Menu

 

 

 

IllustrART: il fibrato pastello e le silhouette acriliche della 3am

  • Pubblicato in Focus

Nuova puntata di IllustrART, questa volta dedicata ad una giovane illustratrice, fumettista e grafica italiana, Margherita Tramutoli in arte La 3am, da diversi anni sulla scena nostrana con un grande numero di pubblicazioni alle spalle, prevalentemente per case editrici indipendenti e in collaborazioni con altri artisti come per Passenger Press o Squame.

Nata a Potenza nel 1984 e attualmente residente a Livorno, laureata in Relazioni Internazionali e diplomata in Fumetto e Colorazione Digitale, lavora da tempo per la cooperazione internazionale, per ONG e Unesco in particolare, oltre ad aver realizzato storie per diverse antologie pubblicate da Cortocomix, NPE, Edizioni Erasmo, Elliott, Officine Libra, Licaoni Production e le già citate Passenger e Squame. Per Barta Edizioni ha realizzato le tavole di una storia a fumetti scritta da Tuono Pettinato per l'antologia Bandierine - Tutta una storia di Resistenze. Nel corso della sua carriera ha lavorato anche per l'animazione e realizzato copertine per numerosi romanzi. All'Arf! è stato presentato in anteprima il suo primo libro per Kleiner Flug, basato su Il Libro della Giungla.

tram1

E sono proprio le numerose illustrazioni postate in rete relative a quest'ultimo progetto che ci hanno folgorato, ed è da qui che vogliamo partire per parlarvi dello stile mutevole e splendidamente unico di questa illustratrice.
La padronanza di diverse tecniche artistiche è evidente, ma è soprattutto con pastelli e acrilici che emerge l'unicità e la forza dei suoi lavori. Con i primi le figure prendono vita con nervature di pigmenti colorati, un fibrato agile e liquido, con solchi che marcano l'esistenza di quelle forme incredibili, quasi aliene, senza mai trasmettere un senso di tecnicismo o di freddezza. Ne emerge anzi un calore fluido, di grande impatto visivo ed emotivo, rafforzato da un gusto eccezionale per la composizione dell'illustrazione, sempre ragionata e meticolosamente studiata, oltre che notevolmente originale ed entusiasmante, che viene ancora di più esaltato nella produzione ad acrilico, in cui lavora spesso e volentieri di silhouette. Esempi lampanti di entrambe le categorie sono i seguenti, ma se ne potrebbero trovare tantissimi altri, alcuni dei quali nella nostra gallery in basso.

 

tram2

Creazioni che giocano tra primi e secondi piani unicamente variando i contrasti cromatici, reinventando le ombre con colori spesso folli e irrealistici ma non per questo stonati. Non c'è nulla fuori posto, tutto trova la sua collocazione naturale senza forzature. La 3am rinuncia ad un realismo d'immagine per creare forme nuove ed essenziali, icastiche, sottraendo invece di aggiungere, riducendo gli spigoli, le intersezioni delle linee, condensando il tratto per creare un'omogeneità spinta ed astratta, infondendo una dolcezza innaturale e per questo sublime.

Nella gallery in basso trovate lavori realizzati con entrambe le tecniche, che dimostrano in maniera lampante quanto qualunque mezzo si pieghi, dopo un periodo di studio e dedizione atti a padroneggiarlo, all'innata eccellenza artistica della 3am.
Potete seguire i lavori dell'artista sul suo sito ufficiale, sulla sua pagina Facebook, su Instagram, in cui trovate anche moltissime altre illustrazioni non a pastello, o guardare alcuni vecchi lavori sull'ormai dismesso blog.

Leggi tutto...

IllustrART: l'acquerello etereo di Jade "ELK64" Mosch

  • Pubblicato in Focus

Torna dopo diverso tempo la nostra rubrica dedicata all'illustrazione IllustrArt e lo fa in grande stile, con una puntata dedicata ad alla giovane artista svizzera Jade Mosch in arte ELK64, di cui potreste aver già sentito parlare proprio nei nostri articoli, avendo realizzato una splendida breve storia a fumetti per l'antologia Grimorio di Attaccapanni Press.

Conclusa la formazione alla scuola d'arte e comunicazione di Losanna Eracom, continua a studiare illustrazione e a produrre piccoli capolavori artistici, sia con tecnica tradizionale che in digitale. Forma insieme all'artista megu il collettivo Matryoshka. Attualmente ha all'attivo non molte pubblicazioni e tra queste segnaliamo sicuramente le illustrazioni realizzate per il gioco da tavolo Kanagawa e il suo artbook Bestiae ab Aquis, oltre appunto alla già citata storia su Grimorio, di cui trovate una tavola qui di seguito.

b399a188783a9fb05c564e6382baccf1 original

I suoi lavori, di cui trovate una selezione nella gallery qui in basso, sono contraddistinti da una delicatezza visiva impareggiabile. Gli eterei acquerelli da lei magistralmente padroneggiati, impalpabili e mistici, vengono adoperati per dar colore e definire forme liquide, disposte in composizioni fluide, morbide ed affascinanti. Lo studio della palette cromatica, degli accostamenti di tinte pastello sensazionali, delle texture e dei motivi decorativi è visivamente quanto tecnicamente eccelso. I mondi e le creature fantastiche che riesce ad evocare, spesso personali rappresentazioni della fauna boschiva, sono impressionanti: l'artista dimostra una grande capacità di realizzazione sia di artwork molto essenziali, persino stilizzati, spesso ad acquerello e con forti influenze giapponesi, che di lavori finemente cesellati, ricchi di decorazioni e dettagli quasi maniacali, mantenendo sempre grande eleganza, come potete vedere nei due esempi che vi presentiamo qui sotto.

aaafesves

tumblr ofxl44vHQg1rog8mro1 500
Potete seguire l'artista su Deviant Art, sulla pagina Facebook, su Tumblr oppure potete acquistare dei lavori ufficiali su Society6 o sullo store personale.

