Menu

 

 

 

Giorgio Parma

Giorgio Parma

URL del sito web:

Sony progetta degli spin-off su Kraven e Mysterio, Carnage sarà il villain nel film Venom

Nonostante attualmente ci sia ancora un po' di confusione sull'appartenenza o meno al MCU degli spin-off sviluppati da Sony Pictures su personaggi collegati all'universo di Spider-Man, come le pellicole Venom e Silver Sable & Black Cat, la major non sembra farsi grossi problemi e progetta di realizzarne almeno altri due.

Sembra infatti che Sony abbia in cantiere, almeno per ora in fase di progettazione, uno spin-off su Mysterio e uno su Kraven Il Cacciatore, entrambi introdotti nel 1964 nell'universo fumettistico della Marvel Comics da Stan Lee e Steve Ditko. Ha rivelarlo è stato il CEO di Sony Tom Rothman a THR specificando che se ne parlerà di sicuro dopo i due film già annunciati.

Ma sempre riguardo a questi film c'è un'ulteriore novità: in Venom vedremo anche Carnage, descritto come il main villain della pellicola con protagonista Tom Hardy sempre nello stesso articolo di THR.
Ricordiamo che questo film uscirà il 5 ottobre 2018 e le riprese cominceranno a settembre di quest'anno su regia di Ruben Fletcher.

Rob Liefeld rilancerà i Futurians di Dave Cockrum

Secondo quanto riportato da ComicBook.com, Rob Liefeld riporterà in auge il franchise Futurians creato da Dave Cockrum nel 1983, con possibilità di adattare la proprietà per televisione, cinema e editoria.

Dopo l'uscita nel 1983 di un volume sotto la Marvel, l'autore decise di optare per la Lodestone Comics per i successivi tre volumi, portando a livello creator-owned la serie.

“Io e Paty Cockrum siamo entusiasti nell'affidare a Rob Liefeld i Futurians. Dave Cockrum è per lo più noto per aver creato Nightcrawler e gli iconici design degli X-Men come Storm, Colossus, Thunderbird e Mystique. Ma i Futurians erano i personaggi che Dave amava di più. I suoi graphic novel per la Marvel e per altre case editrici con protagonisti i Futurians erano amate anche dai fan di Dave. E decenni dopo sono ancora ricercate dai collezionisti”, ha dichiarato Clifford Meth, autore che rappresenta la famiglia Cockrum e l'eredità lasciata da Dave.

“Ho contattato i Cockrum mesi fa, dicendo loro di essere interessato a discutere di questa possibilità qualora fossero stati interessati”, ha aggiunto Liefeld, che già in passato aveva cercato di riportare in vita i Futurians a metà degli anni '90, senza riuscire a coinvolgere Dave. “Conosco Cliff da un po' e lui mi ha coinvolto subito. Abbiamo solo dovuto tirare dentro Paty, che si è dimostrata molto amichevole, e dopo si è trattato solo di impostare i giusti parametri insieme, ma quello che volevo era solo la possibilità di fare nuove storie dei Futurians”.

Il progetto potrebbe far parte della linea Extreme Universe di Image Comics anche se non ci sono conferme a riguardo.

(Via CBR)

Il poster di Jesse Jacobs per il Treviso Comic Book Festival 2017

È stato diffuso in rete il poster ufficiale della nuova edizione del Treviso Comic Book Festival realizzato da Jesse Jacobs, su design dello Studio Iknoki. Il festival comincerà il 21 settembre per concludersi il 24, mentre la mostra mercato si condenserà unicamente nei due giorni 23-24; il 16 settembre si terrà invece un'anteprima. Ricordiamo che l'autore sarà tra gli ospiti internazionali della manifestazione.

Drawing Fashion: il Vogue espressionista di René Bouché

Nell'odierna puntata di Drawing Fashion andiamo indietro nel tempo di diverse decine di anni. Andiamo negli anni della Seconda Guerra Mondiale, quando un giovane René Bouché, pittore dalle forti influenze espressionistiche che dipingerà successivamente ritratti di personaggi cruciali del XX secolo, tra cui Georges Braque, Willem de Kooning, Truman Capote, Wystan Hugh Auden, Aldous Huxley e la famiglia Kennedy, comincia il suo lavoro per Vogue nel 1938.

Le copertine della rivista così come i servizi di haute couture da lui realizzati hanno fatto la storia di uno dei periodi d'oro della moda negli anni '50. Potete vedere nella gallery in basso come l'artista in questione non solo riesca a catturare dei momenti molto sfuggenti, evanescenti, ma al contempo a immortalare una bellezza senza età di modelle e capi d'abbigliamento, magari estremamente semplificati, ma tali da rendere la composizione indelebile.

vogue-01

Oltre al lavoro su Vogue e alla produzione artistica pittorica, i suoi lavori coprirono aspetti diversissimi, dalle corse dei cavalli di Dublino ai costumi delle geishe giapponesi, per sfociare anche nella pubblicità per Nestlé, Saks Fifth Avenue e Elizabeth Arden, oltre che abbellire le copertine del Time.

Lettura consigliata su Vogue contenente alcuni lavori dell'artista è il Fashion Drawing in Vogue di William Packer.

Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.