Menu

 

 

 

np6-6-28

Gennaro Costanzo

Gennaro Costanzo

Follow me on Twitter

URL del sito web:

Marvel: chiuse Poe Dameron, X-Men Gold e Blue, annunciata Mr. and Mrs. X

Tempo di chiusure e nuove serie per la Marvel, specialmente in ambito mutante. Partiamo, però, dall'universo di Star Wars. È stata, infatti, annunciata la chiusura di Star Wars: Poe Dameron, di Charles Soule e Angel Unzueta, col numero 31 in uscita a settembre.

Riguardo agli X-Men, sempre a settembre chiuderanno sia X-Men Gold di Marc Guggenheim e Pere Perez che X-Men Blue di Cullen Bunn e Marcus To, entrambe col numero 36.

Terminate le chiusure, troviamo anche una novità. Dopo il matrimonio fra Kitty Pryde e Colosso, è stata annunciata infatti Mr. and Mrs. X di Kelly Thompson e Oscar Bazaldua. Tuttavia, la serie avrà per protagonista non i due mutanti sopracitati ma Rogue e Gambit. Infatti (SPOILER): al matrimonio di Kitty Pride e Colosso anche Rogue e Gambit hanno deciso di sposarsi, la nuova serie dunque seguirà le loro avventure da coniugati. Mr. and Mrs. X partirà già a luglio.

In arrivo il film di Kraken di Emiliano Pagani e Bruno Cannucciari

È stato annunciato che Kraken, il fumetto edito da Tunué scritto da Emiliano Pagani e disegnato da Bruno Cannucciari, è stato opzionato per il cinema dalla Draka Production di Corrado Azzollin. Di seguito tutti l'annuncio ufficiale.

"La Draka Production, del produttore Corrado Azzollini, si è assicurata i diritti di trasposizione cinematografica del graphic novel Kraken, edito da Tunué, vincitore del primo premio ex aequo come Miglior libro di scuola italiana al Concorso Romics dei Libri a Fumetti nel 2018. L'opera, un successo anche all'estero – di prossima pubblicazione in Francia e Polonia -, è di due grandi protagonisti del fumetto italiano: Emiliano Pagani (Don Zauker, X-Nerd – Eroi di pace, Nirvana, Slobo e Golem) e Bruno Cannucciari (Franco&Bruno, Lupo Alberto). La Draka è stata assistita dall'avv. Christian Collovà di LegalInternational."

Qui trovate la nostra recensione di Kraken, mentre di seguito potete leggere la sinossi del volume diffusa dall'editore.

"Siamo a Selalgues, un piccolo paesino sulla costa settentrionale della Francia, dove il cielo è plumbeo, i gabbiani vorticano al passaggio dei pescherecci e la comunità, piegata dalla penuria e dal logorio esistenziale, trova rifugio nel pregiudizio e nella superstizione. A farne le spese è soprattutto Damien, un ragazzino difficile, deciso a trovare e uccidere il Kraken, la creatura marina che crede responsabile della morte del padre e del fratello. La sua voce, però, resta inascoltata: Damien, infatti, è stato testimone delle peggiori tragedie avvenute in paese ed è stato l'unico a uscirne illeso. Che sia lui, in vero, il mostro portatore di sventura?"

Spider-Man: Blu, recensione: quella romantica nostalgia dell'epoca d'oro

MMAHC002ISBN 0

Dopo l’ottimo Daredevil: Yellow, il duo composto da Jeph Loeb e Tim Sale inizia a lavorare sul secondo capitolo della tetralogia del colore con protagonista l’eroe Marvel più popolare: Spider-Man. Il racconto, dunque, si tinge di tonalità blu, ovvero il colore della nostalgia. Nonostante Loeb e Sale abbiano sempre utilizzato questo sentimento all'interno delle loro storie, sia come sottofondo narrativo che come leva per conquistare il lettore, in questo caso il suo utilizzo è fondante e primario.