Leggi tutto...

IllustrART: l'eleganza artistica di Fabio Mancini

  • Pubblicato in Focus

Nuova puntata di IllustrART questa volta dedicata ad un giovane ed eccellente illustratore italiano, Fabio Mancini, di cui in passato abbiamo già avuto il piacere di presentare in esclusiva una meravigliosa illustrazione, realizzata per l'antologia Grimorio pubblicata nel 2016 dalla novella casa editrice indipendente Attaccapanni Press, e che per l'occasione vi riportiamo qui sotto in forma completa.

fm

Dopo aver frequentato la Scuola Internazionale di Comics a Roma, ha lavorato due anni per lo studio di animazione Musicartoon, per poi abbandonare il settore per dedicarsi esclusivamente all'illustrazione. Nel 2015 escono due volumi editi da Eli La Spiga Edizioni con le sue illustrazioni e si occupa dell'elaborazione di pattern per tessuti per The Color Soup. Nel 2016 cura il comparto artistico di Alice nel paese delle Meraviglie e de Il libro della Giungla per DeAgostini, lavorando anche su The Little Prince per Chengdu Chaoyouai Education Technology. Dopo aver partecipato alla mostra Once Upon a Time in Russia, e aver contribuito a Grimorio, quest'anno parteciperà anche a Melagrana, prossimo progetto di Attaccapanni Press, e curerà anche le illustrazioni di diversi volumi editi per il mercato asiatico oltre che italiano.

Come sempre, in fondo all'articolo trovate una gallery con i lavori più recenti, e questa volta, grazie alla gentile concessione dell'artista, possiamo mostrarvi anche alcune illustrazioni non ancora reperibili in rete. Come potete osservare dai suoi lavori, l'eleganza compositiva, la compostezza e la finezza emergono vigorosamente, catalizzando l'attenzione dello spettatore che si trova attratto da una sorta di pulsione scopica: un fascino visivamente magnetico e davvero raro, che rende Mancini uno dei giovani artisti più interessanti del panorama italiano. La forza artistica risiede nella sua abilità compositiva che gli permette di strutturare delle illustrazioni complete di altissimo livello, oltre che nel suo stile fluido e morbido, privo di soluzioni di continuità, e nelle deliziose palette cromatiche adottate: la cura dei dettagli, la gestione dello spazio, la fusione omogenea dei diversi componenti, gli accostamenti cromatici, nascono da uno studio e da una pianificazione consistenti, che tuttavia non emergono per nulla nel prodotto finale. Non troviamo stress e tensioni d'impostazione residui nel prodotto finito, quasi come se non ce ne fosse stato bisogno in fase di progettazione. L'atmosfera risultante quindi permette di godersi appieno il senso di semplicità e grande armonia pacificante che sprigionano le sue illustrazioni: carezze artistiche data la loro fenomenale dolcezza.

Vi consigliamo caldamente di seguire l'artista sul suo sito ufficiale, sulla sua pagina artistica di Facebook e su Behance, mentre potete acquistare alcune delle sue produzioni su RedBubble o su Society6.

Leggi tutto...

IllustrART: compenetrazioni surreali e fusioni di stile nelle opere di Simon Prades

  • Pubblicato in Focus

Torna la nostra rubrica IllustrART con la prima puntata del 2017, in cui celebriamo un artista eccezionale, Simon Prades, che con i suoi lavori incanta l'osservatore con scelte stilistiche e compositive incredibilmente affascinanti.

Classe 1985, Prades è un talentuoso illustratore di fama mondiale per metà spagnolo e per metà tedesco, che ha lavorato per clienti nel campo dell'editoria, della pubblicità e della cinematografia, per nomi di grande rilevanza come The New York Times, The New Yorker, Penguin Random House, Rolling Stone, Nature, Bloomberg, Nike, Sony Playstation, Ubisoft e moltissimi altri. Ricca anche la produzione di volti, ritratti espressivi e suggestivi anche di persone famose, per via delle numerose illustrazioni realizzate per famose testate giornalistiche internazionali.

I suoi lavori sono profondamente surreali, strutturati in maniera del tutto non convenzionale, con compenetrazione di corpi e stili differenti, amalgamati con grande attenzione per stupire e catturare l'attenzione. Tripudio di immaginazione eclettica, la sua produzione artistica è spesso follia impasticcata che crea correlazioni inusuali tra soggetti che apparentemente tendiamo a considerare scollegati, ma che trovano un'unione alla luce di queste illustrazioni, o fondono aspetti diversi della medesima tematica creando composti originalissimi e, a volte, virtuosistici.

Potete seguire l'artista su Behance e sul sito ufficiale. Di seguito trovate una ricca gallery dei suoi lavori.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.