Maltese con Topolino oggi è più giovane che mai».

La storia a fumetti in due puntate è costituita da 80 tavole straordinariamente realizzate grazie alla scrittura di Bruno Enna e all’arte di Giorgio Cavazzano. Come nel romanzo a fumetti di Hugo Pratt, nella versione disneyana il narratore, è l’Oceano che “traghetta” il lettore verso il Capitano Rasputin, alias Gambadirsasputin. Vignetta dopo vignetta è straordinario scoprire cosa hanno in comune le “romantiche” Pandora Groosvenore e Minnie Dora Groviermoore o chi si nasconde sotto il cappuccio di Tunica Nera, l’inquietante Monaco delle avventure di Corto Maltese.

«Bruno Enna e Giorgio Cavazzano hanno regalato agli appassionati di fumetto un diamante che brillerà per sempre nella storia del fumetto» dichiara Valentina De Poli direttore del magazine Topolino. «È il punto più alto mai raggiunto grazie alle straordinarie capacità degli autori di Topolino che si va ad aggiungere alla straordinaria produzione di parodie a fumetti, veri tesori che negli ultimi anni hanno dato lustro al settimanale con “Moby Dick” di Artibani e Mottura, “L’Isola del Tesoro” di Radice e Turconi, “La Vera Storia di Novecento” di Baricco, Faraci e Cavazzano, “Duckenstein” di Enna e Celoni e il “Don Pipotte” di Vitaliano e Sciarrone solo per citarne alcune. Ma sono certa che non è finita qui!»

La storia “Topo Maltese – Una ballata del Topo salato”  verrà presenta al pubblico giovedì 2 marzo (ore 18.30) presso WOW Spazio Fumetto – Museo del Fumetto di Milano (Viale Campania 12), durante il quale Cavazzano parlerà del suo rapporto con Pratt e insieme con Bruno Enna illustrerà i retroscena della genesi della sua storia e di come Corto, Rasputin, Pandora e il Monaco diventano Topolino, Gambadilegno, Minni e… lo scoprirete!.

UNA VARIANT DA COLLEZIONE
Il numero 3197 di Topolino sarà disponibile anche con una cover variant da collezione acquarellata dal Maestro e disponibile in anteprima per Cartoomics, dove si potrà trovare anche un portfolio con gli studi dei personaggi della storia.

INCONTRI CON IL PUBBLICO
Sabato 5 marzo (ore 16.00) a Cartoomics (FieraMilano Rho, spazio Agorà 3), il “grande Giorgio” festeggerà i 50 anni disneyani ritirando il prestigioso Cartoomics Artist Award 2017 incontrando centinaia di fans che avranno la possibilità di immergersi nel mondo de “Una ballata del Topo Salato – Topolino incontra Corto Malese” grazie all’allestimento a “misura d’uomo” di alcuni dei passaggi più significativi della storia, omaggio realizzato da WOW Spazio Fumetto in collaborazione con Topolino e Cartoomics.

E ANCORA…


TESORI MADE IN ITALY
50 capolavori Disney di Giorgio Cavazzano
Con Tesori Made in Italy nasce una nuova collana edita da Panini Comics che celebra i fumetti creati dai più famosi artisti Disney italiani. Una collezione curata da Luca Boschi e Federico Fiecconi e impreziosita da accurate presentazioni critiche e da un ricco Sketchbook con curiosità, immagini rare e inediti provenienti dalla bottega creativa che fa sognare i lettori di tutto il mondo. Il primo periodo affrontato è quello in cui trionfa il gusto per le più ardite sperimentazioni grafiche, create da un vero fuoriclasse che, nella scia di Carl Barks e Romano Scarpa, è capace di dar vita a personaggi inediti come Reginella, Umperio Bogarto e OK Quack e imponendosi presto come Autore di riferimento del fumetto Disney.  La serie di sei volumi dedicata a Giorgio Cavazzano nasce per festeggiare i suoi 50 anni di attività fra Topi e Paperi. Il nostro viaggio apre con alcune delle più belle storie realizzate negli anni in cui il Maestro veneziano esordisce come disegnatore “a solo”, introducendo nella classica famiglia di Paperopoli nuovi personaggi come Reginella, Umperio Bogarto e OK Quack.

GIORGIO CAVAZZANO
Giorgio Cavazzano è da mezzo secolo un indiscusso Maestro della Nona arte, capace di ampliare i confini delle figurazioni Disney senza mai tradirne lo spirito. Nato a Venezia nel 1947, ancora ragazzino inizia a ripassare a china le storie disegnate dal cugino, Luciano Capitanio. A 15 anni, grazie a un incontro fortuito che sembra scritto dal Destino, entra in contatto con il già affermato Romano Scarpa, con cui collaborerà come inchiostratore per circa 10 anni, a partire dal 1962. Nel corso di questo sodalizio, Cavazzano corona anche l’ambizione di disegnare varie avventure da solo, a partire da Paperino e il singhiozzo a martello (1967): è il principio di una carriera cinquantennale da protagonista dell’immaginario disegnato, di cui si ripercorrono le prime tappe nei sei volumi della collana “Tesori Made in Italy” a lui dedicati.

