Menu

 

 

 

np6-6-28

Art e Dossier dedica un numero a Disney e l'Arte e al fumetto

  • Pubblicato in News

La rivista Art e Dossier, pubblicata da Giunti Editore, dedica ampio spazio nel numero 349 di dicembre al fumetto e all'Arte Disney. All'interno della rivista, infatti, troviamo tre articoli dedicati al mondo del fumetto, il primo "STORIE A STRISCE. I mille volti di Manara" di Sergio Rossi, il secondo "STUDI E RISCOPERTE.1. Antonio Rubino a Olgiate Olona. Per ogni bambino un'isola che non c'è" di Alessandro Sgueglia e, infine, "STUDI E RISCOPERTE.3. Fumetti e poesie visive nel Medioevo Comics e dintorni: una famiglia allargata?" di Mauro Zanchi.

La parte più corposa, però, è rappresentata dal Dossier "Disney e l'arte" di Marco Bussagli, di cui vi riportiamo la descrizione:

"Quel che appare solo un gioco per bambini (e certamente in gran parte lo è), il mondo di cartoni animati, fumetti, personaggi creato da Walt Disney (Chicago 1901 - Burbank 1966), rivela  in realtà un profondo legame con le arti visive e la tradizione pittorica occidentale. Punto di partenza della creatività disneyana  è il vasto repertorio fiabesco europeo, con il suo patrimonio di illustrazioni. Il dossier rintraccia modelli di ispirazione in Dalí, nei preraffaelliti, in Escher e molti altri. Ma lo sviluppo stesso di quel mondo visivo ha una sua coerenza interna, risponde ai meccanismi di ogni ambito artistico e contribuisce ad aggiungere un nuovo linguaggio, decisamente popolare, al panorama delle arti contemporanee; uno dei più vicini, forse, alla sfera della quotidianità e alla letteratura di evasione.""

Di seguito la cover del dossier mentre, nella gallery in basso, trovate la cover della rivista.

DQxciNBVwAA1eg

Leggi tutto...

50 anni fa ci lasciava Walt Disney

  • Pubblicato in Focus

Il 15 dicembre 1966 moriva a Burbank (Los Angeles) all'età di 65 anni, Walt Disney.

Nato a Chicago, il 5 dicembre 1901, Walter Elias Disney è stato sicuramente uno dei creativi più ammirati e influenti del '900 e ha dato vita a un impero che continua a espandersi ancora oggi anno dopo anno. Disney inizia a lavorare nel mondo dell'animazione nei primi anni '20 con il collega e socio Ub Iwerks, ottenendo i primi successi con le Alice Comedies e Oswald The Lucky Rabbit. Ma è con la nascita di Mickey Mouse nel 1928 che avviene la svolta, consacrata con il trionfo di Biancaneve e i sette nani nel 1937. Disney realizzò il primo cartoon sonoro, il primo a colori e il primo lungometraggio animato, dominando all'epoca senza rivali nel settore. Successivamente, continuò ad essere il motore della sua azienda che si espandeva in ogni campo (dai fumetti, ai parchi tematici a ogni tipo di prodotto dato in licenza). L'ultimo lungometraggio a cui diede il suo apporto fu Il Libro della Giungla (1967).

Nella sua carriera Disney ha ricevuto 59 candidature all'Oscar (record ancora in atto), vincendone 22 più 4 alla carriera. In Italia gli fu assegnato il David di Donatello come miglior produttore straniero per Lilli e il vagabondo.

Vogliamo ricordare Walt Disney, a 50 anni dalla sua scomparsa, con una delle sue tante apparizioni televisive per la serie Disneyland:

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.