Menu

 

 

 

np6-6-28

La Lucasfilm smentisce stand-by degli spin-off di Star Wars

  • Pubblicato in Screen

Vi abbiamo riportato ieri la news relativa al momento blocco degli spin-off di Star Wars dopo il flop di Solo. Diffusa da Collider, storico sito di settore, la notizia è stata prontamente smentita dalla ABC per voce della stessa Lucasfilm.

Lo studio ha infatti dichiarato che film spin-off di Star Wars sono attualmente in fase di sviluppo, anche se non ancora ufficialmente annunciati. Dunque, oltre la futura trilogia di Rian Johnson e la serie di film di David Benioff e D.B. Weiss (Game of Thrones) ci saranno altre pellicole. Attualmente, ricordiamo, sarebbero in fase di sviluppo Obi Wan Kenobi del regista Stephen Daldry e Boba Fett di James Mangold.

Leggi tutto...

Dopo il flop di Solo, la Lucasfilm mette in stand-by gli spin-off di Star Wars

  • Pubblicato in Screen

Dopo il flop di Solo: A Star Wars Story, che ha incassato appena 343 milioni di dollari in tutto il mondo, Collider riporta che la Lucasfilm ha momentaneamente sospeso gli altri film spin-off di Star Wars fra cui i recentemente annunciati Obi Wan Kenobi del regista Stephen Daldry e Boba Fett di James Mangold.

Lo studio sta ora concentrando tutto il suo interesse sul prossimo Star Wars: Episodio IX, che arriverà a Natale 2019, e continuerà a sviluppare la trilogia precedentemente annunciata di Rian Johnson, nonché la serie di film dai creatori di Game of Thrones David Benioff e DB Weiss.

Solo: A Star Wars Story è il film della saga di Guerra Stellari con il minore incasso di sempre. Confrontandolo con le uscite recenti, la pellicola ha incassato circa 700 milioni in meno di Rogue One, un miliardo in meno rispetto a Gli Ultimi Jedi e 1,7 miliardi in meno rispetto a Il Risveglio della Forza.

(Via SHH)

Leggi tutto...

Disney e Lucasfilm annunciano la serie animata Star Wars Resistance

  • Pubblicato in Toon

Disney Channel e Lucasfilm hanno annunciato l'inizio della produzione di Star Wars Resistance, la nuova serie animata ambientata nell’universo creato da George Lucas nel 1977. Resistance si svolgerà poco prima degli eventi di Star Wars: Il Risveglio della Forza e sarà trasmesso questo autunno.

La serie avrà come protagonista Kazuda Xiono, un giovane pilota reclutato dalla Resistenza e incaricato di una missione top secret per spiare la crescente minaccia del Primo Ordine.
Gli autori hanno già annunciato la presenza di personaggi ormai noti della trilogia sequel: il droide BB-8, Poe Dameron e Captain Phasma, doppiati rispettivamente dagli attori che li interpretano nella versione cinematografica, Oscar Isaac e Gwendoline Christie.

Il creatore della serie è un nome noto nell’universo di Star Wars, Dave Filoni (Star Wars: The Clone Wars e Star Wars Rebels) e vede Amy Beth Christenson (Star Wars: The Clone Wars, Star Wars Rebels) come art-director.

"L'idea di 'Star Wars Resistance' è nata dal mio interesse per gli aerei della seconda guerra mondiale e per i piloti da combattimento", ha detto Filoni. "Mio nonno era un pilota, mio zio volò e restaurò gli aerei […]. C'è una lunga storia di gare ad alta velocità in Star Wars, e penso che abbiamo catturato quel senso di eccitazione in uno stile ispirato agli anime".

Marc Buhaj, vice presidente di Disney XD, ha dichiarato: "I nostri colleghi della Lucasfilm hanno creato una narrativa avvincente per un momento ancora inedito nella galassia di Star Wars, e siamo entusiasti di collaborare nuovamente con loro in questa nuova originale serie”. Buhaj, inoltre, parla di “una storia avvincente con cuore, umorismo, personaggi nuovi e familiari. "

Il cast vocale comprenderà: Christopher Sean (Days of Our Lives), Suzie McGrath (East Enders), Scott Lawrence (Legion), Myrna Velasco (Elena of Avalor), Josh Brener (Silicon Valley), Donald Faison (Scrubs), Bobby Moynihan (DuckTales), Jim Rash (Community) e Rachel Butera (Tammy's Tiny Tea Time).

(Via SHH)

Leggi tutto...

Disney non rinnoverà l'accordo con Netflix per i film Marvel e Star Wars

  • Pubblicato in Screen

Come vi abbiamo riportato, Disney lancerà nel 2019 un servizio streaming tutto suo, sperandosi dunque da Netflix. La "grande N", a sua volta, aveva avviato una negoziazione per continuare ad avere in catalogo i titoli Marvel Studios e Lucasfilm. A quanto pare, però, il tentativo è andato a vuoto.

Da THR (via CBM), infatti, scopriamo che Bob Iger ha confermato che l'accordo con Netflix non sarà rinnovato e le proprietà Marvel e Lucasfilm si trasferiranno sulla nuova piattaforma. Iger ha anche rivelato che, oltre alla attuale biblioteca di film di Disney di quasi 500 film e 7.000 episodi televisivi, lo studio produrrà da quattro a cinque film originali e spettacoli televisivi (principalmente live-action) per il nuovo servizio streaming.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.