BRUNO ENNA
Bruno Enna è uno sceneggiatore di punta nel mondo del fumetto e dell’animazione televisiva e uno dei grandi interpreti disneyani del terzo millennio. Ha lavorato per moltissime testate Disney, per la Sergio Bonelli Editore e per la casa editrice francese Soleil. Vince per due anni di seguito (nel 2001 e 2002) il “Topolino d’Oro” per la miglior sceneggiatura Disney e nel 2004 il premio “Fumo di China” come miglior sceneggiatore umoristico. Nel 2013 a Napoli Comicon riceve il premio Attilio Micheluzzi per la miglior serie non realistica per la parodia Disney Dracula di Bram Topker, disegnata da Fabio Celoni.


Il settimanale TOPOLINO
Topolino, edito da Panini Comics, è il magazine più letto dai ragazzi tra i 5 e i 13 anni e propone ogni settimana 5 storie a fumetti inedite con una costante attenzione alla qualità per soddisfare un pubblico incredibilmente trasversale (dai 5 ai 99 anni...). Alle grandi avventure, ben radicate nella tradizione, si affiancano storie legate all’attualità (dallo sport, alla musica, a cinema e televisione), lo studio continuo di nuovi personaggi e l’arricchimento di quelli più amati... Insomma Topolino è in continuo fermento, sempre all’avanguardia e aggiornato, pur restando fedele a se stesso, grazie alla collaborazione di sceneggiatori e disegnatori di alto livello, i grandi autori italiani, veri e propri maestri che abbinano il loro personalissimo e inconfondibile tratto a una rigorosa interpretazione dello stile disneyano. Ciò vale per i disegnatori, ma anche per gli sceneggiatori, che da sempre sulle pagine di Topolino esplorano in chiave umoristica tutti i generi narrativi, dall’horror alla commedia, dal giallo alla fantascienza

Leggi tutto...

Un cofanetto con l'integrale di Corto Maltese per Rizzoli Lizard

  • Pubblicato in News

Con l'avvicinarsi dei 50 anni della creazione di Corto Maltese, Rizzoli Lizard pubblica l'intera opera realizzata da Hugo Pratt in un cofanetto che raccoglie tutti i volumi. L'integrale avrà un costo di 100€ e un totale di 1413 pagine formato 26 x 19. Il cofanetto è già disponile per la vendita e potete ammirarne alcune immagini nella gallery in basso. Di seguito, ecco la descrizione dell'editore:

"Il personaggio simbolo della maturità del fumetto mondiale finalmente in una raccolta completa.

A quasi cinquant’anni dalla sua prima apparizione come comprimario in Una ballata del mare salato, Corto Maltese torna
in un prestigioso cofanetto che raccoglie tutte le sue storie.
Un’edizione che, oltre agli appassionati di Corto, si rivolge a un nuovo pubblico di lettori che, per la prima volta, avranno la possibilità di immergersi nelle avventure di questo poetico marinaio che Pratt scrisse e disegnò per oltre vent’anni.
Una lettura immersiva e avvolgente, un’intensa esperienza di viaggio sulla rotta del sogno e dell’imprevisto. Un affresco storico che va ben oltre il fumetto d’avventura restituendo una fedele e vivida rappresentazione degli scontri mondiali tra Ottocento e Novecento."

Leggi tutto...

Le opere di Hugo Pratt su Skorpio e Lanciostory

  • Pubblicato in News

Una notizia che farà sicuramente felici i fan di Hugo Pratt e dei settimanali Aurea. Dalla rubrica Passaparola di Skorpio #2045, apprendiamo infatti quanto segue:

"E a proposito di novità, vi faccio un'anticipazione che riguarda i settimanali: abbiamo concluso il contratto per la pubblicazione a puntare delle opere di Hugo Pratt. Pubblicheremo una media di 25/30 pagine a numero e quindi preparatevi a vivere molti mesi di emozionanti avventure."

Restate collegati su Comicus per ulteriori novità.

(Via Comicus Forum)

Leggi tutto...

Hugo Pratt in mostra a Roma

  • Pubblicato in News
Apprendiamo dal sito dell'ARFestival:
 
"ARF! e Napoli COMICON si uniscono per presentare a La Pelanda del MACRO Testaccio di Roma la mostra di Hugo Pratt «Incontri e Passaggi», in esclusiva nazionale, dopo le sue esposizioni a Bruxelles e al Festival Internazionale di  Angouleme.

