Menu

 

 

SDCC '15: Grant Morrison parla dei suoi nuovi progetti DC

Durante il suo panel alla DC Comics, Grant Morrison: The Multiversity and Beyond, lo scrittore Grant Morrison ha annunciato una nuova linea di graphic novel legata alla miniserie da lui realizzata, Multiversity, che non solo ha riscritto lo sfondo dell'universo DC ma ha anche definito il Multiverso stesso.

Questa linea di graphic novel si intitolerà Multiversity Too, e si concentrerà sui vari mondi introdotti nella miniserie. Il primo titolo sarà Multiversity Too: The Flash e arriverà nel 2016, e ancora non si conosce quale versione di Flash troveremo all'interno.
 
"Multiversity Too non è quello che pensate. Non è un continuo" spiega Morrison. "In tutti questi anni a partire dal 1987 ho cercato di di riportare indietro il Multiverso". Morrison ha aggiunto che vuole riportare l'idea che il Multiverso DC è infinito. "Se immagini che la mappa del Multiverso è una bolla di 52 universi, sappi che ci sono altre bolle di 50 o 100 universi. Così, negli albi possono andare ovunque e fare ciò che vogliono". La volontà dell'autore è quella di portare i personaggi in nuovi posti, e rappresentarli anche in maniera diversa rispetto a come sono stati concepiti. Tra le storie che potremmo leggeremo troviamo quelle di Terra-4, vista già nel volume Pax Americana, il nuovo Reichsmen di Terra-10, la guida femminile di Justice Guild di Terra-11 o anche uno dei sette mondi sconosciuti, le possibilità sono infinite.

Passa poi a parlare di Wonder Woman: Earth One. "Non mi piace pensare a Wonder Woman con una spada e uno scudo. Non credo che l'unico modo di rappresentare donne forti sia quello di mostrarle simili a Conan il Barbaro". Morrison ci spiega che l'idea originaria del personaggio la vedeva come un dottore, una scienziata. "Si tratta di qualcosa di totalmente diverso da quello che è stato poi realizzato". Parlando della sua storia, invece, questa narra di un viaggio in cui Wonder Woman deve spiegare perché si sia avventurata in un Mondo di Uomini. "Questa serie non contiene battaglie" spiega Morrison che ha voluto mantenere l'idea di base del personaggio. "Ci sono tutti i ruoli delle fiction di avventura per ragazzi. Guardiamo alle Amazzoni come ad un cultura. Non è una donna assetata di sangue che non ha subito cambiamenti negli ultimi 100 anni".

L'autore, poi, ci presenta anche alcuni dettagli di un altro graphic novel: Batman: Black & White. Questa storia vuole essere un continuo di quanto già visto e letto nel precedente omonimo titolo della DC. In questa avventura Morrison sarà affiancato da artisti che cambieranno e sarà ambientata nel mondo del Cavaliere Oscuro. "È collegata a Multiversity perchè ognuna di queste storie è una differente versione di Batman". Morrison anticipa che ci sarà una storia di Zurr-en-arrh Batman con la partecipazione della figlia del Batman originale e una storia di Bat-mage. Ci sarà anche una storia che focalizzerà l'attenzione sulle ragazze di Bruce Wayne e Batman.

Torna in alto

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.