Menu

 

 

 

DC Comics, Green Lantern: Earth One reinventa un nuovo Hal Jordan

  • Pubblicato in News

La linea di graphic novel Earth One riscrive le origini dei più grandi personaggi DC Comics, con la possibilità di variarne alcuni elementi rispetto al canone della continuity ufficiale.
Dopo Superman (2010-2015), Batman (2012-in corso), Teen Titans (2014-2016), Wonder Woman (2016-?), (e i previsti Aquaman e Flash), è ora il turno di Lanterna Verde nella sua incarnazione probabilmente più iconica e riconoscibile, vale a dire Hal Jordan.
È infatti stata annunciata l'uscita, per il 20 marzo 2018, di Green Lantern: Earth One Vol. 1, ad opera di Corinna Bechko, Gabriel Hardman e Jordan Boyd.

Nella versione Earth One, Hal sarà un astronauta della Ferris Galactic (e non un pilota d'aereo della Ferris Aircraft) che, osservando alcuni asteroidi, scoprirà l'anello del Green Lantern Corps. Il che lo condurrà in una missione nello spazio per ricostruire il Corpo delle Lanterne, caduto per mano dei Manhunters.

"Abbiamo avuto l'opportunità di tornare al core di Lanterna Verde e interpretarlo attraverso la lente di una moderna storia sci-fi, restando fedeli alle radici Silver Age di Hal Jordan" - ha detto Gabriel Hardman in un comunicato stampa - "Avendo realizzato lo storyboard di Interstellar, è un approccio con cui sono a mio agio e che volevo sperimentare nei fumetti. Lo sci-fi realistico è solo l'inizio di questa storia; dopo ci sarà qualcosa di ancora più epico".

Earth One fa un vero e proprio restyling alla figura di Hal, forse ultimamente un po' troppo tartassata. Invece del pilota spericolato e un po' testa calda, Hal sarà uno scienziato curioso di fare nuove scoperte, e sarà pertanto molto diverso il modo in cui userà l'anello.

Per Corinna Bechko "Hal è una persona intelligente e capace, con un'esperienza e un potenziale inesplorato già prima di trovare l'anello. Il che significa che ne approccerà i poteri dal punto di vista di uno scienziato, ma li userà per l'azione e l'avventura. Il risultato, per noi come autori, è l'opportunità di abbracciare in pieno gli aspetti sci-fi della storia in un modo che sarebbe impossibile con molti altri personaggi".

Bechko e Hardman lavorano di nuovo insieme dopo Star Wars: Legacy, Savage Hulk e Invisible Republic.

Di seguito la cover di Green Lantern: Earth One Vol. 1, realizzata da Gabriel Hardman.

GL-E1-Vol-1-cover

Leggi tutto...

Primo Sguardo a Dark Nights: Metal #1 di Scott Snyder e Greg Capullo

  • Pubblicato in News

Dark Knights: Metal è l'attesissimo nuovo evento DC Comics scritto da Scott Snyder e disegnato da Greg Capullo che partirà dal prossimo 16 agosto. La DC punta tutto su questa serie e ha annunciato un taglio di prezzo dal numero 2 al 6 di 1 dollaro, portando gli albi a 3,99$.
"Gli ordini per Dark Days: The Forge e The Casting hanno superato le nostre aspettative e lo stesso vale per Metal #1" ha dichiarato John Cunningham, SVP - Sales & Trade Marketing della DC (via PreviewsWorld). "Questo ci consente di ridurre il prezzo dei numeri successivi di Metal, il che significa che i clienti possono acquistare tutta la serie per cinque dollari in meno rispetto a prima".

Intanto, sono state diffuse le prime tavole non letterate di Dark Nights: Metal #1. Le potete vedere nella gallery in basso.

Sull'evento, Snyder ha dichiarato: "Ho in mente Metal da quando ho iniziato a scrivere Batman. Greg e io abbiamo iniziato a diffondere indizi già durante la "Corte dei gufi" e abbiamo proseguito attraverso le nostre storie con Joker e per tutta la nostra run terminata con Batman #50. E ora siamo di nuovo qui a raccontare una storia che farà crollare tutto a pezzi. Questo sarà il progetto definitivo delle nostre carriere. Metal ci porterà in una direzione completamente nuova. Greg e io scaveremo sotto la superficie di tutte le storie che abbiamo raccontato per trovarci in un luogo di terrore e incubi contorti."

Leggi tutto...

DC Comics, storia e supereroine. In arrivo Bombshells United di Marguerite Bennett

  • Pubblicato in News

Il prossimo 25 agosto debutterà la versione digitale di Bombshells United, rilancio di DC Comics: Bombshells che si conclude proprio questo mese con il #100.

Marguerite Bennett, sceneggiatrice della serie, ne ha parlato con Comicsbeat.