Ideata e curata dal Museo Hergé di Bruxelles insieme a Patrizia Zanotti, «Incontri e Passaggi» presenta cinquant’anni di carriera di Hugo Pratt attraverso il grande tema della letteratura che tanto ha formato e plasmato l’opera dell’artista veneziano. Abbraccia le influenze di Pratt e le sue preoccupazioni estetiche, in un viaggio formativo per determinare e conoscere gli incontri letterari avuti nel corso della sua lunga carriera. Un percorso sviluppato in linea con le sue tavole originali: disegni di ricerca, tavole in bianco e nero e a colori, acquerelli, copertine di riviste, creazioni eccezionali, tra i quali spiccano disegni e tavole tra le più famose e conosciute di Hugo Pratt.

Un viaggio virtuale che è anche il viaggio di una vita, seguendo le orme di Pratt dagli incontri diretti — Oesterheld, Ivaldi, Rieu, Bonelli, Platteau — a quelli indiretti e di fantasia, con Stevenson, London, Curwood, Borges, Yeats e molti altri.
Questo approccio letterario senza precedenti darà allo spettatore la chiave per il mondo di Pratt, il luogo dove vita e lavoro si incontrano e dal cui intreccio sono nati intramontabili capolavori della narrativa. Come Corto Maltese, personaggio solitario, amante di letture universali il cui animo cosmopolita e curioso non è altro che l’intimo ri­flesso del suo creatore, così come la tentazione costante del viaggio che lo ha ispirato. Pratt, come Corto, aveva una passione per le culture del mondo alle quali si avvicinava mescolando nella sua fantasia avventure reali e fantastiche, fuggendo da qualsiasi carta topografica per diventare favola. L’esposizione è intesa come un viaggio attraverso i pensieri e le opere dell’autore in un gioco di ritorno permanente tra parola e immagine, perché tale era l’essenza di Pratt: raccontare per immagini.

Hugo Pratt (15 giugno 1927 – 20 agosto 1995), anche conosciuto come «il Maestro di Malamocco», è stato probabilmente il più grande fumettista italiano del XX Secolo, universalmente riconosciuto dalla critica «fra i maggiori autori di fumetti mondiali di tutti i tempi». Abile narratore, scrittore e saggista e grande viaggiatore, è stato tradotto e pubblicato in ogni parte del mondo.
Le sue tavole a fumetti, così come le sue opere ad acquerello, sono state esposte nei più importanti Musei nazionali ed esteri. Per definire le sue storie è stato appositamente coniato il termine di “letteratura disegnata”. Grazie alla sua opera, il mondo della Cultura ha cambiato l’atteggiamento che aveva nei confronti del fumetto, rendendosi conto che può essere considerato a tutti gli effetti una forma d’arte. Umberto Eco ha affermato: «Quando ho voglia di rilassarmi leggo un saggio di Engels, se invece desidero impegnarmi leggo Corto Maltese».
arf
 

Il suo personaggio più celebre è appunto Corto Maltese, divenuto negli anni una vera e propria icona dell’immaginario collettivo planetario. Creato nel 1962 sulle pagine della rivista Sgt. Kirk all’interno della storia Una ballata del mare salato, a cui sono seguiti altri 22 episodi di rara bellezza, fino all’ultima Mu del 1988. Corto Maltese, il bell’avventuriero figlio di un marinaio inglese e di una gitana di Siviglia, è talmente popolare da esser stato adattato per il cinema (con il lungometraggio Corte sconta detta arcana) e la televisione (con due serie animate, una negli anni ’70 e l’altra nel 2002), ma anche in opere teatrali (al teatro La Fenice di Venezia), opere di narrativa e brani musicali.

Oreste Del Buono, Folco Quilici, Paolo Conte, Tim Burton, Frank Miller e Woody Allen sono solo alcuni tra i tanti intellettuali, giornalisti o artisti che lo hanno omaggiato nel corso degli anni. In Svizzera, Francia e Portogallo sono state dedicate a Corto Maltese statue e nomi di strade. Nel 1996, le Poste Italiane ne hanno realizzato un francobollo commemorativo da 850 lire. Ed è proprio quest’anno, nel 2016, a vent’anni dalla scomparsa del Maestro, che assistiamo al grande ritorno in libreria delle avventure di Corto Maltese ad opera di Juan Dìaz Canales (testi) e Ruben Pellejero (disegni), voluto ufficialmente dalla Cong, l’agenzia che detiene le properties mondiali passate e future del personaggio, la cui edizione italiana è pubblicata da Rizzoli Lizard con il titolo Sotto il sole di mezzanotte.
La mostra è accompagnata dalla riedizione italiana del catalogo omonimo dell’esposizione, a cura di Rizzoli Lizard, con inediti testi di Marco Steiner, Luca Raffaelli, Francesco Boille e Laura Scarpa."
 

INFO E CONTATTI

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.