La storia vede Peter - nel presente - registrare un messaggio vocale alla sua amata Gwen Stacy, la ragazza di cui si innamorò da giovane e che morì a causa di Goblin, ovvero Norman Osborn, padre del suo migliore amico Harry. Un senso di colpa mai andato via, dovuto anche a un salvataggio imperfetto, quello visto nel Amazing Spider-Man 121 del 1973 che segnò un momento importante per i comics di supereroi. Ma non è quell’evento su cui si concentrano i due artisti del volume. Loeb e Sale, infatti, ambientano la storia molto prima, quando fra i due giovani stava per sbocciare l’amore.

spidermanblue-1

La storia si svolge cronologicamente in un momento molto particolare per il personaggio, ovvero quando avvenne il passaggio di consegne fra Steve Ditko e John Romita Sr. Ditko aveva abbandonato la testata per contrasti con Stan Lee, in particolare a causa di un disaccordo dovuto all’identità di Goblin. Senza l’influenza dell’altro creatore del personaggio, Lee cambiò anche il mood della serie rendendola più solare e introducendo un cambiamento caratteriale per Peter Parker fondamentale: da chiuso e spigoloso ad aperto e vivace. Non solo, Peter era al centro di un triangolo amoroso fra la bionda Gwen e un'esplosiva new entry, ovvero la rossa Mary-Jane.

spidermanblue-2

Loeb e Sale, dunque, ci riportano a quella che viene comunemente definita "l’epoca d’oro" del personaggio, rinarrando eventi di albi celebri per ogni appassionato della saga. Da questo punto di vista, il lavoro di rielaborazione delle storie passate è meno rivoluzionario rispetto, ad esempio, a quanto fatto con Daredevil: Yellow visto che le prime storie di Matt Murdock non possono certo definirsi dei capisaldi . In questo caso, dunque, la rinarrazione di un periodo storico non dista così tanto da quello che era il mood delle storie originali. Tuttavia, sbaglia chi pensa che il loro lavoro sia stato facilitato dal pescare da un periodo così amato, il rischio di non essere all'altezza delle aspettative è alto. Ma non è questo il caso. La qualità artistica del progetto è alta e Spider-Man: Blu è una storia riuscita ed evocativa, capace di emozionare sia i lettori di vecchia data che quelli nuovi. Loeb non scade mai nel banale o nel retorico e l’atmosfera che si respira coniuga classico e moderno alla perfezione.

spidermanblue-3

Tim Sale, dal canto suo, propone un riuscito mix fra lo stile di Romita Sr. e quello di Ditko. Se, infatti, il materiale di riferimento è quello di Romita, che conferisce ariosità alle tavole e un tratto più morbido che abbellisce le varie figure – non a caso l’artista proveniva dai racconti romantici -, i volti spigolosi, le espressioni e diversi dettagli di Sale non possono che rimandare allo stile di Ditko. Un compendio, dunque, perfetto.
Spider-Man: Blue torna disponibile in una nuova edizione Panini Comics che sta ristampando tutte le opere della tetralogia del colore. Oltre alla saga principale, il tomo contiene una ricca gallery on materiale extra e commenti degli autori.

Netflix rinnova Lucifer per una quarta stagione

Come vi avevamo riportato, la Fox ha cancellato la serie Lucifer dopo la sua terza stagione. Tuttavia, lo stesso attore protagonista Tom Ellis si era detto fiducioso di una quarta stagione con i fan che hanno lanciato l'hastag #SaveLucifer, a cui lo stesso Neil Gaiman aveva aderito.
Ebbene, è di oggi la notizia che Netflix ha deciso di rinnovare la serie per una quarta stagione.

Lucifer, interpretato da Tom Ellis, è prodotta da Warner Bros. TV, DC Comics e Jerry Bruckheimer Television, ed è scritta da Tom Kapinos (Californication) e diretta da Len Wiseman. Kapinos e Wiseman sono i produttori esecutivi insieme a Jerry Bruckheimer, Jonathan Littman e Ildy Modrovich.
La trama del fumetto Vertigo di Mike Carey parla di Lucifer, signore degli Inferi fino a quando, annoiato dalla monotonia dell’Inferno, dà le dimissioni dal suo ruolo e abbandona il suo regno per trasferirsi a Los Angeles, dove aprirà un locale chiamato Lux.

Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.