La nuova serie, dice Bennett, abbandonerà il mood all'insegna del divertimento e dell'eccitazione e guarderà alla storia e ai fallimenti della guerra, con l'interrogativo di fondo "se tu avessi avuto una seconda possibilità nella vita, cosa avresti fatto di diverso?".

Rispetto a Bombshells, dove i personaggi si avvicendano rapidamente con poco spazio a disposizione per ognuno, in Bombshells United cambia la struttura nel suo insieme, e ogni arco narrativo si svilupperà senza interruzioni per cinque o sei numeri, concentrandosi interamente su una o su un gruppo di protagoniste.
Un ritmo meno frenetico che consentirà di approfondire meglio i personaggi, di vederne di più e di aggiungerne altri, compresi molti villain, anche nuovi per la serie, come Black Adam, Clayface e Talia al Ghul.

Ogni arco sarà inoltre disegnato interamente da un diverso artista.
Il primo sarà realizzato da Marguerite Sauvage, ma Bennett esprime il desiderio di potersi nuovamente avvalere anche dei disegni di Lauren Braga, Sandy Jarrell e Mirka Andolfo, tutti artisti per i quali esprime parole di grande elogio.

La scrittrice tiene a precisare come anche chi non abbia mai letto Bombshells possa tranquillamente partire da Bombshells United #1 e capire tutto dei personaggi e della storia. A questo proposito, rimanda a una sorta di "Bombshells United Rebirth" all'interno dell'arco narrativo di Batwoman che introduce la donna pipistrello nell'universo di Bombshells e illustra i suoi rapporti con gli altri personaggi.

Il primo capitolo della serie sarà ambientato nella seconda guerra mondiale, quando gli USA, all'indomani dello shock di Pearl Harbor, cercando di difendersi dalla minaccia del fanatismo imperialista nipponico, istituiscono dei campi di detenzione per tutti i giapponesi presenti sul territorio della costa ovest del Paese, perché considerati potenzialmente pericolosi. Faranno lo stesso con le comunità italiane e tedesche.
L'istituzione di quei campi (che nulla avevano a che vedere con i gulag e i campi di sterminio europei o giapponesi) è stata, nel corso del XX secolo, riconosciuta come un errore, per il quale il governo USA si è scusato e ha risarcito la comunità giapponese.
Marguerite Bennett vuole, con questo primo arco narrativo, rimarcare quell'errore, spesso, a suo dire, dimenticato o sottovalutato, per far sì che le nuove generazioni conoscano la storia, il fallimento della guerra e gli sbagli che sono stati commessi nel passato, per non doverli ripetere in futuro.

Protagoniste saranno Cassie Sandsmark e Donna Troy, in versione giapponese/americana (che, dice Bennett, sarà la loro versione definitiva per quanto riguarda l'universo Bombshells), due giovani eroine le cui famiglie sono state rinchiuse nei campi istituiti dal governo USA.
La comunità giapponese si rivolgerà quindi a Wonder Woman per fare valere i propri diritti e recuperare la libertà.

L'uscita della versione cartacea di Bombshells United #1 è prevista per il 9 settembre.
Di seguito, via Comicsbeat, la cover di Bombshells United #1, di Terry Dodson; un work-in-progress di Marguerite Sauvage e una tavola di Bombshells #33 di Mirka Andolfo.

aHR0cDovL3d3dy5uZXdzYXJhbWEuY29tL2ltYWdlcy9pLzAwMC8yMDAvMjYxL29yaWdpbmFsL0JPTUJTSEVMTFMtVU5JVEVELTFfY292ZXIuanBnPzE0OTcyODM3NDk

Leggi tutto...

DC New Gods, Tom King posta 2 nuove tavole di Mister Miracle

  • Pubblicato in News

Vi abbiamo già parlato del ritorno dei Nuovi Dei per la DC Comics e, in particolare, di Mister Miracle di Tom King e Mitch Gerads. Lo sceneggiatore ha ora tweettato due nuove tavole, dell'albo in uscita il 9 agosto, che vi proponiamo qui di seguito.

Mister Miracle (Scott Free) è uno dei personaggi creati da Jack Kirby per la DC Comics nei primi anni '70, come parte di quello che fu il suo "Quarto Mondo" e che comprendeva le serie The Forever People, Mister Miracle, New Gods e Superman's Pal Jimmy Olsen.
Figlio dell'Altopadre di Nuova Genesi, è stato spedito in tenera età nell'inferno di Apokolips come parte di un trattato di pace tra i due pianeti, che comprendeva l'invio a Nuova Genesi di Orion, figlio di Darkseid. Ad Apokolips, rinchiuso in orfanotrofio, Scott sviluppa la capacità di sfuggire a qualsiasi trappola di qualsiasi tipo. E infatti riesce a fuggire e tornare su Nuova Genesi.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.